Editoriale

Non solo sport. Moto GP: Lorenzo, ‘mistero buffo’. Mondiale: quando gli dei ‘cadono’ a grappoli.

Non solo sport. Moto GP: Lorenzo, ‘mistero buffo’. Mondiale: quando gli dei ‘cadono’ a grappoli.

E infatti anche in Cataluna il Dovi è caduto. Dando praticamente l'addio alle sue (riposte) speranze di titolo, che invece potrebbe tornare d'attualità al compagno risorto. Il quale, grazie ad un semplice aggiornamento del serbatoio, è tornato a 'martellare' più e meglio che ai vecchi tempi il 'disumano' che cade-non cade e il 'Magister Tavulliae' che trascorre il tempo su pista intrecciando un prodigio dietro l'altro. Alla fine del scontro 2018 dovrebbero mancare ancora 12 gare. Non poche. Tali comunque da ribaltare quello che oggi appare non ribaltabile. Ovvero un altro titolo per il 'disumano' funambolo catalano che cade-non cade. Buoni segnali arrivano anche dalle giovani speranze in pista. Nella Moto3, ad esempio, Bastianini ha messo la sua ruota davanti a Bezzecchi, che diventa ( a sua volta ) il leader del Mondiale, con 103 punti, su Dg 84, Martin ( caduto) 80 e ( appunto) Bastianini 68. E se dalla pista sono arrivare le emozioni più forti, dai campi di calcio di Russia 2018 arrivano le sorprese più mirabolanti. Il pareggio della Seleccion non fa che alimentare il sospetto che Messi poco o nulla possa fare in un contesto che non è il suo, come capita al Barca; anche lo strombazzato pareggio, 3-3, con tre gol di Cr7, tra Spagna-Portogallo, non fa che accrescere i nostri rimpianti, tutti meritati, ma che non possono nascondere la verità ( più volte da noi sottolineata) che di fenomeni veri in circolazione pei bei prati del Mondo ce ne siano pochini davvero. Non certo della qualità di quelli d'un tempo. Il tutto, oramai, ci sembra passato agli ordine della 'prestazione fisica', ovvero del 'correre-correre-correre', foriera ( purtroppo) di un qualcosa che sfugge e che perciò andrebbe meglio documentato e controllato.
3 giorni ago 0 Continua...
 
Rimini. Arriva il catering gestito da ragazzi disabili. Progetto-laboratorio per aperitivi, servizio bar e  sala.

Rimini. Arriva il catering gestito da ragazzi disabili. Progetto-laboratorio per aperitivi, servizio bar e sala.

Francesca Palmieri è la coordinatrice del centro diurno 'Il germoglio' di Rimini che dal 1998 crea progetti educativi per persone con disabilità del territorio riminese ed è parte della cooperativa sociale 'La fraternità', una delle realtà più attive nel circuito della comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23), fondata da don Oreste Benzi nel 1968. Racconta così l’origine di 'Arriva l’osteria', progetto di catering sociale che vede impegnati sei ragazzi con disabilità, problemi comportamentali o disturbi cognitivi. Attivo in tutta la Romagna, e prevalentemente nel riminese, questo gruppo di giovani baristi mette a disposizione il suo servizio per eventi privati, battesimi, matrimoni, convegni, incontri, campagne elettorali. I camerieri di 'Arriva l’osteria', si formano periodicamente presso un istituto alberghiero del territorio con lo scopo di migliorare le loro competenze per rendere un servizio al massimo delle proprie capacità in questo catering tutto dal sapore sociale.
RIMINI. “Quando Giacomo, uno dei nostri ospiti, un giorno ci ha detto di voler fare il barista, a noi è venuta subito un’idea: invece di allestire un luogo fisico di...
28 minuti ago 0 Continua...
  • Valmarecchia. La piccola e la grande storia. Intreccio che vide protagonista Pietro Giovanni (Secondo) Re.

    Valmarecchia. La piccola e la grande storia. Intreccio che vide protagonista Pietro Giovanni (Secondo) Re.

    Scontro di Castelfidardo ( 18 settembre 1860). Che cosa avesse ‘compiuto’ Pietro Giovanni Re in quella circostanza, in vero, non lo si è mai esattamente saputo. Anche se vista la documentazione era dato per scontato che si fosse reso autore di un gesto di encomiabile audacia. Un certificato originale, infatti, tuttora chiaramente leggibile, rilasciato in data 22 novembre 1860 dal Ministero della Guerra del Regno del Piemonte, spiega : “ S.M. il Re, in data 3 ottobre 1860, … ha conferito la medaglia in argento al valor militare, coll’annesso soprassoldo di lire 100 annue, al soldato Pietro Giovanni (Secondo) Re, del X Reggimento di fanteria, per il valore e il coraggio di cui fece prova nella battaglia di Castelfidardo combattuta nelle Marche il 18 settembre 1860”. La grande storia, si sa, non si cura che occasionalmente e marginalmente dei gesti e dei personaggi minori. Tutti destinati (più o meno ) a quell’oblio del tempo che più crudele non potrebbe essere. E non tanto perché ignora azioni e meriti importanti, spesso anche decisivi, ma soprattutto perché impedisce di cogliere quel ‘palpito vivo’ di una folla di protagonisti i quali, senza bagliori né clamori, hanno ‘bruciato’ le loro esistenze al ‘ fuoco degli eventi’ con infinita generosità e dedizione. E se, oggi, c’è una storiografia che tenta di recuperare quegli ‘aspetti di contorno’, ‘ secondari’, non possiamo che condividerla, per un doveroso omaggio alla complessa verità dei fatti. Come, appunto, è nel nostro caso. Il caso di Pietro Giovanni ( Secondo) Re.
    giu 20, 2018 0
  • Rimini. ‘Parco del mare’, ecco le linee guida proposte dallo studio ‘Miralles Tagliabue’ di Barcellona.

    Rimini. ‘Parco del mare’, ecco le linee guida proposte dallo studio ‘Miralles Tagliabue’ di Barcellona.

    Il lungomare si suddivide, in linea generale, in tre fasce: una fascia lato mare, pensata con camminamenti in rivestimento ligneo; una fascia centrale, dedicata alla varietà di funzioni e alla natura, dove la pavimentazione sviluppa un percorso sinuoso che si fa strada tra gli alberi e le dune; una fascia a ridosso della città, caratterizzata da una pavimentazione prevalentemente destinata al transito ciclopedonale ma consente il passaggio carrabile ai mezzi dotati di permesso. Quello che emerge dalle linee guida dello studio è considerare i6 km di parco del mare non come un piano lineare, ma come una enorme piattaforma. Non esiste una suddivisione tra percorsi stradali, percorsi pedonali e ciclabili, ma il parco intero diventa una piattaforma dove si integrano le diverse tipologie di mobilità. Il verde urbano e litoraneo si presenta sotto diverse forme - prati, arbusti di differenti altezze e alberature - in modo da creare ombra naturale su tutta la passeggiata. Si riesce così a non ostruire mai la vista del mare e dell’orizzonte, valorizzando il lungomare attraverso la presenza della natura.
    giu 19, 2018 0
  • Coriano. Cambia il sistema di raccolta rifiuti. Poco alla volta eliminati  i contenitori stradali.

    Coriano. Cambia il sistema di raccolta rifiuti. Poco alla volta eliminati i contenitori stradali.

    E’, quindi, di fondamentale importanza che tutti i cittadini e le imprese siano dotate del proprio kit o si rechino a ritirarlo. Per chi non avesse ancora provveduto in tal senso, sarà allestito in piazza Mazzini a Coriano un ecopoint per ili ritiro della dotazione, aperto dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30 i giorni: giovedì 28 e sabato 30 giugno, giovedì 5, sabato 7, giovedì 12 e sabato 14 luglio. Chi, per gravi motivi, fosse impossibilitato al ritiro al punto di distribuzione, può possibile concordare un appuntamento chiamando il servizio Clienti Hera al numero 800.999.500, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00 e il sabato dalle 8.00 alle 18.00. Migliorare la raccolta differenziata rappresenta una sfida che va oltre gli aspetti normativi perché contribuisce a ridurre il consumo di risorse naturali, realizzando importanti benefici per l’ambiente e per le generazioni future: l’obiettivo da raggiungere entro il 2020 è il 79% di raccolta differenziata, come previsto dal Piano regionale di gestione rifiuti.
    giu 19, 2018 0
Cesena. Ok al progetto di ristrutturazione delle strade urbane. Interventi per circa 600 mila euro.

Cesena. Ok al progetto di ristrutturazione delle strade urbane. Interventi per circa 600 mila euro.

Le strade interessate da questa parte di lavori sono 24, distribuite in nove quartieri dei dodici della nostra città. Nel dettaglio, si prevede di mettere mano ad alcuni tratti di via G. Pascoli, via Lerici, via T. Nuvolari, via Ugo Bassi, via Tunnel, via Don Ceresini, via Pio Campana, via Clemente Rebora, via Muro Eugenio Valzania, via Oscar Romero a Macerone, via Ginzburg sempre a Macerone, via Parataglio a S. Giorgio, via Umbertide a San Vittore, via Rio S. Mauro (nel tratto comunale), via Savio, via P.V. da Sarsina, via Romea, via Marconi, via Cervese, via Boscone, via Fiorenzuola, via Don Baronio, via Sobborgo E. Valzania, e nel piazzale antistante la scuola materna di via Ventimiglia (civ. 98) .
CESENA: Ammonta a 600 mila euro l’importo stanziato dal comune di Cesena per la prima parte del programma 2018 di manutenzione straordinaria delle strade urbane, di cui è già pronto il...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Cesena. Intervento sul Pronto soccorso del ‘Bufalini’. Una nuova ala destinata all’attesa dei pazienti.

    Cesena. Intervento sul Pronto soccorso del ‘Bufalini’. Una nuova ala destinata all’attesa dei pazienti.

    Il progetto prevede di realizzare, accanto al padiglione esistente una nuova ala, di circa 300 metri quadrati, completamente destinata all’attesa dei pazienti. Una volta completata la costruzione del nuovo edificio, si passerà a ristrutturare anche la ‘vecchia’ area d’attesa e la zona dedicata all’osservazione intensiva breve. Al momento la durata prevista per i lavori è di due anni, ma l’Ausl Romagna si sta già muovendo per verificare, insieme alla ditta appaltatrice, la possibilità di accorciare i tempi. Il maggiore spazio messo a disposizione con la costruzione della nuova ala, consentirà di modulare diversamente l’organizzazione delle aree d’attesa, prevedendo zone diverse in base alla gravità delle condizioni dei pazienti (con locali dedicati ai codici bianchi, altri ai codici verdi, ecc.), un’area di monitoraggio a intensità maggiore per i pazienti in attesa classificati come ‘codice giallo’, uno spazio per i pazienti già visti. Nel frattempo procede anche l’opera di miglioramento strutturale e di potenziamento impiantistico dell’intera struttura del Bufalini, con interventi mirati, in particolare, a superare le criticità legate all’accoglienza ad adeguare l’ospedale alle normative antincendio Complessivamente questo pacchetto di interventi ammonta a oltre 4 milioni e mezzo di euro.
    giu 19, 2018 0
  • Cesena. Ultimo corso alla ‘Città del gusto Romagna’ prima della pausa estiva: cucinare con la birra.

    Cesena. Ultimo corso alla ‘Città del gusto Romagna’ prima della pausa estiva: cucinare con la birra.

    La birra entra in cucina con gli insegnamenti di Bettina Balzani, la nota food blogger cesenate curatrice del blog www.bettinaincucina.com, molto seguita e esperta di lezioni ai fornelli.Il corso, in programma martedì 19 giugno alla Città del Gusto Romagna (dalle 19 alle 22), prevede la realizzazione di 4 ricette originali, realizzate con 4 tipi di birra diversi: la weiss, la bionda, la rossa e la radler (birra Herrnbrau, distribuita da Romagna Beverage). La partecipazione al corso comprende: il grembiule, il ricettario della serata, la degustazione di quanto preparato con le proprie mani, accompagnata da un buon boccale di birra.
    giu 15, 2018 0
  • Cesena. Fiera di San Giovanni: salvo il mercato del sabato, a rischio per le nuove regole sulla sicurezza.

    Cesena. Fiera di San Giovanni: salvo il mercato del sabato, a rischio per le nuove regole sulla sicurezza.

    Di fronte alla duplice necessità di garantire, da un lato, la massima sicurezza dell’area in ossequio alle normative vigenti e, dall’altro, di evitare la cancellazione del mercato, con la conseguente penalizzazione dei suoi operatori, l’Amministrazione ha cercato un modo per salvare capra e cavoli. E alla fine la soluzione è stata trovata: il mercato ambulante del sabato si svolgerà regolarmente, ma si chiederà ai suoi operatori di anticipare l’uscita dall’area mercatale alle ore 13. Agli operatori della fiera, invece, l’accesso sarà consentito solo dopo le ore 14. In questo modo si creerà un ‘cuscinetto’ di un'ora, che permetterà di concludere ordinatamente e in sicurezza le operazioni di uscita, e di avviare, subito dopo, con altrettanto ordine e sicurezza le operazioni di ingresso e di allestimento dei fieristi.
    giu 15, 2018 0
Forlì. Il ‘ Vino del tribuno’, tanti i vini del Forlivese premiati. A loro anche la ‘Targa del Tribunato’.

Forlì. Il ‘ Vino del tribuno’, tanti i vini del Forlivese premiati. A loro anche la ‘Targa del Tribunato’.

Al concorso hanno partecipato oltre 80 vini romagnoli tra D.O.C.G., D.O.C. e I.G.T. I vini sono stati assaggiati alla cieca a inizio giugno a Bagnacavallo (RA) da quattro commissioni composte da enologi, sommelier, Tribuni particolarmente esperti di vino e giornalisti. Hanno conquistato il 'Diploma di Gran merito' i vini che hanno ottenuto il punteggio più alto nelle diverse categorie, raggiungendo almeno 82 punti su 100 (in base al metodo di valutazione dell’Unione Internazionale degli Enologi), mentre sono stati premiati ex aequo con 'Diploma di merito' i vini che hanno ottenuto un punteggio non inferiore agli 80/100. La prestigiosa 'Targa del Tribunato' è infine stata conferita al vino che ha ottenuto il punteggio assoluto più alto: Romagna Albana Passito Docg 'Ultimo giorno di scuola' 2013 dell’Istituto professionale Persolino-Strocchi - Gest Az. Agr. di Faenza (RA) e ai produttori che hanno avuto la somma dei punteggi più alti sommando almeno tre vini in concorso (in questo caso 3 aziende): Zavalloni Stefano di Cesena (FC), Cantina Forlì Predappio di Forlì (FC), Caviro di Faenza (RA).
FORLI’. Domenica 17 giugno a Cesenatico (FC) sono stati proclamati i vincitori dell’edizione 2018 del concorso ‘Vino del Tribuno’. Il Concorso, organizzato e promosso dal Tribunato di Romagna, ha, tra...
2 giorni ago 0 Continua...
  • Meldola. Il farmacista parte attiva del percorso terapeutico del paziente oncologico. Un filo diretto con l’ Irst.

    Meldola. Il farmacista parte attiva del percorso terapeutico del paziente oncologico. Un filo diretto con l’ Irst.

    Il ruolo delle farmacie – Le farmacie costituiscono una rete professionale, organizzativa e logistica essenziale per dare continuità, più vicino al paziente di quanto spesso possa essere un ospedale o un istituto, alla qualità e sicurezza dei percorsi clinico-terapeutico-assistenziali avviati in ambiente specialistico. In tal senso le farmacie possono costituire un importante contributo per la nuova visione di 'medicina di sistema', di medicina che non sia più confinata al solo ambito ospedaliero. I nuovi percorsi terapeutici e la valutazione della loro compatibilità con i farmaci oncologici, è indispensabile per una corretta aderenza terapeutica, aspetto a sua volta fondamentale per ottenere l’efficacia delle cure ed esiti proporzionati al valore tecnologico dei farmaci impiegati e anche dei loro costi. Questi processi, si sa, non possono prescindere da un’efficace ricognizione e riconciliazione farmacologica, soprattutto in Oncologia in cui gli investimenti sono ingenti e altrettanto importanti sono le aspettative di guarigione. Il fascicolo sanitario elettronico potrà ulteriormente valorizzare il modello avviato estendendo la rete di informazioni a tutti gli operatori del sistema, dai medici di medicina generale, agli operatori dell’emergenza e del sistema di assistenza domiciliare permettendo anche ai pazienti un costante e ulteriore aggiornamento.
    giu 15, 2018 0
  • Forlì. Il centro ‘StudiFanzine’ presenta le novità di ‘Fumetto02′ al 1°raduno Cosplay Città di Forlì.

    Forlì. Il centro ‘StudiFanzine’ presenta le novità di ‘Fumetto02′ al 1°raduno Cosplay Città di Forlì.

    Il 1° raduno Cosplay Città di Forlì, domenica 3 giugno 2018, che si svolgerà al parco storico di Forlì, presso il parco della Resistenza di p.le della Vittoria, la Fanzinoteca d'Italia 0.2 sarà presente con altre interessanti novità. Un set fotografico immerso nel verde la manifestazione ha carattere gratuito, saranno presenti fotografi per i set fotografici e sarà possibile da parte dei cosplay fare esibizioni in un'area particolarmente attrezzata. Saranno presenti ospiti vari come il fumettista forlivese Paolo Orsini, banchi a tema, artigianato artistico e animazioni per trascorrere una bella giornata assieme all'aria aperta. Un'occasione per vivere da un altro punto di vista il mondo del umetto e per prepararsi al prossimo Corso Fumettistico, grazie all'incessante attività fanzinotecaria, che da ben otto anni prosegue frenetica senza sosta, numeri che dimostrano, senza alcun dubbio il valido traguardo raggiunto, considerando l'unicità di tale realtà, oltre al fatto che la forza fisica ed economica è stata investita solamente dalla associazione e dagli stessi volontari. Un risultato, quindi, di cui essere ben fieri ma, al tempo stesso, anche un punto di partenza. Infatti, non è che l'inizio, perché 8 anni di immancabile successo significano la certezza che questa unica realtà può soltanto crescere ancora.
    giu 01, 2018 0
  • Forlì. Un murales sull’art.9 della Costituzione: la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura.

    Forlì. Un murales sull’art.9 della Costituzione: la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura.

    L'azienda Crayola ha adottato il murale 'Monumostri' realizzato sulla facciata della biblioteca 'P. P. Harris' del parco della Resistenza di via Fratelli Spazzoli. Crayola, azienda del gruppo Binney and Smith ltd, specializzata in pennarelli, pastelli e materiale di colorazione per bambini è uno sponsor di primo piano dell'intero festival e, fin da principio, ha creduto nel valore del progetto. 'Per questo motivo – affermano gli organizzatori - insieme a sottolineare l’importanza dei contenuti e degli aspetti artistici è fondamentale riconoscere il merito a coloro che, con lì’impegno diretto e mettendo a disposizione risorse economiche, ne permettono la concretizzazione, a beneficio di tutta la collettività'.
    giu 01, 2018 0
Faenza. Nella  ‘Giornata del faentino lontano e del faentino sotto la Torre ‘ premiati Monti e Sacchini.

Faenza. Nella ‘Giornata del faentino lontano e del faentino sotto la Torre ‘ premiati Monti e Sacchini.

La manifestazione si aprirà con una Santa messa, alle ore 9.00, nella Basilica cattedrale di S. Pietro, celebrata dal vescovo emerito della diocesi di Faenza-Modigliana monsignor Claudio Stagni. A seguire alle ore 10.00 al teatro Masini la cerimonia di consegna dei premi al 'Faentino lontano' e al 'Faentino sotto la Torre' 2018, individuati nei mesi scorsi dall'amministrazione comunale su proposta dell'apposito Comitato.Il sindaco Giovanni Malpezzi consegnerà le prestigiose onorificenze rispettivamente a Piero Monti e a Gian Domenico Sacchini. Nel corso della manifestazione, inoltre, il Rotary Club Faenza premierà il vincitore del primo Premio Rotary per l'ambiente, un riconoscimento tangibile - 1000 euro - per chi si è impegnato per la tutela e la salvaguardia dell'ambiente cittadino (creazione e manutenzione di aree verdi, cura e pulizia di spazi pubblici, piccole riparazioni e iniziative per il decoro della città). La giornata si concluderà alle ore 11.30 con il tradizionale aperitivo d'onore per i premiati e i faentini lontani nel salone delle Bandiere.
FAENZA. Domenica 24 giugno è programmata in città la 59 ^ ‘Giornata del faentino lontano’. La manifestazione  si aprirà con una Santa messa, alle ore 9.00, nella basilica cattedrale di S....
5 ore ago 0 Continua...
  • Massa Lombarda. Si inaugura la Fontana dei giardini.In piazza  Costa a breve una Little free library,

    Massa Lombarda. Si inaugura la Fontana dei giardini.In piazza Costa a breve una Little free library,

    Mercoledì 20 giugno, alle 18.30, in piazza Andrea Costa , inaugurazione della Fontana dei giardini. Al taglio del nastro presente il sindaco Daniele Bassi insieme alla Giunta comunale. A breve, inoltre, anche nei giardini di piazza Andrea Costa sarà posizionata una Little free library, la casetta dei libri dedicata al bookcrossing - il libero scambio di libri tra cittadini - che si andrà ad aggiungere alle tante altre sparse per la città nei luoghi di ritrovo. Il ripristino e la restituzione della Fontana dei giardini alla città sono stati realizzati dall’Amministrazione comunale, in collaborazione e grazie al contributo di A&B Alessandra Barbara parrucchieri e delle loro clienti.
    giu 19, 2018 0
  • Ravenna. L’urban trail  ‘Città d’acque’ apre le mura della città! Dal 1° luglio, a passeggio sulle antiche mura.

    Ravenna. L’urban trail ‘Città d’acque’ apre le mura della città! Dal 1° luglio, a passeggio sulle antiche mura.

    l’Urban Trail Ravenna Città d’acque in programma all’alba del 1° luglio con partenza alle 6 dallo chalet dei Giardini pubblici, offrirà ai partecipanti un’occasione unica: l’apertura straordinaria delle mura cittadine! Ai due percorsi di 16 e 7.5 km disegnati tra vie d’acqua e memorie acquifere, si aggiungerà una passeggiata di 5 km guidata dall’archeologa Giovanna Montevecchi che racconterà le vicende delle fortificazioni della Ravenna antica, una città da sempre circondata dalle acque e difesa dalle mura: elementi fondanti del potere politico di romani, bizantini e veneziani. In questa sesta edizione dell’Urban Trail – uno dei primi d’Italia – Trail Romagna rimarca la stretta connessione tra cammino e cultura, un binomio che nelle città d’arte diventa proposta per un turismo sostenibile.
    giu 19, 2018 0
  • Fusignano. Oltre 400 ‘giovanissimi’ al parco Primieri  per il meeting regionale di cross country.

    Fusignano. Oltre 400 ‘giovanissimi’ al parco Primieri per il meeting regionale di cross country.

    Domenica 17 giugno oltre quattrocento bambini e ragazzi hanno riempito il parco Primieri di Fusignano per partecipare al meeting regionale di cross country, l’iniziativa riservata alle categorie 'Giovanissimi'. I piccoli ciclisti, arrivati da tutta l'Emilia Romagna, hanno potuto passare una giornata di sport tutti insieme e hanno partecipato, per l’occasione, al terzo premio Caffè Green Park, al 16esimo memorial 'Francesco Pirazzoli' e al 27esimo memorial 'Antonio Federici'. Al meeting erano presenti anche l’assessore comunale allo Sport del comune di Fusignano Andrea Minguzzi, il consigliere regionale Mirco Bagnari, i tecnici regionali e provinciali della Federazione ciclistica italiana e circa un migliaio di spettatori. L’iniziativa è organizzata dalla società ciclistica Aurora Fusignano con la collaborazione del Velo sport Conselice e il patrocinio del comune di Fusignano e della regione Emilia Romagna.
    giu 19, 2018 0
Classis Ravenna. Il Museo della città e del territorio.L’importanza storica della città dentro la palude.

Classis Ravenna. Il Museo della città e del territorio.L’importanza storica della città dentro la palude.

L’allestimento sarà fortemente innovativo nelle sue soluzioni espositive, ma non sarà un museo virtuale. Sarà invece un Museo nel quale, attraverso l’esposizione di monumenti e di alcuni materiali particolarmente significativi, si svilupperà un racconto storico completo e attrattivo che illustrerà la nascita e l’evoluzione della città di Ravenna e della vicina città portuale di Classe, dall’antichità fino ai giorni nostri. Si tratta di una storia avvincente che vede protagonista una delle più importanti città del Mediterraneo. E’ prevista una scansione lineare del tempo e delle diverse epoche che interessarono la città e il suo territorio: la preistoria, l’antichità romana, la fase gota, l’età bizantina, l’alto Medioevo. Accanto a questa Linea del tempo sono previsti alcuni approfondimenti che riguardano la crescita e lo sviluppo della città, la sua stratificazione, la flotta e la navigazione, la sua variegata etnicità, la produzione artistica, le consuetudini funerarie e le modalità della preghiera. Questo racconto, trattandosi di un museo, verrà fatto ricorrendo alla documentazione archeologica con un uso mirato dei reperti intesi come perno della narrazione: alcune volte saranno elementi singoli di particolare valore ed importanza ad avere il ruolo di protagonisti; altre volte saranno gruppi ampi di oggetti, come nel caso del porto di Classe, che potrà essere illustrato ampiamente grazie alle centinaia di reperti rinvenuti negli ultimi scavi.
RAVENNA. Il nuovo Museo di Classe è il Museo della città di Ravenna e del suo territorio. Classe è all’origine dell’importanza storica di Ravenna. Il museo intende raccontare attraverso alcuni...
6 giorni ago 0 Continua...
  • Ravenna. ‘Effetti della resilienza costiera nelle zone rurali’ , scuola estiva sui temi del paesaggio deltizio.

    Ravenna. ‘Effetti della resilienza costiera nelle zone rurali’ , scuola estiva sui temi del paesaggio deltizio.

    Attraverso la DISS si intende promuovere il confronto tra diverse tradizioni, metodi e strumenti riguardanti le politiche di valorizzazione dei paesaggi rurali e d’acqua attraverso riflessioni su esperienze nazionali ed internazionali, favorendo una sperimentazione progettuale considerata anche come processo di conoscenza delle trasformazioni storiche del territorio; offrendo strumenti di conoscenza, lettura ed interpretazione dei fenomeni paesaggistici; diffondendo un approccio al progetto complesso e globale, consolidando al contempo la cultura del paesaggio locale. Si tratta di un’azione finanziata dal Piano di azione locale leader del GAL DELTA 2000 finalizzata a sensibilizzare i progettisti locali, pubblici e privati, gli studiosi del paesaggio a confrontarsi con esperti del mondo universitario, e non solo, italiano e internazionale per sviluppare meta-progetti di valorizzazione e di qualificazione del paesaggio rurale del delta del Po.
    giu 11, 2018 0
  • Rimini. Per il ‘ritorno’ del teatro Galli tutti esauriti i 650 posti disponibili per la visita di domenica 17 giugno.

    Rimini. Per il ‘ritorno’ del teatro Galli tutti esauriti i 650 posti disponibili per la visita di domenica 17 giugno.

    Ci sono volute solo poche ore, infatti, per bruciare i posti disponibili anche per la seconda giornata di apertura straordinaria del cantiere del Teatro Galli, domenica 17 giugno.Una festa 'bis' che si è resa necessaria vista l’eccezionale risposta dei riminesi e le richieste rimaste inevase per la prima giornata di domenica 10 giugno, dove in poco tempo erano stati esauriti tutti i posti disponibili. Tutto pronto dunque per domenica 10 e domenica 17 giugno, due giornate dedicate alla nostra città, al teatro restaurato: il teatro di tutti i riminesi che riaprirà i battenti il prossimo autunno. Si ricorda che, per chi si è prenotato, sarà possibile dare uno sguardo in anteprima al cantiere del Teatro Galli dal palcoscenico, nell’ambito di una vera e propria festa dal pomeriggio alla sera tra castello e Galli.
    giu 08, 2018 0
  • Rimini. Sergio Zavoli è tornato nella sua città per presentare l’ ultimo libro: ‘ La strategia dell’ombra’.

    Rimini. Sergio Zavoli è tornato nella sua città per presentare l’ ultimo libro: ‘ La strategia dell’ombra’.

    Salutato a nome della Città, la sua Città, dal sindaco di Rimini Andrea Gnassi che ha aperto l’evento, Zavoli, accompagnato dagli amici di sempre Pupi Avati, Rosita Copioli, Piero Meldini, Walter Veltroni, ha presentato con la consueta lucidità e profondità la sua quarta raccolta poetica che, pubblicata per Mondadori, prende il nome de La Strategia dell’ombra, un lavoro capace di mostrare una nitida coerenza tra pensiero e linguaggio, mettendo in un decisivo risalto la maturità della vocazione di un grande riminese Sergio Zavoli, nato a Ravenna, ma cresciuto a Rimini, di cui è cittadino onorario, ha inaugurato la sua attività poetica vincendo il Premio Alfonso Gatto con Un cauto guardare (Mondadori, 1995), a cui seguirono In parole strette (Mondadori, 2000) e nella collana 'Lo specchio': L’orlo delle cose (Mondadori, 2004), La parte in ombra (Mondadori, 2009), L’infinito istante (Mondadori, 2012). Ha vinto tra gli altri il premio Viareggio-Tobino e il Lerici-Pea. La strategia dell’ombra (Mondadori 2017), quarta raccolta poetica di Sergio Zavoli, è un lavoro capace di mostrare una nitida coerenza tra pensiero e linguaggio, mettendo in un decisivo risalto la maturità della sua vocazione. E, rivelandoci la zona rimasta 'in ombra' dell’animo del poeta, i suoi versi sono capaci di confermare una scelta profondamente e stilisticamente rigorosa.
    giu 08, 2018 0
Non solo sport. Moto GP: Lorenzo, ‘mistero buffo’. Mondiale: quando gli dei ‘cadono’ a grappoli.

Non solo sport. Moto GP: Lorenzo, ‘mistero buffo’. Mondiale: quando gli dei ‘cadono’ a grappoli.

E infatti anche in Cataluna il Dovi è caduto. Dando praticamente l'addio alle sue (riposte) speranze di titolo, che invece potrebbe tornare d'attualità al compagno risorto. Il quale, grazie ad un semplice aggiornamento del serbatoio, è tornato a 'martellare' più e meglio che ai vecchi tempi il 'disumano' che cade-non cade e il 'Magister Tavulliae' che trascorre il tempo su pista intrecciando un prodigio dietro l'altro. Alla fine del scontro 2018 dovrebbero mancare ancora 12 gare. Non poche. Tali comunque da ribaltare quello che oggi appare non ribaltabile. Ovvero un altro titolo per il 'disumano' funambolo catalano che cade-non cade. Buoni segnali arrivano anche dalle giovani speranze in pista. Nella Moto3, ad esempio, Bastianini ha messo la sua ruota davanti a Bezzecchi, che diventa ( a sua volta ) il leader del Mondiale, con 103 punti, su Dg 84, Martin ( caduto) 80 e ( appunto) Bastianini 68. E se dalla pista sono arrivare le emozioni più forti, dai campi di calcio di Russia 2018 arrivano le sorprese più mirabolanti. Il pareggio della Seleccion non fa che alimentare il sospetto che Messi poco o nulla possa fare in un contesto che non è il suo, come capita al Barca; anche lo strombazzato pareggio, 3-3, con tre gol di Cr7, tra Spagna-Portogallo, non fa che accrescere i nostri rimpianti, tutti meritati, ma che non possono nascondere la verità ( più volte da noi sottolineata) che di fenomeni veri in circolazione pei bei prati del Mondo ce ne siano pochini davvero. Non certo della qualità di quelli d'un tempo. Il tutto, oramai, ci sembra passato agli ordine della 'prestazione fisica', ovvero del 'correre-correre-correre', foriera ( purtroppo) di un qualcosa che sfugge e che perciò andrebbe meglio documentato e controllato.
LA CRONACA DAL DIVANO. E chi è più amabile del Dovi? Nelle moto, e non solo, nessuno ( o quasi). Eppure al Dovi la stanno facendo passare ‘brutta‘, nel senso...
3 giorni ago 0 Continua...
  • Non solo sport. No, monsieur Macron, l’Europa così resta piccina! Partito il Mundial senza azzurri.

    Non solo sport. No, monsieur Macron, l’Europa così resta piccina! Partito il Mundial senza azzurri.

    Tanto per menzionargliene una, così facendo fa capire di non volere costruire una ' casa comune', dal Manzanarre al Reno, dall' Alpi allo Ionio, come diceva il poeta, ma solo un abitacolo dove lui ( per entrare) deve ( ogni volta) bussare all'uscio del suo potente vicino, quello che quando s'arrabbia ci mette un 'lampo' per insegnare agli inquilini chi è il padrone e chi l'ospite. E tuttavia, vediamo di guardare avanti. Senza cappelli in mano e cappelliere. Inter pares, come dicevan gli antichi quando volevano realizzare ' foedus' duraturi. Con priorità futuro. Che oggi appare incerto, fragile. E proprio a causa di personaggi non giusti nel posto giusto come il buon Macron ( o Macaron) che invece di prendersela con Salvini, un po' rude come tanti in Val Brembana, cominci a mostrarsi più deciso, accorto e lungimirante di lui. Del resto, se il franco sfogliasse le pagine di storia, potrebbe verificare di sua mano da qual stirpe emerge il buon Salvini. Quella lombarda, che quando metteva in campo i carrocci e issava i santi signacoli al cielo non lasciava altro scampo al feroce imperatore Barbarossa che nascondersi sotto i cadaveri dei suoi uomini per tornare sano e salvo, tra i suoi, in Allemania. E dietro al Franco ( per favore) non s'accodino quelli d'Iberia, che in quanto a profughi ne hanno sempre accettati pochini. A Ceuta e Melilla, addirittura, s'era sparsa la voce che sparassero addosso ai poveracci. Morale: anche a costoro, dunque, l'invito a non salire su un altro pulpito. Chè in anche in questo gli Italici sarebbero abituati a mettere l'orecchio più ai fatti che alle ciance.
    giu 15, 2018 0
  • Regolamenti UE. Sulle emissioni di CO2 e dei consumi dei nuovi mezzi pesanti. Le nuove disposizioni.

    Regolamenti UE. Sulle emissioni di CO2 e dei consumi dei nuovi mezzi pesanti. Le nuove disposizioni.

    Regolamento europeo sul monitoraggio e la comunicazione delle emissioni di CO2 e dei consumi dei mezzi pesanti nuovi, immatricolati nell’Unione europea.' Questa proposta colma una grave lacuna: la mancanza ad oggi di un sistema di monitoraggio, comunicazione e verifica, dei dati sulle emissioni di anidride carbonica e dei consumi di carburante dei mezzi pesanti immatricolati e immessi sul mercato dell’Unione europea. Manca una banca dati comune contenente tutti i dati di monitoraggio degli Stati membri' dice il relatore Damiano Zioffoli, che aggiunge: 'Questi dati ad ora non erano nè certificati, nè monitorati, nè comunicati, in maniera oggettiva e comparabile, come avviene invece per automobili e furgoni. Questa mancanza di informazioni ha determinato: 1) una ridotta concorrenza tra i costruttori europei di veicoli pesanti con scarsi stimoli all’innovazione e l’implementazione di tecnologie efficienti dal punto di vista energetico; 2) l’impossibilità degli operatori di trasporto, che sono principalmente Piccole e Medie Imprese, oltre 500 mila, di scegliere i veicoli più efficienti in termini di consumo di carburante e di risparmiare sui costi del carburante stesso, che rappresentano 1/3 dei costi di esercizio e 3) un freno all’azione a livello nazionale e di Unione europea in materia di riduzione delle emissioni dei veicoli pesanti, tenendo conto che il 25% delle emissioni di CO2 del settore dei trasporti su strada proviene da camion, autobus, pullman, responsabili del 5% delle emissioni totali. Una percentuale, peraltro, destinata ad aumentare, in assenza di interventi, fino al 10% al 2030. Grazie a questo regolamento, nell’arco di due anni sul sito dell’agenzia europea dell’ambiente saranno disponibili i dati sulle emissioni di anidride carbonica e sui consumi di tutte le categorie di mezzi pesanti di nuova produzione'.
    giu 13, 2018 0
  • Non solo sport. Vola, ‘rossa’, vola. Il Milan e la ‘stronzata’ fair play. E’ in partenza l’orfano Mundial.

    Non solo sport. Vola, ‘rossa’, vola. Il Milan e la ‘stronzata’ fair play. E’ in partenza l’orfano Mundial.

    Quando l'uomo di Castellania ci lasciò ( 2 gennaio del 1960) una grande cantore di sport richiamò l'immagine di un ' grande airone che aveva chiuso le ali'. Per sempre. Ed era infatti ai suoi voli leggendari che si richiamava; voli che che esaltavano folle immense. Accompagnandole nella difficile ricostruzione di un paese ( allora) in macerie. Ed è ancora al volo che vien da pensare ogni volta che una 'rossa' si libra su una pista del Mondo. Ultimamente è capitato anche a Montreal, sul tracciato dedicato al divo Giles, e il pubblico (che se n'è accorto) s'è (subito) tinto tutto ( o quasi) di rosso. Chissà mai qual marchingegno studieranno, ora, Cric&Croc per impedire alla 'rossa' un altro volo ? Per loro, entrambi pedestri, il volo mortifica. Siamo curiosi, aspettiamo. Intanto ( momentaneamente) ci ' riconciliamo' con le auto da corsa in pista; che di tutte possono far a meno, non ce ne vogliano le altre, fuorchè delle 'rosse'. In questa, Seb tiene 1 punticino in più ( 121 a 12o) di Lewis stranamente abbacchiato, e tuttavia ( verbalmente) fiducioso di vincere il titolo. Come, non spiega. Intanto ci fa sorgere una domanda: non è che speri, con la scadenza dei contratti in atto, di essere lui a 'montare' (prossimamente) su una 'rossa'? I giganti della Pro Recco si sono sfatti davanti all'umile Olympiacos. Nona Champions, dunque, addio. Continuano, tra lume e scuro, anche quelli e quelle della pallavolo. Rafa conquista l'11° Roland Garros. Dall'11 al 14 ottobre, Festival dello sport a Trento. Tra i primi ad annunciare la loro partecipazione: Maldini, Goggia, Sagan, Messener e le fiorettiste. Da ultimo: lasciate in pace, per favore, Filippo Tortu, milanese, nato il 15 giugno 1998), velocista italiano. Con il tempo di 10"03, si è avvicinato al mitico 10''01 di Mennea. Una promessa. Una grande promessa. Ma lasciatela crescere in santa pace. Senza assilli nè paragoni. Chè quelli lasciano il tempo che trovano.
    giu 12, 2018 0
 

Arte & Cultura

Faenza. Nella  ‘Giornata del faentino lontano e del faentino sotto la Torre ‘ premiati Monti e Sacchini.

Faenza. Nella ‘Giornata del faentino lontano e del faentino sotto la Torre ‘ premiati Monti e Sacchini.

La manifestazione si aprirà con una Santa messa, alle ore 9.00, nella Basilica cattedrale di S. Pietro, celebrata dal vescovo emerito della diocesi di Faenza-Modigliana monsignor Claudio Stagni. A seguire alle ore 10.00 al teatro Masini la cerimonia di consegna dei premi al 'Faentino lontano' e al 'Faentino sotto la Torre' 2018, individuati nei mesi scorsi dall'amministrazione comunale su proposta dell'apposito Comitato.Il sindaco Giovanni Malpezzi consegnerà le prestigiose onorificenze rispettivamente a Piero Monti e a Gian Domenico Sacchini. Nel corso della manifestazione, inoltre, il Rotary Club Faenza premierà il vincitore del primo Premio Rotary per l'ambiente, un riconoscimento tangibile - 1000 euro - per chi si è impegnato per la tutela e la salvaguardia dell'ambiente cittadino (creazione e manutenzione di aree verdi, cura e pulizia di spazi pubblici, piccole riparazioni e iniziative per il decoro della città). La giornata si concluderà alle ore 11.30 con il tradizionale aperitivo d'onore per i premiati e i faentini lontani nel salone delle Bandiere.
5 ore ago 0 Continua...

Eventi

Faenza. Nella  ‘Giornata del faentino lontano e del faentino sotto la Torre ‘ premiati Monti e Sacchini.

Faenza. Nella ‘Giornata del faentino lontano e del faentino sotto la Torre ‘ premiati Monti e Sacchini.

La manifestazione si aprirà con una Santa messa, alle ore 9.00, nella Basilica cattedrale di S. Pietro, celebrata dal vescovo emerito della diocesi di Faenza-Modigliana monsignor Claudio Stagni. A seguire alle ore 10.00 al teatro Masini la cerimonia di consegna dei premi al 'Faentino lontano' e al 'Faentino sotto la Torre' 2018, individuati nei mesi scorsi dall'amministrazione comunale su proposta dell'apposito Comitato.Il sindaco Giovanni Malpezzi consegnerà le prestigiose onorificenze rispettivamente a Piero Monti e a Gian Domenico Sacchini. Nel corso della manifestazione, inoltre, il Rotary Club Faenza premierà il vincitore del primo Premio Rotary per l'ambiente, un riconoscimento tangibile - 1000 euro - per chi si è impegnato per la tutela e la salvaguardia dell'ambiente cittadino (creazione e manutenzione di aree verdi, cura e pulizia di spazi pubblici, piccole riparazioni e iniziative per il decoro della città). La giornata si concluderà alle ore 11.30 con il tradizionale aperitivo d'onore per i premiati e i faentini lontani nel salone delle Bandiere.
5 ore ago 0 Continua...
 
Rimini. Arriva il catering gestito da ragazzi disabili. Progetto-laboratorio per aperitivi, servizio bar e  sala.

Giovani

Rimini. Arriva il catering gestito da ragazzi disabili. Progetto-laboratorio per aperitivi, servizio bar e sala.

Francesca Palmieri è la coordinatrice del centro diurno 'Il germoglio' di Rimini che dal 1998 crea progetti educativi per persone con disabilità del territorio riminese ed è parte della cooperativa sociale 'La fraternità', una delle realtà più attive nel circuito della comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23), fondata da don Oreste Benzi nel 1968. Racconta così l’origine di 'Arriva l’osteria', progetto di catering sociale che vede impegnati sei ragazzi con disabilità, problemi comportamentali o disturbi cognitivi. Attivo in tutta la Romagna, e prevalentemente nel riminese, questo gruppo di giovani baristi mette a disposizione il suo servizio per eventi privati, battesimi, matrimoni, convegni, incontri, campagne elettorali. I camerieri di 'Arriva l’osteria', si formano periodicamente presso un istituto alberghiero del territorio con lo scopo di migliorare le loro competenze per rendere un servizio al massimo delle proprie capacità in questo catering tutto dal sapore sociale.
Cesena. Intervento sul Pronto soccorso del ‘Bufalini’. Una nuova ala destinata all’attesa dei pazienti.

Sanità & Benessere

Cesena. Intervento sul Pronto soccorso del ‘Bufalini’. Una nuova ala destinata all’attesa dei pazienti.

Il progetto prevede di realizzare, accanto al padiglione esistente una nuova ala, di circa 300 metri quadrati, completamente destinata all’attesa dei pazienti. Una volta completata la costruzione del nuovo edificio, si passerà a ristrutturare anche la ‘vecchia’ area d’attesa e la zona dedicata all’osservazione intensiva breve. Al momento la durata prevista per i lavori è di due anni, ma l’Ausl Romagna si sta già muovendo per verificare, insieme alla ditta appaltatrice, la possibilità di accorciare i tempi. Il maggiore spazio messo a disposizione con la costruzione della nuova ala, consentirà di modulare diversamente l’organizzazione delle aree d’attesa, prevedendo zone diverse in base alla gravità delle condizioni dei pazienti (con locali dedicati ai codici bianchi, altri ai codici verdi, ecc.), un’area di monitoraggio a intensità maggiore per i pazienti in attesa classificati come ‘codice giallo’, uno spazio per i pazienti già visti. Nel frattempo procede anche l’opera di miglioramento strutturale e di potenziamento impiantistico dell’intera struttura del Bufalini, con interventi mirati, in particolare, a superare le criticità legate all’accoglienza ad adeguare l’ospedale alle normative antincendio Complessivamente questo pacchetto di interventi ammonta a oltre 4 milioni e mezzo di euro.
Cesena. Ok al progetto di ristrutturazione delle strade urbane. Interventi per circa 600 mila euro.

Economia

Cesena. Ok al progetto di ristrutturazione delle strade urbane. Interventi per circa 600 mila euro.

Le strade interessate da questa parte di lavori sono 24, distribuite in nove quartieri dei dodici della nostra città. Nel dettaglio, si prevede di mettere mano ad alcuni tratti di via G. Pascoli, via Lerici, via T. Nuvolari, via Ugo Bassi, via Tunnel, via Don Ceresini, via Pio Campana, via Clemente Rebora, via Muro Eugenio Valzania, via Oscar Romero a Macerone, via Ginzburg sempre a Macerone, via Parataglio a S. Giorgio, via Umbertide a San Vittore, via Rio S. Mauro (nel tratto comunale), via Savio, via P.V. da Sarsina, via Romea, via Marconi, via Cervese, via Boscone, via Fiorenzuola, via Don Baronio, via Sobborgo E. Valzania, e nel piazzale antistante la scuola materna di via Ventimiglia (civ. 98) .
Rimini. Arriva il catering gestito da ragazzi disabili. Progetto-laboratorio per aperitivi, servizio bar e  sala.

Gusto & Cucina

Rimini. Arriva il catering gestito da ragazzi disabili. Progetto-laboratorio per aperitivi, servizio bar e sala.

Francesca Palmieri è la coordinatrice del centro diurno 'Il germoglio' di Rimini che dal 1998 crea progetti educativi per persone con disabilità del territorio riminese ed è parte della cooperativa sociale 'La fraternità', una delle realtà più attive nel circuito della comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23), fondata da don Oreste Benzi nel 1968. Racconta così l’origine di 'Arriva l’osteria', progetto di catering sociale che vede impegnati sei ragazzi con disabilità, problemi comportamentali o disturbi cognitivi. Attivo in tutta la Romagna, e prevalentemente nel riminese, questo gruppo di giovani baristi mette a disposizione il suo servizio per eventi privati, battesimi, matrimoni, convegni, incontri, campagne elettorali. I camerieri di 'Arriva l’osteria', si formano periodicamente presso un istituto alberghiero del territorio con lo scopo di migliorare le loro competenze per rendere un servizio al massimo delle proprie capacità in questo catering tutto dal sapore sociale.
Santarcangelo d/R. ‘Sigismondo, lupo di Rimini’. Orme di Sigismondo e Isotta, tra borgo e grotte.

Moda & Bellezza

Santarcangelo d/R. ‘Sigismondo, lupo di Rimini’. Orme di Sigismondo e Isotta, tra borgo e grotte.

Sulle orme di Sigismondo e Isotta, una passeggiata tra borgo e grotte, con racconti di storie medievali. Guerre, amori, avventure, politica, tra passioni e tradimenti. Numerosi attori e figuranti in costume medievale accompagneranno il tour guidato con scene e musica. La visita include anche l’ingresso alle grotte e alla Rocca malatestiana. Al termine della serata, nel giardino della rocca, saranno serviti ai partecipanti dolci ed Albana. Organizzazione e rappresentazioni a cura di Pro Loco, Compagnia Mons Jovis e Compagnia teatrale Pozzo dei desideri.
Rimini. ‘Parco del mare’, ecco le linee guida proposte dallo studio ‘Miralles Tagliabue’ di Barcellona.

Turismo & Vacanze

Rimini. ‘Parco del mare’, ecco le linee guida proposte dallo studio ‘Miralles Tagliabue’ di Barcellona.

Il lungomare si suddivide, in linea generale, in tre fasce: una fascia lato mare, pensata con camminamenti in rivestimento ligneo; una fascia centrale, dedicata alla varietà di funzioni e alla natura, dove la pavimentazione sviluppa un percorso sinuoso che si fa strada tra gli alberi e le dune; una fascia a ridosso della città, caratterizzata da una pavimentazione prevalentemente destinata al transito ciclopedonale ma consente il passaggio carrabile ai mezzi dotati di permesso. Quello che emerge dalle linee guida dello studio è considerare i6 km di parco del mare non come un piano lineare, ma come una enorme piattaforma. Non esiste una suddivisione tra percorsi stradali, percorsi pedonali e ciclabili, ma il parco intero diventa una piattaforma dove si integrano le diverse tipologie di mobilità. Il verde urbano e litoraneo si presenta sotto diverse forme - prati, arbusti di differenti altezze e alberature - in modo da creare ombra naturale su tutta la passeggiata. Si riesce così a non ostruire mai la vista del mare e dell’orizzonte, valorizzando il lungomare attraverso la presenza della natura.
Fusignano. Oltre 400 ‘giovanissimi’ al parco Primieri  per il meeting regionale di cross country.

Sport

Fusignano. Oltre 400 ‘giovanissimi’ al parco Primieri per il meeting regionale di cross country.

Domenica 17 giugno oltre quattrocento bambini e ragazzi hanno riempito il parco Primieri di Fusignano per partecipare al meeting regionale di cross country, l’iniziativa riservata alle categorie 'Giovanissimi'. I piccoli ciclisti, arrivati da tutta l'Emilia Romagna, hanno potuto passare una giornata di sport tutti insieme e hanno partecipato, per l’occasione, al terzo premio Caffè Green Park, al 16esimo memorial 'Francesco Pirazzoli' e al 27esimo memorial 'Antonio Federici'. Al meeting erano presenti anche l’assessore comunale allo Sport del comune di Fusignano Andrea Minguzzi, il consigliere regionale Mirco Bagnari, i tecnici regionali e provinciali della Federazione ciclistica italiana e circa un migliaio di spettatori. L’iniziativa è organizzata dalla società ciclistica Aurora Fusignano con la collaborazione del Velo sport Conselice e il patrocinio del comune di Fusignano e della regione Emilia Romagna.
Cesena. Ok al progetto di ristrutturazione delle strade urbane. Interventi per circa 600 mila euro.

Ambiente & Animali

Cesena. Ok al progetto di ristrutturazione delle strade urbane. Interventi per circa 600 mila euro.

Le strade interessate da questa parte di lavori sono 24, distribuite in nove quartieri dei dodici della nostra città. Nel dettaglio, si prevede di mettere mano ad alcuni tratti di via G. Pascoli, via Lerici, via T. Nuvolari, via Ugo Bassi, via Tunnel, via Don Ceresini, via Pio Campana, via Clemente Rebora, via Muro Eugenio Valzania, via Oscar Romero a Macerone, via Ginzburg sempre a Macerone, via Parataglio a S. Giorgio, via Umbertide a San Vittore, via Rio S. Mauro (nel tratto comunale), via Savio, via P.V. da Sarsina, via Romea, via Marconi, via Cervese, via Boscone, via Fiorenzuola, via Don Baronio, via Sobborgo E. Valzania, e nel piazzale antistante la scuola materna di via Ventimiglia (civ. 98) .
Cesena. Intervento sul Pronto soccorso del ‘Bufalini’. Una nuova ala destinata all’attesa dei pazienti.

Diritto

Cesena. Intervento sul Pronto soccorso del ‘Bufalini’. Una nuova ala destinata all’attesa dei pazienti.

Il progetto prevede di realizzare, accanto al padiglione esistente una nuova ala, di circa 300 metri quadrati, completamente destinata all’attesa dei pazienti. Una volta completata la costruzione del nuovo edificio, si passerà a ristrutturare anche la ‘vecchia’ area d’attesa e la zona dedicata all’osservazione intensiva breve. Al momento la durata prevista per i lavori è di due anni, ma l’Ausl Romagna si sta già muovendo per verificare, insieme alla ditta appaltatrice, la possibilità di accorciare i tempi. Il maggiore spazio messo a disposizione con la costruzione della nuova ala, consentirà di modulare diversamente l’organizzazione delle aree d’attesa, prevedendo zone diverse in base alla gravità delle condizioni dei pazienti (con locali dedicati ai codici bianchi, altri ai codici verdi, ecc.), un’area di monitoraggio a intensità maggiore per i pazienti in attesa classificati come ‘codice giallo’, uno spazio per i pazienti già visti. Nel frattempo procede anche l’opera di miglioramento strutturale e di potenziamento impiantistico dell’intera struttura del Bufalini, con interventi mirati, in particolare, a superare le criticità legate all’accoglienza ad adeguare l’ospedale alle normative antincendio Complessivamente questo pacchetto di interventi ammonta a oltre 4 milioni e mezzo di euro.
Emilia Romagna. InnoER 2018: presentati i risultati dell’indagine su oltre 2.000 imprese regionali.

Web & Tech

Emilia Romagna. InnoER 2018: presentati i risultati dell’indagine su oltre 2.000 imprese regionali.

L’osservatorio InnoER, risultato della collaborazione tra Unioncamere Emilia Romagna, Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, ASTER e Intesa Sanpaolo, è stato curato dal CISE, azienda speciale della Camera di commercio della Romagna –, con il supporto scientifico del centro studi Antares, ed è stato reso possibile dal supporto economico della regione Emilia Romagna. Secondo l’indagine realizzata su un campione di 2.047 imprese (pari al 10% del totale di quelle potenzialmente coinvolte con un fatturato superiore a 500 mila euro) e l’integrazione di diverse banche dati, le aziende emiliano-romagnole presentano quattro profili innovativi: leader (27% del campione e 48% degli addetti) con una capacità elevata di governare il nuovo paradigma della prossimità all’interno dell’ecosistema di relazioni con fornitori e clienti, anche con capacità di utilizzare reti internazionali e tecnologie avanzate; proattive (23% e 21% rispettivamente) che non detengono una leadership tecnologica di settore ma lavorano costantemente sullo sviluppo innovativo di prodotti e adattive (15% e 8%) che hanno un profilo di 'inseguimento' dell’innovazione in relazione ai cambiamenti che avvengono nel proprio settore e nel mercato; tardive (33% e 21%) che mostrano un ritardo di “sintonizzazione” con il fenomeno innovativo che interessa le filiere globali e le altre imprese regionali, e denotano una vulnerabilità più probabile anche nella perdita di valore.
Rimini. Arriva il catering gestito da ragazzi disabili. Progetto-laboratorio per aperitivi, servizio bar e  sala.

Volontariato

Rimini. Arriva il catering gestito da ragazzi disabili. Progetto-laboratorio per aperitivi, servizio bar e sala.

Francesca Palmieri è la coordinatrice del centro diurno 'Il germoglio' di Rimini che dal 1998 crea progetti educativi per persone con disabilità del territorio riminese ed è parte della cooperativa sociale 'La fraternità', una delle realtà più attive nel circuito della comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23), fondata da don Oreste Benzi nel 1968. Racconta così l’origine di 'Arriva l’osteria', progetto di catering sociale che vede impegnati sei ragazzi con disabilità, problemi comportamentali o disturbi cognitivi. Attivo in tutta la Romagna, e prevalentemente nel riminese, questo gruppo di giovani baristi mette a disposizione il suo servizio per eventi privati, battesimi, matrimoni, convegni, incontri, campagne elettorali. I camerieri di 'Arriva l’osteria', si formano periodicamente presso un istituto alberghiero del territorio con lo scopo di migliorare le loro competenze per rendere un servizio al massimo delle proprie capacità in questo catering tutto dal sapore sociale.