Editoriale

Non solo sport. Coronavirus o Italianvirus?  Ma c’è aria di caccia all’untore nella leggiadra Europa?

Non solo sport. Coronavirus o Italianvirus? Ma c’è aria di caccia all’untore nella leggiadra Europa?

Dai giornali. Un titolo: ' Allarme contagio per 4 valenciani tornati da Milano'. Altro: sta facendo notizia in Spagna, la presenza di un medico italiano originario di Piacenza e della consorte, in vacanza a Tenerife. Entrambi, manco a dirlo, positivi al tampone, obbligando alla quarantena le altre persone del resort. Altro titolo: La sindaca di Lione dice:' Qui, no agli italiani'. Andemm innanz? Non serve. Perchè chiunque può verificare. E farsi l'idea che crede. A noi, ad esempio, sovvenendoci le pagine di quel gran romanzo storico, non possiamo far altro che estrapolare: ' La mattina seguente, un nuovo e più strano, più significante spettacolo colpì gli occhi , e le menti dei cittadini. In ogni parte della città, si videro le porte delle case e le muraglie, per lunghissimi tratti, intrise di non so che sudiceria, giallognola, biancastra, sparsavi come con delle spugne ... Il Ripamonti che spesso su questo particolare delle unzioni, deride, e più spesso deplora la credulità popolare, qui afferma di avere veduto quell'impiastramento, e lo descrive ... Il Tribunale della sanità pubblicò una grida con la quale prometteva un premio e impunità a chi mettesse in chiaro l'autore o gli autori del fatto ... Mentre il Tribunale cercava, molti nel pubblico, come accade, avevano già trovato. Coloro che credevano essere quella un'unzione velenosa, chi voleva che la fosse una vendetta don Gonzalo Fernandez de Cordova, chi un ritrovato del cardinal di Richelieu, per spopolar Milano, e impadronirsene senza fatica ... C'era anche un certo numero di persone persuase che questa peste si fosse ... Nella chiesa di Sant'Antonio, un giorno di non so di quale solennità, un vecchio più che ottuagenario, dopo aver pregato alquanto inginocchioni, volle mettersi a sedere; e prima, con la cappa, spolverò la panca. ' Quel vecchio unge le panche!' gridarono a una voce alcune donne che vider l'atto. La gente che si trovava in chiesa, fu addosso al vecchio; lo prendono per i capelli, bianchi com'erano, lo caricano di pugni e di calci: parte lo tirano, parte, lo spingon fuori; se non lo finirono fu per istrascinarlo, così semivivo, alla prigione, ai giudici, alle torture ...'. In breve: cercare un capro espiatorio, è usanza ancestrale e non da leggiadra Europa. Almeno quella che è stata (anche) maestra di civiltà. Che ci sia una sindaca ( qui o là che sia ) che voglia negare un incontro di calcio più ad una etnia che ad un manipolo di tifosi, è cosa di cui quelle donne che chiedono ' diritti civili' dovrebbero pretendere venia senza se e senza ma. Se, viceversa, qui, ci si è ripiegati sul peggio del peggio, non possiamo che restare sorpresi. Costernati. Tanto da sperare che mal stiamo intendendo. Ma credon davvero costoro d'Oltralpe che una volta tolto di mezzo il presunto untore, il coronavirus ( e chi quanto lui) sparisca dalla faccia della terra? Continuando, tra l'altro, a seminare poco e niente? E comunque, questa volta, sia pur con tutta l'agitazione del caso, l'impressione è che il Belpaese sia tornato a sedersi in cattedra piuttosto che a nascondersi dietro la lavagna.
30 minuti ago 0 Continua...
 
Rimini. A 156 km all’ora sulla Superstrada di San Marino. Le folli velocità registrate dai telelaser.

Rimini. A 156 km all’ora sulla Superstrada di San Marino. Le folli velocità registrate dai telelaser.

Una velocità spaventosa registrata pochi giorni fa dal telelaser in dotazione alla Polizia locale di Rimini, posizionato sul tratto riminese della SS72 dove si impone che non si possano superare i 70km/h. Un caso isolato da parte di un automobilista sconsiderato? Purtroppo no: solo il giorno seguente, infatti, questo poco edificante 'record' è stato stracciato da un altro pilota dall’acceleratore facile, capace nello stesso punto di far segnare sul tachimetro la velocità di 156km/h (cioè ben 86 km/h in più di quanto consentito). Ovvia conseguenza per entrambi gli automobilisti sorpresi al volante è stata la sospensione della patente di guida da 6 a 12 mesi, decurtazione di 10 punti ed una multa salata, pari a 847 euro. Sono solo due episodi registrati a distanza di poche ore l’uno dall’altro che testimoniano quanto spesso si corra sulle nostre strade, incuranti dei potenziali pericoli che si creano per la comunità. Da inizio dell’anno, quindi in poco meno di due mesi, sono state 23 le patenti ritirate dalla Polizia Locale per eccesso di velocità, in cinque casi legati a infrazioni eclatanti che - come gli ultimi due episodi segnalati – hanno fatto registrare di oltre 60 km/orari superiori al limite. Le altre 18 patenti sono invece state ritirate a seguito di violazioni comprese tra i 40 e 60 km/h oltre il limite: per gli automobilisti in questione è prevista la sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi, la decurtazione di 6 punti ed una multa di 544 euro.Nel 2020 già ritirate 23 patenti.
RIMINI. Sfrecciando a 150km all’ora lungo la Superstrada di San Marino, nel bel mezzo di un pomeriggio di febbraio. E’ la velocità spaventosa registrata pochi giorni fa dal telelaser in...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Riccione. Una giornata a Oltremare. Per gli istruttori cinofili di ‘Alfadog Training Academy’.

    Riccione. Una giornata a Oltremare. Per gli istruttori cinofili di ‘Alfadog Training Academy’.

    Durante il percorso di formazione dei futuri istruttori cinofili è stata organizzata una giornata di approfondimento sull’addestramento multi-specie. Per questo tipo di esperienza la tappa scelta è stata il Family Experience Park di Riccione: gli staff di addestratori, falconieri e keeper hanno mostrato ai partecipanti tecniche ed esperienze di addestramento che vengono usate quotidianamente per la gestione e la cura degli animali ospitati (delfini, rapaci, wallaby, pappagalli, ecc.). Il gruppo AlfaDog ha potuto così scoprire da vicino le differenti professionalità di trainer, keeper e falconieri a Oltremare, mettendo a confronto l’applicazione delle tecniche addestrative, con le varie specie animali presenti nel parco. Uno degli obiettivi di Oltremare e Costa Edutainment è quello di creare attività e progetti educativi, adatti a tutti, che permettano di approfondire la conoscenza delle diverse specie animali. Anche gli incontri con professionisti del settore cinofilo contribuiscono al raggiungimento di questo obiettivo.
    feb 25, 2020 0
  • Rimini. Coronavirus: una circolare per le scuole. Monitoraggio per bimbi e studenti di ritorno dalla Cina.

    Rimini. Coronavirus: una circolare per le scuole. Monitoraggio per bimbi e studenti di ritorno dalla Cina.

    La nuova circolare del Ministero della Salute ha immediatamente messo in moto le Istituzioni riminesi per aggiornare le precedenti 'Indicazioni per la gestione degli studenti e dei docenti di ritorno o in partenza verso aree affette della Cina'. La circolare riguarda i bambini che frequentano i servizi educativi dell’infanzia e gli studenti, fino alla scuola secondaria di secondo grado, di ogni nazionalità, che nei 14 giorni precedenti il loro arrivo in Italia siano stati nelle aree della Cina interessate dall’epidemia. La misura di precauzione prevista in questi casi è quella di una sorveglianza attiva, quotidiana, del 'Dipartimento di prevenzione della Asl di riferimento' attivato dal dirigente scolastico su segnalazione della famiglia. Tale monitoraggio consiste nella puntuale verifica della febbre e dei sintomi tipici del nuovo Coronavirus. 'Fermo restando il diritto inalienabile – spiega l’assessore alla Scuola del comune di Rimini, Mattia Morolli - degli studenti di qualsiasi nazionalità, di frequentare liberamente e regolarmente la scuola in assenza di evidenti e conclamate controindicazioni di carattere sanitario, le nuove misure sono ispirate alla massima tutela di bambini, famiglie, corpo docente e personale scolastico. Proprio per questo abbiamo già avviato una serie di aggiornamenti con l’Ausl per garantire il necessario sostegno ai Dirigenti scolastici che, nell’affrontare questa delicata vicenda, possono contare sul sostegno professionale di tutte le istituzioni coinvolte'
    feb 22, 2020 0
  • Rimini. Il Piano industriale di Start Romagna presentato anche a Rimini, dopo Ravenna e Forlì-Cesena.

    Rimini. Il Piano industriale di Start Romagna presentato anche a Rimini, dopo Ravenna e Forlì-Cesena.

    Il Piano, approvato all’unanimità dall’ assemblea dei Soci il 12 febbraio, prevede investimenti complessivi per 44,3 milioni di euro (oltre il 50% in autofinanziamento), dei quali 15 saranno investiti nel 2020. Nel bacino di Rimini, dove sono impiegati 265 addetti, il parco mezzi è composto da 173 bus dall’età media di 9,8 anni, al di sotto della media nazionale. Ogni anno i bus percorrono circa 6,1 milioni di km. Nella circostanza si è sviluppato anche un ricco dibattito sul tema dell'organizzazione del personale, in particolare degli autisti, anche con la presenza di rappresentanze sindacali; dall'incontro è scaturito l'impegno ad un confronto fra Azienda e organizzazioni sindacali da svolgersi in tempi rapidi per dare avvio ad un circolo virtuoso che favorisca una maggiore fruibilità sulle ferie e nel contempo una riduzione delle altre assenze. Attenzione anche ad uniformare le procedure di lavorazione nelle officine sul territorio, con la valorizzazione delle professionalità di un settore strategico dell’Azienda. Si intensificherà il percorso di formazione del personale finalizzato a generare maggiori opportunità di crescita professionale misurata per obiettivi, fattore importantissimo per affrontare le nuove sfide competitive. Sul fronte commerciale, è stato annunciato l’interesse ad una collaborazione con lo scalo aeroportuale riminese. In merito ai ricavi, particolare attenzione sarà posta al contrasto dell’evasione.
    feb 21, 2020 0
Forlì-Cesena. Attenzione ai falsi sanitari che propongono il tampone a domicilio per il Coronavirus.

Forlì-Cesena. Attenzione ai falsi sanitari che propongono il tampone a domicilio per il Coronavirus.

Procura della Repubblica di Forlì-Cesena e l'Ausl avvertono i cittadini che le modalità di comportamento in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) consistono nel non accedere direttamente alle strutture di Pronto soccorso, ma nel contattare il proprio medico di medicina generale o, in caso di emergenza, il numero 118. Nel dubbio sull'identità di coloro che si dovessero presentare al domicilio senza alcuna richiesta da parte dell’interessato, i cittadini possono sempre rivolgersi alla autorità e alle Forze dell’ordine, oppure chiamare il Dipartimento di Sanità pubblica, contattando il centralino allo 0543/731111.
FORLI’-CESENA. Diffidate dei sedicenti operatori sanitari che propongono di fare a domicilio il tampone per il Coronavirus.  Suonano al citofono, o chiamano a casa, spacciandosi per volontari ,  o operatori sanitari  e millantano finti...
7 ore ago 0 Continua...
  • Cesena. Nessun Coronavirus. Infezione tra gli studenti del ‘Righi’? Una news priva di fondamento.

    Cesena. Nessun Coronavirus. Infezione tra gli studenti del ‘Righi’? Una news priva di fondamento.

    ' Come infatti informano Ausl e Prefettura, i test hanno escluso (al momento, ore 16,27 del 25 febbraio) il contagio del virus sul territorio della nostra Provincia. Una notizia che rassicura, ma che non ci consente di abbassare l’attenzione davanti a questa emergenza che riguarda, tra le altre, anche la nostra Regione. A seguito dell’Ordinanza emanata dal Ministro della Salute d’intesa con il presidente della regione Emilia Romagna nel pomeriggio di domenica e dopo i tanti incontri con le associazioni di Categoria, le realtà che operano sul nostro territorio, e dopo i chiarimenti forniti ai nostri concittadini, siamo in grado di affermare che la situazione è sotto controllo'. ' Chiedo a tutti - rimarca il sindaco Lattuca - di non cadere nella rete della cattiva informazione: sono tante le fake news che circolano soprattutto tramite le chat Waths App dei social network. Mi è stata infatti segnalata la notizia di un presunto caso di infezione tra gli studenti del liceo scientifico 'Righi' di Cesena. Si tratta di una notizia priva di fondamento a cui non si deve dare alcun tipo di attenzione'. Al numero 0547-603555, al quale corrispondono 4 linee telefoniche con operatori dedicati e attivo negli orari di apertura degli uffici (salvo nuove/diverse disposizioni) dalle 8 alle 13,30 nelle mattine dal lunedì al venerdì, oltre che dalle 14 alle 18 nei pomeriggi di martedì e giovedì, hanno telefonato oltre un centinaio di persone. Un numero contenuto a dimostrazione del fatto che la popolazione è ben informata anche attraverso i canali di comunicazione ufficiali.
    feb 26, 2020 0
  • Cesena. Scandali e intrighi malatestiani, un reading teatrale al palazzo del Ridotto ( sabato 22 ).

    Cesena. Scandali e intrighi malatestiani, un reading teatrale al palazzo del Ridotto ( sabato 22 ).

    Lo spettacolo liberamente tratto da 'Scandali e intrighi malatestiani' nasce dai ricordi e dalle considerazioni di Uberto Malatesta, che descrive in prima persona l’uccisione del padre Paolo, amante di Francesca, raccontati da Dante. L’odio del giovane figlio Uberto per lo zio, il fratricida Gianciotto, non potendo essere pacata con la desiderata vendetta, porta come unica soluzione al proprio volontario allontanamento da Rimini e l’approdo a Cesena. Qui rimarrà per dieci anni assumendo il ruolo di Capitano della Milizia e successivamente di Podestà, incarichi assunti entrambi con grande onore. Sullo sfondo si agitano gli interessi economici scatenati all’interno della famiglia dei Malatesta per il possesso della ricchissima contea di Ghiaggiolo (oggi Giaggiolo) nella valle del Bidente. I fatti, oltre che nella rocca di Ghiaggiolo, avvengono in una Cesena di fine ‘200 che si dispiega nella descrizione di luoghi, edifici e fortezze del tempo, ma anche facilmente riconoscibili nella Cesena di oggi, come l’attuale palazzo del Capitano, la rocca di Roversano, il porto canale di Cesenatico o la fortezza di Federico II a quei tempi da poco costruita e subito distrutta.
    feb 20, 2020 0
  • Cesena. Incendi boschivi, scatta lo stato di attenzione nel Cesenate e sull’intero territorio regionale.

    Cesena. Incendi boschivi, scatta lo stato di attenzione nel Cesenate e sull’intero territorio regionale.

    Il pericolo incendi boschivi in Emilia Romagna è valido dal 14 febbraio fino a giovedì 27 febbraio per la perdurante assenza di piogge e a causa delle temperature insolitamente miti di questo inverno più secco e caldo del solito. Queste particolari condizioni meteo climatiche hanno indotto l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile a deliberare l’attivazione della fase di 'attenzione' per il rischio incendi nei boschi. Si raccomanda pertanto di non effettuare abbruciamenti quando il vento è forte, ed è consigliato di limitarsi alle prime ore della giornata. L’Arma dei Carabinieri procederà a intensificare i controlli. A seguito della decretazione dello stato di attenzione, specie nelle giornate ventose, il comando CC Forestale si impegna ad incrementare l’attività di vigilanza e controllo sugli abbruciamenti controllati e su tutti i fuochi di materiale vegetale. La situazione sarà nuovamente valutata mercoledì 19 febbraio.
    feb 18, 2020
Forlì-Cesena. Attenzione ai falsi sanitari che propongono il tampone a domicilio per il Coronavirus.

Forlì-Cesena. Attenzione ai falsi sanitari che propongono il tampone a domicilio per il Coronavirus.

Procura della Repubblica di Forlì-Cesena e l'Ausl avvertono i cittadini che le modalità di comportamento in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) consistono nel non accedere direttamente alle strutture di Pronto soccorso, ma nel contattare il proprio medico di medicina generale o, in caso di emergenza, il numero 118. Nel dubbio sull'identità di coloro che si dovessero presentare al domicilio senza alcuna richiesta da parte dell’interessato, i cittadini possono sempre rivolgersi alla autorità e alle Forze dell’ordine, oppure chiamare il Dipartimento di Sanità pubblica, contattando il centralino allo 0543/731111.
FORLI’-CESENA. Diffidate dei sedicenti operatori sanitari che propongono di fare a domicilio il tampone per il Coronavirus.  Suonano al citofono, o chiamano a casa, spacciandosi per volontari ,  o operatori sanitari  e millantano finti...
7 ore ago 0 Continua...
  • Forlì. Coronavirus: al momento, nessun caso accertato. Il sindaco Zattini: ‘ Vi terremo informati’.

    Forlì. Coronavirus: al momento, nessun caso accertato. Il sindaco Zattini: ‘ Vi terremo informati’.

    ' Questa Amministrazione - si legge in un comunicato del comune di Forlì - sta monitorando, in maniera seria e determinata, ma senza alcun allarmismo, l'evolversi della situazione nelle altre Regioni d'Italia e nelle Province a noi confinanti, con particolare riguardo alle situazioni di rischio che, anche solo nell'eventualità, possono coinvolgere la nostra città. Al momento non ci sono casi accertati nel nostro Comune ma è mia intenzione tenervi aggiornati, con estrema chiarezza e trasparenza. In ogni caso, la regione Emilia Romagna ha deciso di adottare alcune misure per contrastare la diffusione del Coronavirus, contenute in una ordinanza firmata dal presidente Stefano Bonaccini insieme al Ministro della Salute, Roberto Speranza, valide fino al prossimo 1 marzo compreso'.'Ora più che mai c'è bisogno di essere prudenti e responsabili. Vi chiedo - chiude il sindaco di Forlì Zattini - in ogni modo di evitare infondati allarmismi. Dobbiamo mantenere la calma e lavorare per risolvere l'emergenza, senza farci prendere dal panico ed evitando sterili quanto inutili polemiche. Vi sollecito infine a seguire le raccomandazioni fornite dal Ministero della Salute per la prevenzione del virus'.
    feb 24, 2020 0
  • Forlì. La città piange la scomparsa del professor Dino Amadori. Grande luminare di grande umanità.

    Forlì. La città piange la scomparsa del professor Dino Amadori. Grande luminare di grande umanità.

    ' Come Sindaco di Forlì - commenta Gian Luca Zattini - ricordo il suo impegno, negli anni giovanili, quale Consigliere comunale, segno di una innata passione civica e di un radicato attaccamento alle istituzioni della Repubblica, caratteristiche che hanno connotato sempre il suo modo di essere. Costantemente al servizio della collettività e aperto al dialogo, Dino Amadori ha continuato a garantire il proprio contribuito in termini di impegno civile pure in seguito, mettendo a disposizione le sue conoscenze nell'ambito dei programmi che il Comune ha portato avanti fin dagli anni Settanta per la promozione della salute, per tutelare i lavoratori, per qualificare gli stili di vita a favore dei giovani e nella lotta contro ogni forma di inquinamento. A lui come è noto - e in questo momento di profondo dolore è necessario più che mai rendere il doveroso riconoscimento - è legato lo straordinario progetto che ha portato alla nascita dell'Istituto Oncologico Romagnolo, una realtà innovativa che ha fatto della prevenzione, dell'educazione e della cura un modello preso a riferimento per qualità ed efficienza in tutto il mondo. Da quel progetto, avviato con l'amore e la cura dell'artigiano, poi evoluto fino a una dimensione organizzativa all'avanguardia, è nato l'Istituto dei tumori IRST IRCCS di Meldola'.
    feb 24, 2020 0
  • Forlimpopoli. Torna la Segavecchia, settimana di giochi, musica, sfilate e gran festa del volontariato.

    Forlimpopoli. Torna la Segavecchia, settimana di giochi, musica, sfilate e gran festa del volontariato.

    Mirco Campri, presidente dell’Ente folkloristico popolare forlimpopolese che da anni organizza la kermesse di metà Quaresima pone l’accento sui valori della festa. Per questa edizione della Segavecchia le novità saranno molteplici. Innanzitutto abbiamo recuperato un appuntamento storico che da qualche anno non era più presente ovvero la mostra dei lavori del Laboratorio di ceramica degli alunni dell’Istituto comprensivo di Forlimpopoli. La Piega per l’Ospice non sarà più al centro della festa ma si svolgerà presso l’asilo 'Rosetti'. Inoltre, visto l’ottimo successo dello scorso anno, abbiamo riproposto la tensostruttura, non più nell’atrio di piazza Fratti, ma al centro del paese, in piazza Garibaldi. Sotto la tensostruttura si terranno spettacoli di diverse tipologie, non solo per giovani ma anche per le famiglie. Cominceremo lunedì sera con una commedia dialettale, poi martedì, per chi apprezza il folklore romagnolo, ci sarà una serata con E Goz e gli Sgumbiè di Civitella di Romagna. Dal mercoledì invece si ricomincerà a fare musica con i Magic Queen e poi a seguire altri gruppi fino il sabato sera.
    feb 20, 2020 1
Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

OAPlus è la nuova sezione di OASpoTempio dello sport con 175 milioni di visualizzazioni, dedicata interamente all’arte e all’intrattenimento. Dalla musica al cinema e allo spettacolo, passando per la moda, i viaggi e la cucina, OAPLus è il nuovo portale online pensato per chiunque, appassionato del settore, addetto ai lavori o semplicemente curioso, abbia voglia di conoscere, scoprire e approfondire oltre lo sport. Grazie al lavoro di un team di professionisti del settore - giornalisti, critici musicali, scrittori, blogger, attori e registi - con OAPlus sarà possibile essere sempre aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accade nel mondo della musica, sia italiana che straniera, dalle ultime uscite discografiche ai concerti e alle classifiche, ma anche nel mondo del cinema, del teatro e della moda sia nazionali che internazionali, senza dimenticare il food e i viaggi. Se è vero che non c’è limite all’arte, il nostro motto è raggiungere il non Plus ultra e parlare di tutto e di… Plus! OAPlus ha un grande obiettivo: diventare il Tempio delle arti. Ma per farlo abbiamo bisogno della collaborazione di colleghi e professionisti del settore come voi: inviateci i vostri comunicati stampa, le vostre interviste, videoclip e la programmazione di concerti, appuntamenti e le nuove uscite discografiche. In questo potremo essere costantemente aggiornati e offrirvi sempre di… Plus!
FAENZA. Dal 1° marzo in Romagna nasce un polo on line di informazione musicale a 360 gradi di grandissima forza: insieme OAPlus e MEIweb raggiungono 200 mila visitatori unici ogni...
6 ore ago 0 Continua...
  • Ravenna. Per il ciclio  ‘Ascoltare bellezza’ inaugurazione di ‘Equinozio di primavera’. Con Luca Zamoc.

    Ravenna. Per il ciclio ‘Ascoltare bellezza’ inaugurazione di ‘Equinozio di primavera’. Con Luca Zamoc.

    Presso la sala del Mosaico della Biblioteca Classense per il ciclo Ascoltare bellezza viene inaugurato 'Equinozio di Primavera', il nuovo intervento artistico di Luca Zamoc creato per questo spazio e per questo primo giorno di Primavera. Luca Zamoc è uno di dei più interessanti illustratori italiani di oggi; nato a Modena nel 1985 e residente a Milano, trae fonte d'ispirazione dalla mitologia e dall'epica e definisce il suo disegno 'un'arma della coscienza per comprendere l'universo che ci circonda'. Ha collaborato con il Festival della filosofia, affrescato la celebre Cà Zemian dello chef Massimo Bottura sempre a Modena, oltre a lavori per case editrici e noti marchi internazionali come Nike, Bmw, Adidas, Red Bull. Per il festival Subsidenze, ha dipinto la cupola di Kirecò a Ravenna. Dal 2018, quattro artisti contemporanei, quattro pittori italiani salutano l'arrivo delle stagioni realizzando appositamente un'opera per uno spazio straordinario come la sala del Mosaico in Biblioteca Classense.
    feb 26, 2020 0
  • Ravenna. Nutrizione e alimentazione:  spazi adeguati al ‘Santa Maria delle Croci’  e una mostra sul cibo.

    Ravenna. Nutrizione e alimentazione: spazi adeguati al ‘Santa Maria delle Croci’ e una mostra sul cibo.

    Spesso il rapporto che la persona instaura con il cibo rappresenta la manifestazione di un vuoto, della solitudine che la circonda e che si esprime con la privazione del cibo o con un suo abuso portato all’estremo. A Ravenna, a partire già dal 1998, è stata portata avanti una esperienza centrata sulla multidisciplinarietà clinica. Esperienza fruttuosa, tanto che è stato definito un team multiprofessionale dedicato a questo percorso, sia per minori che per adulti, in ogni ambito territorilae dell’Ausl Romagna, con personale proveniente da Dipartimenti territoriali e ospedalieri, e in particolare medico-psichiatra, psicologo-psicoterapeuta, medico-nutrizionista, dietista. Si è poi valutato di individuare una sede unica per il team multidiscplinare, in modo da creare un unico luogo di riferimento, per councelling e prestazioni, per i pazienti. A questo scopo l’Azienda ha provveduto ad ottimizzare e ripristinare i locali situati al primo piano della 'Scala azzurra' dell’Ospedale, creando studi, ambulatori e sala d’attesa confortevole (i lavori sono stati seguiti dall’unità operativa 'Attività tecniche' dell’Ausl), che sono state inaugurate. Si è inoltre puntato (come consuetudine all’Ospedale di Ravenna, e in particolare su questo percorso clinico così delicato e particolare), all’umanizzazione degli spazi dedicati alla presa in carico.La mostra resterà in Ospedale fino al 3 aprile, visibile tutti i giorni dalle ore 8:30 alle ore 17:30.
    feb 21, 2020 0
  • Ravenna. ‘ Un paesaggio che attraversa la storia’: alla Classense la mostra sulla città e il territorio.

    Ravenna. ‘ Un paesaggio che attraversa la storia’: alla Classense la mostra sulla città e il territorio.

    L’esposizione, allestita nel Corridoio grande, prende spunto dall'omonimo volume pubblicato da Osiride Guerrini e Pietro Barberini, prima della prematura scomparsa di quest’ultimo (SBC Edizioni, 2019). Gli autori, ottimi conoscitori della città, del territorio e delle trasformazioni avvenute nei secoli, tracciano nel volume una storia così chiara che merita di essere seguita ed ulteriormente indagata anche grazie ai documenti presentati in mostra. L’occasione si presta anche a valorizzare le mappe manoscritte dell’Archivio storico comunale di Ravenna, conservato presso la Biblioteca Classense, e le splendide incisioni della biblioteca stessa che mostrano il territorio e la città nei secoli passati. Là dove è impossibile mostrare documenti coevi, il visitatore avrà la sorpresa di vedere vedute fantastiche di una Ravenna divenuta quasi città di fiaba, suggestive ricostruzioni del porto della flotta romana ad opera di un anonimo cartografo del XVI secolo e la rappresentazione di Ravenna su isole, realizzata dal grande geografo Vincenzo Coronelli (1650-1718) e ispirata a Venezia. Suggestive le immagini della stele dei militari romani e dei carpentieri che costruivano e riparavano le imbarcazioni della flotta. Non si può studiare l’evoluzione della città e del territorio senza leggere le opere di Lucio Gambi, Paolo Fabbri e Arnaldo Roncuzzi che hanno dedicato buona parte dei loro lavori all’ argomento. Ed ecco le loro ricostruzioni della linea di costa, delle valli, dei corsi d’acqua che attraversavano Ravenna nell’ antichità, completati dai disegni a mano libera di Pietro Barberini che ci aiutano ad immaginare quello che non esiste più da molti secoli, ma che ancora ci influenza e si impone alla nostra attenzione.
    feb 21, 2020 0
Emilia Romagna. Vacanze attive, bike, en plein air e per famiglie. Alle fiere di Norimberga e Friburgo

Emilia Romagna. Vacanze attive, bike, en plein air e per famiglie. Alle fiere di Norimberga e Friburgo

A Norimberga - fiera dedicata al turismo all’aria aperta, che nel 2019 ha registrato 104.900 visitatori - saranno presenti, in uno stand di 54 metri quadrati, otto operatori che provengono dal Forlivese (Glamping Cesenatico Srl, Grand Hotel Terme della Fratta), Ravennate (consorzio Camping & Natura Villages), dal Riminese (Consorzio Family-Turismhotels-Bellaria Igea Marina, Visit Riccione, Costa Hotels-Riccione, Hotel Atlantic Riviera-Misano Adriatico), dal Ferrarese (I tre moschettieri camping Village-Lido di Pomposa). A fianco dell’area operatori, è stata allestita una zona animata da fondazione Verdeblu dedicata alla gastronomia romagnola e a spettacoli di ballerini folk. Venerdì 28 febbraio sarà organizzato per gli operatori regionali un workshop con tour operator tedeschi, in collaborazione con Italcam (Camera di Commercio italo-tedesca) al termine del quale sarà offerto agli intervenuti un aperitivo con prodotti tipici del territorio. A Friburgo, fiera dedica al turismo attivo, en plein air e bike con oltre 20mila visitatori nel 2019, invece, saranno presenti sei operatori turistici provenienti dal Forlivese (Glamping-Cesenatico, Consorzio Vacanza Attiva-Cesenatico), Ravennate (consorzio Camping & Natura Villages), Ferrarese (I tre moschettieri camping Village-Lido di Pomposa), Riminese (consorzio Family-Turismhotels e Active Hotels di Bellaria Igea Marina). Gli operatori saranno ospitati in uno stand di 70 metri quadrati, dove sono previste degustazioni giornaliere di prodotti tipici e animazioni con spettacoli di ballerini folk.
EMILIA ROMAGNA. Vacanza attiva, bike, en plein air e per famiglie. Con questa proposta di vacanza la Romagna si presenta alle fiere di Norimberga e Friburgo, nel sud della Germania. Tra...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Emilia Romagna. Gruppo Hera: misure di tutela dal Coronavirus. Ad oggi, servizi tutti regolari.

    Emilia Romagna. Gruppo Hera: misure di tutela dal Coronavirus. Ad oggi, servizi tutti regolari.

    Poiché per la Multiutility le persone sono l’asset principale e la loro tutela rappresenta la priorità, sono state messe in campo misure aggiuntive cautelative per contenere la diffusione del virus. Fermo restando l’indicazione di contattare il numero 1500 per tutte le informazioni di carattere sanitario e il numero 112 per le richieste di assistenza sanitaria in caso di sintomatologia evidente, l’azienda ha dato diffusione capillare alle comunicazioni del Ministero della salute contenenti i comportamenti da seguire, affisse in tutte le bacheche e la intranet aziendale, e attivato un indirizzo mail dedicato a cui i colleghi possono scrivere al fine di ottenere informazioni e chiarimenti. In via cautelativa sta intensificando tutte le attività di pulizia delle sedi e sportelli. I dipendenti in stato di gravidanza o che soffrono di immunodepressione, così come quelli che presentano sintomatologia respiratoria o influenzale, anche lieve, o che sono entrati in contatto con persone che potrebbero avere contratto il virus sono stati invitati a contattare il medico curante per considerare l’astensione dal lavoro. Sempre in via cautelativa, tutti i dipendenti sono stati invitati a ridurre le trasferte verso le aree limitrofe alle zone interessate dai provvedimenti delle Autorità preferendo, quando possibile, riunioni in videoconferenza o telefoniche.
    feb 25, 2020 0
  • Rimini. Il Piano industriale di Start Romagna presentato anche a Rimini, dopo Ravenna e Forlì-Cesena.

    Rimini. Il Piano industriale di Start Romagna presentato anche a Rimini, dopo Ravenna e Forlì-Cesena.

    Il Piano, approvato all’unanimità dall’ assemblea dei Soci il 12 febbraio, prevede investimenti complessivi per 44,3 milioni di euro (oltre il 50% in autofinanziamento), dei quali 15 saranno investiti nel 2020. Nel bacino di Rimini, dove sono impiegati 265 addetti, il parco mezzi è composto da 173 bus dall’età media di 9,8 anni, al di sotto della media nazionale. Ogni anno i bus percorrono circa 6,1 milioni di km. Nella circostanza si è sviluppato anche un ricco dibattito sul tema dell'organizzazione del personale, in particolare degli autisti, anche con la presenza di rappresentanze sindacali; dall'incontro è scaturito l'impegno ad un confronto fra Azienda e organizzazioni sindacali da svolgersi in tempi rapidi per dare avvio ad un circolo virtuoso che favorisca una maggiore fruibilità sulle ferie e nel contempo una riduzione delle altre assenze. Attenzione anche ad uniformare le procedure di lavorazione nelle officine sul territorio, con la valorizzazione delle professionalità di un settore strategico dell’Azienda. Si intensificherà il percorso di formazione del personale finalizzato a generare maggiori opportunità di crescita professionale misurata per obiettivi, fattore importantissimo per affrontare le nuove sfide competitive. Sul fronte commerciale, è stato annunciato l’interesse ad una collaborazione con lo scalo aeroportuale riminese. In merito ai ricavi, particolare attenzione sarà posta al contrasto dell’evasione.
    feb 21, 2020 0
  • Rimini. Da Carnevale alle Fiere, dalle Mostre agli Spettacoli teatrali. Ecco le tante cose da fare. E da scoprire.

    Rimini. Da Carnevale alle Fiere, dalle Mostre agli Spettacoli teatrali. Ecco le tante cose da fare. E da scoprire.

    Fino al 13 aprile 2020, Rimini, Castel Sismondo. Mostra: Fellini 100 Genio immortale. Prorogata fino a Pasqua la mostra dedicata al genio di Fellini che rappresenta una sorta di anticipazione, attraverso un sistema di 'messe in scena' come set cinematografici, del progetto del nuovo Museo Fellini e ruota attorno a tre nuclei di contenuti: il primo racconta la storia d’Italia a partire dagli anni Venti-Trenta per passare poi al dopoguerra, per finire agli anni Ottanta attraverso l’immaginario dei film di Fellini. Il secondo nucleo è dedicato al racconto dei compagni di viaggio del regista, reali, immaginari, collaboratori e no. Infine il terzo nucleo è dedicato alla presentazione del progetto del Museo Federico Fellini. La mostra è curata da Studio azzurro di Milano con la consulenza di Marco Bertozzi e Anna Villari. Orario: da martedì a domenica 10.00 - 23.00; lunedì non festivi chiuso.
    feb 14, 2020 0
Non solo sport. Coronavirus o Italianvirus?  Ma c’è aria di caccia all’untore nella leggiadra Europa?

Non solo sport. Coronavirus o Italianvirus? Ma c’è aria di caccia all’untore nella leggiadra Europa?

Dai giornali. Un titolo: ' Allarme contagio per 4 valenciani tornati da Milano'. Altro: sta facendo notizia in Spagna, la presenza di un medico italiano originario di Piacenza e della consorte, in vacanza a Tenerife. Entrambi, manco a dirlo, positivi al tampone, obbligando alla quarantena le altre persone del resort. Altro titolo: La sindaca di Lione dice:' Qui, no agli italiani'. Andemm innanz? Non serve. Perchè chiunque può verificare. E farsi l'idea che crede. A noi, ad esempio, sovvenendoci le pagine di quel gran romanzo storico, non possiamo far altro che estrapolare: ' La mattina seguente, un nuovo e più strano, più significante spettacolo colpì gli occhi , e le menti dei cittadini. In ogni parte della città, si videro le porte delle case e le muraglie, per lunghissimi tratti, intrise di non so che sudiceria, giallognola, biancastra, sparsavi come con delle spugne ... Il Ripamonti che spesso su questo particolare delle unzioni, deride, e più spesso deplora la credulità popolare, qui afferma di avere veduto quell'impiastramento, e lo descrive ... Il Tribunale della sanità pubblicò una grida con la quale prometteva un premio e impunità a chi mettesse in chiaro l'autore o gli autori del fatto ... Mentre il Tribunale cercava, molti nel pubblico, come accade, avevano già trovato. Coloro che credevano essere quella un'unzione velenosa, chi voleva che la fosse una vendetta don Gonzalo Fernandez de Cordova, chi un ritrovato del cardinal di Richelieu, per spopolar Milano, e impadronirsene senza fatica ... C'era anche un certo numero di persone persuase che questa peste si fosse ... Nella chiesa di Sant'Antonio, un giorno di non so di quale solennità, un vecchio più che ottuagenario, dopo aver pregato alquanto inginocchioni, volle mettersi a sedere; e prima, con la cappa, spolverò la panca. ' Quel vecchio unge le panche!' gridarono a una voce alcune donne che vider l'atto. La gente che si trovava in chiesa, fu addosso al vecchio; lo prendono per i capelli, bianchi com'erano, lo caricano di pugni e di calci: parte lo tirano, parte, lo spingon fuori; se non lo finirono fu per istrascinarlo, così semivivo, alla prigione, ai giudici, alle torture ...'. In breve: cercare un capro espiatorio, è usanza ancestrale e non da leggiadra Europa. Almeno quella che è stata (anche) maestra di civiltà. Che ci sia una sindaca ( qui o là che sia ) che voglia negare un incontro di calcio più ad una etnia che ad un manipolo di tifosi, è cosa di cui quelle donne che chiedono ' diritti civili' dovrebbero pretendere venia senza se e senza ma. Se, viceversa, qui, ci si è ripiegati sul peggio del peggio, non possiamo che restare sorpresi. Costernati. Tanto da sperare che mal stiamo intendendo. Ma credon davvero costoro d'Oltralpe che una volta tolto di mezzo il presunto untore, il coronavirus ( e chi quanto lui) sparisca dalla faccia della terra? Continuando, tra l'altro, a seminare poco e niente? E comunque, questa volta, sia pur con tutta l'agitazione del caso, l'impressione è che il Belpaese sia tornato a sedersi in cattedra piuttosto che a nascondersi dietro la lavagna.
LA CRONACA DAL DIVANO. E’ nato nel cuore della  lontana Cina, questo è assodato, ma ( come prevedibile) si sta spargendo un po’ per tutto il Pianeta. Al momento più...
30 minuti ago 0 Continua...
  • Non solo sport. Il City fuori dalle Coppe? Per far camminare il calcio  ( e lo sport) con gambe proprie ?

    Non solo sport. Il City fuori dalle Coppe? Per far camminare il calcio ( e lo sport) con gambe proprie ?

    Il City del Pep, campione in carica della celebrata Premier, è stato squalificato per due anni dalle competizioni Uefa. Che, tramite i suoi organismi di controllo, può oggi ( finalmente) dire che il City dei ricconi del deserto ha infranto le regole ' alterando i ricavi di sponsorizzazioni nei suoi conti e nelle informazioni di pareggio presentate all'Uefa tra il 2012 e il 2016, senza collaborare (poi) in modo serio alle indagini'. Detto in soldoni, questi finanziano una squadra con soldi di Stato, un danaroso Stato del Golfo, che con quei soldi vuol ricavare quanto di meglio c'è al mondo. Aspirazione legittima, quest'ultima, se però non andasse a mettere in seria difficoltà ( in questo caso) la salute economica ( e non soltanto) dei club. Che, se si mettessero tutti a fare ( più o meno) la stessa cosa, manderebbero a carte quarantotto l'intero sistema. Che invece va tutelato quanto e più d'un Panda, visto che è assalito da uno tsunami dorato che rinuncia ad educare la passione ( sovente) senza freni di tante tifoserie che ( al di qua e al di là dell'Alpe) non amano presidenti ( o proprietà) che puntano a tenere i conti in regola. Gira e rigira siam sempre alla favola della cicala e della formica. Remota quanto si vuole, e però sempre pronta a rispuntare dall'oblio per rammentarci che se si vuol andare 'sicuri e lontani' altro non esiste che ' muover i passi secondo gambe proprie'. Non per compiacerci, ma se qualcuno avesse voglia di andar a spulciare su quanto da tempo andiam ventilando su questi eclatanti successi sportivi, vedrebbe che anche stando spagliati su un divano, certe successi stridono. Avvertono. Ammoniscono. Infatti in un futuro che è (già ) presente, in quanti possono aspirare ad ottenere ovazioni e trionfi? Due, tre, quattro? Ma non son pochi, troppo pochi, rispetto ai tanti che in avvio provano a calcare i campi da gioco? Di bello, questa volta, dobbiamo dirlo, sperando ( ovviamente) di non essere ( velocemente) smentiti, c'è che l'Uefa fa sul serio. E non la bella statuina. Confidando che il suo monito, al netto del prevedibile furente ricorso degli sceicchi, possa servire a conservare una dimensione umana, agonistica, organizzativa credibile del mondo d' Eupalla. Credibile e amabile. Perchè chi fin da imberbe si illumina al colore d'una maglia finisce, poi, con amarla, quella maglia. Magari per sempre. Scendendo alla cronaca, qualche domanda sgorga spontanea. Se il City, da molti nostri commentatori dato per favorito alla corsa Champions, dovesse subire la squalifica, chi andrebbe al suo posto nell'anno a venire? E i tanti nababbi che ne fan parte dove potranno ( eventualmente) piantar le tende? Tra loro, in primis, il Pep, (appena) 25 mln netti a stagione, che potrebbe così prendere la palla al balzo per tornare dall'antica Alma Mater del calcio?
    feb 15, 2020 0
  • Italia. Argomento turismo: bed & breakfast in crescita; territori montani, sostenibilità e ora il Sud.

    Italia. Argomento turismo: bed & breakfast in crescita; territori montani, sostenibilità e ora il Sud.

    'Per il 2020 prevediamo per il turismo italiano una crescita del 3%. Saranno ben 480 gli eventi nel mondo, per promuovere l’Italia all’estero. Gli operatori turistici internazionali ci dicono che c’è tanta voglia di Italia e questa voglia aumenta. Sarà l’anno del turismo culturale, basato sulla valorizzazione del Patrimonio naturalistico. Si andrà dal Centenario Enit a Raffaello, Fellini, poi ancora il Connecting Minds, il Creating The Future, il Giro d’Italia 2020, il World Routes Milano, il GTA Convention di Milano, ma avremo anche gli Stati generali della montagna: verso le Olimpiadi, la Festa della Repubblica con la Settimana della cucina italiana in coordinamento con il MAECI, avremo l’Educational ed eventi di rilievo sul segmento del Turismo del lusso, ma avremo i borghi con il Festival dei borghi. Presenteremo al mondo l’Italia, Paese unico che amiamo ed in grado di mettere insieme davvero tutto: beni culturali, mare, paesaggi, borghi, arte, tradizioni, cucina, biodiversità. Sarà l’Italia nel mondo con Enit in 40 fiere anche per attirare mercati nuovi. La Costiera amalfitana cresce sopra la media nazionale'. Così annuncia, in Costiera amalfitana, Maria Elena Rossi direttore Marketing e Promozione ENIT, a margine dell’ENIT meets Authentic Amalfi Coast a Maiori, presenti ben 19 rappresentanti di 19 sedi ENIT nel mondo e conclusosi in Costiera amalfitana. 'In Campania bed & breakfast in crescita dell’82% negli ultimi 2 anni. La sola città di Napoli, negli ultimi 3 anni ha fatto registrare ben 8700 annunci – ha aggiunto Agostino Ingenito, presidente dell’associazione Bed & Breakfast ed Affittacamere della Campania - e va ancora meglio in altre aree come Costiera e Penisola sorrentina e sono sempre di più i cittadini che mettono a disposizione il loro patrimonio abitativo'.
    feb 12, 2020 0
  • Non solo sport. Derby di Milano: non basta al Diavolo il divo Ibra. Scudetto: incerta e dura giostra a tre.

    Non solo sport. Derby di Milano: non basta al Diavolo il divo Ibra. Scudetto: incerta e dura giostra a tre.

    Nel ( sempre) fabuloso derby di Milano il divo Ibra fa quel che può, non però al punto da impedire ad una squadra imberbe di sprecare in pochi minuti d' inizio ripresa il frutto di due gol messi in sacca nel primo tempo. Risultato finale del derby più prestigioso al mondo ( nelle 64 Champions finora disputate le squadre di Milano - 36 scudetti in due - sono andate in finale 16 volte): 4-2 per la Beneamata, priva dello squalificato Lautaro. E questo in una domenica di quelle da segnare sul calendario. Dove la Signora ha scoperto anche lei il fascino della ' fatal Verona', lasciando sul posto ( addirittura) tre punti ( 2-1) dopo essere passata in vantaggio con quel suo puntero lusitano che più puntero di così non potrebbe essere. E dove l'Aquilotto del sor Lotito, pur tra polemiche e omaggi ( il rigore ignorato dal Var), ha continuato a portare casa punti, restando saldo in vetta ad un sol punto ( 53 a 54) dalla coppia di testa. Per il resto: ha (ri)perso la Roma che ora rischia l'aggancio ( almeno) di Bologna e Verona; hanno (ri)vinto le squadre del Gasp e del Sinisa. In fondo alla classifica, invece, ha ( finalmente) raccolto tre punti il Genoa sull'incompiuto Napoli ( 3-2), rallegrandosi tra gli ultimi, donde resta solitaria la Spal ( 15 punti) battuta dal Brescia. Nel prossimo turno, il XXIII, la Dea ospiterà la Roma ( sabato 15), la Juve il Brescia, il Milan il Toro ( lunedì 17) e la Lazio l'Inter ( domenica 16). Chi aveva già iniziato a spargere in giro la favola d'un campionato giunto ai rantoli, avrà di certo qualche imbarazzo. Perchè, qui, dopo, il lungo dominio bianconero, stiamo vivendo ( senza se e senza ma) il torneo più interessante ( e bello ) del Vecchio Continente. Sulle nevi la Brignone, seconda nella discesa di Garmisch, non è andata oltre il quinto posto nel SuperG. I punti che la separano tuttora dalla Shiffrin nella Coppa sono ancora tanti, ma non incolmabili. S'è però infortunata ( ad un braccio?) nel corso del Super G, la nostra Sofia, che chiude così un'annata per lei non certo delle migliori. Nelle Moto Gp, si lamenta ' cade non cade' e brancolano nel buio le Ducati del Dovi e del Petru, mentre quelli del rugby ( senza infierire) contro la Francia hanno continuato ( pur con qualche sussulto) a recitare la parte che a loro meglio riesce, quella del ' sacco delle botte'. Cui prodest ? Si sarebbero dimandati gli antichi. Pretendendo però una risposta.
    feb 10, 2020 0
 

Arte & Cultura

Ravenna. Per il ciclio  ‘Ascoltare bellezza’ inaugurazione di ‘Equinozio di primavera’. Con Luca Zamoc.

Ravenna. Per il ciclio ‘Ascoltare bellezza’ inaugurazione di ‘Equinozio di primavera’. Con Luca Zamoc.

Presso la sala del Mosaico della Biblioteca Classense per il ciclo Ascoltare bellezza viene inaugurato 'Equinozio di Primavera', il nuovo intervento artistico di Luca Zamoc creato per questo spazio e per questo primo giorno di Primavera. Luca Zamoc è uno di dei più interessanti illustratori italiani di oggi; nato a Modena nel 1985 e residente a Milano, trae fonte d'ispirazione dalla mitologia e dall'epica e definisce il suo disegno 'un'arma della coscienza per comprendere l'universo che ci circonda'. Ha collaborato con il Festival della filosofia, affrescato la celebre Cà Zemian dello chef Massimo Bottura sempre a Modena, oltre a lavori per case editrici e noti marchi internazionali come Nike, Bmw, Adidas, Red Bull. Per il festival Subsidenze, ha dipinto la cupola di Kirecò a Ravenna. Dal 2018, quattro artisti contemporanei, quattro pittori italiani salutano l'arrivo delle stagioni realizzando appositamente un'opera per uno spazio straordinario come la sala del Mosaico in Biblioteca Classense.
7 ore ago 0 Continua...

Eventi

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

OAPlus è la nuova sezione di OASpoTempio dello sport con 175 milioni di visualizzazioni, dedicata interamente all’arte e all’intrattenimento. Dalla musica al cinema e allo spettacolo, passando per la moda, i viaggi e la cucina, OAPLus è il nuovo portale online pensato per chiunque, appassionato del settore, addetto ai lavori o semplicemente curioso, abbia voglia di conoscere, scoprire e approfondire oltre lo sport. Grazie al lavoro di un team di professionisti del settore - giornalisti, critici musicali, scrittori, blogger, attori e registi - con OAPlus sarà possibile essere sempre aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accade nel mondo della musica, sia italiana che straniera, dalle ultime uscite discografiche ai concerti e alle classifiche, ma anche nel mondo del cinema, del teatro e della moda sia nazionali che internazionali, senza dimenticare il food e i viaggi. Se è vero che non c’è limite all’arte, il nostro motto è raggiungere il non Plus ultra e parlare di tutto e di… Plus! OAPlus ha un grande obiettivo: diventare il Tempio delle arti. Ma per farlo abbiamo bisogno della collaborazione di colleghi e professionisti del settore come voi: inviateci i vostri comunicati stampa, le vostre interviste, videoclip e la programmazione di concerti, appuntamenti e le nuove uscite discografiche. In questo potremo essere costantemente aggiornati e offrirvi sempre di… Plus!
6 ore ago 0 Continua...
 
Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

Giovani

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

OAPlus è la nuova sezione di OASpoTempio dello sport con 175 milioni di visualizzazioni, dedicata interamente all’arte e all’intrattenimento. Dalla musica al cinema e allo spettacolo, passando per la moda, i viaggi e la cucina, OAPLus è il nuovo portale online pensato per chiunque, appassionato del settore, addetto ai lavori o semplicemente curioso, abbia voglia di conoscere, scoprire e approfondire oltre lo sport. Grazie al lavoro di un team di professionisti del settore - giornalisti, critici musicali, scrittori, blogger, attori e registi - con OAPlus sarà possibile essere sempre aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accade nel mondo della musica, sia italiana che straniera, dalle ultime uscite discografiche ai concerti e alle classifiche, ma anche nel mondo del cinema, del teatro e della moda sia nazionali che internazionali, senza dimenticare il food e i viaggi. Se è vero che non c’è limite all’arte, il nostro motto è raggiungere il non Plus ultra e parlare di tutto e di… Plus! OAPlus ha un grande obiettivo: diventare il Tempio delle arti. Ma per farlo abbiamo bisogno della collaborazione di colleghi e professionisti del settore come voi: inviateci i vostri comunicati stampa, le vostre interviste, videoclip e la programmazione di concerti, appuntamenti e le nuove uscite discografiche. In questo potremo essere costantemente aggiornati e offrirvi sempre di… Plus!
Forlì-Cesena. Attenzione ai falsi sanitari che propongono il tampone a domicilio per il Coronavirus.

Sanità & Benessere

Forlì-Cesena. Attenzione ai falsi sanitari che propongono il tampone a domicilio per il Coronavirus.

Procura della Repubblica di Forlì-Cesena e l'Ausl avvertono i cittadini che le modalità di comportamento in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) consistono nel non accedere direttamente alle strutture di Pronto soccorso, ma nel contattare il proprio medico di medicina generale o, in caso di emergenza, il numero 118. Nel dubbio sull'identità di coloro che si dovessero presentare al domicilio senza alcuna richiesta da parte dell’interessato, i cittadini possono sempre rivolgersi alla autorità e alle Forze dell’ordine, oppure chiamare il Dipartimento di Sanità pubblica, contattando il centralino allo 0543/731111.
Emilia Romagna. Vacanze attive, bike, en plein air e per famiglie. Alle fiere di Norimberga e Friburgo

Economia

Emilia Romagna. Vacanze attive, bike, en plein air e per famiglie. Alle fiere di Norimberga e Friburgo

A Norimberga - fiera dedicata al turismo all’aria aperta, che nel 2019 ha registrato 104.900 visitatori - saranno presenti, in uno stand di 54 metri quadrati, otto operatori che provengono dal Forlivese (Glamping Cesenatico Srl, Grand Hotel Terme della Fratta), Ravennate (consorzio Camping & Natura Villages), dal Riminese (Consorzio Family-Turismhotels-Bellaria Igea Marina, Visit Riccione, Costa Hotels-Riccione, Hotel Atlantic Riviera-Misano Adriatico), dal Ferrarese (I tre moschettieri camping Village-Lido di Pomposa). A fianco dell’area operatori, è stata allestita una zona animata da fondazione Verdeblu dedicata alla gastronomia romagnola e a spettacoli di ballerini folk. Venerdì 28 febbraio sarà organizzato per gli operatori regionali un workshop con tour operator tedeschi, in collaborazione con Italcam (Camera di Commercio italo-tedesca) al termine del quale sarà offerto agli intervenuti un aperitivo con prodotti tipici del territorio. A Friburgo, fiera dedica al turismo attivo, en plein air e bike con oltre 20mila visitatori nel 2019, invece, saranno presenti sei operatori turistici provenienti dal Forlivese (Glamping-Cesenatico, Consorzio Vacanza Attiva-Cesenatico), Ravennate (consorzio Camping & Natura Villages), Ferrarese (I tre moschettieri camping Village-Lido di Pomposa), Riminese (consorzio Family-Turismhotels e Active Hotels di Bellaria Igea Marina). Gli operatori saranno ospitati in uno stand di 70 metri quadrati, dove sono previste degustazioni giornaliere di prodotti tipici e animazioni con spettacoli di ballerini folk.
Ravenna. Nutrizione e alimentazione:  spazi adeguati al ‘Santa Maria delle Croci’  e una mostra sul cibo.

Gusto & Cucina

Ravenna. Nutrizione e alimentazione: spazi adeguati al ‘Santa Maria delle Croci’ e una mostra sul cibo.

Spesso il rapporto che la persona instaura con il cibo rappresenta la manifestazione di un vuoto, della solitudine che la circonda e che si esprime con la privazione del cibo o con un suo abuso portato all’estremo. A Ravenna, a partire già dal 1998, è stata portata avanti una esperienza centrata sulla multidisciplinarietà clinica. Esperienza fruttuosa, tanto che è stato definito un team multiprofessionale dedicato a questo percorso, sia per minori che per adulti, in ogni ambito territorilae dell’Ausl Romagna, con personale proveniente da Dipartimenti territoriali e ospedalieri, e in particolare medico-psichiatra, psicologo-psicoterapeuta, medico-nutrizionista, dietista. Si è poi valutato di individuare una sede unica per il team multidiscplinare, in modo da creare un unico luogo di riferimento, per councelling e prestazioni, per i pazienti. A questo scopo l’Azienda ha provveduto ad ottimizzare e ripristinare i locali situati al primo piano della 'Scala azzurra' dell’Ospedale, creando studi, ambulatori e sala d’attesa confortevole (i lavori sono stati seguiti dall’unità operativa 'Attività tecniche' dell’Ausl), che sono state inaugurate. Si è inoltre puntato (come consuetudine all’Ospedale di Ravenna, e in particolare su questo percorso clinico così delicato e particolare), all’umanizzazione degli spazi dedicati alla presa in carico.La mostra resterà in Ospedale fino al 3 aprile, visibile tutti i giorni dalle ore 8:30 alle ore 17:30.
Ravenna. Per il ciclio  ‘Ascoltare bellezza’ inaugurazione di ‘Equinozio di primavera’. Con Luca Zamoc.

Moda & Bellezza

Ravenna. Per il ciclio ‘Ascoltare bellezza’ inaugurazione di ‘Equinozio di primavera’. Con Luca Zamoc.

Presso la sala del Mosaico della Biblioteca Classense per il ciclo Ascoltare bellezza viene inaugurato 'Equinozio di Primavera', il nuovo intervento artistico di Luca Zamoc creato per questo spazio e per questo primo giorno di Primavera. Luca Zamoc è uno di dei più interessanti illustratori italiani di oggi; nato a Modena nel 1985 e residente a Milano, trae fonte d'ispirazione dalla mitologia e dall'epica e definisce il suo disegno 'un'arma della coscienza per comprendere l'universo che ci circonda'. Ha collaborato con il Festival della filosofia, affrescato la celebre Cà Zemian dello chef Massimo Bottura sempre a Modena, oltre a lavori per case editrici e noti marchi internazionali come Nike, Bmw, Adidas, Red Bull. Per il festival Subsidenze, ha dipinto la cupola di Kirecò a Ravenna. Dal 2018, quattro artisti contemporanei, quattro pittori italiani salutano l'arrivo delle stagioni realizzando appositamente un'opera per uno spazio straordinario come la sala del Mosaico in Biblioteca Classense.
Roma. Il calendario delle regate di vele d’epoca. Conferenza il 7 marzo, all’ Hotel Bettoja Mediterraneo.

Turismo & Vacanze

Roma. Il calendario delle regate di vele d’epoca. Conferenza il 7 marzo, all’ Hotel Bettoja Mediterraneo.

Il calendario stagionale 2020 verrà svelato ufficialmente sabato 7 marzo alle ore 17 presso il Bettoja Hotel Mediterraneo di via Cavour 15 a Roma. In occasione della conferenza romana il riminese Paolo Zangheri, armatore del ketch di 15 metri Coch Y Bondhu del 1936, racconterà la vittoria conseguita nel 2019 alla Panerai Transat Classique, la quadriennale regata atlantica riservata alle vele d’epoca, corsa tra Lanzarote (Canarie) e Saint Kitts (Caraibi). Il suo ketch bermudiano lungo 15 metri, con a bordo 4 persone di equipaggio, ha percorso le 3.000 miglia della regata in 18 giorni, 12 ore, 15 minuti e 38 secondi. Nonostante la parziale rottura del boma, riparato in pieno Atlantico, Coch Y Bondhu si è piazzata al terzo posto in tempo reale e prima assoluta in tempo compensato. L’imbarcazione, curata e preparata all’avventura atlantica dal Cantiere navale dell’Adriatico di Rimini dei fratelli Fabio e Marco Tosi, difendeva i colori dello YCRN, lo Yacht Club Rimini. La vittoria ha portato lustro sia alla barca, ora tornata a navigare in Adriatico, che all’AIVE, di cui Zangheri è socio da circa sette anni.
Non solo sport. Coronavirus o Italianvirus?  Ma c’è aria di caccia all’untore nella leggiadra Europa?

Sport

Non solo sport. Coronavirus o Italianvirus? Ma c’è aria di caccia all’untore nella leggiadra Europa?

Dai giornali. Un titolo: ' Allarme contagio per 4 valenciani tornati da Milano'. Altro: sta facendo notizia in Spagna, la presenza di un medico italiano originario di Piacenza e della consorte, in vacanza a Tenerife. Entrambi, manco a dirlo, positivi al tampone, obbligando alla quarantena le altre persone del resort. Altro titolo: La sindaca di Lione dice:' Qui, no agli italiani'. Andemm innanz? Non serve. Perchè chiunque può verificare. E farsi l'idea che crede. A noi, ad esempio, sovvenendoci le pagine di quel gran romanzo storico, non possiamo far altro che estrapolare: ' La mattina seguente, un nuovo e più strano, più significante spettacolo colpì gli occhi , e le menti dei cittadini. In ogni parte della città, si videro le porte delle case e le muraglie, per lunghissimi tratti, intrise di non so che sudiceria, giallognola, biancastra, sparsavi come con delle spugne ... Il Ripamonti che spesso su questo particolare delle unzioni, deride, e più spesso deplora la credulità popolare, qui afferma di avere veduto quell'impiastramento, e lo descrive ... Il Tribunale della sanità pubblicò una grida con la quale prometteva un premio e impunità a chi mettesse in chiaro l'autore o gli autori del fatto ... Mentre il Tribunale cercava, molti nel pubblico, come accade, avevano già trovato. Coloro che credevano essere quella un'unzione velenosa, chi voleva che la fosse una vendetta don Gonzalo Fernandez de Cordova, chi un ritrovato del cardinal di Richelieu, per spopolar Milano, e impadronirsene senza fatica ... C'era anche un certo numero di persone persuase che questa peste si fosse ... Nella chiesa di Sant'Antonio, un giorno di non so di quale solennità, un vecchio più che ottuagenario, dopo aver pregato alquanto inginocchioni, volle mettersi a sedere; e prima, con la cappa, spolverò la panca. ' Quel vecchio unge le panche!' gridarono a una voce alcune donne che vider l'atto. La gente che si trovava in chiesa, fu addosso al vecchio; lo prendono per i capelli, bianchi com'erano, lo caricano di pugni e di calci: parte lo tirano, parte, lo spingon fuori; se non lo finirono fu per istrascinarlo, così semivivo, alla prigione, ai giudici, alle torture ...'. In breve: cercare un capro espiatorio, è usanza ancestrale e non da leggiadra Europa. Almeno quella che è stata (anche) maestra di civiltà. Che ci sia una sindaca ( qui o là che sia ) che voglia negare un incontro di calcio più ad una etnia che ad un manipolo di tifosi, è cosa di cui quelle donne che chiedono ' diritti civili' dovrebbero pretendere venia senza se e senza ma. Se, viceversa, qui, ci si è ripiegati sul peggio del peggio, non possiamo che restare sorpresi. Costernati. Tanto da sperare che mal stiamo intendendo. Ma credon davvero costoro d'Oltralpe che una volta tolto di mezzo il presunto untore, il coronavirus ( e chi quanto lui) sparisca dalla faccia della terra? Continuando, tra l'altro, a seminare poco e niente? E comunque, questa volta, sia pur con tutta l'agitazione del caso, l'impressione è che il Belpaese sia tornato a sedersi in cattedra piuttosto che a nascondersi dietro la lavagna.
Rimini. A 156 km all’ora sulla Superstrada di San Marino. Le folli velocità registrate dai telelaser.

Ambiente & Animali

Rimini. A 156 km all’ora sulla Superstrada di San Marino. Le folli velocità registrate dai telelaser.

Una velocità spaventosa registrata pochi giorni fa dal telelaser in dotazione alla Polizia locale di Rimini, posizionato sul tratto riminese della SS72 dove si impone che non si possano superare i 70km/h. Un caso isolato da parte di un automobilista sconsiderato? Purtroppo no: solo il giorno seguente, infatti, questo poco edificante 'record' è stato stracciato da un altro pilota dall’acceleratore facile, capace nello stesso punto di far segnare sul tachimetro la velocità di 156km/h (cioè ben 86 km/h in più di quanto consentito). Ovvia conseguenza per entrambi gli automobilisti sorpresi al volante è stata la sospensione della patente di guida da 6 a 12 mesi, decurtazione di 10 punti ed una multa salata, pari a 847 euro. Sono solo due episodi registrati a distanza di poche ore l’uno dall’altro che testimoniano quanto spesso si corra sulle nostre strade, incuranti dei potenziali pericoli che si creano per la comunità. Da inizio dell’anno, quindi in poco meno di due mesi, sono state 23 le patenti ritirate dalla Polizia Locale per eccesso di velocità, in cinque casi legati a infrazioni eclatanti che - come gli ultimi due episodi segnalati – hanno fatto registrare di oltre 60 km/orari superiori al limite. Le altre 18 patenti sono invece state ritirate a seguito di violazioni comprese tra i 40 e 60 km/h oltre il limite: per gli automobilisti in questione è prevista la sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi, la decurtazione di 6 punti ed una multa di 544 euro.Nel 2020 già ritirate 23 patenti.
Forlì-Cesena. Attenzione ai falsi sanitari che propongono il tampone a domicilio per il Coronavirus.

Diritto

Forlì-Cesena. Attenzione ai falsi sanitari che propongono il tampone a domicilio per il Coronavirus.

Procura della Repubblica di Forlì-Cesena e l'Ausl avvertono i cittadini che le modalità di comportamento in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) consistono nel non accedere direttamente alle strutture di Pronto soccorso, ma nel contattare il proprio medico di medicina generale o, in caso di emergenza, il numero 118. Nel dubbio sull'identità di coloro che si dovessero presentare al domicilio senza alcuna richiesta da parte dell’interessato, i cittadini possono sempre rivolgersi alla autorità e alle Forze dell’ordine, oppure chiamare il Dipartimento di Sanità pubblica, contattando il centralino allo 0543/731111.
Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

Web & Tech

Faenza. In Romagna nasce un polo on line musicale. Con OAPlus e MEIweb, oltre 200 mila visitatori.

OAPlus è la nuova sezione di OASpoTempio dello sport con 175 milioni di visualizzazioni, dedicata interamente all’arte e all’intrattenimento. Dalla musica al cinema e allo spettacolo, passando per la moda, i viaggi e la cucina, OAPLus è il nuovo portale online pensato per chiunque, appassionato del settore, addetto ai lavori o semplicemente curioso, abbia voglia di conoscere, scoprire e approfondire oltre lo sport. Grazie al lavoro di un team di professionisti del settore - giornalisti, critici musicali, scrittori, blogger, attori e registi - con OAPlus sarà possibile essere sempre aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accade nel mondo della musica, sia italiana che straniera, dalle ultime uscite discografiche ai concerti e alle classifiche, ma anche nel mondo del cinema, del teatro e della moda sia nazionali che internazionali, senza dimenticare il food e i viaggi. Se è vero che non c’è limite all’arte, il nostro motto è raggiungere il non Plus ultra e parlare di tutto e di… Plus! OAPlus ha un grande obiettivo: diventare il Tempio delle arti. Ma per farlo abbiamo bisogno della collaborazione di colleghi e professionisti del settore come voi: inviateci i vostri comunicati stampa, le vostre interviste, videoclip e la programmazione di concerti, appuntamenti e le nuove uscite discografiche. In questo potremo essere costantemente aggiornati e offrirvi sempre di… Plus!
Forlì. La città piange la scomparsa del professor Dino Amadori. Grande luminare di grande umanità.

Volontariato

Forlì. La città piange la scomparsa del professor Dino Amadori. Grande luminare di grande umanità.

' Come Sindaco di Forlì - commenta Gian Luca Zattini - ricordo il suo impegno, negli anni giovanili, quale Consigliere comunale, segno di una innata passione civica e di un radicato attaccamento alle istituzioni della Repubblica, caratteristiche che hanno connotato sempre il suo modo di essere. Costantemente al servizio della collettività e aperto al dialogo, Dino Amadori ha continuato a garantire il proprio contribuito in termini di impegno civile pure in seguito, mettendo a disposizione le sue conoscenze nell'ambito dei programmi che il Comune ha portato avanti fin dagli anni Settanta per la promozione della salute, per tutelare i lavoratori, per qualificare gli stili di vita a favore dei giovani e nella lotta contro ogni forma di inquinamento. A lui come è noto - e in questo momento di profondo dolore è necessario più che mai rendere il doveroso riconoscimento - è legato lo straordinario progetto che ha portato alla nascita dell'Istituto Oncologico Romagnolo, una realtà innovativa che ha fatto della prevenzione, dell'educazione e della cura un modello preso a riferimento per qualità ed efficienza in tutto il mondo. Da quel progetto, avviato con l'amore e la cura dell'artigiano, poi evoluto fino a una dimensione organizzativa all'avanguardia, è nato l'Istituto dei tumori IRST IRCCS di Meldola'.