Editoriale

Non solo sport. Draghi: fare presto e bene? Vaccini: chi fa da sè fa per tre? Calcio: s’invola la Beneamata ?

Non solo sport. Draghi: fare presto e bene? Vaccini: chi fa da sè fa per tre? Calcio: s’invola la Beneamata ?

Per la politica, o meglio, per il nostro Draghi, entrato da qualche giorno nell'agone politico, non c'è tanto tempo per sbrigare faccende lasciate in sospeso nell'anno Conte. In breve: un vaccino certo e abbondante, magari di nostra produzione come auspicabile; una riorganizzazione del sistema ospedaliero o sanitario che dir si voglia, con la creazione di reparti ( finalmente) adeguati ( e finalizzati) a fronteggiare pandemie che s'annunciano in arrivo anche nei prossimi anni; l'apertura delle scuole, soprattutto quelle dell'infanzia e primarie, dove i più piccoli sono chiamati a 'subire' senza ' potersi difendere', come invece tentano di fare i ragazzi delle superiori e universitari; eliminare quella confusione di colori che messe in mano ai mille e mille media in azione sul territorio sono diventati veri e propri labirinti da cui nessuno sa più come uscire. Provvedimenti importanti, vitali, d'emergenza. Per riportare il sereno, quale premessa ( indispensabile) al rilancio economico. Che sarà arduo, anche per via di quella coltre burocratica, spesso insulsa e dannosa, che opprime quanti vogliono fare impresa nel nostro Paese. Sarebbe bello riuscire a dimostrare all'Europa che (ri)credere nel Belpaese come nei primi, brevi, decenni post risorgimento, non è esercizio illusorio, ma redditizio, indispensabile per porre le basi d'una prossima, grande Nazione. Senza dubbio l'Italia va da troppi anni pagando gli effetti non tanto bellici ma morali, d'immagine come s'usa dire oggi, d'una guerra che ' non s'aveva da fare' soprattutto con un alleato che peggiore di quello non è mai esistito nella storia della leggiadra Europa. L'occasione per riscattarsi c'è. Speriamo che uomini alla Cavour, rari, rarissimi, alla Draghi però, contornati dal meglio possibile, riescano nell'impresa. Per rivedere i nostri colori riconosciuti, accettati e applauditi, apertamente, con affetto, come per quelli issati sulle vele di Luna Rossa, la barca Ufo con equipaggio Ufo, che come quella di Giasone sta cercando di riportare nel suo Continente non un 'vello' ma una ' brocca d'argento' qui forgiata.
3 giorni ago 0 Continua...
 
Rimini. I libri a stampa del Cinquecento della Gambalunga presto consultabile in tutto il mondo.

Rimini. I libri a stampa del Cinquecento della Gambalunga presto consultabile in tutto il mondo.

L’attività di catalogazione informatizzata delle edizioni del XVI secolo si fonda sul censimento cartaceo avviato nel 1983 dalla Soprintendenza per i beni librari e documentari della regione Emilia Romagna, in collaborazione con il Censimento nazionale dell’Istituto centrale per il catalogo unico (ICCU) dell'allora Ministero per i beni e le attività culturali. Sono state censite, con schede comprendenti dati bibliografici e relativi agli esemplari, le Cinquecentine italiane e straniere possedute dalle biblioteche emiliano-romagnole di oltre 240 istituti sia pubblici sia privati, per un totale di circa 200.000 esemplari. Il lavoro di catalogazione informatizzata, in corso di completamento, renderà facilmente recuperabili una mole di informazioni utilissime alla ricerca di varie discipline, non solo umanistiche, agevolando la diffusione e la conoscenza di preziosi scrigni di conoscenza e bellezza. Fra questi, un esemplare della Divina Commedia stampato a Venezia nel 1536 da Giolito, ricca di incisioni xilografiche, come quella del frontespizio con il ritratto di Dante.
RIMINI. Il prezioso patrimonio dei libri a stampa del Cinquecento della Biblioteca Gambalunga sarà presto consultabile in tutto il mondo. Riprende da oggi la catalogazione informatizzata delle cinquecentine, grazie ad...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Rimini. Metromare: l’accesso ai finanziamenti per il prolungamento del tracciato fino a Viserba.

    Rimini. Metromare: l’accesso ai finanziamenti per il prolungamento del tracciato fino a Viserba.

    Uno dei due progetti che il comune di Rimini ha candidato alle risorse statali interessa la 'deviazione' del Metromare a Viserba, opera complementare alla realizzazione del secondo stralcio del prolungamento del metrò fino alla Fiera (già finanziato dal Ministero delle Infrastrutture per 49 milioni di euro). Il tracciato, per cui investimento presentato al ministero di 38 milioni di euro, consentirà di collegare la zona delle Celle al centro sportivo Rivabella, alla zona residenziale di Viserba Monte, al polo scolastico di Viserba, fino all’area dove è in progetto la nuova piscina comunale, servendo anche il nuovo lungomare nord riqualificato. La diramazione si svilupperà per circa 4,5 chilometri in sede propria, con capolinea vicino alla Stazione di Viserba, snodo di scambio intermodale. Il secondo progetto candidato ai finanziamenti riguarda invece la riqualificazione della ‘filoviaria del mare’, lungo i viali delle Regine, che andrà così a completare l’offerta di servizi di mobilità green e sostenibili a servizio della zona a mare.
    mar 02, 2021 0
  • Rimini. Scuole chiuse, tranne per i bambini da 0 a 6 anni. Ancora  in presenza e senza la mascherina.

    Rimini. Scuole chiuse, tranne per i bambini da 0 a 6 anni. Ancora in presenza e senza la mascherina.

    Com’è accaduto già in precedenza questo obbligo non riguarderà i nidi e le scuole di infanzia in quanto i bambini da 0 a 6 anni potranno continuare - anche per le scuole comunali - in presenza e senza la mascherina. Una scelta che però viene fatta mantenendo alta la guarda come accaduto finora. Tutto l’apparto organizzativo del Comune continuerà a garantire - com’è accaduto in questi mesi - un funzionamento costante, degli obblighi e dei protocolli di sicurezza che le circostanze impongono, con ancora maggiore scrupolo e attenzione. Si confermano in pratica tutti i protocolli messi in campo finora: igienizzazione e pulizie ogni giorno; chiusura delle sezioni, nell’eventualità di un contagio, seguendo le indicazioni dell’ASL; tempestiva sanificazione specifica nei luoghi dove si sviluppava un contagio; informative alle famiglie per tenerle aggiornate su tutte le decisioni che man mano si evolvono; attuazione di tutte le regole previste per l’apertura dei plessi scolastici. Un impegno davvero importante diversificato in diversi ambiti d’intervento con l’elaborazione di precisi protocolli di sicurezza per i flussi di ingresso, le mense, i trasporti scolastici ecc. allo scopo di adattare i servizi alle esigenze normative anti-contagio. Funzioni necessarie, come noto, messe in campo senza mai perdere di vista le finalità di indirizzo politico che l’amministrazione aveva intrapreso prima del Covid.
    mar 01, 2021 0
  • Misano Adriatico. Partiti i lavori per la bretella sulla SS 16. Verso il casello autostradale di Riccione.

    Misano Adriatico. Partiti i lavori per la bretella sulla SS 16. Verso il casello autostradale di Riccione.

    Avviati i lavori di cantierizzazione per la realizzazione della nuova bretella della statale 16 che consentirà il collegamento veloce tra Misano Adriatico e il casello autostradale di Riccione.La nuova arteria di collegamento a due corsie sorgerà tra via Tavoleto (zona Villaggio Argentina) e via Berlinguer di Riccione (casello A14), utilizzando la galleria realizzata a Scacciano. L’assenza di intersezioni renderà agevole il collegamento fra l’area artigianale di Santamonica, di tutte le attività di quella zona, con la strada provinciale di Villaggio Argentina e quindi il casello autostradale. Ciò consentirà di eliminare gran parte del traffico che attraversa le frazioni dell’entroterra e renderà più fluido il collegamento con la zona mare. Nell’ambito del progetto rientra anche la realizzazione del percorso ciclopedonale nella zona di Scacciano che si diramerà lungo la SP 91 per oltre un chilometro fino al territorio comunale di Riccione. Contemporaneamente, come previsto, partiranno i lavori per la ciclabile da Misano Monte a Scacciano, i cui lavori saranno invece finanziati dal comune di Misano Adriatico utilizzando fondi regionali. Sarà così completato un collegamento ciclabile di grande importanza nella prospettiva di un territorio sempre più connesso al fianco delle SSPP 50 e 91.
    feb 27, 2021 0
Cesenate. La campagna di crowdfunding di Wait4Call, nuova startup incubata a Cesenalab.

Cesenate. La campagna di crowdfunding di Wait4Call, nuova startup incubata a Cesenalab.

L’obiettivo è di sfruttare tutti quei secondi persi nell’attesa di ricevere una risposta dall’altra parte della cornetta. Solo in Italia, al giorno, parliamo di milioni di telefonate e miliardi di secondi persi nell’attesa di chiamata. Il vantaggio per l’utente? Non solo rimane aggiornato sulle novità riguardo i brand e i prodotti a cui è interessato ma, soprattutto, per ogni spot ascoltato o video visualizzato all’interno dell’app, viene remunerato non con crediti o coins, ma con denaro reale che può essere incassato o donato in beneficenza agli enti partners. Attualmente l’app Wait4call ha raggiunto quota 2.500 download, mentre sono circa 40 gli spot attivi in diversi settori merceologici. Ma non basta. Convinti del valore imprenditoriale e tecnologico della loro idea, il team di Wait4Call ha appena lanciato la sua prima campagna di crowdfunding sulla piattaforma WeAreStarting, con l’obiettivo di raccogliere fino a 150.000 euro per lo sviluppo di nuove soluzioni dell’app e per le attività di marketing e commerciale legate alla crescita degli utenti e delle aziende partners.
CESENATE. Partita  la campagna di crowdfunding di Wait4Call, startup incubata a Cesenalab, che ha sviluppato la prima app di digital audio advertising che permette di guadagnare soldi semplicemente ascoltando pubblicità...
6 giorni ago 0 Continua...
  • Cesena. Attentato in Congo. Bandiera a mezz’asta a palazzo Albornoz. Il cordoglio del sindaco Lattuca.

    Cesena. Attentato in Congo. Bandiera a mezz’asta a palazzo Albornoz. Il cordoglio del sindaco Lattuca.

    Già nella giornata di lunedì 22 febbraio, il presidente dell’Anci Antonio Decaro aveva rivolto un invito in questo senso a tutti i Sindaci italiani: 'La brutale esecuzione dell’ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo, Luca Attanasio, di Vittorio Iacovacci, il carabiniere della sua scorta, e di Mustapha Milambo, l'autista che li accompagnava, ha lasciato sgomenti tutti gli italiani. Ed è a nome di tutti gli italiani, per onorare la memoria di questi uomini e il lutto che ha colpito le loro famiglie, che chiedo a tutti i sindaci italiani di esporre la bandiera a mezz’asta, domani. Sull’esempio di quanto deciso dal sindaco di Limbiate, il Comune in cui Attanasio era nato, e associandoci all’intenzione di tutti i rappresentanti delle istituzioni nazionali, manifestiamo insieme, come un’unica comunità, la nostra partecipazione alle famiglie che hanno perso i loro cari e la nostra appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori'.
    feb 23, 2021 0
  • Cesena. La Rete bibliotecaria cittadina. Immaginare le biblioteche del futuro, quartiere per quartiere.

    Cesena. La Rete bibliotecaria cittadina. Immaginare le biblioteche del futuro, quartiere per quartiere.

    Nell’ambito di Cesena città che legge e del Patto per la lettura, all’ombra della Malatestiana prende avvio il percorso di costituzione di una Rete bibliotecaria cittadina voluta dall’Amministrazione comunale per creare sinergia tra i punti lettura e le biblioteche di quartiere da concepire quali luoghi dinamici in cui convogliare interessi, progetti ed eventi.Attraverso il percorso di costituzione di una nuova Rete bibliotecaria cittadina si intende pertanto distaccarsi dalla concezione tradizionale di Biblioteca quale 'cattedrale del sapere' ridefinendone il concetto stesso, al fine di ampliarne il ruolo e l’impatto per essere spazio e soggetto promotore di servizi non più solo culturali. L’intento è quello di rendere questi luoghi uno spazio di espressione civica che metta insieme nuovi servizi alla persona e iniziative di carattere culturale, in una visione ampliata del concetto di lettura, che potenzia quella del libro e del prestito. Alla base di questo nuovo approccio c’è il desiderio di creare ponti e luoghi di relazione tra le persone, partendo dal dare risposta ad alcuni loro bisogni di base che possono essere ascoltati e soddisfatti puntualmente e capillarmente, grazie a questi nuovi spazi aggregativi.
    feb 15, 2021 0
  • Cesena. Una città a occhi aperti. La Pinacoteca riapre e mostra il restauro delle tele del Sassoferrato.

    Cesena. Una città a occhi aperti. La Pinacoteca riapre e mostra il restauro delle tele del Sassoferrato.

    Venerdì 12 e 19 febbraio, dalle 17 alle 19, previa prenotazione, gli appassionati d’arte e i visitatori potranno assistere ad alcune fasi del restauro pittorico a cura di Maria Letizia Antoniacci delle opere del Sassoferrato, 'L’Annunziata' e 'L’Angelo annunziante'. Si tratta degli unici due dipinti, databili intorno alla seconda metà del XVII secolo e riconducibili alla mano dell’artista Giovan Battista Salvi, detto il Sassoferrato, allievo di Domenichino, di cui si abbia la certezza della provenienza: nel retro della cornice è infatti presente una scritta che li ricorda come dono dell’abate Modesto Vendemini alla basilica della Madonna del Monte. L’intervento in corso, affidato alle cure del laboratorio di restauro di Maria Letizia Antoniacci, è condotto a cantiere aperto e, benché in larga parte oscurato dalla emergenza sanitaria che ha determinato la chiusura dei musei, ha potuto godere di una prima occasione di presentazione, promossa dalla Soprintendenza nel corso delle Giornate europee del patrimonio (26 e 27 settembre 2020). Per quanto riguarda invece la Rocca malatestiana, Villa Silvia Carducci e la Galleria comunale del Ridotto si dovrà attendere il prossimo mese. La riapertura di questi luoghi è programmata per venerdì 5 marzo.
    feb 08, 2021 0
Forlì. Istituto Ruffilli: ok al progetto per la realizzazione della nuova serra agricola. Sarà uno spazio unico.

Forlì. Istituto Ruffilli: ok al progetto per la realizzazione della nuova serra agricola. Sarà uno spazio unico.

L'intervento prevede l'utilizzo e la rivalutazione di un'area libera di proprietà comunale posta tra via Kolbe e via del Canale, in prossimità di Roncadello a una distanza di circa 400 metri dalla sede dell’istituto professionale, dedicato alla formazione nel settore dell'agricoltura, dello sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio e gestione delle risorse forestali e montane. L'Istituto è stato inaugurato lo scorso settembre 2020, dopo la ristrutturazione dell’edificio svolta celermente dal comune di Forlì, e oggi conta due classi piene con iscrizioni in forte aumento. Secondo il progetto redatto dal servizio Edifici pubblici del comune di Forlì, la serra agricola-sperimentale, in struttura metallica leggera e doppio film plastico trasparente, avrà una superficie di ben 640 mq (dimensioni 12,80 x 50,00 m, con altezza in gronda 4,00 m), comprendenti un ampio spazio di oltre 500 mq dedicato alle attività pratiche e alle coltivazioni, dove i ragazzi potranno dedicarsi alle tecniche di orticoltura e floricoltura, uno spazio per attività sperimentali su banco di circa 100 mq, servizi igienici e deposito. Sarà un ambiente riscaldato e predisposto per l’impiego delle attrezzature e delle tecniche normalmente utilizzate nelle aziende che operano in campo agricolo: coltura su bancali riscaldati, lampade di crescita e fioritura, ombreggiamento, sistema di irrigazione. All’esterno, su un’area di complessivi 2.000 mq, vi sarà la possibilità di realizzare un orto e un pomario, e sperimentare la vivaistica ornamentale. Il costo complessivo dell'intervento è stimato in circa 260.000 euro.
Forlì, 4 marzo. Il comune di Forlì ha approvato il Progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo alla realizzazione di una serra agricola a Roncadello, da utilizzare per attività sperimentali...
4 minuti ago 0 Continua...
  • Forlì. Al via una partnership con il Giappone per far conoscere le opportunità del nostro territorio.

    Forlì. Al via una partnership con il Giappone per far conoscere le opportunità del nostro territorio.

    Il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini, l’assessore con delega al Turismo Andrea Cintorino e l’assessore alla Cultura Valerio Melandri, hanno dato 'virtualmente' il benvenuto a una delegazione giapponese composta da amministratori, imprenditori, giornalisti, stakeholder e universitari della Chuo University di Tokyo che stanno svolgendo una visita-studio 'in diretta on line' sul territorio forlivese con l'obiettivo di conoscere e approfondire la governance pubblico-privato realizzate in Romagna. L’incontro, promosso da Fausto Faggioli nell'ambito di una più complessa e ampia collaborazione con le Università giapponesi e la professoressa Hiroko Kudo, coordinatrice del gruppo e curatrice della traduzione in giapponese del libro di Pellegrino Artusi 'La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene' che sta riscuotendo un grande successo su scala nazionale, ha rappresentato un prezioso momento di confronto tra l'Amministrazione comunale e gli studenti giapponesi che hanno potuto prendere coscienza dei punti di forza e delle potenzialità del territorio forlivese.
    mar 03, 2021 0
  • Forlì. Dal 1 marzo, operativa la nuova Macrostruttura del Comune. Il riassetto di servizi e livelli apicali.

    Forlì. Dal 1 marzo, operativa la nuova Macrostruttura del Comune. Il riassetto di servizi e livelli apicali.

    'La nuova Macrostruttura - spiega l'assessore al Personale Maria Pia Baroni - è stata realizzata sulla base di un importante lavoro di mappatura dei processi dell'amministrazione nonché dei carichi di responsabilità e di lavoro. Questa fase di studio è stata molto utile per poter comprendere al meglio la situazione esistente e per assumere le decisioni che reputiamo più adeguate alle mutate esigenze normative e di programmazione, a fronte di una situazione sociale ed economica soggetta negli ultimi anni a significativi cambiamenti. Come Giunta comunale e grazie alla professionalità degli Uffici riteniamo di aver definito un assetto organizzativo adeguato, ben strutturato ed equo. A tale riguardo mi preme rivolgere un ringraziamento a tutti i dipendenti che in questi mesi hanno contribuito a questo lavoro con impegno e spirito di servizio”. La Macrostruttura è un piano organizzativo funzionale alla gestione delle attività del Comune, all'erogazione dei servizi, alla programmazione e alla realizzazione delle opere, al rapporto con il territorio e i cittadini. L'organigramma è incardinato sulla figura del Segretario-direttore ed è strutturato su 12 Servizi, numero pari a quello precedente, a ognuno dei quali è assegnata una dirigenza. Tre sono le grandi aree funzionali: Servizi di staff, Servizi alle imprese e al territorio, Servizi alla persona e alla comunità. A queste si aggiungerà il Servizio di Polizia locale, attualmente in capo all'Unione dei Comuni e che rientrerà a Forlì, unitamente ad altre tre funzioni, una volta completato l'iter amministrativo di recesso in atto'.
    feb 26, 2021 0
  • Forlì. Agenda 2030-Obiettivo 5. In atto la campagna del Comune sugli obiettivi di Sviluppo sostenibile.

    Forlì. Agenda 2030-Obiettivo 5. In atto la campagna del Comune sugli obiettivi di Sviluppo sostenibile.

    In particolare la campagna di sensibilizzazione già avviata dal Comune nel mese di gennaio 2021, si concentra sui quattro obiettivi di sviluppo sostenibile al centro del progetto: l’obiettivo 5, sulla parità di genere, l'obiettivo 13, per la lotta al cambiamento climatico, l'obiettivo 11, per le città sostenibili, inclusive e resilienti e l’obiettivo 16 per le società pacifiche e inclusive. La campagna mira a far emergere come azioni portate avanti dal comune di Forlì si allineano a tali obiettivi apportando un contributo al loro raggiungimento. Si comincia dunque dall’Obiettivo 5 che mira a raggiungere l'uguaglianza di genere e l'autodeterminazione di tutte le donne e ragazze. Il Centro Donna del comune di Forlì opera da anni in tal senso dando supporto a donne in situazioni di disagio. La sua funzione si è evoluta nel tempo passando dall'iniziale erogazione di servizi informativi-orientativi, all'attuale programmazione che prevede anche interventi di tutela e protezione di donne sole e con minori che hanno subito violenza e maltrattamenti.Il Centro donna Forlì è contattabile telefonicamente ai numeri 0543.712660 e 0543.712661, oppure via email all’indirizzo centrodonna@comune.forli.fc.it.
    feb 24, 2021 0
Bassa Romagna. Unione dei Comuni: calano le polveri sottili nell’aria, stop alle misure emergenziali.

Bassa Romagna. Unione dei Comuni: calano le polveri sottili nell’aria, stop alle misure emergenziali.

All’interno del Circondario lughese dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 18.30 non possono comunque circolare: autoveicoli a benzina fino a Euro 2 compreso, autoveicoli e veicolo commerciali diesel fino a Euro 3 compreso, cicli e motocicli pre Euro 1 e veicoli bifuel Gpl/benzina e metano/benzina fino a Euro 1 compreso. Inoltre, tutte le domeniche (a esclusione del 4 aprile 2021) e tutte le volte che entreranno in vigore le misure emergenziali, dalle 08.30 alle 18.30, nel comune di Lugo sarà vietata la circolazione in centro alle seguenti categorie di veicoli: autoveicoli a benzina fino a Euro 2 (compreso), autoveicoli e veicoli commerciali diesel fino a Euro 4 (compreso), cicli e motocicli pre Euro 1, veicoli bifuel Gpl/benzina e metano/benzina fino a Euro 1 (compreso). In tutti gli altri comuni della Bassa Romagna non possono circolare i veicoli privati euro 0 ed euro 1 nei centri abitati dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30. Sono esentati dai limiti i possessori di un solo veicolo - regolarmente immatricolato e assicurato - per nucleo familiare, con Isee inferiore a 19mila euro, muniti di autocertificazione.
BASSA ROMAGNA. Il bollettino regionale della qualità dell’aria emesso lunedì 1 marzo, prevede nei prossimi giorni il rientro entro i valori limite delle polveri sottili. Sono quindi revocate da martedì...
3 giorni ago 0 Continua...
  • Ravennate. Via ai lavori per il nuovo ponte sul fiume Lamone a Grattacoppa. I percorsi alternativi.

    Ravennate. Via ai lavori per il nuovo ponte sul fiume Lamone a Grattacoppa. I percorsi alternativi.

    I lavori sarebbero dovuti iniziare nel febbraio 2020 ma sono stati sospesi perché è emersa, durante le operazioni di pulizia delle scarpate del fiume e delle aree golenali, la presenza di un cavo Telecom, collocato sul manufatto e disposto sulle rampe a monte e a valle del ponte, che interferiva con le operazioni di demolizione dell’impalcato. Nei giorni scorsi sono state completate da Telecom le operazioni di spostamento della infrastruttura telefonica. L’intervento per il nuovo ponte comporterà un investimento complessivo di 2 milioni e 800mila euro. Il nuovo ponte presenterà un impalcato continuo a tre campate e sarà realizzato in acciaio e calcestruzzo, sarà posizionato ad una quota più alta rispetto all’attuale, il che ne migliorerà significativamente le condizioni idrauliche. L’opera prevede una sede stradale con due corsie e due banchine, ciascuna affiancata da un marciapiede. Tali marciapiedi sono raccordati con le sommità degli argini in modo da garantire i percorsi naturalistici. L’innalzamento del piano viabile comporterà anche l’adeguamento delle due rampe di accesso al ponte. I percorsi alternativi previsti durante i lavori per quanto riguarda il trasporto privato.
    feb 22, 2021 0
  • Cervia Milano Marittima. Nuova vita per via Milazzo. Presto una ciclabile, acquedotto, fognature e marciapiedi.

    Cervia Milano Marittima. Nuova vita per via Milazzo. Presto una ciclabile, acquedotto, fognature e marciapiedi.

    Entrambi i percorsi misureranno 2 metri e mezzo. Tutti gli incroci, inoltre, saranno messi in sicurezza grazie a una nuova illuminazione, così come i passaggi pedonali. Sul tratto pedonale e sugli attraversamenti verrà inserita anche una pavimentazione dedicata alle persone non vedenti, per eliminare un’ulteriore barriera architettonica. Per realizzare una ciclabile funzionale e sicura sarà necessario avvicinare alle abitazioni i pali della luce e abbattere i platani presenti sul lato sud. E’ già previsto che, per sostituire gli alberi sacrificati, ne verranno piantati di nuovi nel parcheggio pertinenziale. All’incrocio con il viale Volturno verrà realizzata una piazzetta, nell’area dove insistono molte attività economiche. Non ultimo, sono previsti interventi sulle fognature, per risolvere il problema degli allagamenti, sempre più frequenti negli ultimi anni. Contestualmente ai lavori di riqualificazione, che richiedono un investimento di 500 mila euro da parte dell’Amministrazione comunale, Hera provvederà a potenziare l’acquedotto con un importante intervento, che comporta un investimento di 185 mila euro, consistente nella posa di una nuova condotta del diametro di 250 mm per una lunghezza di 740 metri e nel rifacimento degli allacci e di tutti i collegamenti degli incroci lungo tutta la via Milazzo partendo dal Lungomare fino alla via Caduti per la Libertà.
    feb 19, 2021 0
  • Fusignano. Hera: nuovo sistema di lavaggio delle condotte. Utenze avvisate con altoparlante o sms.

    Fusignano. Hera: nuovo sistema di lavaggio delle condotte. Utenze avvisate con altoparlante o sms.

    Durante l'esecuzione delle operazioni, finalizzate a migliorare in modo significativo l’impiantistica del sistema delle reti locali, potranno verificarsi temporanei abbassamenti della pressione idrica e fenomeni di acqua rossa o lievemente torbida, che non ne pregiudicano comunque la potabilità. Le utenze delle zone interessate dagli interventi saranno preavvisate giorno per giorno con sms per gli utenti registrati e con avviso acustico tramite altoparlante. Si interviene nel lavaggio di tubazioni acquedottistiche con il sistema ‘aria-acqua dove l’attività di spurgo tradizionale mediante idranti o scarichi terminali presenti sulla rete non risolve il problema o dove è evidente la necessità di agire in maniera energica.
    feb 15, 2021 0
Romagna. Ristoratori- ambasciatori del vino di Modigliana. Con progetto video innovativo e visionario.

Romagna. Ristoratori- ambasciatori del vino di Modigliana. Con progetto video innovativo e visionario.

L’evento annuale che presenta i Sangiovese che escono con la MGA (Menzione geografica aggiuntiva) Modigliana è diventato un grande set che ha visto come protagonisti 24 ristoratori dell’Emilia Romagna, quelli che più hanno creduto, in questi anni, nell’eleganza estrema di questo territorio. Il materiale è stato poi selezionato e montato in ben 37 video che sono pubblicati 'a puntate' sulle pagine Instagram e Facebook di 'Modigliana, stella dell’Appennino' e sul canale YouTube dell’Associazione. I ristoratori protagonisti dei video.
ROMAGNA. Un progetto innovativo per far conoscere il territorio emergente della Romagna del vino, Modigliana. L’evento annuale che presenta i Sangiovese che escono con la MGA (Menzione geografica aggiuntiva) Modigliana...
4 ore ago 0 Continua...
  • Ausl Romagna. Oltre 25.000 gli over 85 vaccinati, compresi i degenti  RSA e gli assistiti a domicilio.

    Ausl Romagna. Oltre 25.000 gli over 85 vaccinati, compresi i degenti RSA e gli assistiti a domicilio.

    'Dal 16 febbraio sono stati vaccinati oltre 25.000 over 85enni. Ciò ha permesso di mettere al riparo una fascia di popolazione altamente a rischio, per condizioni di fragilità. Stanno cominciando anche le prime somministrazioni al personale scolastico e sono iniziate ieri le prenotazioni delle persone di fra gli ottanta e gli ottantaquattro anni di età. Contestualmente, partirà a breve la vaccinazione nei confronti delle Forze dell’Ordine. Proseguono le prenotazioni delle persone con età compresa fra gli ottanta e 84 anni, arrivate ad oggi a 30.189. Tutto bene quindi? Nessuno vuole nascondere qualche intoppo occorso legato ai sistemi informatici, che in alcuni casi hanno reso più lungo l’accesso alla prenotazione. Ma ciò può accadere quando sono tante le persone che contemporaneamente cercano di prendere l’appuntamento. Ma il vero problema è legato alla carenza dei vaccini che ci costringe ad allungare i tempi di somministrazione, come le lettere e dichiarazioni dei cittadini testimoniano. Ovvero l’impossibilità di somministrare a tutti il vaccino in tempi rapidi, nei 25 punti vaccinali organizzati dall’Azienda, che come è stato dimostrato, garantirebbero un accesso di elevata prossimità ai cittadini della Romagna. Siamo costretti in questa fase, con le attuali scorte vaccinali, a dover tener conto oltreché degli appuntamenti già prenotati in precedenza, anche della necessità di completare con la seconda dose il ciclo vaccinale di tutti gli over85'.
    mar 03, 2021 0
  • Ravennate. Segnalato un lupo nella parte di Parco del Delta che si estende a sud di Ravenna.

    Ravennate. Segnalato un lupo nella parte di Parco del Delta che si estende a sud di Ravenna.

    In tale fase di nuovo 'incontro' tra uomo e lupo, occorre ritrovare comportamenti che rendono la convivenza non solo possibile, ma più facile di quanto si potrebbe pensare. Come positivamente verificato in questi anni nel nostro Appennino. Occorre innanzitutto considerare il lupo per quello che è: un animale selvatico, che tale deve rimanere. Semplicemente, una specie che fa naturalmente parte dell’ecosistema del nostro territorio e, come tale, da rispettare, con razionale distacco, evitando ogni interferenza, positiva o negativa. In altre parole, il lupo non va assolutamente avvicinato, alimentato, aiutato. Non ne ha bisogno. D’altro canto, non va molestato, allontanato, minacciato. Solo le condizioni naturali dell’ecosistema ci diranno se in questo territorio può o meno sopravvivere, in equilibrio con le aree naturali del Parco del Delta. Per evitare che il lupo trovi fonti di cibo 'non naturali', quindi, occorre non abbandonare mai resti di alimenti ed è molto importante ricoverare durante la notte tutti gli animali domestici (ovini, polli e altri avicoli, cani e gatti); l’attacco ad animali più grandi, come equini e bovini, è altamente improbabile. Si tratta di un predatore particolarmente schivo, che teme l’uomo.
    mar 01, 2021 0
  • Emilia Romagna. Paolo Maggioli: ‘ Confindustria Romagna pro Rimini capitale della Cultura 2024′.

    Emilia Romagna. Paolo Maggioli: ‘ Confindustria Romagna pro Rimini capitale della Cultura 2024′.

    Confindustria Romagna crede fortemente nell’importanza di valorizzare il patrimonio storico culturale dei suoi territori. L’avvio ufficiale del percorso per la candidatura di Rimini a Capitale italiana della Cultura 2024 e per il riconoscimento del Tempio Malatestiano quale patrimonio dell’Unesco, rappresentano due segnali molto importanti per il futuro di Rimini, della Romagna e di tutta la regione Emilia Romagna. In questo momento particolarmente difficile è fondamentale avere il coraggio di credere e guardare avanti e di intraprendere un cammino di rilancio e rinascita in ogni campo e settore. Rimini, con la sua multiculturalità, interculturalità, la sua storia e la sua contemporaneità, come è stato detto anche nell’incontro di presentazione del percorso di candidatura, abbia tutte le carte in regola per proporsi. Per raggiungere l’obiettivo occorre essere uniti in un progetto condiviso, ben definito e dinamico, in un cammino comune e di grande coinvolgimento. L'intervento con motivazioni del presidente di Confindustria Romagna.
    feb 19, 2021 0
Non solo sport. Draghi: fare presto e bene? Vaccini: chi fa da sè fa per tre? Calcio: s’invola la Beneamata ?

Non solo sport. Draghi: fare presto e bene? Vaccini: chi fa da sè fa per tre? Calcio: s’invola la Beneamata ?

Per la politica, o meglio, per il nostro Draghi, entrato da qualche giorno nell'agone politico, non c'è tanto tempo per sbrigare faccende lasciate in sospeso nell'anno Conte. In breve: un vaccino certo e abbondante, magari di nostra produzione come auspicabile; una riorganizzazione del sistema ospedaliero o sanitario che dir si voglia, con la creazione di reparti ( finalmente) adeguati ( e finalizzati) a fronteggiare pandemie che s'annunciano in arrivo anche nei prossimi anni; l'apertura delle scuole, soprattutto quelle dell'infanzia e primarie, dove i più piccoli sono chiamati a 'subire' senza ' potersi difendere', come invece tentano di fare i ragazzi delle superiori e universitari; eliminare quella confusione di colori che messe in mano ai mille e mille media in azione sul territorio sono diventati veri e propri labirinti da cui nessuno sa più come uscire. Provvedimenti importanti, vitali, d'emergenza. Per riportare il sereno, quale premessa ( indispensabile) al rilancio economico. Che sarà arduo, anche per via di quella coltre burocratica, spesso insulsa e dannosa, che opprime quanti vogliono fare impresa nel nostro Paese. Sarebbe bello riuscire a dimostrare all'Europa che (ri)credere nel Belpaese come nei primi, brevi, decenni post risorgimento, non è esercizio illusorio, ma redditizio, indispensabile per porre le basi d'una prossima, grande Nazione. Senza dubbio l'Italia va da troppi anni pagando gli effetti non tanto bellici ma morali, d'immagine come s'usa dire oggi, d'una guerra che ' non s'aveva da fare' soprattutto con un alleato che peggiore di quello non è mai esistito nella storia della leggiadra Europa. L'occasione per riscattarsi c'è. Speriamo che uomini alla Cavour, rari, rarissimi, alla Draghi però, contornati dal meglio possibile, riescano nell'impresa. Per rivedere i nostri colori riconosciuti, accettati e applauditi, apertamente, con affetto, come per quelli issati sulle vele di Luna Rossa, la barca Ufo con equipaggio Ufo, che come quella di Giasone sta cercando di riportare nel suo Continente non un 'vello' ma una ' brocca d'argento' qui forgiata.
LA CRONACA DAL DIVANO. Non è stato un gran fine settimana, quest’ultimo, con news sparse, qua e là, tra politica, economia, cronaca varia e attività sportive. Per la politica, o...
3 giorni ago 0 Continua...
  • Non solo sport. Calcio: disastro Champions. Caos vaccini: visto che possiamo, perchè non farli  in casa?

    Non solo sport. Calcio: disastro Champions. Caos vaccini: visto che possiamo, perchè non farli in casa?

    Non sono andate bene le nostre. Con una Signora incompiuta che altro non sa fare ( agli ottavi) che brutte figure. Aspirare alla Coppa con tali atteggiamenti è illusorio se non ingannevole. Soprattutto nei riguardi dei tifosi. Altra figuraccia va assegnata alla Lazio, che su quattro gol concessi al Bayern se n'è fatti tre. Spesso e volentieri ci vien da chiedere che ci vanno a fare certe squadre in contesti tanto selezionati e ardui. A nostro favore, se tal si può definire, è il solito ritornello dei rigori evidenti e non concessi da arbitri che sembrano mandati apposta per 'sputtanare' l'Uefa sempre e comunque indifferente verso i ' nobili decaduti', alla qual categoria apparteniamo. Ha cercato di vender cara la pelle la Dea del Gasp contro Panda Real, ma il solito arbitro ( la nazionalità non conta) ha pensato bene di 'falsare' la partita con una espulsione già al 18' di un giocatore atalantino, con provvidenziale ricaduta su una formazione merengues che meno merengues di così non poteva essere. Sul comportamento degli arbitri i nostri non si soffermano più di tanto, sospinti dalla folla di universali esterofili che ( su carta, tivù o social poco conta) trova massimamente gustoso sputar nel piatto in cui mangia. I risultati di questo atteggiamento li vediamo. Basta andar a vedere quel rigore negato ( in extremis) alla Signora incompiuta; o l'altro al Milan; o l'espulsione (si diceva sopra ) dell'atalantino, impegnato più a contrastare che a fallare. Ma tant'è. Nessuno protegge ( più di tanto) il nostro patrimonio anche nello sport, lo si sa, pur con tutti suoi difetti( dirigenziali), e le sue carenze ( stadi e impianti); nel calcio, ad esempio, lo sloveno portato ai vertici Uefa ( soprattutto) da noi, del tutto fa orecchie da mercante, lasciando gestire le sorti d'una squadra ( società) ai soliti 'poteri forti' , che davanti a Panda, Sceicchi e Oligarchi stanno col cappello in mano come ( una volta) il 'povero' al cospetto del 'padrone'. Non sarà che il mitico prestigio di cui hanno goduto le Coppe europee sia arrivato alla frutta? Altro argomento del giorno riguarda il ( cosiddetto) caos vaccini. Prenotati, non consegnati, insufficienti, validi e non ( soprattutto davanti alle famigerate varianti). Che dire? Poco o nulla. Se non aspettare ( fidenti) la mano della Provvidenza, più che della scienza, che peggio 'manipolata' di così non potrebbe essere. Una domanda però serpeggia dall'Alpi a Pantelleria. Un Paese come il nostro, con una industria farmaceutica ai vertici mondiali, perchè invece di andare ad implorare altri non se li produce in casa, sti benedetti vaccini? E, ancora una volta, invece d'essere stati al sole durante l'ultima estate, perchè non s'è provveduto per tempo a dar corpo a tal progetto, magari reperendo (tempestivamente) quei ( delicati) macchinari che lo rendono possibile? A ben pensarci, non è che sia stato qui che il buon Conte s'è giocato il posto?
    feb 25, 2021 0
  • Non solo sport. Vola, Luna rossa, vola. Ti aspetta la Coppa America. Calcio: il derby dei derby all’Inter.

    Non solo sport. Vola, Luna rossa, vola. Ti aspetta la Coppa America. Calcio: il derby dei derby all’Inter.

    Non è dato a sapere quando sarà possibile il ritorno in pista di Marquez, mentre per il Vale tutto quel che potrà ancora dare questo formidabile cursore sarà sempre e comunque bene accetto. Soprattutto tra i giovani. Di cui, nella specialità, per il prossimo mondiale, siamo ampiamente forniti. Nel ciclismo da noi sempre prodigo di grandi campioni, stiamo nell'attesa di quel ragazzone lombardo che con nome storico potrebbe accendere nuovamente la fantasia dei tanti appassionati della bicicletta. Che stanno aspettando ( prima) la Milano San Remo ( 20 marzo?) eppoi il Giro che, per quel che ci riguarda, resta il Giro dei Giri, primus inter pares ( soltanto) con il Tour, per riporre orecchio ai suoi fruscii e rimetter occhi alle sue maglie rosa, chiamate a dar spettacolo e colore lungo scenari che più meravigliosi di così non esistono. L'evento più esaltante giunge però dall'altro emisfero. Donde, nell'ampia baia di Auckland, veleggia un ufo di barca azzurra che men barca di così non potrebbe essere. La chiamano Luna, o meglio, Luna rossa, nipote d'altra Luna, che però a portare nel Belpaese la brocca più ambita al mondo giammai è riuscita. Nelle 'disfide' con ( i favoriti) americani e inglesi sembrava non avesse via di scampo. Invece, dapprima gli uni eppoi gli altri, se li è messi entrambi ( agevolmente) in bisaccia. Meravigliando, è ovvio, tra sorrisi e timori ( soprattutto) dei ( prossimi) rivali, e stimolando una curiosa domanda: ma se l'Italia non avesse fatto ( oltre ottant'anni fa) quell'infausta guerra e non si fosse legata ad una alleanza con un regime che più criminale di quello pochi ce n'era in giro, e che oltre a renderci invisi ( leggi razziali, ad esempio) a gran parte del mondo, ci hanno condotti fuori dal giusto solco della storia, ( ai giorni nostri) quale accoglienza avrebbe presso ( gli altri popoli ) la nostra ( miglior) gioventù? Domenica 21, ore 15, il gran derby di Milano. Il derby dei derby, in toto 36 scudetti ( del Campionato più importante al mondo) e 10 Champions ( con circa 15 finali su 65). Cifre uniche. E questa volta, dopo anni, impreziosite dal fatto che lo scontro valeva la lotta per il vertice. Lotta scudetto. Combattuta e vinta, stranamente, dalla favorita, ovvero l'Inter, passata per tre volte sul cadavere rossonero. Risultato forse esagerato, con parate miracolose dell'Handa nerazzurro, ma tutto sommato indicativo del calo di risultati mostrato in questi ultimi due mesi dalla squadra rossonera. Donde l'effetto Ibra sembra svanito. Ora il vecchio Diavolo dovrà guardarsi alle spalle, con quella muta feroce di aspiranti al posto Champions che tutto sanno fuorchè scherzare. Ci hanno lasciato: Mauro Bellugi, 71 anni, campione della grande Inter, e Fausto Gresini, 60 anni, campione di motociclismo.
    feb 22, 2021 0
  • Non solo sport. Governo Draghi al via, imboscate pure. Azzurri flop ai Mondiali di sci. Il derby di Milano.

    Non solo sport. Governo Draghi al via, imboscate pure. Azzurri flop ai Mondiali di sci. Il derby di Milano.

    Il governo Draghi ha ottenuto ampia ( e scontata) fiducia nei due rami del Parlamento. Gli incapaci si son fatti da parte. Al momento, visto che sanno rigenerarsi, qua e là, come margherite in un campo di primavera. Saputelli di ogni genere e ambito, che memori di qualche buon voto a scuola pensano che a governare i popoli, soprattutto quelli più sciagurati, in momenti drammatici, sia facile quanto il compito assegnato loro dalla maestra o dal maestro. L'impresa di Draghi invece è di quelle epiche. Hanno voglia a riderci sopra i saputelli. Null'altro aspettando che veder il buon Draghi gemere nella polvere. E comunque, a dispetto di questi o quelli, speriamo che Marione come tal Giasone torni in patria col suo vello d'oro. Allora dei saputelli non resterà traccia alcuna, mentre alla luce del buon Draghi, caso fosse, ci si potrà illuminare anche nei secoli a venire. Perchè questa volta, con la Patria sua, salverebbe anche la Patria Europa. Una seconda, e forse, decisiva volta; prima di vederla ( finalmente) tramutarsi ( motu proprio) in una nuova grande Nazione. Per lo sport, poco di buono dai Mondiali di sci. Praticamente un ( quasi) fallimento. Si salva la Moioli nella Coppa di snowboard. Sale al secondo posto di Champions l'Olimpia Milano di basket. Grandi sfide nel volley, padrone d'Europa. Berrettini si ritira a Melbourne, mentre il Fogna lotta ma perde contro Nadal, poi eliminato. Resta un breve commento dedicato al calcio. Quello d'Europa ( andata) e quello nazionale. In Europa solito sconcertante ottavo della Signora, a dir il vero, più Incompiuta che Signora, maltrattata da un Porto buono ma non trascendentale. Tanto che se l'arbitro avesse fatto il suo dovere assegnando un sacrosanto rigore su Cr7, probabilmente, l'Incompiuta sarebbe tornata in Patria con ( prezioso) pareggio. Nella League perde ( 0-2) il Napoli ( stremato e corto d'uomini), pareggia in extremis ( 2-2) il Milan a Belgrado con la Stella Rossa e vince contro il Braga ( 0-2) la Roma, al solito dilaniata da ( incomprensibili) questioni interne. In settimana la Dea affronterà il Real in un match che tutti aspettano. Per quel che riguarda gli affari calcistici di casa nostra, infine, c'è da mettere sul piatto quel derby di Milano, che più prestigioso al Mondo non c'è. Questa volta, dopo nove anni, si giocherà per lo Scudetto, appuntato per 18 campionati su ciascuna delle gloriose maglie meneghine. Dicono che è fatica vendere il nostro calcio, roba ridere, perchè la vera fatica è quella di potersi liberare di quanti da anni impoveriscono e dileggiano un movimento che ( nonostante tanti lavaceci ) resta nell'èlite del calcio planetario. Luna rossa riparte da quattro a zero ( per arrivare a sette).
    feb 19, 2021 0
 

Arte & Cultura

Rimini. I libri a stampa del Cinquecento della Gambalunga presto consultabile in tutto il mondo.

Rimini. I libri a stampa del Cinquecento della Gambalunga presto consultabile in tutto il mondo.

L’attività di catalogazione informatizzata delle edizioni del XVI secolo si fonda sul censimento cartaceo avviato nel 1983 dalla Soprintendenza per i beni librari e documentari della regione Emilia Romagna, in collaborazione con il Censimento nazionale dell’Istituto centrale per il catalogo unico (ICCU) dell'allora Ministero per i beni e le attività culturali. Sono state censite, con schede comprendenti dati bibliografici e relativi agli esemplari, le Cinquecentine italiane e straniere possedute dalle biblioteche emiliano-romagnole di oltre 240 istituti sia pubblici sia privati, per un totale di circa 200.000 esemplari. Il lavoro di catalogazione informatizzata, in corso di completamento, renderà facilmente recuperabili una mole di informazioni utilissime alla ricerca di varie discipline, non solo umanistiche, agevolando la diffusione e la conoscenza di preziosi scrigni di conoscenza e bellezza. Fra questi, un esemplare della Divina Commedia stampato a Venezia nel 1536 da Giolito, ricca di incisioni xilografiche, come quella del frontespizio con il ritratto di Dante.
1 giorno ago 0 Continua...

Eventi

Emilia Romagna. Paolo Maggioli: ‘ Confindustria Romagna pro Rimini capitale della Cultura 2024′.

Emilia Romagna. Paolo Maggioli: ‘ Confindustria Romagna pro Rimini capitale della Cultura 2024′.

Confindustria Romagna crede fortemente nell’importanza di valorizzare il patrimonio storico culturale dei suoi territori. L’avvio ufficiale del percorso per la candidatura di Rimini a Capitale italiana della Cultura 2024 e per il riconoscimento del Tempio Malatestiano quale patrimonio dell’Unesco, rappresentano due segnali molto importanti per il futuro di Rimini, della Romagna e di tutta la regione Emilia Romagna. In questo momento particolarmente difficile è fondamentale avere il coraggio di credere e guardare avanti e di intraprendere un cammino di rilancio e rinascita in ogni campo e settore. Rimini, con la sua multiculturalità, interculturalità, la sua storia e la sua contemporaneità, come è stato detto anche nell’incontro di presentazione del percorso di candidatura, abbia tutte le carte in regola per proporsi. Per raggiungere l’obiettivo occorre essere uniti in un progetto condiviso, ben definito e dinamico, in un cammino comune e di grande coinvolgimento. L'intervento con motivazioni del presidente di Confindustria Romagna.
13 giorni ago 0 Continua...
 
Forlì. Istituto Ruffilli: ok al progetto per la realizzazione della nuova serra agricola. Sarà uno spazio unico.

Giovani

Forlì. Istituto Ruffilli: ok al progetto per la realizzazione della nuova serra agricola. Sarà uno spazio unico.

L'intervento prevede l'utilizzo e la rivalutazione di un'area libera di proprietà comunale posta tra via Kolbe e via del Canale, in prossimità di Roncadello a una distanza di circa 400 metri dalla sede dell’istituto professionale, dedicato alla formazione nel settore dell'agricoltura, dello sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio e gestione delle risorse forestali e montane. L'Istituto è stato inaugurato lo scorso settembre 2020, dopo la ristrutturazione dell’edificio svolta celermente dal comune di Forlì, e oggi conta due classi piene con iscrizioni in forte aumento. Secondo il progetto redatto dal servizio Edifici pubblici del comune di Forlì, la serra agricola-sperimentale, in struttura metallica leggera e doppio film plastico trasparente, avrà una superficie di ben 640 mq (dimensioni 12,80 x 50,00 m, con altezza in gronda 4,00 m), comprendenti un ampio spazio di oltre 500 mq dedicato alle attività pratiche e alle coltivazioni, dove i ragazzi potranno dedicarsi alle tecniche di orticoltura e floricoltura, uno spazio per attività sperimentali su banco di circa 100 mq, servizi igienici e deposito. Sarà un ambiente riscaldato e predisposto per l’impiego delle attrezzature e delle tecniche normalmente utilizzate nelle aziende che operano in campo agricolo: coltura su bancali riscaldati, lampade di crescita e fioritura, ombreggiamento, sistema di irrigazione. All’esterno, su un’area di complessivi 2.000 mq, vi sarà la possibilità di realizzare un orto e un pomario, e sperimentare la vivaistica ornamentale. Il costo complessivo dell'intervento è stimato in circa 260.000 euro.
Ausl Romagna. Oltre 25.000 gli over 85 vaccinati, compresi i degenti  RSA e gli assistiti a domicilio.

Sanità & Benessere

Ausl Romagna. Oltre 25.000 gli over 85 vaccinati, compresi i degenti RSA e gli assistiti a domicilio.

'Dal 16 febbraio sono stati vaccinati oltre 25.000 over 85enni. Ciò ha permesso di mettere al riparo una fascia di popolazione altamente a rischio, per condizioni di fragilità. Stanno cominciando anche le prime somministrazioni al personale scolastico e sono iniziate ieri le prenotazioni delle persone di fra gli ottanta e gli ottantaquattro anni di età. Contestualmente, partirà a breve la vaccinazione nei confronti delle Forze dell’Ordine. Proseguono le prenotazioni delle persone con età compresa fra gli ottanta e 84 anni, arrivate ad oggi a 30.189. Tutto bene quindi? Nessuno vuole nascondere qualche intoppo occorso legato ai sistemi informatici, che in alcuni casi hanno reso più lungo l’accesso alla prenotazione. Ma ciò può accadere quando sono tante le persone che contemporaneamente cercano di prendere l’appuntamento. Ma il vero problema è legato alla carenza dei vaccini che ci costringe ad allungare i tempi di somministrazione, come le lettere e dichiarazioni dei cittadini testimoniano. Ovvero l’impossibilità di somministrare a tutti il vaccino in tempi rapidi, nei 25 punti vaccinali organizzati dall’Azienda, che come è stato dimostrato, garantirebbero un accesso di elevata prossimità ai cittadini della Romagna. Siamo costretti in questa fase, con le attuali scorte vaccinali, a dover tener conto oltreché degli appuntamenti già prenotati in precedenza, anche della necessità di completare con la seconda dose il ciclo vaccinale di tutti gli over85'.
Forlì. Al via una partnership con il Giappone per far conoscere le opportunità del nostro territorio.

Economia

Forlì. Al via una partnership con il Giappone per far conoscere le opportunità del nostro territorio.

Il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini, l’assessore con delega al Turismo Andrea Cintorino e l’assessore alla Cultura Valerio Melandri, hanno dato 'virtualmente' il benvenuto a una delegazione giapponese composta da amministratori, imprenditori, giornalisti, stakeholder e universitari della Chuo University di Tokyo che stanno svolgendo una visita-studio 'in diretta on line' sul territorio forlivese con l'obiettivo di conoscere e approfondire la governance pubblico-privato realizzate in Romagna. L’incontro, promosso da Fausto Faggioli nell'ambito di una più complessa e ampia collaborazione con le Università giapponesi e la professoressa Hiroko Kudo, coordinatrice del gruppo e curatrice della traduzione in giapponese del libro di Pellegrino Artusi 'La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene' che sta riscuotendo un grande successo su scala nazionale, ha rappresentato un prezioso momento di confronto tra l'Amministrazione comunale e gli studenti giapponesi che hanno potuto prendere coscienza dei punti di forza e delle potenzialità del territorio forlivese.
Emilia Romagna. Dal campo alla tavola. Sulle eccellenze italiane: ‘ Col cavolo che rinuncio al .. cavolo!’.

Gusto & Cucina

Emilia Romagna. Dal campo alla tavola. Sulle eccellenze italiane: ‘ Col cavolo che rinuncio al .. cavolo!’.

'Col cavolo che rinuncio al... cavolo': è il titolo della trasmissione promossa da SIPO che ha portato in tv e on line a livello nazionale tutti i successi che questa famiglia di verdure delle brassiche (cavoli, cavolfiori, broccoli, verze, cavolini di Bruxelles) ha ottenuto negli ultimi anni. La trasmissione è andata in onda sul circuito 7Gold nel nord Italia e trasmessa in diretta anche sulla pagina Facebook di SIPO Sapori del mio orto: la platea di telespettatori nella fascia oraria ha superato quota 20mila e anche sul web la visibilità è stata la più alta fra tutte le puntate della serie: Dal campo alla tavola. Storia delle eccellenze italiane. Alla trasmissione, condotta dal giornalista di FreshPlaza Cristiano Riciputi, hanno partecipato Massimiliano Ceccarini, general manager di SIPO, Giampaolo Ferri, responsabile ortofrutta di Coop Alleanza 3.0, Andrea Tarozzi, docente di Farmacologia all'Università di Bologna e Massimo Della Pasqua, responsabile tecnico di Bejo. In collegamento video anche Sandro Colombi, managing director di Lamboseeds e Lisa Fontana, food & wine expert, che ha fornito alcuni suggerimenti per preparare ghiotte ricette gourmet a base di cavoli.
Italia. I nostri tesori: l’ Antiquarium di Carassai; il borgo di Morrovalle e il museo ‘Padre Pio da Pietrelcina’.

Moda & Bellezza

Italia. I nostri tesori: l’ Antiquarium di Carassai; il borgo di Morrovalle e il museo ‘Padre Pio da Pietrelcina’.

' L’Antiquarium del comune di Carassai nasce come Deposito di reperti archeologici nel 1989, ad opera della sede di Archeoclub d’Italia di Carassai. La formazione del nucleo iniziale dei reperti risale agli anni 1950-1960, grazie all’interessamento dell’allora parroco don Luigi Zega, che riuscì a recuperare gran parte del materiale archeologico abbandonato nel territorio circostante, a cui furono in breve tempo aggiunti altri oggetti provenienti da ritrovamenti di superficie ( frammenti ceramici dell’età del bronzo, monete, laterizi, dolii, frammenti di pavimentazione in cotto, di tegoloni...). L’Antiquarium è stato inaugurato ufficialmente nel 2008, successivamente ad un grande lavoro d’Inventariazione e Catalogazione da parte di archeologhe, suggerite dalla Soprintendenza archeologica per le Marche, all’Archeoclub d’Italia, che se ne è interessato, direttamente sostenendo tutte le spese occorrenti, anche per la disposizione di tre vetrine doppie, situate al primo piano del Palazzo municipale, con pannelli descrittivi ed immagini'. Rivela Bianca Virgili, presidente Archeoclub d’Italia di Carassai, comune in provincia di Ascoli Piceno. Nel borgo medioevale di Morrovalle, Archeoclub d’Italia sezione locale, si prende cura del palazzo Lazzarini, del XIII secolo, con Museo e Pinacoteca. Inoltre, in Campania, a Pietrelcina, Archeoclub d’Italia gestisce il museo civico 'Padre Pio da Pietrelcina'.
Rimini. Metromare: l’accesso ai finanziamenti per il prolungamento del tracciato fino a Viserba.

Turismo & Vacanze

Rimini. Metromare: l’accesso ai finanziamenti per il prolungamento del tracciato fino a Viserba.

Uno dei due progetti che il comune di Rimini ha candidato alle risorse statali interessa la 'deviazione' del Metromare a Viserba, opera complementare alla realizzazione del secondo stralcio del prolungamento del metrò fino alla Fiera (già finanziato dal Ministero delle Infrastrutture per 49 milioni di euro). Il tracciato, per cui investimento presentato al ministero di 38 milioni di euro, consentirà di collegare la zona delle Celle al centro sportivo Rivabella, alla zona residenziale di Viserba Monte, al polo scolastico di Viserba, fino all’area dove è in progetto la nuova piscina comunale, servendo anche il nuovo lungomare nord riqualificato. La diramazione si svilupperà per circa 4,5 chilometri in sede propria, con capolinea vicino alla Stazione di Viserba, snodo di scambio intermodale. Il secondo progetto candidato ai finanziamenti riguarda invece la riqualificazione della ‘filoviaria del mare’, lungo i viali delle Regine, che andrà così a completare l’offerta di servizi di mobilità green e sostenibili a servizio della zona a mare.
Non solo sport. Draghi: fare presto e bene? Vaccini: chi fa da sè fa per tre? Calcio: s’invola la Beneamata ?

Sport

Non solo sport. Draghi: fare presto e bene? Vaccini: chi fa da sè fa per tre? Calcio: s’invola la Beneamata ?

Per la politica, o meglio, per il nostro Draghi, entrato da qualche giorno nell'agone politico, non c'è tanto tempo per sbrigare faccende lasciate in sospeso nell'anno Conte. In breve: un vaccino certo e abbondante, magari di nostra produzione come auspicabile; una riorganizzazione del sistema ospedaliero o sanitario che dir si voglia, con la creazione di reparti ( finalmente) adeguati ( e finalizzati) a fronteggiare pandemie che s'annunciano in arrivo anche nei prossimi anni; l'apertura delle scuole, soprattutto quelle dell'infanzia e primarie, dove i più piccoli sono chiamati a 'subire' senza ' potersi difendere', come invece tentano di fare i ragazzi delle superiori e universitari; eliminare quella confusione di colori che messe in mano ai mille e mille media in azione sul territorio sono diventati veri e propri labirinti da cui nessuno sa più come uscire. Provvedimenti importanti, vitali, d'emergenza. Per riportare il sereno, quale premessa ( indispensabile) al rilancio economico. Che sarà arduo, anche per via di quella coltre burocratica, spesso insulsa e dannosa, che opprime quanti vogliono fare impresa nel nostro Paese. Sarebbe bello riuscire a dimostrare all'Europa che (ri)credere nel Belpaese come nei primi, brevi, decenni post risorgimento, non è esercizio illusorio, ma redditizio, indispensabile per porre le basi d'una prossima, grande Nazione. Senza dubbio l'Italia va da troppi anni pagando gli effetti non tanto bellici ma morali, d'immagine come s'usa dire oggi, d'una guerra che ' non s'aveva da fare' soprattutto con un alleato che peggiore di quello non è mai esistito nella storia della leggiadra Europa. L'occasione per riscattarsi c'è. Speriamo che uomini alla Cavour, rari, rarissimi, alla Draghi però, contornati dal meglio possibile, riescano nell'impresa. Per rivedere i nostri colori riconosciuti, accettati e applauditi, apertamente, con affetto, come per quelli issati sulle vele di Luna Rossa, la barca Ufo con equipaggio Ufo, che come quella di Giasone sta cercando di riportare nel suo Continente non un 'vello' ma una ' brocca d'argento' qui forgiata.
Ravennate. Segnalato un lupo nella parte di Parco del Delta che si estende a sud di Ravenna.

Ambiente & Animali

Ravennate. Segnalato un lupo nella parte di Parco del Delta che si estende a sud di Ravenna.

In tale fase di nuovo 'incontro' tra uomo e lupo, occorre ritrovare comportamenti che rendono la convivenza non solo possibile, ma più facile di quanto si potrebbe pensare. Come positivamente verificato in questi anni nel nostro Appennino. Occorre innanzitutto considerare il lupo per quello che è: un animale selvatico, che tale deve rimanere. Semplicemente, una specie che fa naturalmente parte dell’ecosistema del nostro territorio e, come tale, da rispettare, con razionale distacco, evitando ogni interferenza, positiva o negativa. In altre parole, il lupo non va assolutamente avvicinato, alimentato, aiutato. Non ne ha bisogno. D’altro canto, non va molestato, allontanato, minacciato. Solo le condizioni naturali dell’ecosistema ci diranno se in questo territorio può o meno sopravvivere, in equilibrio con le aree naturali del Parco del Delta. Per evitare che il lupo trovi fonti di cibo 'non naturali', quindi, occorre non abbandonare mai resti di alimenti ed è molto importante ricoverare durante la notte tutti gli animali domestici (ovini, polli e altri avicoli, cani e gatti); l’attacco ad animali più grandi, come equini e bovini, è altamente improbabile. Si tratta di un predatore particolarmente schivo, che teme l’uomo.
Santarcangelo d/R. Direzione dei Musei comunali: il bando per il conferimento di un incarico triennale.

Diritto

Santarcangelo d/R. Direzione dei Musei comunali: il bando per il conferimento di un incarico triennale.

culturale dei Musei seguendo le indicazioni contenute nel bando, per partecipare al quale occorre aver conseguito una laurea specialistica in Conservazione dei beni culturali, oppure in Disciplina delle arti della musica e dello spettacolo, Lettere, Storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali, Storia e conservazione dei beni culturali. Gli interessati dovranno inoltre avere ricoperto funzioni di responsabilità e coordinamento culturale, per almeno un triennio, presso musei e/o analoghe istituzioni culturali, pubbliche o private, o presso enti partecipati e/o controllati da soggetti pubblici, o in istituzioni culturali equivalenti, in Italia o all’Estero, la cui complessità gestionale e organizzativa risulti analoga o comunque non inferiore a quella dei Musei gestiti da Focus. Fra i compiti del direttore scientifico la conduzione complessiva dei Musei, la cura la conservazione e la gestione del patrimonio museale oltre all’elaborazione e all’attuazione dei progetti culturali e scientifici e la cura delle esposizioni permanenti. Il direttore sovrintende anche alla conservazione, all’ordinamento, all’esposizione, allo studio delle collezioni, alle attività didattiche e educative, mentre fra le funzioni assegnate rientrano anche l’organizzazione e il controllo dei servizi rivolti al pubblico.Le domande devono essere presentate entro le ore 12 del 23 aprile 2021. Il bando e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.focusantarcangelo.it.
Romagna. Ristoratori- ambasciatori del vino di Modigliana. Con progetto video innovativo e visionario.

Web & Tech

Romagna. Ristoratori- ambasciatori del vino di Modigliana. Con progetto video innovativo e visionario.

L’evento annuale che presenta i Sangiovese che escono con la MGA (Menzione geografica aggiuntiva) Modigliana è diventato un grande set che ha visto come protagonisti 24 ristoratori dell’Emilia Romagna, quelli che più hanno creduto, in questi anni, nell’eleganza estrema di questo territorio. Il materiale è stato poi selezionato e montato in ben 37 video che sono pubblicati 'a puntate' sulle pagine Instagram e Facebook di 'Modigliana, stella dell’Appennino' e sul canale YouTube dell’Associazione. I ristoratori protagonisti dei video.
Misano Adriatico. Una spiaggia più pulita grazie ai ‘Lupetti’ del gruppo Scout. Piccoli grandi gesti.

Volontariato

Misano Adriatico. Una spiaggia più pulita grazie ai ‘Lupetti’ del gruppo Scout. Piccoli grandi gesti.

A volte bastano dei piccoli gesti per rendere il mondo migliore di come lo si è trovato. Ce lo insegnano i giovani 'Lupetti' del gruppo Scout di Misano coordinati da Chiara Giannini, che sabato, approfittando del tiepido sole, si sono dedicati ad una giornata ecologica di pulizia della spiaggia. Una piccola impresa, ma di grande utilità per la comunità. Li ha incontrati e ringraziati per il loro impegno l’assessore all’Ambiente Nicola Schivardi. 'I bimbi ci insegnano che qualsiasi cosa fatta con gioia e allegria diventa leggera e speciale – il commento di Schivardi – e che, allo stesso tempo, un piccolo gesto può diventare una grande impresa. Vederli dedicarsi con tanto impegno ma anche spensieratezza ad un’azione così nobile ci fa guardare con maggiore ottimismo al futuro. Un grazie a questi piccoli ma grandi bambini: se la spiaggia di Misano oggi è un po’ più pulita lo dobbiamo a loro'.