Editoriale

Non solo sport. Van der Leyen a Bebe: ‘ Sei un simbolo!’. Champions: ride la Signora, frignano le milanesi.

Non solo sport. Van der Leyen a Bebe: ‘ Sei un simbolo!’. Champions: ride la Signora, frignano le milanesi.

La Signora risorge a Malmoe ( o-3) e la Dea si valere in quell'ostico campo del Villareal ( 2-2). Nel girone della squadra del Gasp ha (ri)debuttato il (ri) entrante Cr7, che nel mai fatale campo dello Young Boys s'è fatto mettere sotto ( 2-1) dopo avere assaporato l'illusione che bastasse far scendere sul verde prato elvetico il loro portafortuna per levar le castagne dal fuoco già alla prima del primo turno di Champions. Purtroppo, come già appurato in quest'ultimo triennio presso la Signora, i gol di Cr7, pur benedetti che siano, di castagne al fuoco non ne tolgono più di tanto. Ora allo United dovranno rimboccarsi le maniche sul serio, perchè la buona Dea di lasciar strada libera ai miliardari anglofoni , Cr7 o non Cr7 in campo, non ne ha proprio l'intenzione. Sprofonda il Barca, che con sceicchi e oligarchi liberi di stampar danari a piacimento più che a contenere debiti che altro può fare? Il Bayern, dell'eterno Lewa, per giunta, non ha avuto pietà ( 0-3). Comunque: tanti auguri, (sempre) grande Barca. Prossimi incontri ( 29 settembre) gruppi F-H-E: Atalanta-Young Boys, Juve-Chelsea, Benfica- Barcellona. Nella seconda serata del primo turno a far parlare sono state le milanesi. Il Milan per quell'andatura ' stracca' che lascia interdetti; l'Inter, per quei doni in serie e per i due cambi nel secondo tempo, che invece di portare forze fresche allo sbaraglio, ha stimolato il sor Carletto a tentare il colpaccio insperato. Perchè, fino a quel momento, se c'era una squadra che meritava il lauro, quella era la Beneamata, sprecona fino all'autolesionismo, con tutte quelle palle gol sparate addosso al portiere dei Blancos, suo malgrado, ringraziando, finito nella lista dei fenomeni. Come rimediare? Intanto smettendo l'orribile moda del frignare, al di qua e al di là delle nobili sponde calcistiche di Milano; eppoi, far vedere a cotanti interlocutori che il calcio, nel Belpaese, resta in mano a maestri e non a scolari. Prossimi incontri ( 28 settembre) gruppi C/D/E: Psg-Mancheters City, Milan-Atletico M, Ajax-Besiktas, Shakhtar-Inter, Bayern M.-Dinamo Kiev.Non s'esaurisce la bella stagione azzurra, che a forza di suonare inni sta creando problemi di udito non solo ai sudditi di Sua Maestà. Nel volley, infatti, campionato europeo maschile, i ragazzi del Fefe in men che non si dica da imberbi sono diventati adulti. Ora, dopo aver spazzato via ( 3-0) la Bismark tedesca, si preparano ad affrontare ( in semifinale) l'imbattibile Serbia. Imbattibile, si fa per dire, si sa, come quella al femminile della terribile Boskovic? S'accedono intanto le luci sul Festival dello sport, organizzato a Trento grazie alla 'rosea', dal 7 al 10 ottobre. Saranno presenti tanti miti dello sport. Passato e presente. Anzi, sarà questo un Festival soprattutto azzurro. Giusto tributo ad un movimento sportivo complesso, non sempre agevolato ( vedi la scarsità di impianti), spesso frutto dell'incredibile capacità di rinascere sulle proprie ceneri, ogni volta, in situazioni talvolta inimmaginabili, proprio come quell'Araba Fenice che ( da tempo ) deve aver messo il nido in qualche ( misterioso) anfratto del Belpaese. I ragazzi della bici si preparano alla settimana mondiale in Belgio. Von der Leyen, sempre più nel cuore ( non solo) degli Italiani, esalta Bebe Vio: ' Sei un simbolo''. Lei risponde: ' Sei una grande. La prossima volta ci facciamo una carbonara a Trastevere'.
1 giorno ago 0 Continua...
 
Rimini. Mense scolastiche. Da lunedì 20 un servizio per oltre 2000 pasti. Biologico, attento e ambientale.

Rimini. Mense scolastiche. Da lunedì 20 un servizio per oltre 2000 pasti. Biologico, attento e ambientale.

Tante le novità apportate per il rispetto delle normative sanitarie e comportamentali di contrasto al Covid 19. Su tutte, la scelta riminese di servire il pasto direttamente in classe, su un unico piatto di porcellana appositamente preparato per ospitare tutte le pietanze, invece della plastica. Un servizio più complesso e costoso, ma con alcune importanti annotazioni. Primo, il costo aggiuntivo non ricadrà sulle tasche delle famiglie ma sarà coperto dal comune di Rimini. Secondo, si tratta di risorse che avranno importanti ricadute occupazionali ed ambientali, in quanto prevede più personale impiegato per portare le pietanze direttamente in classe e per il lavoro di preparazione e pulizia, evitando il più possibile l’utilizzo della plastica. Nello specifico si tratta di una quindicina di assunzioni in più da parte delle ditte appaltatrici per svolgere il servizio nelle nostre scuole, e dell’aumento del monte orario a disposizione per svolgere le mansioni previste. La scelta di investire in lavoro e ambiente, piuttosto che in plastica, ha ovviamente ripercussioni sui costi del servizio mense. Costi che non incideranno sulle tasche delle famiglie, visto che rimane inalterata anche per quest’anno scolastico la retta scolastica.
RIMINI. Dopo quelle delle scuole materne (dove il servizio mensa è partito già il primo giorno di scuola) lunedì 20 sarà il turno, gradualmente, delle mense scolastiche delle scuole elementari...
2 giorni ago 0 Continua...
  • Rimini. Prima campanella per gli asili e le materne comunali. Con le mense già aperte per 23 scuole.

    Rimini. Prima campanella per gli asili e le materne comunali. Con le mense già aperte per 23 scuole.

    La seconda novità di quest’anno è stata l’introduzione da parte del Governo dell’obbligatorietà del green pass, sia per il personale che per i genitori. Per quanto riguarda il personale non ci sono stati problemi, confermando ciò che gli uffici del comune di Rimini avevano già verificato per tempo, ovvero la piena adesione del proprio personale alle normative nazionali. Questa mattina il personale scolastico verificato ha verificato anche la posizione di quei i genitori (green pass, come previsto dalle normative) che, per assolvere alla fase di accompagnamento dei più piccoli nei primi giorni, devono entrare negli ambienti scolastici. È stata anche l’occasione per approfondire e spiegare ai genitori, nel dettaglio, le nuove normative. Anche in questo caso non ci sono particolari criticità da segnalare. La maggior parte, circa il 95% dei genitori, si è già presentato munito di green pass o esito del tampone. Alcuni genitori, pochi casi, non erano riusciti a scaricare o stampare il green pass ma, con l’aiuto del personale scolastico, o rivolgendosi alle farmacie, hanno risolto in pochi minuti la loro posizione. Solo pochissimi genitori (per non conoscenza delle norme, o incomprensione delle stesse), non sono risultati in regola con la necessaria documentazione.Sono più di 25 mila gli studenti riminesi che hanno iniziato il nuovo anno scolastico 2020/2021. Anche se ancora non sono state formalizzate tutte le iscrizioni, la maggior parte di questi, circa il 40%, siedono sui banchi delle scuole di secondo grado, il 27% su quelli delle scuole primarie, il 16% su quelli delle secondarie di primo grado, il 14% in quelli delle materne e il 3% nei nidi. Di materne e nidi comunali si hanno già i numeri ufficiali: 1.818, di cui 493 nei nidi comunali, più i 111 dell’Asp Valloni, e 1214 nelle materne comunali.
    set 13, 2021 0
  • Rimini. Viabilità urbana: sono quasi 8.100 le infrazioni immortalate nei primi sette mesi dell’anno.

    Rimini. Viabilità urbana: sono quasi 8.100 le infrazioni immortalate nei primi sette mesi dell’anno.

    Il maggior numero di infrazioni è stato rilevato dai due impianti presenti tra via Regina Margherita e via Catania, attivati in entrambe le direzioni nel gennaio del 2020: sono state 2.706 le infrazioni registrate, con un aumento del 33% per l’impianto installato in direzione nord e del 23% per quello in direzione sud. Intensa anche l’attività di monitoraggio dei due impianti presenti all’incrocio tra viale Principe Amedeo e via Perseo: al 31 luglio scorso sono stati 2.518 i passaggi col rosso ripresi dalle videocamere, con un aumento rispetto al 2020 del 55% in direzione monte e del 48% in direzione mare. Complessivamente i due incroci raccolgono i due terzi delle violazioni complessive rilevate dall’intera rete attiva sul territorio. Gli altri incroci sotto controllo automatizzato sono via Chiabrera -via Giangi-via Satta, Statale 72-via Gazzella; via Caduti di Marzabotto - via di Mezzo; via Siracusa -via Tommaso; via Beltramini - via Sacramora (quest’ultimo monitorato solo direzione mare).
    set 08, 2021 0
  • Rimini. Nuovo centro sportivo per il calcio di Corpolò. Lavori al campo basket del parco Marecchia.

    Rimini. Nuovo centro sportivo per il calcio di Corpolò. Lavori al campo basket del parco Marecchia.

    Il progetto rientra tra le opere di urbanizzazione di un piano particolareggiato che ha visto l’Amministrazione sostituirsi al privato inadempiente. Grazie alla riscossione della fidejussione e dopo aver gratuitamente riacquisito le aree, il Comune ha quindi avviato la progettazione per un centro per un investimento complessivo di oltre un milione di euro. Il centro sarà composto da un campo da calcio in erba naturale con misure regolamentari per le categorie dilettantistiche, dotato di irrigazione automatica e di illuminazione artificiale. È previsto inoltre un secondo campo più piccolo in terra battuta, oltre ad un blocco dedicato agli spogliatoi e un ulteriore blocco destinato a servizi igienici per il pubblico, che potrà seguire le partite dalle gradonate che fungeranno da tribuna sul lato lungo del campo da gioco principale. Al centro si accederà da via Benigno Zaccagnini per gli atleti e da via Baracchi per gli spettatori, dove sarà attrezzato un parcheggio. È inoltre prevista la realizzazione di un percorso ciclo pedonale di collegamento, parallelo a via Zaccagnini, per una maggiore fruibilità del centro sportivo anche per chi si sposta a piedi o in bici. Il progetto è completato dalla sistemazione delle aree verdi che circondano i campi da gioco, che saranno illuminate, così come il parcheggio.
    set 07, 2021 0
Cesena. Avanti c’è spazio. Il futuro della Portaccia di Sant’Agostino e della ex elementare di Diegaro.

Cesena. Avanti c’è spazio. Il futuro della Portaccia di Sant’Agostino e della ex elementare di Diegaro.

Sono sette le proposte presentate dai cesenati relative al riuso temporaneo dei due immobili messi a disposizione dall’Amministrazione comunale: la Portaccia di Sant’Agostino, nel quartiere Centro urbano, e l’ex scuola elementare di Diegaro. Gli esiti della Manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune il 13 luglio scorso sono stati resi noti venerdì 10 settembre.Il percorso di co-progettazione che rappresenta una grande innovazione per il comune di Cesena e un nuovo approccio alla rigenerazione urbana, avrà una durata di circa due mesi, nel corso dei quali si costruiranno in maniera collettiva servizi finalizzati alla riattivazione degli spazi, in un lavoro sperimentale e di stretta collaborazione fra proponenti e Pubblica amministrazione. Il progetto 'Avanti, c’è spazio', promosso dal della regione Emilia Romagna e in collaborazione con KCity (Mi) e Planimetrie culturali (Bo), ha l’obiettivo di dare vita a due luoghi di condivisione di progettualità, di ascolto di nuovi bisogni sociali, di coinvolgimento delle comunità locali, di inclusione e apertura, di collaborazione, che costituiscano un presidio stabile per la città, anche attraverso usi giornalieri e continuativi, e punto di riferimento per i quartieri.
CESENA. Un ulteriore step superato per ‘Avanti, c’è spazio‘. Sono sette le proposte presentate dai cesenati relative al riuso temporaneo dei due immobili messi a disposizione dall’Amministrazione comunale: la Portaccia...
3 giorni ago 0 Continua...
  • Cesena. Inaugurato il Conad di via Gaspare Finali. Tante novità in pescheria, macelleria e gastronomia.

    Cesena. Inaugurato il Conad di via Gaspare Finali. Tante novità in pescheria, macelleria e gastronomia.

    Il negozio ha una superficie di vendita di poco meno di 450 metri quadri e dà lavoro a 19 persone. Tante le novità introdotte, tra le quali spicca la nuova pescheria con fornitura di pesce fresco tutti i giorni e modalità di vendita in libero servizio. Tra i punti di forza la macelleria con banco servito, le casse veloci, il ricco assortimento di gastronomia calda e fredda e l'ampia offerta dei prodotti a marchio Conad. Completano il quadro la tradizionale attenzione alle referenze del territorio romagnolo e la cura dei prodotti freschi che caratterizza il marchio Conad. Gli orari di apertura sono dal lunedì al sabato dalle 7 alle 20,30; la domenica dalle 8,00 alle 13,00.
    set 10, 2021 0
  • Cesena. Lavori sul viadotto ‘Kennedy’ e modifiche al trasporto pubblico. Parte il nuovo anno scolastico.

    Cesena. Lavori sul viadotto ‘Kennedy’ e modifiche al trasporto pubblico. Parte il nuovo anno scolastico.

    Nella giornata di lunedì 30 agosto consegnate in cantiere le prime travi in acciaio che a partire da lunedì 6 settembre saranno posizionate. Secondo quanto previsto dalla ditta esecutrice dei lavori, il programma è di montare 1 campata a settimana, per un totale complessivo di 7. In contemporanea, verranno eseguite le lavorazioni sulle nuove campate (getti solette, impermeabilizzazione dei marciapiedi, posizionamento del guard rail e recinzioni) e le opere di ripristino del calcestruzzo ammalorato, fino a raggiungere il completamento definitivo dell’infrastruttura previsto per dicembre. I ritardi riscontrati sono dovuti, da una parte, alla difficoltà di approvvigionamento e al contestuale aumento del costo delle materie prime, che ha di fatto rallentato la consegna dell’acciaio necessario per la realizzazione delle travi, e dall’altra, alla presenza di piccole discrepanze dimensionali (non prevedibili) degli appoggi, che hanno comportato la ridefinizione dei disegni esecutivi delle sette campate. Lo scorso aprile, con la chiusura alla circolazione di questa importante arteria urbana, il traffico è stato deviato sulle vie Cavalcavia e Spadolini, all’altezza del sottopasso dello Stadio, ed è stato istituito un doppio senso di marcia su via Plauto, viale Abruzzi e via Baracca. Inoltre, con l’obiettivo di ridurre al minimo i disagi alla viabilità in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico, con particolare riferimento agli spostamenti degli studenti e delle loro famiglie, programmate alcune modifiche al Trasporto pubblico locale.
    set 02, 2021 0
  • Cesena. Cantiere ‘Tre piazze’, rimosso il mosaico di età imperiale. Lavori ora spostati in piazza Bufalini.

    Cesena. Cantiere ‘Tre piazze’, rimosso il mosaico di età imperiale. Lavori ora spostati in piazza Bufalini.

    Nello specifico, nel corso di una mattinata, i professionisti del Gruppo mosaicisti Ravenna, insieme a Tecne Srl, con la supervisione della direzione scientifica della Soprintendenza di Ravenna e della dottoressa Romina Pirraglia, hanno proceduto con il distaccamento del mosaico ( lungo 1.75 metri e largo1 metro circa) rinvenuto, nel corso dei lavori, al centro della Piazza, sul lato di Palazzo del Ridotto. Il tessellato (mosaico), che si trova a 2 metri di profondità (circa), è collocato al di fuori del nucleo originario delle cantine di Palazzo Almerici, e risalirebbe all’epoca imperiale. Si tratta di una pavimentazione bianca che presenta, sul lato, un cordolino perimetrale, e sullo strato inferiore vernice nera di epoca tardo repubblicana. Nella stessa mattinata gli archeologi hanno proceduto alla pulitura, al consolidamento dello stesso, avvolto in una tarlatana (tessuto di cotone rinforzato), e al relativo distacco. Questa fase dei lavori è stata raggiunta dopo aver effettuato tutti i rilievi necessari documentati anche fotograficamente. Il mosaico è stato trasferito nel deposito archeologico di San Domenico. Si procederà ora con la fase dello studio.
    ago 24, 2021 0
Forlì. Mostra: ‘Alla scoperta di Dante’. Con il ‘patrimonio’ sul Poeta ‘raccolto’ alla biblioteca ‘Saffi’.

Forlì. Mostra: ‘Alla scoperta di Dante’. Con il ‘patrimonio’ sul Poeta ‘raccolto’ alla biblioteca ‘Saffi’.

Il patrimonio dantesco alla biblioteca Aurelio Saffi di Forlì' dal 18 settembre al 18 dicembre 2021 presso la sede di palazzo Romagnoli. Alla Biblioteca comunale di Forlì esiste una vera e propria sezione dedicata al sommo poeta, costituita da oltre 1600 volumi. Il percorso espositivo allestito a palazzo Romagnoli rappresenta una piccola parte di questo ingente patrimonio, ma i documenti scelti sono tra i più antichi e rari conservati nella Biblioteca forlivese. La mostra fa parte di un programma di valorizzazione regionale organizzato dal servizio Patrimonio culturale della regione Emilia- Romagna in collaborazione con la Società dantesca italiana che hanno ideato un percorso espositivo diffuso, affinché ciascuna sede di conservazione libraria diventi teatro illustrativo del patrimonio. Sono complessivamente 14 le mostre allestite in Emilia Romagna aventi come fil rouge lo studio della tradizione, della ricezione e dei contesti danteschi fino all'Umanesimo. Il catalogo della mostra sarà unico (pubblicato da Silvana editoriale) e accompagnerà l'itinerario culturale con saggi introduttivi a firma di competenti studiosi ed esperti del patrimonio librario.
FORLI’. In occasione del VII centenario della morte di Dante, la biblioteca Aurelio Saffi, in collaborazione con i Musei civici di Forlì, intende valorizzare e far conoscere il proprio patrimonio dantesco tramite la mostra ‘Alla scoperta...
2 giorni ago 0 Continua...
  • Forlì. Scuola d’infanzia comunale ‘Quadrifoglio’. Le prime lezioni di musica con l’istituto ‘ A.Masini’.

    Forlì. Scuola d’infanzia comunale ‘Quadrifoglio’. Le prime lezioni di musica con l’istituto ‘ A.Masini’.

    Il progetto punta alla costruzione di un contesto che permetta di fare evolvere l'esperienza infantile attraverso proposte significative per i bambini e si inserisce a pieno titolo nell'ambito dei campi di esperienza previsti dalla normativa nazionale, che si concretizzano in proposte e percorsi che stimolano, accompagnano e sostengono gli apprendimenti dei minori. Scoprendo e interagendo con il paesaggio sonoro, i bambini sviluppano capacità cognitive e relazionali molto importanti, imparando a percepire, ascoltare, ricercare e discriminare i suoni all’interno di contesti di apprendimento nuovi e significativi. Attraverso questo percorso educativo, l'Amministrazione comunale intende non solo avviare i bambini e le bambine al grande universo musicale, bensì contribuire con efficacia alla loro formazione e alla loro crescita globale, utilizzando l'esperienza musicale come mezzo principe e facilitatore di uno sviluppo armonioso e fisiologico, all’interno di un contesto di apprendimento, non solo musicale. La sperimentazione è partita in questi giorni, con l'avvio dell'anno scolastico 2021/2002, con l'obiettivo di arrivare, nell'arco di un triennio, a interessare tutte le sezioni nello sviluppo di un progetto coerente e condiviso attraverso una programmazione delle attività che sarà definita annualmente. I primi ad essere coinvolti sono proprio i più piccolini, bambini e bambine di 3 anni.
    set 01, 2021 0
  • Forlì. Nuovo progetto Ior. Quattro pazienti oncologici ‘insuperabili’ alla conquista della via Francigena.

    Forlì. Nuovo progetto Ior. Quattro pazienti oncologici ‘insuperabili’ alla conquista della via Francigena.

    Saranno 137 i km da percorrere a piedi in sei giorni, immersi nella suggestiva cornice del tratto toscano della via Francigena, con partenza da Lucca e arrivo a Siena. A raccogliere la sfida di questa avventura quattro pazienti oncologiche romagnole: Monica Giunta, di Riccione; Ilenia Marinelli, residente a Verucchio; Antonella Donati e Annalisa Ghetti, entrambe originarie di Faenza. Insieme riceveranno il testimone dal gruppo che le precede il 25 agosto a Lucca, per poi consegnarlo nelle mani delle persone che dovranno continuare il viaggio il 30 agosto a Siena. 137 km di infinita bellezza tra due dei capoluoghi più belli della Toscana, risalendo lo splendido borgo arroccato di San Miniato, attraversando le torri di San Gimignano e ammirando la maestosa fortificazione di Monteriggioni. Il tutto per perseguire la causa del 'movimento utile', corretto e supervisionato, quale mezzo per prevenire e rallentare i sintomi di numerose patologie, come supporto psicologico insostituibile in persone con diversi gradi di fragilità e, perché no, come esempio anche per le persone sane, spesso imprigionate in stili di vita troppo sedentari.
    ago 20, 2021 0
  • Forlì. Il 4 e 5 settembre tutti  in piazza Saffi per la Grande festa del liscio. Con qualche piacevole sorpresa.

    Forlì. Il 4 e 5 settembre tutti in piazza Saffi per la Grande festa del liscio. Con qualche piacevole sorpresa.

    Durante la due giorni che prevede sabato 4 settembre l'apertura con le grandi orchestre di Roberta Cappelletti e La storia di Romagna con ospiti come Moreno Il Biondo degli Extraliscio e Alessia Dal Cielo, Mirco Gramellini e Martina Ricci, Renzo & Luana, tra gli altri, con l'apertura dedicata al libro di Mario Russomanno su Secondo Casadei e con la web serie tv sempre dedicata al grande maestro, domenica 5 settembre a partire dalle 17 ci sarà modo di ascoltare due progetti tutti Made in Forli dedicati al maestro Secondo Casadei e al mondo del liscio realizzati per l'occasione. Cosi domenica 5 settembre dopo l'apertura della Banda di Civitella e Cusercoli con tanto di majorettes e st-ciucaren, insieme al pianista Vittorio Bonetti con lo scrittore Cristiano Cavina con Made in Romagna e con il grande Andrea Mingardi che concluderà la serata del 5 settembre , al centro ci saranno l'Orkestra Pazzesca, un progetto inedito e imperdibile Made in Forli, e il progetto di Cosascuola Music Academy che presenta Cosafolk, un' orchestra di giovani allievi e docenti forlivesi su un'idea di Luca Medri coordinata dal maestro e fisarmonicista Giordano Giannarelli.
    ago 16, 2021 0
Lugo. XXII ‘Rombi di passione’. Tanti gli appuntamenti nei weekend di settembre a tema motoristico

Lugo. XXII ‘Rombi di passione’. Tanti gli appuntamenti nei weekend di settembre a tema motoristico

Il 18 settembre alle 16:30 presso i locali della Rocca estense sarà inaugurata la mostra legata al centenario della Moto Guzzi e del suo pilota lughese Sante Geminiani, morto in un incidente durante le prove del GP dell’Ulster a Belfast il 15 agosto del 1951 alla guida della sua Guzzi ufficiale. La mostra sarà ricca di incontri e conferenze e terminerà il 26 settembre. Domenica 19 settembre dalle 9 alle 12 ci sarà il passaggio nel centro di Lugo del Trofeo Nuvolari, il raduno internazionale di auto d’epoca, che sfilerà per via Baracca omaggiando la storia del Cavallino che unisce Lugo al mondo dei motori, con controllo orario in piazza Baracca e sosta davanti al museo Baracca. Lunedì 20 e venerdì 24 settembre presso la sala Baracca e il Salone estense icone e personaggi che hanno fatto la storia della Moto Guzzi interverranno con storie e aneddoti riguardanti la Scuderia. Sabato 25 settembre per l’XI Motoraduno, ritrovo in piazza alle 14 e partenza per Forlimpopoli per visita alla collezione Guzzi Brunelli, con rientro a Lugo per un aperitivo al bar Timiama. Infine domenica 26 settembre, in occasione della Giornata nazionale dell’auto e moto d’epoca celebrata dall’ASI (Automobilclub storico italiano), il club Velocifero di Rimini e il CRAME di Imola organizzano un raduno di moto d’epoca.
LUGO. Sabato 18 settembre a Lugo al via un mese ricco di appuntamenti legati al mondo dei motori, organizzati dal comune di Lugo in collaborazione con il consorzio inBASSAROMAGNA, in...
3 ore ago 0 Continua...
  • Ravenna. Sulla via Mentana gli stendardi dedicati a Dante. Tele di inizio ’900 coloreranno il centro.

    Ravenna. Sulla via Mentana gli stendardi dedicati a Dante. Tele di inizio ’900 coloreranno il centro.

    La strada del centro storico ravennate alle spalle della Residenza comunale, già nel passato è stata teatro di iniziative di arredo urbano degne di nota, questa volta ha scelto di rendere onore al Sommo Poeta con un allestimento dal sapore e dalla prospettiva che si lega alla storia e alla cultura. Già da qualche giorno sono stati installati lungo la strada una serie di stendardi danteschi, realizzati dalla stamperia storica Pascucci di Gambettola, che proprio in via Mentana ha un punto vendita. E nel rispetto della tradizione, per realizzare gli stendardi è stato utilizzato proprio lo stampo originale del precedente centenario datato 1921, posto su tele anch’esse dello stesso periodo. L’idea si è realizzata, oltre che grazie all’intraprendenza dei commercianti della via, anche per il contributo del comitato Spasso in Ravenna attraverso 'C’Entro con Valore' uno dei progetti lanciati ad inizio estate per sostenere l’organizzazione ed il coordinamento degli esercenti attraverso i cosiddetti 'Microprogetti di via”. L’intera iniziativa sostenuta anche dal comune di Ravenna si è infine concretizzata con la collaborazione del coordinamento Ripensando Ravenna e l’intervento di CPL Concordia che ha provveduto all’allestimento.
    set 15, 2021 0
  • Cervia Milano Marittima. Al Musa la mostra sulle saline di Pirano curata dal museo del mare ‘S.Mašera’.

    Cervia Milano Marittima. Al Musa la mostra sulle saline di Pirano curata dal museo del mare ‘S.Mašera’.

    Nello scorso autunno-inverno MUSA ha esposto al museo 'Sergej Mašera'di Pirano pannelli fotografici con immagini e informazioni sulle saline cervesi, le tradizioni legate al sale, la produzione, il ruolo della donna e della famiglia, nascita e sviluppo del museo,attività didattiche, le vecchie terme e i maggiori eventi di tradizione della città quali Sposalizio del mare e Cervia Sapore di sale. Ed è in occasione di Sapore di sale che MUSA ospita la mostra dedicata al 30° anno di vita del museo delle saline di Pirano. E’ il museo del mare 'Sergej Mašera' di Pirano che cura questa mostra che celebra il trentennale della nascita del Museo delle saline. Allestito nel 1991 in un salaro delle saline di Sicciole, nell’area di Fontanigge, il museo piranese nel 2001 è stato dichiarato Monumento culturale di importanza nazionale. L’esposizione, che include immagini e testi relativi è curata dal dr. Flavio Bonin e dalla curatrice museale Veronika Bjelica del Museo del mare con la collaborazione di Matjaž Kljun, conservatore presso l’Unità territoriale di Pirano dell’Istituto per la tutela dei beni culturali della Slovenia. La mostra illustra la secolare pratica della salinatura e la sua importanza a livello locale insieme alla fondazione, allo sviluppo e all’attività del Museo delle saline.
    set 07, 2021 0
  • Faenza. La prima giornata di ‘Made in Italy’, mostra mercato della ceramica italiana ( 4/5 settembre).

    Faenza. La prima giornata di ‘Made in Italy’, mostra mercato della ceramica italiana ( 4/5 settembre).

    Sabato 4 settembre si entra nel vivo con la mostra-mercato ‘Made in Italy’. Le piazze si riempiranno di colori e della ceramica esposte nei 110 stand degli artigiani provenienti da tutta Italia, una trentina i faentini, che proporranno produzioni e nuove collezioni dagli oggetti di design ai gioielli, dalle piccole sculture e opere d’arte fino alle stoviglie, un racconto a più voci del ‘saper fare’ dei ceramisti del Paese. La mattinata partirà alle 9 con la premiazione, in piazza Nenni, della prima edizione del premio nazionale Vasaio Gino Geminiani. Alle 10, in piazza Martiri della Libertà, inaugurazione ufficiale della seconda edizione di ‘Made in Italy’, con il sindaco Massimo Isola e l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini. Dopo i saluti istituzionali le autorità incontreranno i ceramisti espositori direttamente agli stand. Come deciso nel corso della riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza presieduta dal Prefetto di Ravenna, per poter visitare la mostra-mercato non sarà necessario il Green Pass.l’inaugurazione della mostra ‘Rosanna Bianchi Piccoli. Ricerca etno-socio-antropologica 1957–1963’ curata da Anty Pansera. L’esposizione è composta da 33 pezzi di uso comune, provenienti dalla collezione di Rosanna Bianchi Piccoli, realizzati in Abruzzo, Marche e Sicilia tra il 1958 e il 1963, un omaggio alla ceramista che si è dedicata al design ceramico, rimanendo in contatto con gli artisti del suo tempo, da Lucio Fontana a Giò e Arnaldo Pomodoro. Inaugurazione anche della mostra ‘Rosanna Bianchi Piccoli. Ricerca etno-socio-antropologica 1957–1963’ curata da Anty Pansera. L’esposizione è composta da 33 pezzi di uso comune, provenienti dalla collezione di Rosanna Bianchi Piccoli, realizzati in Abruzzo, Marche e Sicilia tra il 1958 e il 1963, un omaggio alla ceramista che si è dedicata al design ceramico, rimanendo in contatto con gli artisti del suo tempo, da Lucio Fontana a Giò e Arnaldo Pomodoro. La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17). La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17)La mostra continua fino all’8 ottobre (orari: dalle 10 alle 17).
    set 03, 2021 0
Parma. International Music Film Festival. Omaggio ad Alida Valli e Mario Lanza. Progetti con le scuole.

Parma. International Music Film Festival. Omaggio ad Alida Valli e Mario Lanza. Progetti con le scuole.

Parma International Music Film Festival, che si svolgerà dal 20 al 25 settembre 2021, alla Casa della musica, sede principale del Festival, al cinema Astra e al Cubo, prevede due importanti celebrazioni nel centenario della loro nascita: ALIDA VALLI e MARIO LANZA. L’attrice croata fu una delle più grandi interpreti del cinema italiano e mercoledì 22 settembre (ore 16.30) il Festival presenta alla Casa della musica il documentario 'Alida' con la presenza del regista Mimmo Verdesca. Mentre con Lanza si inaugura il Festival che, in occasione di questo centenario, ha lanciato nei mesi scorsi il concorso canoro 'Mario Lanza Legend' ed il 20 settembre (ore 17.00) si terrà alla Casa della musica il concerto dei finalisti del concorso e le celebrazioni proseguiranno al Cubo (via La Spezia 90) con la proiezione, alle ore 21.00, del film 'Il grande Caruso' interpretato, appunto, da Lanza che vuole ricordare anche il centenario della morte di Caruso. Il Film festival quest'anno ha voluto coinvolgere anche il mondo scolare, così penalizzato in quest' ultimo anno di pandemia.
PARMA. L’edizione di quest’anno del Parma International Music Film Festival, che si svolgerà dal 20 al 25 settembre 2021, alla Casa della musica, sede principale del Festival, al cinema Astra...
4 ore ago 0 Continua...
  • Dozza. A Toscanella il ‘Gelato con l’artista’. Piccioli affrescatori all’opera con il ‘Muretto di…Pintino’.

    Dozza. A Toscanella il ‘Gelato con l’artista’. Piccioli affrescatori all’opera con il ‘Muretto di…Pintino’.

    Lavagne, gessetti, rotoli di carta e pennelli, acquerelli, pennarelli e matite colorate. Ogni pomeriggio, per tutta la durata della Biennale, a Dozza l’appuntamento è con la novità assoluta di questa XXVIII edizione: il 'Muretto di...Pintino', lo spazio creativo curato da Cecilia Aranha e da Artistartesão artgallery (sponsorizzato interamente da Amodio&Partners) per stimolare e coinvolgere i più giovani a partecipare al Muro dipinto. Tutti i giorni, fino al 19 settembre Pintino, la mascotte dell’evento, farà la sua comparsa in piazza Zotti e qui, dalle 16 alle 18, poserà restando immobile mentre i giovani affrescatori potranno ritrarlo utilizzando materiali e tecniche diverse. E mentre i più piccoli daranno libero sfogo alla propria creatività, per i più grandi l’appuntamento è in via XX settembre 46 dove sarà possibile scoprire e apprezzare le creazioni dell’ALI – Associazione liberi incisori: una pregevole selezione di opere di cinque incisori diversi condurrà i visitatori alla scoperta di una tecnica antica e suggestiva.
    set 16, 2021 0
  • Modena. Dante illustrato nei secoli. Le testimonianze  ‘raccolte’ dalla  Biblioteca estense universitaria.

    Modena. Dante illustrato nei secoli. Le testimonianze ‘raccolte’ dalla Biblioteca estense universitaria.

    La Biblioteca estense di Modena presenta una mostra unica per la ricchezza del suo fondo dantesco, tra i più prestigiosi esistenti in Italia e forse nel mondo, Dante illustrato nei secoli. Testimonianze figurate nelle raccolte della Biblioteca estense universitaria attingendo allo straordinario patrimonio relativo al Poeta stratificato e sedimentato nel corso dei secoli e conservato nella Biblioteca estense. La rassegna, allestita nella sala Campori della Biblioteca Estense, espone una selezione che attinge a cimeli di estrema rarità, dai manoscritti alle opere a stampa, documenti dalle caratteristiche preziose e diversissime che permettono di ripercorrere l'intera storia del 'Dante figurato' compreso un video realizzato appositamente dall’Accademia di Belle arti di Bologna. Dalla sequenza quasi cinematografica di acquarelli papyrus style nel margine superiore di tutti i fogli del celebre Dante estense, alle xilografie delle prime edizioni a stampa, alle rappresentazioni di Gustave Doré, Francesco Scaramuzza, William Blake, fino ai recenti Salvator Dalí e Renato Guttuso, passando per le ‘imagini’ di Amos Nattini, il materiale custodito presso la Biblioteca Estense, rappresentativo, nella sua ricchezza, dell'immensa produzione dantesca, riesce a documentare i diversi modi di leggere la Divina Commedia illustrando 'un capitolo della storia secolare del commento e della 'fortuna' dell'Alighieri, oltre che della storia del libro e, più in generale, dell'arte figurativa'.
    set 14, 2021 0
  • Ravenna. Scart: la ‘Divina commedia’ raccontata col mosaico. Il progetto Hera ‘illumina’ palazzo Rasponi.

    Ravenna. Scart: la ‘Divina commedia’ raccontata col mosaico. Il progetto Hera ‘illumina’ palazzo Rasponi.

    In mostra opere realizzate dagli studenti delle Accademie di Belle Arti di Ravenna, Firenze e Carrara. Prendendo spunto dalle incisioni di Gustave Doré, artista dell’Ottocento francese che raggiunse la notorietà proprio per le sue illustrazioni della 'Commedia', le tre Accademie hanno realizzato sei pannelli di grandi dimensioni (160x240 cm) raffiguranti i canti dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso. In particolare, gli studenti dell’Accademia di Ravenna hanno lavorato, con la tecnica del mosaico, proprio in riferimento alla terza cantica del Paradiso. L’esposizione allestita a palazzo Rasponi comprenderà anche sei sculture che rappresentano la testa di Dante e sono ispirate alla statua di Enrico Pazzi, che si erge in piazza Santa Croce, a Firenze. Tre di esse sono state create dai ragazzi di San Patrignano, nel loro laboratorio di Waste Art, mentre le altre tre sono state realizzate dagli studenti delle Accademie. Denominatore comune di tutti gli elaborati esposti, realizzati con tecniche e stili diversi, dalle interpretazioni Pop dell’Accademia fiorentina alla storicità dei mosaici ravennati, è l’utilizzo da parte dei giovani artisti di materiali di scarto che, in questo modo tornano a nuova vita in una dimensione estetica del tutto originale, capace di trasmettere emozioni e di rilanciare in modo diretto il grande messaggio del riuso.L’esposizione rimarrà aperta al pubblico dal 10 al 26 settembre.
    set 10, 2021 0
Non solo sport. Van der Leyen a Bebe: ‘ Sei un simbolo!’. Champions: ride la Signora, frignano le milanesi.

Non solo sport. Van der Leyen a Bebe: ‘ Sei un simbolo!’. Champions: ride la Signora, frignano le milanesi.

La Signora risorge a Malmoe ( o-3) e la Dea si valere in quell'ostico campo del Villareal ( 2-2). Nel girone della squadra del Gasp ha (ri)debuttato il (ri) entrante Cr7, che nel mai fatale campo dello Young Boys s'è fatto mettere sotto ( 2-1) dopo avere assaporato l'illusione che bastasse far scendere sul verde prato elvetico il loro portafortuna per levar le castagne dal fuoco già alla prima del primo turno di Champions. Purtroppo, come già appurato in quest'ultimo triennio presso la Signora, i gol di Cr7, pur benedetti che siano, di castagne al fuoco non ne tolgono più di tanto. Ora allo United dovranno rimboccarsi le maniche sul serio, perchè la buona Dea di lasciar strada libera ai miliardari anglofoni , Cr7 o non Cr7 in campo, non ne ha proprio l'intenzione. Sprofonda il Barca, che con sceicchi e oligarchi liberi di stampar danari a piacimento più che a contenere debiti che altro può fare? Il Bayern, dell'eterno Lewa, per giunta, non ha avuto pietà ( 0-3). Comunque: tanti auguri, (sempre) grande Barca. Prossimi incontri ( 29 settembre) gruppi F-H-E: Atalanta-Young Boys, Juve-Chelsea, Benfica- Barcellona. Nella seconda serata del primo turno a far parlare sono state le milanesi. Il Milan per quell'andatura ' stracca' che lascia interdetti; l'Inter, per quei doni in serie e per i due cambi nel secondo tempo, che invece di portare forze fresche allo sbaraglio, ha stimolato il sor Carletto a tentare il colpaccio insperato. Perchè, fino a quel momento, se c'era una squadra che meritava il lauro, quella era la Beneamata, sprecona fino all'autolesionismo, con tutte quelle palle gol sparate addosso al portiere dei Blancos, suo malgrado, ringraziando, finito nella lista dei fenomeni. Come rimediare? Intanto smettendo l'orribile moda del frignare, al di qua e al di là delle nobili sponde calcistiche di Milano; eppoi, far vedere a cotanti interlocutori che il calcio, nel Belpaese, resta in mano a maestri e non a scolari. Prossimi incontri ( 28 settembre) gruppi C/D/E: Psg-Mancheters City, Milan-Atletico M, Ajax-Besiktas, Shakhtar-Inter, Bayern M.-Dinamo Kiev.Non s'esaurisce la bella stagione azzurra, che a forza di suonare inni sta creando problemi di udito non solo ai sudditi di Sua Maestà. Nel volley, infatti, campionato europeo maschile, i ragazzi del Fefe in men che non si dica da imberbi sono diventati adulti. Ora, dopo aver spazzato via ( 3-0) la Bismark tedesca, si preparano ad affrontare ( in semifinale) l'imbattibile Serbia. Imbattibile, si fa per dire, si sa, come quella al femminile della terribile Boskovic? S'accedono intanto le luci sul Festival dello sport, organizzato a Trento grazie alla 'rosea', dal 7 al 10 ottobre. Saranno presenti tanti miti dello sport. Passato e presente. Anzi, sarà questo un Festival soprattutto azzurro. Giusto tributo ad un movimento sportivo complesso, non sempre agevolato ( vedi la scarsità di impianti), spesso frutto dell'incredibile capacità di rinascere sulle proprie ceneri, ogni volta, in situazioni talvolta inimmaginabili, proprio come quell'Araba Fenice che ( da tempo ) deve aver messo il nido in qualche ( misterioso) anfratto del Belpaese. I ragazzi della bici si preparano alla settimana mondiale in Belgio. Von der Leyen, sempre più nel cuore ( non solo) degli Italiani, esalta Bebe Vio: ' Sei un simbolo''. Lei risponde: ' Sei una grande. La prossima volta ci facciamo una carbonara a Trastevere'.
LA CRONACA DAL DIVANO. ( dal 15 al 20 settembre). Primo turno Champions. La Signora risorge a Malmoe ( o-3) e la Dea si valere in quell’ostico campo del Villareal ( 2-2). ...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Afghanistan. appello ‘Save the Children’: i governi non voltino le spalle a milioni di bambini affamati.

    Afghanistan. appello ‘Save the Children’: i governi non voltino le spalle a milioni di bambini affamati.

    L’Organizzazione avverte che l’Afghanistan è in preda a un’emergenza umanitaria ogni giorno più grave a causa dell'aumento dei prezzi dei generi alimentari, della siccità e degli sfollamenti. L’Afghanistan è già il secondo paese al mondo con il più alto numero di abitanti che soffre la fame a livelli di emergenza e si stima che nella seconda metà dell’anno 5,5 milioni di bambini afghani affronteranno livelli emergenziali di fame. Già prima dell’escalation delle violenze, si prevedeva che quest'anno la metà di tutti i bambini al di sotto dei 5 anni avrebbe sofferto di malnutrizione acuta e questo numero potrebbe aumentare a causa degli effetti combinati di siccità, Covid-19 e dell'interruzione degli aiuti umanitari. Save the Children è un’organizzazione indipendente, imparziale e politicamente neutrale che opera in Afghanistan dal 1976 con interventi salvavita per i bambini e le loro famiglie in tutto il Paese che ha ora dovuto sospendere temporaneamente. L’Organizzazione ha fornito servizi sanitari, di accesso all’educazione e protezione dell'infanzia, di nutrizione e sussistenza, raggiungendo oltre 1,6 milioni di afghani nel 2020.
    set 13, 2021 0
  • Non solo sport. Di nuovo tempo di  campanella. L’Inno degli Italiani? Risuonasse ancora, c’è forse un  rischio otite non solo per Inglesi?

    Non solo sport. Di nuovo tempo di campanella. L’Inno degli Italiani? Risuonasse ancora, c’è forse un rischio otite non solo per Inglesi?

    Uno sguardo alla cronaca del fine settimana. Ricco di eventi in più discipline. A Monza, tornata ( per metà) rossa, questa volta, i due 'polli' non si sono soltanto beccati ma accavallati l'uno sopra l'altro affezionati, tanto che se non ci fossero state le dovute ( recenti) protezioni a quest'ora potevamo cantare uno o più de profundis. A livello di classifica le cose al vertice restano uguali, nonostante la ( lieve) reprimenda per il Max, mentre alle loro spalle sta salendo una rediviva MacLaren che ( dopo anni) s'è tolta lo sfizio di piazzare le sue auto al primo e secondo posto dell'ambitissimo Gp d'Italia, davanti a scudiero Bottas e al sempre lieto Leclerc. Questa volta in gara col vecchio motore. Finalmente una serie felice di frasi di Christian Horner, 58 anni, team manager della Red Bull. ' Faremo da noi i telai e i motori. La Red Bull diventerà la 'rossa' d'Inghilterra. Verstappen è un guerriero. La F1 senza Monza è come il tennis senza Wimbledon'. Berrettini , sconfitto dal grande Djoko , non ce l'ha fatta a procedere negli Open Usa. Negati, però, questa volta, anche al serbo battuto dal russo Medvedev. Incetta di medaglie agli Europei di ciclismo ( 4 ori, 3 argenti, 1 bronzo), l'ultima, la più prestigiosa, se l'è messa al collo, Colbrelli, che dopo aver staccato i favoriti come lo slovacco Sagan e lo sloveno Pogacar, ha messo in riga anche il fenomeno belga Remco Ovenepoel, 21 anni, grande ora, (probabile ) grandissimo negli anni a venire. Avanzano i ragazzini del Fefe agli europei di volley. Stanno ai quarti e aspettano una tra Germania e Bulgaria. Gran festa invece al Gp d'Aragona, con i nostri a far squillare il ' Canto degli italiani' due volte: in Moto3, con Foggia e in Moto Gp con Pecco. Il ' duello' con il sempre vivo Marquez è stato uno spettacolo sportivo assoluto. Tra vecchio ( recente) e nuovo ( di pacca) con gli altri giovani fenomeni, quanto il siculo-francese Quartararo, relegati alla finestra. Se andiamo avanti così per qualche altro mese ancora , non è che, con tutti quegli inni tricolore che risuonano gagliardi qua e là pel mondo, dopo gli Inglesi, rischiamo di far venire problemi di otite anche ad altri popoli contro di noi avvicendati? RITORNO IN AULA. Mentre si spengono gli echi anche della Mostra del cinema di Venezia con Leone d'oro attribuito a Audrey Diwan e Leone d'argento a Paolo Sorrentino, risquilla la campanella. In dieci Regioni. Tra regole e incertezze. E (ancora) non vaccinati.
    set 13, 2021 0
  • Non solo sport. Mattarella indica la ‘ giusta rotta’ all’Europa. Il Mancio che sorride. Altre nuove gioie  azzurre.

    Non solo sport. Mattarella indica la ‘ giusta rotta’ all’Europa. Il Mancio che sorride. Altre nuove gioie azzurre.

    Recitano a Sky: ' Questo è il più bello, incerto, entusiasmante campionato di F1 degli ultimi anni'. Bello per loro, ovvio. Come resta ovvio che sui gusti nessuno ha mai qualcosa da eccepire. I latini dicevano che sui gusti non vale perderci manco una goccia di tempo, tanto ognuno tiene i suoi. Noi, invece, da 'forzati' curiosi su un divano, di eccezionale in quelle contese notiamo poco o nulla. Infatti dopo la ridicola prova nelle bagnate Ardenne, s'è aggiunta quest'ultima ( scontata) nelle terre ( umide) basse dei tulipani. Donde come son partiti sono ( più o meno ) arrivati. Donde si nasconda l'eccezionale in questo non si sa. Fatto è che, ora, il giovin Verstappen sta di nuovo avanti ( per qualche punticino) al navigato re ( della pista ) inglese. Ma vien da chiedersi: se ( qualche gara fa) il Tulipano non fosse stato spedito contro un muretto a 300 all'ora perdendo 25 dei 33 punti di vantaggio accumulati, il campionato più incerto degli ultimi anni sarebbe ancora incerto o già aggiudicato? Di questo ( ed altro) ovviamente ai nostri media ( e social) poco garba. Interessa invece a noi constatare che la 'rossa' continua a non dar più nel quindici. Alla vigilia d'ogni Gp sembra che qualcosina si muova, poi, già in qualifica, tutte le illusioni si smorzano, impietose, sempre identiche, fornendo ogni volta la ( dolorosa) prova di un simbolo da leggenda finito nella 'spazzatura' dei 'normali', dei 'battuti', dei ' doppiati'. Questo ' malumore', ovviamente, poco traspare ( soprattutto) sui media di mestiere. L'un dietro l'altro filati come docili bimbi d'un Piedibus. Eppure è sempre men raro sentire tra i fans delusi e abbandonati della 'rossa' domande come questa: ma non c'è proprio nessuno che consigli all'Elkann con il Binotto, piuttosto che di interessarsi della 'rossa' che sta a loro come i cavoli a merenda, di farsi delle belle biciclettate in tandem lungo le amene sponde del Lemano? Se n'era andato uscito mogio, anzi, un poco contrariato, il nostro Mancio dopo lo scontro contro la solita, ostica, imbattibile Svissera. Che le soddisfazioni più grandi della sua storia, colei, che nel gioco del pallone poco o nulla ha mai vinto, se le va a cercare proprio contro gli illustri vicini di casa, che, invece, con il pallone, hanno vinto tutto quello che era in palio. Anzi, dovesse avere ancora una volta ragione, quel visionario del Mancio da Jesi, potrebbero ( addirittura) ricucirsi , a breve, sulla bella maglia azzurra, anche la mitica pentastella. E comunque, stando col piede a terra, occorrerà adesso dopo i due pareggi contro Bulgaria e Svissera battere la Lituania, sperando al contempo che anche i cugini elvetici comincino a perdere qualche punticino. Auspici entrambi avverati: a Reggio i giovani bomber azzurri tirati fuori dal cilindro di quel fantastico capitano di ventura del Mancio, infatti, hanno travolto la Lituania ( 5-0), mentre gli Svisseri non sono andati oltre lo 0-o in Irlanda. In ogni caso li aspettiamo a Roma, per il redde rationem, magari in un mese più favorevole del ( problematico ) settembre. Il nostro Presidente, pochi giorni fa, al Forum di The European House-Ambrosetti, con l'ormai confermato tempismo, ha rivolto un apprezzamento all'azione europea davanti alla pandemia e alle conseguenze economiche e sociali. 'La capacità di reazione - ha detto il nostro capo dello Stato - è stata efficace e tempestiva'. Constazioni condivisibili, queste, certo. Sempre però che l'attuale esperienza conduca l'Europa ad una vera e propria svolta epocale.
    set 07, 2021 0
 

Arte & Cultura

Dozza. A Toscanella il ‘Gelato con l’artista’. Piccioli affrescatori all’opera con il ‘Muretto di…Pintino’.

Dozza. A Toscanella il ‘Gelato con l’artista’. Piccioli affrescatori all’opera con il ‘Muretto di…Pintino’.

Lavagne, gessetti, rotoli di carta e pennelli, acquerelli, pennarelli e matite colorate. Ogni pomeriggio, per tutta la durata della Biennale, a Dozza l’appuntamento è con la novità assoluta di questa XXVIII edizione: il 'Muretto di...Pintino', lo spazio creativo curato da Cecilia Aranha e da Artistartesão artgallery (sponsorizzato interamente da Amodio&Partners) per stimolare e coinvolgere i più giovani a partecipare al Muro dipinto. Tutti i giorni, fino al 19 settembre Pintino, la mascotte dell’evento, farà la sua comparsa in piazza Zotti e qui, dalle 16 alle 18, poserà restando immobile mentre i giovani affrescatori potranno ritrarlo utilizzando materiali e tecniche diverse. E mentre i più piccoli daranno libero sfogo alla propria creatività, per i più grandi l’appuntamento è in via XX settembre 46 dove sarà possibile scoprire e apprezzare le creazioni dell’ALI – Associazione liberi incisori: una pregevole selezione di opere di cinque incisori diversi condurrà i visitatori alla scoperta di una tecnica antica e suggestiva.
1 giorno ago 0 Continua...

Eventi

Sant’Arcangelo d/R. ‘Piccola fiera di San Michele’: il programma, da sabato 25 a domenica 26 settembre.

Sant’Arcangelo d/R. ‘Piccola fiera di San Michele’: il programma, da sabato 25 a domenica 26 settembre.

Patrono di Santarcangelo, San Michele è anche il protettore delle grotte: per questa ragione anche per il 2021 sono in programma diverse iniziative dedicate agli ipogei della città, oltre alle consuete visite guidate organizzate dalla Pro Loco. Sabato 25 settembre alle 22 e alle 23 la grotta monumentale ospita le 'Ulissidi', iniziativa che prevede musica, performance e allestimenti che ricreano una suggestiva atmosfera dedicata al viaggio e alla figura di Ulisse. Domenica 26 settembre è invece in programma 'L’inferno nella grotta', che unisce la visita guidata con letture dantesche grazie alle voci di Marco Giorgi, Stefano Stargiotti e Remo Vigorelli. Oltre agli eventi in grotta, non mancheranno le iniziative culturali promosse dai Musei comunali in occasione della Fiera e della 12esima Cittaslow Sunday: tra le novità, domenica 26 settembre dal Convento dei frati partiranno le passeggiate archeologiche dai cappucci al Musas, alla scoperta di luoghi e oggetti che raccontano la città più antica, dal villaggio villanoviano alle fornaci romane. Nei due giorni della Fiera, infine, sono tre le iniziative dedicate ai più piccoli: sotto al porticato della Pro Loco i laboratori a cura del Centro per le famiglie, le giostrine in piazza Marini e la possibilità di salire 'In sella e sul calesse' al Campo della fiera.La manifestazione si svolgerà all’aperto in spazi privi di varchi di accesso, mentre per i visitatori della Fiera sarà obbligatorio il possesso della certificazione verde Covid-19 (green pass), che potrà essere richiesta per controlli a campione da parte delle autorità preposte.
4 ore ago 0 Continua...
 
Lugo. XXII ‘Rombi di passione’. Tanti gli appuntamenti nei weekend di settembre a tema motoristico

Giovani

Lugo. XXII ‘Rombi di passione’. Tanti gli appuntamenti nei weekend di settembre a tema motoristico

Il 18 settembre alle 16:30 presso i locali della Rocca estense sarà inaugurata la mostra legata al centenario della Moto Guzzi e del suo pilota lughese Sante Geminiani, morto in un incidente durante le prove del GP dell’Ulster a Belfast il 15 agosto del 1951 alla guida della sua Guzzi ufficiale. La mostra sarà ricca di incontri e conferenze e terminerà il 26 settembre. Domenica 19 settembre dalle 9 alle 12 ci sarà il passaggio nel centro di Lugo del Trofeo Nuvolari, il raduno internazionale di auto d’epoca, che sfilerà per via Baracca omaggiando la storia del Cavallino che unisce Lugo al mondo dei motori, con controllo orario in piazza Baracca e sosta davanti al museo Baracca. Lunedì 20 e venerdì 24 settembre presso la sala Baracca e il Salone estense icone e personaggi che hanno fatto la storia della Moto Guzzi interverranno con storie e aneddoti riguardanti la Scuderia. Sabato 25 settembre per l’XI Motoraduno, ritrovo in piazza alle 14 e partenza per Forlimpopoli per visita alla collezione Guzzi Brunelli, con rientro a Lugo per un aperitivo al bar Timiama. Infine domenica 26 settembre, in occasione della Giornata nazionale dell’auto e moto d’epoca celebrata dall’ASI (Automobilclub storico italiano), il club Velocifero di Rimini e il CRAME di Imola organizzano un raduno di moto d’epoca.
Rimini. Mense scolastiche. Da lunedì 20 un servizio per oltre 2000 pasti. Biologico, attento e ambientale.

Sanità & Benessere

Rimini. Mense scolastiche. Da lunedì 20 un servizio per oltre 2000 pasti. Biologico, attento e ambientale.

Tante le novità apportate per il rispetto delle normative sanitarie e comportamentali di contrasto al Covid 19. Su tutte, la scelta riminese di servire il pasto direttamente in classe, su un unico piatto di porcellana appositamente preparato per ospitare tutte le pietanze, invece della plastica. Un servizio più complesso e costoso, ma con alcune importanti annotazioni. Primo, il costo aggiuntivo non ricadrà sulle tasche delle famiglie ma sarà coperto dal comune di Rimini. Secondo, si tratta di risorse che avranno importanti ricadute occupazionali ed ambientali, in quanto prevede più personale impiegato per portare le pietanze direttamente in classe e per il lavoro di preparazione e pulizia, evitando il più possibile l’utilizzo della plastica. Nello specifico si tratta di una quindicina di assunzioni in più da parte delle ditte appaltatrici per svolgere il servizio nelle nostre scuole, e dell’aumento del monte orario a disposizione per svolgere le mansioni previste. La scelta di investire in lavoro e ambiente, piuttosto che in plastica, ha ovviamente ripercussioni sui costi del servizio mense. Costi che non incideranno sulle tasche delle famiglie, visto che rimane inalterata anche per quest’anno scolastico la retta scolastica.
Rimini. Start Romagna. Nuovo progetto per un aiuto economico sul costo della patente per i bus.

Economia

Rimini. Start Romagna. Nuovo progetto per un aiuto economico sul costo della patente per i bus.

È l’ambizioso obiettivo di Start Romagna che ha avviato un programma di formazione dedicato a giovani donne e uomini fra 24 e 29 anni, muniti della sola patente B. La patente utile alla guida dei bus, requisito per arrivare al termine del percorso all’assunzione, ha un costo che spesso rappresenta un ostacolo definito da norme specifiche e allora Start Romagna ha predisposto un sostegno che sostanzialmente lo annulla. Attualmente l’organico dell’azienda è composto da 711 autisti al lavoro sul territorio romagnolo e l’integrazione della ‘scuderia’ risponde ad una necessità comune alle aziende del tpl italiano. La campagna di comunicazione s’è avviata da una decina di giorni e c’è molto interesse per un’occupazione che consente di accedere ad una figura professionale sempre più vicina all’innovazione tecnologica nel processo verso una mobilità sempre più sostenibile. Campagna alla quale partecipano come testimonial i giovani autisti dell’Azienda.
Sant’Arcangelo d/R. ‘Piccola fiera di San Michele’: il programma, da sabato 25 a domenica 26 settembre.

Gusto & Cucina

Sant’Arcangelo d/R. ‘Piccola fiera di San Michele’: il programma, da sabato 25 a domenica 26 settembre.

Patrono di Santarcangelo, San Michele è anche il protettore delle grotte: per questa ragione anche per il 2021 sono in programma diverse iniziative dedicate agli ipogei della città, oltre alle consuete visite guidate organizzate dalla Pro Loco. Sabato 25 settembre alle 22 e alle 23 la grotta monumentale ospita le 'Ulissidi', iniziativa che prevede musica, performance e allestimenti che ricreano una suggestiva atmosfera dedicata al viaggio e alla figura di Ulisse. Domenica 26 settembre è invece in programma 'L’inferno nella grotta', che unisce la visita guidata con letture dantesche grazie alle voci di Marco Giorgi, Stefano Stargiotti e Remo Vigorelli. Oltre agli eventi in grotta, non mancheranno le iniziative culturali promosse dai Musei comunali in occasione della Fiera e della 12esima Cittaslow Sunday: tra le novità, domenica 26 settembre dal Convento dei frati partiranno le passeggiate archeologiche dai cappucci al Musas, alla scoperta di luoghi e oggetti che raccontano la città più antica, dal villaggio villanoviano alle fornaci romane. Nei due giorni della Fiera, infine, sono tre le iniziative dedicate ai più piccoli: sotto al porticato della Pro Loco i laboratori a cura del Centro per le famiglie, le giostrine in piazza Marini e la possibilità di salire 'In sella e sul calesse' al Campo della fiera.La manifestazione si svolgerà all’aperto in spazi privi di varchi di accesso, mentre per i visitatori della Fiera sarà obbligatorio il possesso della certificazione verde Covid-19 (green pass), che potrà essere richiesta per controlli a campione da parte delle autorità preposte.
Forlì, Domenica 12, ore 21, in piazza Saffi,appuntamento con ’2^ Moda Mercuriale città di Forlì’.

Moda & Bellezza

Forlì, Domenica 12, ore 21, in piazza Saffi,appuntamento con ’2^ Moda Mercuriale città di Forlì’.

Domenica 12 settembre, alle ore 21, in piazza Saffi , è in programma la '2^ Moda Mercuriale città di Forlì', la sfilata di moda promossa da 'Sport Cultura e Futuro' con il patrocinio del comune di Forlì, che unisce i valori dell'associazionismo e della solidarietà a beneficio dell'ospedale cittadino Morgagni- Pierantoni. In passerella sfileranno numerosi negozi del centro storico forlivese e tante altre attività del territorio. L'iniziativa si svolge nell'ambito di una preziosa collaborazione con numerosi sponsor e stakeholder locali che anche quest’anno hanno sposato la vocazione solidale dell'evento, diventando parte attiva del progetto. L’invito che l’assessorato con delega al Centro storico rivolge alla città è quello di prendere parte a un evento che travalica la semplice dimensione della moda, per caratterizzarsi nel suo complesso in una serata di ripartenza all’insegna della solidarietà. Il tutto, ovviamente, avverrà nel pieno rispetto della normativa anti Covid.
Ravenna. Sulla via Mentana gli stendardi dedicati a Dante. Tele di inizio ’900 coloreranno il centro.

Turismo & Vacanze

Ravenna. Sulla via Mentana gli stendardi dedicati a Dante. Tele di inizio ’900 coloreranno il centro.

La strada del centro storico ravennate alle spalle della Residenza comunale, già nel passato è stata teatro di iniziative di arredo urbano degne di nota, questa volta ha scelto di rendere onore al Sommo Poeta con un allestimento dal sapore e dalla prospettiva che si lega alla storia e alla cultura. Già da qualche giorno sono stati installati lungo la strada una serie di stendardi danteschi, realizzati dalla stamperia storica Pascucci di Gambettola, che proprio in via Mentana ha un punto vendita. E nel rispetto della tradizione, per realizzare gli stendardi è stato utilizzato proprio lo stampo originale del precedente centenario datato 1921, posto su tele anch’esse dello stesso periodo. L’idea si è realizzata, oltre che grazie all’intraprendenza dei commercianti della via, anche per il contributo del comitato Spasso in Ravenna attraverso 'C’Entro con Valore' uno dei progetti lanciati ad inizio estate per sostenere l’organizzazione ed il coordinamento degli esercenti attraverso i cosiddetti 'Microprogetti di via”. L’intera iniziativa sostenuta anche dal comune di Ravenna si è infine concretizzata con la collaborazione del coordinamento Ripensando Ravenna e l’intervento di CPL Concordia che ha provveduto all’allestimento.
Non solo sport. Mattarella indica la ‘ giusta rotta’ all’Europa. Il Mancio che sorride. Altre nuove gioie  azzurre.

Sport

Non solo sport. Mattarella indica la ‘ giusta rotta’ all’Europa. Il Mancio che sorride. Altre nuove gioie azzurre.

Recitano a Sky: ' Questo è il più bello, incerto, entusiasmante campionato di F1 degli ultimi anni'. Bello per loro, ovvio. Come resta ovvio che sui gusti nessuno ha mai qualcosa da eccepire. I latini dicevano che sui gusti non vale perderci manco una goccia di tempo, tanto ognuno tiene i suoi. Noi, invece, da 'forzati' curiosi su un divano, di eccezionale in quelle contese notiamo poco o nulla. Infatti dopo la ridicola prova nelle bagnate Ardenne, s'è aggiunta quest'ultima ( scontata) nelle terre ( umide) basse dei tulipani. Donde come son partiti sono ( più o meno ) arrivati. Donde si nasconda l'eccezionale in questo non si sa. Fatto è che, ora, il giovin Verstappen sta di nuovo avanti ( per qualche punticino) al navigato re ( della pista ) inglese. Ma vien da chiedersi: se ( qualche gara fa) il Tulipano non fosse stato spedito contro un muretto a 300 all'ora perdendo 25 dei 33 punti di vantaggio accumulati, il campionato più incerto degli ultimi anni sarebbe ancora incerto o già aggiudicato? Di questo ( ed altro) ovviamente ai nostri media ( e social) poco garba. Interessa invece a noi constatare che la 'rossa' continua a non dar più nel quindici. Alla vigilia d'ogni Gp sembra che qualcosina si muova, poi, già in qualifica, tutte le illusioni si smorzano, impietose, sempre identiche, fornendo ogni volta la ( dolorosa) prova di un simbolo da leggenda finito nella 'spazzatura' dei 'normali', dei 'battuti', dei ' doppiati'. Questo ' malumore', ovviamente, poco traspare ( soprattutto) sui media di mestiere. L'un dietro l'altro filati come docili bimbi d'un Piedibus. Eppure è sempre men raro sentire tra i fans delusi e abbandonati della 'rossa' domande come questa: ma non c'è proprio nessuno che consigli all'Elkann con il Binotto, piuttosto che di interessarsi della 'rossa' che sta a loro come i cavoli a merenda, di farsi delle belle biciclettate in tandem lungo le amene sponde del Lemano? Se n'era andato uscito mogio, anzi, un poco contrariato, il nostro Mancio dopo lo scontro contro la solita, ostica, imbattibile Svissera. Che le soddisfazioni più grandi della sua storia, colei, che nel gioco del pallone poco o nulla ha mai vinto, se le va a cercare proprio contro gli illustri vicini di casa, che, invece, con il pallone, hanno vinto tutto quello che era in palio. Anzi, dovesse avere ancora una volta ragione, quel visionario del Mancio da Jesi, potrebbero ( addirittura) ricucirsi , a breve, sulla bella maglia azzurra, anche la mitica pentastella. E comunque, stando col piede a terra, occorrerà adesso dopo i due pareggi contro Bulgaria e Svissera battere la Lituania, sperando al contempo che anche i cugini elvetici comincino a perdere qualche punticino. Auspici entrambi avverati: a Reggio i giovani bomber azzurri tirati fuori dal cilindro di quel fantastico capitano di ventura del Mancio, infatti, hanno travolto la Lituania ( 5-0), mentre gli Svisseri non sono andati oltre lo 0-o in Irlanda. In ogni caso li aspettiamo a Roma, per il redde rationem, magari in un mese più favorevole del ( problematico ) settembre. Il nostro Presidente, pochi giorni fa, al Forum di The European House-Ambrosetti, con l'ormai confermato tempismo, ha rivolto un apprezzamento all'azione europea davanti alla pandemia e alle conseguenze economiche e sociali. 'La capacità di reazione - ha detto il nostro capo dello Stato - è stata efficace e tempestiva'. Constazioni condivisibili, queste, certo. Sempre però che l'attuale esperienza conduca l'Europa ad una vera e propria svolta epocale.
Cesena. Avanti c’è spazio. Il futuro della Portaccia di Sant’Agostino e della ex elementare di Diegaro.

Ambiente & Animali

Cesena. Avanti c’è spazio. Il futuro della Portaccia di Sant’Agostino e della ex elementare di Diegaro.

Sono sette le proposte presentate dai cesenati relative al riuso temporaneo dei due immobili messi a disposizione dall’Amministrazione comunale: la Portaccia di Sant’Agostino, nel quartiere Centro urbano, e l’ex scuola elementare di Diegaro. Gli esiti della Manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune il 13 luglio scorso sono stati resi noti venerdì 10 settembre.Il percorso di co-progettazione che rappresenta una grande innovazione per il comune di Cesena e un nuovo approccio alla rigenerazione urbana, avrà una durata di circa due mesi, nel corso dei quali si costruiranno in maniera collettiva servizi finalizzati alla riattivazione degli spazi, in un lavoro sperimentale e di stretta collaborazione fra proponenti e Pubblica amministrazione. Il progetto 'Avanti, c’è spazio', promosso dal della regione Emilia Romagna e in collaborazione con KCity (Mi) e Planimetrie culturali (Bo), ha l’obiettivo di dare vita a due luoghi di condivisione di progettualità, di ascolto di nuovi bisogni sociali, di coinvolgimento delle comunità locali, di inclusione e apertura, di collaborazione, che costituiscano un presidio stabile per la città, anche attraverso usi giornalieri e continuativi, e punto di riferimento per i quartieri.
Lugo. Alla Polizia locale della Bassa Romagna aggiudicati contributi regionali per oltre 240 mila euro.

Diritto

Lugo. Alla Polizia locale della Bassa Romagna aggiudicati contributi regionali per oltre 240 mila euro.

In cinque anni la partecipazione ai bandi regionali ha portato all’assegnazione di 242.343,37 euro, che hanno permesso l’acquisto di strumentazioni di lavoro efficienti e tecnologicamente avanzate, molte delle quali finalizzate alla sicurezza degli operatori, all’aumento della sicurezza urbana, la realizzazione di interventi per aumentare la presenza della Polizia locale sul territorio e la vicinanza ai cittadini anche nelle zone più decentrate. Un ulteriore risultato perseguito dalla Polizia locale della Bassa Romagna, grazie alla concessione dei contributi regionali è stato il graduale percorso verso una completa digitalizzazione delle attività del comando, sia esterne, sia interne. Oltre ai contributi regionali nel 2021 la Polizia locale ha ottenuto contributi dal Ministero dell’Interno con il progetto Scuole sicure: 'Ragazzi e stupefacenti: sì alle scuole sicure – no alla droga'.
Bologna. Servizi catastali.  A settembre  gli Uffici dell’Emilia Romagna passano  al Sistema integrato.

Web & Tech

Bologna. Servizi catastali. A settembre gli Uffici dell’Emilia Romagna passano al Sistema integrato.

Cos’è il SIT - Il Sistema integrato del territorio, nel quale sono conservati gli atti e gli elaborati catastali del sistema informativo dell'Agenzia delle entrate, è un’evoluzione dell’attuale sistema cartografico catastale, in grado di incrociare diverse informazioni georeferenziate rendendole interoperabili e sovrapponibili. Grazie alla nuova procedura, dal layout più intuitivo e accessibile, le consultazioni dei dati catastali saranno più fluide e sicure. Le date da ricordare - Per via della migrazione al nuovo sistema, dal 14 al 19 settembre 2021 non sarà possibile trasmettere telematicamente gli atti di aggiornamento catastale agli Uffici provinciali territorio Bologna e Forlì-Cesena. Nelle giornate del 16 e 17 settembre 2021 gli Uffici interrompono infatti i servizi all’utenza per aggiornare il software utilizzato e migrare le banche dati. Nessuna sospensione è prevista invece per le attività di pubblicità immobiliare, che pertanto continuano a funzionare regolarmente. Nei giorni successivi, il nuovo sistema verrà progressivamente attivato in tutti gli Uffici provinciali – Territorio della Regione.
Emilia Romagna. Cracco produrrà  il ‘Colli di Rimini’ rosso Doc  con i ragazzi di San Patrignano.

Volontariato

Emilia Romagna. Cracco produrrà il ‘Colli di Rimini’ rosso Doc con i ragazzi di San Patrignano.

La cantina di San Patrignano si occupa del controllo delle uve, delle fasi di vinificazione, affinamento e imbottigliamento finale con la consulenza di Luca D’Attoma, enologo toscano di fama internazionale, che opera nella cantina della comunità insieme a un gruppo di settanta ragazzi dal 2019. Dai 5 ettari di terreno, di cui 3,5 ettari di vigneti a bacca rossa, della tenuta Vistamare situata sui colli di Santarcangelo di Romagna, saranno prodotte in totale 10.000 bottiglie. La Comunità di San Patrignano è il più importante centro antidroga di tutta Europa ed ospita oltre 1.000 ragazzi e ragazze. Dal 1978 ad oggi, San Patrignano ha accolto in forma totalmente gratuita, senza oneri né per le famiglie né per lo Stato, oltre 26.000 persone provenienti da tutta Italia e da centinaia di diverse nazioni, offrendo loro una casa, l’assistenza sanitaria e legale, la possibilità di studiare, di imparare un lavoro e reinserirsi pienamente nella società al termine del percorso di recupero. La cantina rappresenta un’attività di formazione storica, nata insieme alla Comunità. Partendo dalla produzione di vini semplici, questa realtà è cresciuta negli anni, aumentando gli ettari coltivati e implementando la propria produzione vinicola con nuovi vitigni. Il vino di San Patrignano contribuisce all’autosostentamento della Comunità di recupero. Un luogo di altruismo e di rigenerazione dove ricostruire la propria identità e il proprio futuro sulle basi di valori solidi e genuini.