Editoriale

Non solo sport. E se la Premier è già finita, la Serie A nuota nel dubbio. I Club mondiali del nostro volley.

Non solo sport. E se la Premier è già finita, la Serie A nuota nel dubbio. I Club mondiali del nostro volley.

Quante volte s'è detto che nel Belpaese tutto può accadere ( soprattutto) quando men te l'aspetti? Ancora una volta, detto e fatto. La Signora che tra le squadre del Vecchio Continente viaggiava imbattuta da tempo immemorabile è stata ( meritatamente) carpita dall'aquila del ' piangina' Inzaghino , il quale dismesse le lacrime s'è ( finalmente) messo a far il padrone dei cieli. Questo non significa che la Signora sia in fase di dismissioni, anzi, a breve, potrebbe tornare in campo più rabbiosa che pria. E' nel suo dna. In questa messo a dura prova, non solo dal volo d'un aquila ma anche dal pressing asfissiante della Beneamata del conte Dracula, che nell'ultima ha strappato un prezioso punticino alla Lupa del buon Fonseca, pericolosa mina vagante. Ha ripreso vita il Diavolo, con un 3-2 al Bologna, nell' attesa dell' Ibra? E comunque, ora, a contendersi il prestigioso scudetto sono almeno in tre, separate tra loro da inezie. Tutte recuperabili. Onde per cui chi dava per 'scontato' e ' già assegnato' il nostro torneo dovrà non solo ricredersi ma chiedere venia. Tanto più che ad essere ' scontati' e ' già assegnati' sono buona parte dei tornei continentali, quello ( celebratissimo) di Premier innanzi a tutti e tutto. 'Alla sedicesima giornata la Premier è già finita?' si chiede ( con apprensione) Mimmo Cigni sulla rubrica ' Dentro la notizia' della 'rosea'. Che aggiunge: ' Con ancora ventidue partite da giocare sembra quasi impossibile sancire il successo del Liverpool sin da oggi, ma la giornata di ieri ( sabato 7 dicembre) potrebbe alla fine risultare decisiva per la conquista di un titolo che ai Reds manca dal 1990'. Nella Coppa del Mondo di sci alpino che ha aperto le danze in Nord America, è tornata la valanga 'rosa': primo trionfo in gigante per Marta Bassino, con Brignone seconda; mentre , tra gli uomini, Paris ha sfiorato il successo in discesa, beffato per soli due centesimi e in superG. Sempre in America, a Lake Louise, Francesca Marsaglia in discesa e Nicol Delago in super G hanno ottenuto un bronzo e un argento. Non male, in attesa di rivedere tra le nostre talentuose campionesse la nostra Sofia. Ma il vero grande trionfo sportivo azzurro arriva dal nuoto ( Europei in vasca corta) e dal volley, maschile femminile. Le 'sirene d'Italia' ( alcune davvero imberbi) sono riuscite a collezionare 20 medaglie, di cui sette d'oro. I ragazzi e le ragazze del volley, invece, hanno confermato che i rispettivi tornei nazionali sono il meglio di quanto produca questa disciplina al Mondo. Lube Macerata e Conegliano si sono infatti assisi ( perentoriamente) sul tetto del Mondo per club.
2 giorni ago 0 Continua...
 
Santarcangelo d/R. Per San Silvestro il centro storico si trasforma in una bollente discoteca a cielo aperto.

Santarcangelo d/R. Per San Silvestro il centro storico si trasforma in una bollente discoteca a cielo aperto.

Apertura live e poi musica da vivere al Capodanno in 1km² di Santarcangelo. Alle 22,30 il concerto di The Bluebeaters, a mezzanotte un videomapping per celebrare i 50 anni di Santarcangelo Festival e poi spazio ai dj, con diverse proposte musicali: una notte tutta da ballare in stile Bradipop e Velvet. Dopo la mezzanotte il nucleo pulsante della festa sarà sempre piazza Ganganelli, che il Bradipop Club, partner ormai consolidato dell’Amministrazione comunale in occasione del Capodanno – trasformerà in una vera e propria discoteca a cielo aperto. Tre le postazioni per i dj che suoneranno rock (Dj Ifter) dal palco principale, musica anni ’80 all’interno della tensostruttura allestita al centro della piazza (Magi Dj) e afro nel porticato del Municipio (Dj Sanco e Steve). A qualche passo di distanza, in piazza Marini, invece torna il Velvet.
SANTARCANGELO d/R. Le travolgenti sonorità ska, rocksteady e soul di The Bluebeaters accompagneranno il pubblico dalle 22,30 fino alla mezzanotte, quando un videomapping celebrerà l’arrivo del 2020 e i 50anni di...
2 giorni ago 0 Continua...
  • Rimini. S’accende il Natale e illumina il ‘cuore’ della Città. Con un lungo e vivace Capodanno dedicato a Fellini.

    Rimini. S’accende il Natale e illumina il ‘cuore’ della Città. Con un lungo e vivace Capodanno dedicato a Fellini.

    Fra mongolfiere luminose, mangiafuoco, trampolieri e amazzoni su cavalli bianchi, il un centro storico di Rimini si è trasformato con la magia del Natale, fra il Circ’Amarcord on ice, la grande pista di ghiaccio in piazza Malatesta, e il Piccolo mercato di Natale ‘Circ’Amarcord’ con artigiani, laboratori per bambini ed una giostra francese con le immagini del film 'La dolce vita', la lunga giornata di festeggiamenti è iniziata già 16.30. I 'giocolieri delle fiamme' di Un mare di fuoco, la festa che ogni anno nel cuore dell'estate porta sulle spiagge di Rimini il fascino delle fiamme, hanno da subito scaldato col carico di fuoco il centro storico dove si sono susseguiti gli spettacoli dei mangiafuoco e dalla musica della Banda Città di Rimini. Un corteo straordinario è poi partito dal borgo San Giuliano con una fiaccolata benefica.
    dic 02, 2019 0
  • Misano Adriatico. Installata una ‘ panchina rossa’. Potenziato l’ ascolto e l’ aiuto a donne vittime di soprusi.

    Misano Adriatico. Installata una ‘ panchina rossa’. Potenziato l’ ascolto e l’ aiuto a donne vittime di soprusi.

    La volontà è quella di creare presidi per prevenire e contrastare la violenza sulle donne ed in grado di supportare e sostenere chi viene minacciata o subisce soprusi. Sarà più facile, con la presenza di antenne territoriali, implementare la costruzione di reti sociali di sostegno che facilitino, attraverso la condivisione, l’uscita dall’isolamento. All'iniziativa erano presenti, oltre ai ragazzi del Consiglio comunale dell'Istituto comprensivo di Misano, tutti i soggetti attori della rete provinciale: il sindaco Fabrizio Piccioni e la vicesindaco Maria Elena Malpassi, la presidente Loretta Michelini e l'avvocato Chiara Gamboni dell' associazione MondoDonna Onlus, la consigliera provinciale alle Pari opportunità Giulia Corazzi, il luogotenente della stazione Carabinieri di Misano Nicola Travaglino e Aleandro Carboni della Polizia municipale di Misano. Nell’occasione è anche stata inaugurata una panchina rossa, un simbolo che Misano Adriatico ha voluto fortemente sul proprio territorio per testimoniare la volontà di non abbassare mai l’attenzione su una piaga sociale purtroppo dilagante.
    dic 02, 2019 0
  • Rimini. Università: crescono le matricole. Il top per lauree Triennali e dagli studenti internazionali.

    Rimini. Università: crescono le matricole. Il top per lauree Triennali e dagli studenti internazionali.

    Il dato sulle immatricolazioni presentato dal rettore dell’Università di Bologna, Francesco Ubertini, mette nero su bianco una crescita decisamente sopra la media del Campus riminese dell’Alma Mater. L’incremento totale delle immatricolazioni (triennali, magistrali e magistrali a ciclo unico) fa segnare infatti un +10,5% per Rimini (dietro solo a Cesena), su una media complessiva (Bologna e campus romagnoli) di +8,2%. Un incremento che si fa ancora più netto considerando lo specifico delle lauree triennali, dove Rimini si pone al primo posto, crescendo addirittura dell’11,5% su una media complessiva di 5,3%. Non solo, il 15% di studenti internazionali sul totale degli iscritti, fa di Rimini il Campus con la maggior percentuale di internazionalizzazione.' Rimini si conferma – è il commento dell’Amministrazione comunale di Rimini – come un contesto didattico fecondo, in grado di interpretare ed intercettare le nuove tendenze, grazie ad una offerta di corsi coraggiosa, plurale e innovativa. Lo testimonia la leadership nella classifica delle triennali, ovvero gli studenti più giovani, e degli studenti internazionali, che scelgono sempre più Rimini anche grazie ai nuovi corsi in lingua inglese'.
    nov 29, 2019 0
Cesenatico-Gatteo. La Nazionale cantanti torna in Romagna. Venerdì 8 maggio 2020, allo stadio ‘Moretti’.

Cesenatico-Gatteo. La Nazionale cantanti torna in Romagna. Venerdì 8 maggio 2020, allo stadio ‘Moretti’.

Conferenza stampa di presentazione della partita della Nazionale cantanti che verrà disputata venerdì 8 maggio 2020 allo stadio A. Moretti di Cesenatico. Erano presenti anche gli organizzatori Nicola Penta, dirigente della Nazionale cantanti e Moreno Conficconi, cantante folk e giocatore della Nazionale cantanti. Presenti presenti inoltre i rappresentanti delle società che gestiscono i campi su cui la Nazionale si allenerà e disputerà la partita ufficiale, ovvero Attilio Nicolini, presidente della A.S.D. Gatteo Mare e Lucio Sacchetti, presidente della A.S.D. Bakia Cesenatico. Ha partecipato, in rappresentanza della Croce Rossa a cui sarà destinato l’incasso della partita, che svolgerà un ruolo importante nell’organizzazione dell’evento, il vicepresidente Roberto Pasolini. Il ricavato dell’evento, infatti, sosterrà la Croce Rossa locale con l’acquisto di una ambulanza messa a disposizione di tutto il territorio. A 25 anni di distanza la nazionale cantanti torna per un evento benefico che si svolgerà fra Gatteo e Cesenatico con una partita di beneficenza prevista per venerdì 8 maggio a Cesenatico, preceduta da un ritiro tecnico che si terrà nei giorni precedenti, a partire dal 6 maggio presso Gatteo Mare. Questa iniziativa farà, inoltre, da volano alla partita del cuore che si terrà a Milano il 25 maggio 2020 e che verrà trasmessa dalle tivù nazionali.
CESENATICO-GATTEO. Lunedì 9 dicembre, il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli e il sindaco di Gatteo Gianluca Vincenzi hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione della partita della Nazionale cantanti che...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Savignano s/R. Conservazione e valorizzazione degli archivi fotografici. L’esperienza savignanese.

    Savignano s/R. Conservazione e valorizzazione degli archivi fotografici. L’esperienza savignanese.

    Al centro delle riflessioni, il tema degli archivi. La città conserva e gestisce il prezioso fondo di fotografia contemporanea d'autore 'Marco Pesaresi', affidato al comune di Savignano sul Rubicone dalla mamma del fotografo Isa Perazzini. Due in particolare i temi che sono stati affrontati nel corso del convegno: 'Fondo Marco Pesaresi: passato e futuro' e 'Archivi e raccolte fotografiche in Emilia Romagna'. Nel dettaglio, i lavori si sono concentrati sul confronto fra le esperienze di Enti pubblici e privati operanti nel campo della conservazione, digitalizzazione e valorizzazione degli archivi fotografici in Emilia Romagna. Nel promuovere l'appuntamento, il comune di Savignano sul Rubicone ha portato la propria esperienza con il Fondo Pesaresi, attraverso esperienze e testimonianze della madre, della sua agenzia fotografica e dei soggetti che tuttora realizzano, con il Comune o autonomamente, attività di promozione e valorizzazione del fotografo riminese. Il comune di Savignano sul Rubicone svolge da oltre venticinque anni un'intensa attività legata alla fotografia contemporanea d'autore.
    dic 07, 2019 0
  • Cesena. Terzo appuntamento per ‘Suoni e colori’, con quattro cori polifonici. Alla chiesa di S.Egidio.

    Cesena. Terzo appuntamento per ‘Suoni e colori’, con quattro cori polifonici. Alla chiesa di S.Egidio.

    Il concerto 'Joy!' vedrà la partecipazione di quattro cori polifonici. Si esibiranno Alio Modo Canticum diretto da Adamo Scala (Cesena), Corale Savani diretta da Giampaolo Violi (Carpi) e due delle formazioni di Accademia MusiCaesena: Ecce Novum diretto da Silvia Biasini e il coro giovanile Ars Aurea diretto da Marco Lombardi. Il repertorio proposto è ampio e vario, sia per genere che per epoca di composizione. Diversi stili, culture e tempi dialogheranno tra loro in un concerto che ci introdurrà, riservandoci molte sorprese, all’attesa e alla gioia del Natale. Il concerto fa parte dell’ottava edizione del festival corale 'Suoni e colori' promosso da Accademia MusiCaesena ed è inserito all’interno dei festeggiamenti del World Choral Day, la giornata mondiale all’insegna della coralità. Il festival Suoni e colori, con direzione artistica dei maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta il patrocinio dei comuni di Cesena, Ravenna, Riccione.
    dic 06, 2019 0
  • Forlì- Cesena. Più investimenti nel Servizio idrico integrato durante il  quadriennio 2020-2023.

    Forlì- Cesena. Più investimenti nel Servizio idrico integrato durante il quadriennio 2020-2023.

    Forlì-Cesena 2 dicembre 2019. Il Consiglio locale di Forlì-Cesena convocato dal coordinatore Giuseppe Petetta, assessore del comune di Forlì, ha approvato la proposta del Programma operativo interventi (POI) del servizio idrico integrato nella Provincia per il quadriennio (2020-2023), con la previsione di un aumento del 7% rispetto al quadriennio precedente. Gli investimenti passano così dai 60,3 milioni di euro a circa 64,8 - oltre 4 milioni di euro in più per le infrastrutture - così ripartiti: 27,6 milioni per l’acquedotto; 26,2 milioni per la fognatura; circa 11 milioni per la depurazione. Questi investimenti, che concorrono al costo delle bollette degli utenti di Forlì-Cesena, sono per 47,3 milioni anticipati dal gestore, mentre 17,5 sono finanziati dalle società pubbliche, tra cui Romagna acque e Unica reti. In particolare nel 2020 gli investimenti previsti sono complessivamente di 16,5 milioni, dei quali 12, 6 di competenza del gestore, 3,9 dalle società pubbliche dei Comuni. Il coordinatore del Consiglio locale, l’assessore Giuseppe Petetta, ha espresso soddisfazione per l’andamento degli investimenti nel periodo 2016-2019 presentati dalla struttura tecnica di ATERSIR e per il piano 2020-23.
    dic 03, 2019 0
Forlì. ForlìMusica ‘Inverno 2020′: con nomi di prestigio internazionale accanto ai giovani musicisti locali.

Forlì. ForlìMusica ‘Inverno 2020′: con nomi di prestigio internazionale accanto ai giovani musicisti locali.

Ben 12 concerti, i più giovani musicisti e direttori d’orchestra del panorama internazionale, l’identità musicale della città di Forlì: sono questi gli ingredienti che il direttore artistico Danilo Rossi ha voluto per la 'ricetta musicale' di ForlìMusica. Il teatro 'Il Piccolo', il teatro Diego Fabbri e la Fabbrica delle candele ospiteranno i concerti della nuova programmazione musicale forlivese targata 2020, dal 31 gennaio al 18 maggio, che a Forlì porterà nomi del calibro di Donato Renzetti, Davide Cabassi, Alessandro Bonato, Maxime Pascal, Filippo Maria Bressan, Enrico Fagone per quanto riguarda la direzione orchestrale, ed ensemble come i musicisti dell’Accademia Bizantina o le Percussioni del teatro La Scala di Milano. Una grande attenzione, poi, è rivolta all’identità musicale di Forlì. Il cartellone ospita infatti anche i giovani musicisti locali a cui sono dedicate in particolare due date: il 21 marzo con il concerto Jazz Alley da un’idea musicale e scenica del Liceo artistico musicale statale di Forlì e la partecipazione straordinaria del clarinettista Gabriele Mirabassi, e il 7 aprile con il concerto della nuova nata orchestra giovanile cittadina 'Orcreiamo'. Si parte con un’anteprima della programmazione invernale, il 16 dicembre, negli spazi della chiesa San Giacomo.
FORLI’. Si svolgerà  dal 31 gennaio al 18 maggio 2020, con un’anteprima il 16 dicembre 2019, la programmazione invernale dei concerti organizzati da ForlìMusica (associazione Bruno Maderna e l’associazione Amici dell’arte),...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Ausl Romagna. Forlì: l’attività di certificazione dei funghi spontanei per autoconsumo e commercio.

    Ausl Romagna. Forlì: l’attività di certificazione dei funghi spontanei per autoconsumo e commercio.

    Al fine di prevenire intossicazioni , è possibile prenotare un esame dei funghi raccolti all'ispettorato micologico della sede di Forlì (Dipartimento di Sanità pubblica, via della Rocca 19) , telefonando al numero 0543/733564 , dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:30 . I Centri di controllo micologico (ispettorati micologici) vengono istituiti in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 9 della Legge 23.08.1993, n. 352,
    dic 04, 2019 0
  • Forlì- Cesena. Più investimenti nel Servizio idrico integrato durante il  quadriennio 2020-2023.

    Forlì- Cesena. Più investimenti nel Servizio idrico integrato durante il quadriennio 2020-2023.

    Forlì-Cesena 2 dicembre 2019. Il Consiglio locale di Forlì-Cesena convocato dal coordinatore Giuseppe Petetta, assessore del comune di Forlì, ha approvato la proposta del Programma operativo interventi (POI) del servizio idrico integrato nella Provincia per il quadriennio (2020-2023), con la previsione di un aumento del 7% rispetto al quadriennio precedente. Gli investimenti passano così dai 60,3 milioni di euro a circa 64,8 - oltre 4 milioni di euro in più per le infrastrutture - così ripartiti: 27,6 milioni per l’acquedotto; 26,2 milioni per la fognatura; circa 11 milioni per la depurazione. Questi investimenti, che concorrono al costo delle bollette degli utenti di Forlì-Cesena, sono per 47,3 milioni anticipati dal gestore, mentre 17,5 sono finanziati dalle società pubbliche, tra cui Romagna acque e Unica reti. In particolare nel 2020 gli investimenti previsti sono complessivamente di 16,5 milioni, dei quali 12, 6 di competenza del gestore, 3,9 dalle società pubbliche dei Comuni. Il coordinatore del Consiglio locale, l’assessore Giuseppe Petetta, ha espresso soddisfazione per l’andamento degli investimenti nel periodo 2016-2019 presentati dalla struttura tecnica di ATERSIR e per il piano 2020-23.
    dic 03, 2019 0
  • Forlimpopoli. Il premio Artusi 2019 a Lidia Bastianich. Che dice: ‘Mi sento l’incontro di due grandi culture’.

    Forlimpopoli. Il premio Artusi 2019 a Lidia Bastianich. Che dice: ‘Mi sento l’incontro di due grandi culture’.

    'È la prima volta che vengo a Forlimpopoli e sono davvero felice di essere qui a ritirare un premio dedicato all’Artusi. Il suo Manuale per me è stato un punto di riferimento, mi ha fatto conoscere la cucina italiana delle varie regioni. In tutti i miei locali c’è una copia del libro tradotto'. A dirlo è Lidia Bastianich in occasione del conferimento del premio Artusi, ieri (lunedì 2 dicembre) a Forlimpopoli in una gremitissima chiesa dei Servi a Casa Artusi. Autrice di best seller con ben dodici pubblicazioni di cucina, imprenditrice di successo con numerosi locali, Lidia Bastianich negli States è una vera e propria ambasciatrice della cucina italiana che racconta nel programma Lidia’s Kitchen sulla Pbs, seguito da 50 milioni di americani. Lidia si sente una persona fortunata: 'Mi sento l’incontro di due grandi culture: quella italiana del bello e del mangiare bene, quella della curiosità e del marketing americano'.
    dic 03, 2019 0
Cervia Milano Marittima. Espressioni Liberty in ferro battuto. Artigiani: Mazzucotelli, Gambini e Sommaruga.

Cervia Milano Marittima. Espressioni Liberty in ferro battuto. Artigiani: Mazzucotelli, Gambini e Sommaruga.

Tre sezioni che vedono riunite quasi cento opere: suggestive fotografie d’epoca e attuali, sculture in ferro battuto, progetti architettonici e decorativi, selezionatissimi prestiti provenienti da straordinarie Collezioni private. Molti di questi prestiti sono frutto dei più recenti studi e escono dalle collezioni mostrandosi al grande pubblico per la prima volta. Ogni sezione della mostra – dedicata ai tre autori protagonisti: Alessandro Mazzucoletti, Silvio Gambini e Giuseppe Sommaruga – mette in luce l’alternanza tra i due volti del Liberty italiano: quella propriamente architettonico e quello scultoreo tra una manifattura floreale nell’opera di Gambini e Mazzucoltelli come la lampada delle libellule e quella 'modernista', più inquieta e vicina a influenze europee a firma di Giuseppe Sommaruga. Il percorso espositivo della mostra si sviluppa secondo una scansione di soggetti quali manufatti decorativi in ferro battuto per interni ed esterni. I tre autori Alesandro Mazzucotelli, Silvio Gambini e Giuseppe Sommaruga entrano in sinergia tra di loro come progettisti e realizzatori diretti dei ferri battuti per la decorazione d’architettura. Una chiave inconsueta che rivela, entrando nel vivo del 'fare' e nella mente dell’artista, la vera essenza concettuale e espressiva del Liberty.
CERVIA MILANO MARITTIMA. Cervia propone ‘Espressioni Liberty in ferro battuto. Mazzucotelli, Gambini e Sommaruga‘ dal 9 al 19 dicembre 2019. Una spettacolare e originale mostra ai Magazzini del sale, presenta un’ampia...
5 giorni ago 0 Continua...
  • Ravenna. Riapre il Mercato coperto. L’antico spazio di commercio alimentare nel ‘cuore’ della Città.

    Ravenna. Riapre il Mercato coperto. L’antico spazio di commercio alimentare nel ‘cuore’ della Città.

    I lavori, partiti nel 2017, hanno portato alla luce importanti reperti archeologici, dato che il Mercato sorge in un’area vocata ai commerci fin dal V secolo, dove operava una delle più̀ antiche corporazioni di pescatori del mondo, la Casa Matha. Il suo simbolo, raffigurato anche nel logo del nuovo Mercato, è appunto la coppia di delfini, o pistrici, della Casa Matha: il grande gruppo scultoreo di pietra, simbolo di fortuna e ricchezza, è tornato, restaurato, all’ingresso. Il Mercato coperto punta ora ad essere un vero centro di attrazione economica e sociale di livello europeo per i cittadini e i turisti di Ravenna, riqualificato con una particolare attenzione alla accessibilità ed alla sostenibilità. All’interno, è stato realizzato un primo piano, portando a circa 4.000 metri la superficie calpestabile, accessibile grazie a scale, scala mobile ed un ascensore. L’edificio ha un nuovo ingresso su via Cavour che lo connette meglio al centro storico, e risponde ai parametri del protocollo LEED (Leadership Energy and Environmental Design) Commercial Interiors, come la conservazione più accurata possibile dell’esistente evitando inutili demolizioni, la scelta di materiali e di tecnologie ecocompatibili, il risparmio energetico e dell’acqua, ed i principi del 'Design for all', per l’accessibilità̀ totale per le persone diversamente abili.
    dic 04, 2019 0
  • Ravenna. Di nuovo disponibile per cittadini e attività l’isola ecologica interrata di piazza Andrea Costa.

    Ravenna. Di nuovo disponibile per cittadini e attività l’isola ecologica interrata di piazza Andrea Costa.

    Come funziona l’isola ecologica interrata? L’isola ecologica interrata di piazza Costa è esattamente uguale a quella di piazza G. Garibaldi e contiene contenitori dedicati alla raccolta di organico, plastica, carta/cartone, vetro e rifiuto residuo (Indifferenziato). Il funzionamento è semplice: si possono gettare in qualsiasi momento del giorno i propri rifiuti (correttamente differenziati e gli imballaggi di carta e plastica opportunamente ridotti di volume) inserendoli nelle bocche di carico apribili sia attraverso un pulsante elettrico, sia manualmente mediante maniglia. Un tutor di Hera sarà a disposizione degli utenti nei prossimi 3 giorni per spiegare il funzionamento dell’isola ecologica interrata e fornire informazioni su come conferire correttamente i rifiuti.
    dic 02, 2019 0
  • Lugo. E’ ancora tempo dei mercatini di Natale. Nei lati corti del Pavaglione il tradizionale Dona.

    Lugo. E’ ancora tempo dei mercatini di Natale. Nei lati corti del Pavaglione il tradizionale Dona.

    Tornano i giorni di Dona, la coloratissima e attesa mostra-mercato dell'articolo natalizio e da regalo.In tutte le giornate di Dona, sarà in funzione la Giostra di Natale in piazza Martiri. Nell’ottica di una sinergia con gli esercizi commerciali del centro, la presenza di Dona non va a intaccare l’attività dei negozi e delle attività produttive del Pavaglione, che resteranno comunque aperti. E se dovesse piovere in quei giorni, nessun problema: 'Il bello di Dona è anche che i mercatini sono garantiti anche col maltempo vista la possibilità di passeggiare sotto le logge del Pavaglione, quindi al coperto'. In occasione dei mercatini dell’8 dicembre, la Pro Loco proporrà anche la Festa di San Nicola, con distribuzione di cioccolata di ogni tipo ai bambini.
    nov 29, 2019 0
Emilia Romagna. Vongole: deroga per la ‘taglia minima’ a 22 mm. Soddisfatte le marinerie romagnole.

Emilia Romagna. Vongole: deroga per la ‘taglia minima’ a 22 mm. Soddisfatte le marinerie romagnole.

Ora, circa 120 famiglie di pescatori della Riviera romagnola possono tirare un sospiro di sollievo: la 'guerra delle vongole' fra Italia e Spagna è finita, almeno per il momento. La commissione Pesca del Parlamento europeo ha dato il via libera alla pesca di esemplari del diametro di 22 millimetri nel mar Adriatico, confermando la deroga alla misura minima – fissata a 25 millimetri - per un altro anno, a partire dal 1 gennaio 2020. Le oltre 50 barche di pescatori di vongole delle marinerie romagnole potranno tornare in acqua. Almeno per altri 12 mesi. La deroga è stata confermata per tutto il 2020: ' Ma non c’è tempo da perdere – avverte Paesanti -. Occorre infatti che il Sistema-Paese si attivi subito e in tutte le sedi necessarie, di concerto con i pescatori con l’obiettivo di raccogliere altri dati ancora più completi e inequivocabili. Dobbiamo assicurarci che la deroga venga confermata ulteriormente, puntando a renderla definitiva dopo il 2020. Le nostre 54 barche e i nostri 120 pescatori di vongole sono pronti a dare il proprio contributo'.
(Bologna, 3 dicembre 2019) – Circa 120 famiglie di pescatori della Riviera romagnola possono finalmente tirare un sospiro di sollievo: la ‘guerra delle vongole’ fra Italia e Spagna è finita, almeno...
7 giorni ago 0 Continua...
  • Emilia Romagna. La nostra Regione sulla regina delle guide di viaggio. In libreria la  Lonely Planet.

    Emilia Romagna. La nostra Regione sulla regina delle guide di viaggio. In libreria la Lonely Planet.

    Esce il 5 dicembre nelle librerie d’Italia la prima guida completa di Lonely Planet dedicata alla Regione. Cinque autori raccontano in circa 450 pagine i mille volti della vacanza in Emilia Romagna, tra il fascino di Città d’Arte, borghi e castelli, la natura in Appennino, Delta del Po e Riviera romagnola, l’enogastronomia e la Motor Valley uniche e tanto altro. Il presidente della Regione Stefano Bonaccini: ' L’Emilia Romagna è una terra autentica e sincera, proprio come lo sono i consigli di viaggio sui quali Lonely Planet ha costruito dagli anni ’70 la sua credibilità e fama. E, ne siamo sicuri, la guida sarà un’ottima compagna di viaggio per tutti'. Prima di entrare in dettaglio a raccontare la Regione, dedicando un capitolo ad ogni capoluogo di provincia e al suo territorio, la Guida, nel migliore stile Lonely Planet, evidenzia i 16 elementi che rendono l’Emilia Romagna una meta imperdibile.
    nov 28, 2019 0
  • Emilia Romagna. Turismo. Nuovi servizi per le persone, più sicurezza e più attenzione all’ambiente.

    Emilia Romagna. Turismo. Nuovi servizi per le persone, più sicurezza e più attenzione all’ambiente.

    Da oggi spiagge e aree pubbliche destinate a chi pratica il naturismo dovranno dotarsi di servizi igienici accessibili ai disabili - nel caso di zone di particolare pregio naturalistico anche in accordo con stabilimenti balneari, campeggi e altre strutture aperte al pubblico in aree limitrofe - mentre negli spazi del demanio marittimo sarà indispensabile attivare un servizio di salvataggio in acqua. Qualsiasi costruzione, inoltre, dovrà essere realizzata con materiati ecocompatibili nel massimo rispetto dell’ambiente. Sono le principali novità introdotte dalla regione Emilia Romagna con un provvedimento che individua i requisiti e detta le regole per valorizzare le aree naturiste. Con l’obiettivo di renderle più sicure, più accessibili e più attrezzate a cominciare proprio spiagge storiche come la Bassona al Lido di Dante che già oggi attira turisti e visitatori dall’Italia e dall’Estero. 'Con questo provvedimento ci proponiamo di elevare la qualità dell’offerta turistica anche in questo settore, ben radicato in Emilia Romagna- ha spiegato l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini-. La nostra sfida è quella di riuscire a coniugare la realizzazione di strutture e servizi fondamentali per bagnanti, con una balneazione in sicurezza, l’accessibilità garantita a tutti nel massimo rispetto dell’ambiente e della natura. Il nostro unico obiettivo è quello di continuare a innovare l’offerta turistica del territorio regionale, in tutti i settori, per risultati sempre più in linea con gli standard e le richieste del mercato nazionale e internazionali'.
    nov 26, 2019 0
  • Romagna. Start up innovative: Rimini prima in Regione e quarta in Italia nel primo trimestre 2019.

    Romagna. Start up innovative: Rimini prima in Regione e quarta in Italia nel primo trimestre 2019.

    Per essere considerata una startup innovativa deve soddisfare almeno uno tra una lista di tre requisiti in modo da poter tener fede ad un oggetto sociale che preveda 'lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico'. Nel dettaglio, il primo orbita intorno alla propensione verso la ricerca e lo sviluppo, imponendo infatti che a questo tema venga dedicato almeno il 5% del valore maggiore tra costi e produzione. I dati del primo trimestre 2019: la Lombardia è in cima alla classifica delle Regioni con oltre 2800 startup innovative registrate. Seguono poi Lazio (1175) ed Emilia Romagna (940) che, come la regione lombarda, sono anche tra le prime dal punto di vista del numero di abitanti. Milano (62,05 ogni centomila abitanti) si conferma primatista assoluta anche dal punto di vista delle province, ma la Regione più omogenea e dinamica è l'Emilia Romagna, dove compaiono due realtà come Rimini (34,15) e Bologna (32,70) che figurano tra i primissimi posti a livello nazionale, mantenendo comunque valori di interesse anche nelle altre province in cui il valore è sempre superiore alle dieci startup per centomila abitanti (fatta eccezione per Ferrara che si ferma in prossimità con 9,47).
    nov 19, 2019 0
Non solo sport. Di Maio, sulla graticola?  Quale Pil ( reale) per l’Italia? John striglia la ‘rossa’.

Non solo sport. Di Maio, sulla graticola? Quale Pil ( reale) per l’Italia? John striglia la ‘rossa’.

Notiziole d'un certo interesse allampano qua e là pel Mondo. Extra calcio. Extra sport. John Elkann, numero uno Fiat-Chrisler-Ferrari, avrebbe sbottato ' Sono arabbiato !'. Già, ma con chi? Con i piloti, con il buon Binotto (e soci), con il box o con chi altri? Con chi? Perchè a non essere ' a livello rossa' quest'anno sono stati in diversi e in ambiti diversi. Occorre separare grano e gramigna. Se dal mitico uomo dal ' maglioncino blu' che tanto manca il nostro John qualcosa ha appreso, allora dovrebbe cercare di capire ( quanto prima) la situazione per prenderla ( decisamente) in mano, visto che la 'rossa' ( caschi pure il Mondo) non dovrà mai essere seconda a nessuno. Se c'è qualcuno che non può farne parte, correttamente, senza offesa alcuna, si porti ai bordi. Maturità senza pace. Ritorna la storia, via le buste all'orale. Sul ponte Morandi i sensori erano stati tranciati nel 2015 e mai sostituiti. Secondo uno stadio della Bocconi, grazie alle nuove mafie l'Italia ha ' perso' in trent'anni il 20% del Pil. Con questo ( ed altro in altri ambiti collocati ) quando ci vengono a dire che il Belpaese è al settimo posto delle economia mondiali, e in Europa, dietro a Germania, Inghilterra e Francia, ci vien da ridere. Le Regionali ( fissate per il 26 gennaio) e il caos M5S. Sulla celebrata ( e misteriosa) piattaforma Rousseau il 71% del cinquestelle è favorevole alla lista di partito in Emilia Romagna e Calabria. Sconfessando ( per la prima volta) la linea del Di Maio, che voleva proiettarsi già sugli Stati generali. Segno, questo, d'un evidente malcontento interno. Che il ' trentenne prodigio' non riesce a contenere. E poco importa se il 'santo comico fondatore' correrà ( rapido ) in quell dell'Urbe per pacificare gli animi. In breve, il consenso grillino si è prosciugato, come testimoniano le regionali in Abruzzo, Basilicata, Sardegna. E non era per la nota difficoltà ad imporsi nei test locali, dove serve una struttura forte sul territorio e candidati rappresentativi, Il M5S è crollato anche in test chiaramente politici, come le Europee del 26 maggio scorso, scendendo al 17%. Poi c'è stato lo 'strappo' con la Lega e la formazione d'un nuovo governo. Cambio di colori, ma non di risultati, vedi il recentissimo voto in Umbria. L'impressione è che per il ' trentenne prodigio' sia iniziato un mortale processo. Con quali esiti si vedrà. Certo non si andrà per le lunghe, visto che il 26 gennaio sta ormai dietro all'angolo.
LA CRONACA DAL DIVANO. Vediamo cosa bolle in pentola questa settimana. Intanto il ‘solito‘ calciomercato, con alcune note interessanti: Ibra, potrebbe rivestire la maglia del Diavolo; Balo non sente ragioni...
19 giorni ago 0 Continua...
  • Non solo sport. Sarri vs Conte, a ritmi europei. Ora Sala fa le ‘pulci’ ai due   ‘meravigliosi ‘ progetti su San Siro.

    Non solo sport. Sarri vs Conte, a ritmi europei. Ora Sala fa le ‘pulci’ ai due ‘meravigliosi ‘ progetti su San Siro.

    Un weekend dove tutto ( o quasi) era concentrato sulle Finals di tennis ( con il nostro Berrettini) e sul calcio ( con il dodicesimo turno di Campionato). Il nostro non ce l'ha fatta contro Djoko, proverà contro Federer. Intanto fa esperienza, matura. Visto che a 23 anni di pagnotte per crescere ne può mangiare tante e senza abbuffarsi. Semmai Sinner, il diciottenne altoatesino, è riuscito ad incantare Milano e ad aggiudicarsi il Next Gen, il ' mondialino' giovani. Passando al calcio, al nostro torneo da più parti ridimensionato, abbiamo avuto modo di non condividere ( ancora una volta) il sacro parere di soloni, e urloni, che ci vorrebbero vedere sempre in minorità rispetto a questo o a quello. A noi, francamente, pare di vedere i nostri correre all'uopo. Con partite avvincenti quanto e più della Premier. Forse è in Champions ( e Coppe) che la differenza di 'intensità' diventa macroscopica anche perchè ( tuttora) non è stata fatta chiarezza su quel che mangiano da noi e nell'Altrove, se dolce bresaola di Valtellina o salato stoccafisso dei mari del Nord, per correre ( nei 3o' finali) come cavalli indiani all'assalto di fort Apache. E comunque, ha dovuto tribolare la Beneamata che è riuscita a strappare il bottino pieno all'Hellas Verona solo e soltanto grazie ad una prodezza del Barella. Non se la passa bene il sor Carletto, che tra presidente vulcanico e giovinastri in ammutinamento per via dei rinnovi, non è riuscito ad andare oltre ad un anonimo 0-0 contro il Genoa del buon Thiago. E' tornato finalmente alla vittoria ( incassando gol) quel piangina dell' Inzaghino; non ce l'ha fatta invece la Roma del buon Fonseca, che a Parma ha dovuto lasciare l'imbattibilità esterna. Parma,sì, una di quelle 'minori', tanto bistrattate dai soloni nei loro confronti coi tornei d'Oltralpe, e che, invece, gioca bene, con ritmo, e acutezza di soluzioni. Ancora a capo chino esce dallo Stadium il Milan del buon Pioli, battuto sul finire da una prodezza del Dybala. Per lui, ora, si fa spazio nella pagina di destra, quella da non prendere alla leggera, perchè finire inghiottiti nel vortice della retrocessione ci vuol niente. Se ben rammenta, gli è già capitato, molti anni fa. Del resto poco o nulla lo rassicurano le esternazioni di quel bravo ragazzo del Maldo che se bandiera in campo era altrettanto non sa esserlo dietro una scrivania. Dire che se vede che le cose non vanno come si aspetta in tempi ( relativamente) brevi, può telar via, non è il massimo della responsabilità. O meglio della dedizione in un frangente ( davvero) difficile di una società che vanta ' immortali'. Cattive nuove a Milano arrivano anche sul tema stadio. I 'fenomeni' della politica, sindaco Sala in testa, hanno pensato bene di dare un sì vincolato a Milan e Inter. Lor signori vorrebbero meno edifici e salvare il vecchio San Siro. Sulla questione edifici, senza chiedere la luna nel pozzo, si può discutere, anche perchè rivitalizzare quella zona di Milano sarebbe urgente e non secondario; per quel che riguarda invece la salvezza del vetusto monumento, col cuore vorremmo tanto associarci, ma con un minimo di ragionamento appare evidente che il desiderata è di quelli ( ormai) fuori dal mondo. Infatti: come, quando e con quali costi verrebbe ' salvato' ? All'esborso, eventuale, chi provvederebbe Sala e soldi pubblici o chi altri? Inoltre a che potrebbe servire un impianto di tal dimensioni, forse ad ospitare (solo) incontri di calcio femminile e giovanile ? Signor Sala, crede davvero che ciò sia la destinazione ottimale per il (restante) futuro di tale prestigioso irripetibile manufatto sportivo? Importante, però, è non tirar ora troppo la corda, da politici o politicanti qual dir si voglia, perchè se i Club dirottassero su Sesto non avrebbero di certo danno quanto invece ne avrebbe Milano, e ( nell'ispecie) la strategica, vasta e ( abbandonata?) zona San Siro.
    nov 11, 2019 0
  • Non solo sport. Coppe: più pochezza, che onore. Alla ‘rossa’, oltre ai danni anche le cavolate del Tulipano.

    Non solo sport. Coppe: più pochezza, che onore. Alla ‘rossa’, oltre ai danni anche le cavolate del Tulipano.

    La Beneamata prima annulla il Borussia nella sua colorita tana, eppoi, si fa annullare, latitando per un intero secondo tempo. Vinceva o-2, è finita sotto 3-2, mettendo decisamente a repentaglio il passaggio del turno. Stranezze. Atteggiamenti inspiegabili. Soprattutto quando i Germani arrembavano e la Beneamata chinava il capo. Il conte Dracula a cui tutto riesce fuorchè recitar 'mea culpa', ha pensato bene di spiegare la debacle sua e dei suoi chiamando in causa i dirigenti: ' Rosa inadeguata - ha sbottato - vengano ora loro a dar spiegazioni'. Certamente, il capo banda, non nuota nell'oro. Le sue legioni scontano un organico ridotto all'osso. Non ( proprio ) adeguato a resistere alle furiose folate del barbaro nemico. Scordando, però, che nella sventura lui come Quintilio Varo ci ha messo del suo. Ad esempio svegliandosi con comodo per operare i necessari e tempestivi cambi. Che se fatti all'uopo chissà qual altro risultato avrebbero ottenuto? E che sarebbe valso, eccome, mentre così se non è fuori dalla Coppa dalle grandi orecchie poco gli manca. Nel frangente non ci ha entusiasmato manco il Ciuccio del sor Carletto, al quale bastava una ( possibilissima ) vittoria per restare al primo posto del girone con passaggio del turno matematico. Inoltre, i suoi, che secondo la disposizione del presidente avrebbero dovuto far ritorno nel ritiro di Castelnuovo, a fine partita, se ne sono andati per i fatti loro, praticamente, ammutinandosi. Più o meno come quelli del Bounty. Cosa che nel calcio è abbastanza rara. Anche a Napoli. Almeno fin dai tempi di Bianchi. Ora qual sarà l'ira funesta del sor A.DElle? Fortuna ha voluto che, tolto Cr7 a rischio infortunio, s'è fatto entrare il Douglas Costa degli infortuni. Al brasileiro è bastato infatti uno slalom vecchia maniera col concorso del Pipita, per raccogliere a tempo scaduto tre punti che aggiungono carne e sangue alla classifica del girone. Tanto più che perdendo il Cholo a Leverkusen ( 2-1) ora basterà uno 0-0 o un 1-1 per tenere il comando e godere dei ' non piccoli' vantaggi che questo comporta. S'è invece riscattata la Dea del Gasp, finalmente ardita e pimpante come Eupalla in Europa comanda. Con un pizzico di buona sorte in più, avrebbe ( addirittura) potuto rispedire a casa a mani vuote quel furbone del Pep sempre più somigliante alla sirenetta sullo scoglio che prima lusinga, eppoi affonda. Davanti a certe prove, forse gli abituali 'urloni' da network televisivo la smetteranno di gridare ai quattro venti che ' noi, italici, abbiamo qualcosa di perennemente in meno d'altri'.
    nov 08, 2019 0
  • Non solo sport. Max, basta cavolate! Inter, che fai? Tutti d’accordo su Vincenzo Novari, il Ceo d’ Olimpia.

    Non solo sport. Max, basta cavolate! Inter, che fai? Tutti d’accordo su Vincenzo Novari, il Ceo d’ Olimpia.

    C'è gente che, giovane o tarda che sia, non ha altro problema che dar corso a quello che i latini chiamavano ' flatus voci'. Che, in sintesi, vorrebbe dire ' parlare tanto per parlare', come i social comandano, visto che ( ancora) nessuno vuole o può mettere argine ad un equivoco democratico di fondo che ha sdoganato ( diceva il nostro Eco) una quantità infinita di imbecilli. D'ogni continente, razza, genere. Tra costoro si segnala ( bene e spesso) il ( cosiddetto) predestinato che messo al volante di una F1 in età ancora imberbe, non solo non è cresciuto babbo suo sperava, ma è addirittura volato all'età di Peter Pan. Ovvero quell'età beata e felice in cui la realtà è solo una nuvola soffice in cui sprofondare. Sopportarlo è dura. Dura davvero. Tanto che perfino il sei volte campione del Mondo ( ultimamente) non ce l'ha più fatta, costringendolo a sbottargli qualcosa che da tempo gli andava recapitata. Per il suo bene, naturalmente, togliendolo dai riccioli d'un pezzo di legno lavorato da un umile falegname che desiderava un figlio per trapassarlo in bimbo in carne e ossa. Il tizio in questione, porta nome Max Verstappen ( o Verstpippen, come dir si voglia), che nei due o tre anni in cui l'hanno fornito di buona macchina più che a maturare successi si è specializzato nel ' far casini', o meglio, nello ' sfasciare rosse', anche due in un sol colpo con mano da mago del biliardo. Tra gli altri ' flatus voci' emessi di recente, ce n'è proprio uno dei suoi, questo: ' Ecco cosa succede quando non bari più'. Rivolto, ovviamente, alla 'rossa' che ( come ad Annibale con i Romani ) devono avergliela fatta detestare fin da piccolo. Curioso, no ? Non sarà che anche in questo insignificante caso la storia si ripete? Speriamo di no. Speriamo semmai che il predestinato invece di ' parlare per parlare' ( intanto) la smetta di non ' sfasciar più rosse', eppoi, che inizi a sfogliare non solo almanacchi ma anche i trascorsi d'un auto che non è un auto, ma un essere fantastico quanto un Ippogrifo alato capace di salire nell'Olimpo per strappare ( straordinarie) storie da donare agli uomini ( amanti e non ) della velocità.Dalla quarta partita gironi di Champions, non è che siamo usciti trionfanti. Anzi, per farla breve, increduli. La Beneamata prima annulla il Borussia nella sua fragorosa tana, eppoi, si fa annullare, latitando per un intero secondo tempo. Vinceva o-2, è finita sotto 3-2, mettendo decisamente a repentaglio il passaggio di turno. Vincenzo Novari, 60 anni, è stato indicato trasversalmente all'unanimità Ceo del Comitato organizzatore di Milano-Cortina.
    nov 07, 2019 0
 

Arte & Cultura

Forlì. ForlìMusica ‘Inverno 2020′: con nomi di prestigio internazionale accanto ai giovani musicisti locali.

Forlì. ForlìMusica ‘Inverno 2020′: con nomi di prestigio internazionale accanto ai giovani musicisti locali.

Ben 12 concerti, i più giovani musicisti e direttori d’orchestra del panorama internazionale, l’identità musicale della città di Forlì: sono questi gli ingredienti che il direttore artistico Danilo Rossi ha voluto per la 'ricetta musicale' di ForlìMusica. Il teatro 'Il Piccolo', il teatro Diego Fabbri e la Fabbrica delle candele ospiteranno i concerti della nuova programmazione musicale forlivese targata 2020, dal 31 gennaio al 18 maggio, che a Forlì porterà nomi del calibro di Donato Renzetti, Davide Cabassi, Alessandro Bonato, Maxime Pascal, Filippo Maria Bressan, Enrico Fagone per quanto riguarda la direzione orchestrale, ed ensemble come i musicisti dell’Accademia Bizantina o le Percussioni del teatro La Scala di Milano. Una grande attenzione, poi, è rivolta all’identità musicale di Forlì. Il cartellone ospita infatti anche i giovani musicisti locali a cui sono dedicate in particolare due date: il 21 marzo con il concerto Jazz Alley da un’idea musicale e scenica del Liceo artistico musicale statale di Forlì e la partecipazione straordinaria del clarinettista Gabriele Mirabassi, e il 7 aprile con il concerto della nuova nata orchestra giovanile cittadina 'Orcreiamo'. Si parte con un’anteprima della programmazione invernale, il 16 dicembre, negli spazi della chiesa San Giacomo.
1 giorno ago 0 Continua...

Eventi

Lugo. I musicisti del Music Festival in esibizione a Roma. Con il celebre Capriccio numero 24 di Paganini.

Lugo. I musicisti del Music Festival in esibizione a Roma. Con il celebre Capriccio numero 24 di Paganini.

Il trio, già protagonista del concerto all’alba del 29 giugno in piazza Baracca, ha suonato il celeberrimo Capriccio n.24 di Paganini nella versione di Michele Sarti per trio, insieme alla famosa aria Casta Diva, che ha visto la partecipazione della cantante russa Natalia Pavlova. Sul palco anche l’attrice e coreografa Rossella Brescia e il danzatore Simone Di Pasquale di Ballando con le stelle. Nella serata è stato anche proiettato un documentario diretto da Francesca Chialà, consigliera del Teatro dell’Opera di Roma, alla quale è stato consegnato il Callas Tribute Prize per l’impegno nella cultura la scorsa settimana a New York. Nel documentario sono coinvolti, tra gli altri, i giovani musicisti del trio di Lugo Music Festival nella tournée tra Italia e Terra Santa che si è svolta lo scorso dicembre 2018. Per questo motivo, il ricavato della serata sarà destinato alla scuola Effetà Paolo VI di Betlemme, fondata dalle suore di Santa Dorotea che da 50 anni si prendono cura, gratuitamente, delle bambine e dei bambini sordi in Palestina.
7 ore ago 0 Continua...
 
Forlì. ForlìMusica ‘Inverno 2020′: con nomi di prestigio internazionale accanto ai giovani musicisti locali.

Giovani

Forlì. ForlìMusica ‘Inverno 2020′: con nomi di prestigio internazionale accanto ai giovani musicisti locali.

Ben 12 concerti, i più giovani musicisti e direttori d’orchestra del panorama internazionale, l’identità musicale della città di Forlì: sono questi gli ingredienti che il direttore artistico Danilo Rossi ha voluto per la 'ricetta musicale' di ForlìMusica. Il teatro 'Il Piccolo', il teatro Diego Fabbri e la Fabbrica delle candele ospiteranno i concerti della nuova programmazione musicale forlivese targata 2020, dal 31 gennaio al 18 maggio, che a Forlì porterà nomi del calibro di Donato Renzetti, Davide Cabassi, Alessandro Bonato, Maxime Pascal, Filippo Maria Bressan, Enrico Fagone per quanto riguarda la direzione orchestrale, ed ensemble come i musicisti dell’Accademia Bizantina o le Percussioni del teatro La Scala di Milano. Una grande attenzione, poi, è rivolta all’identità musicale di Forlì. Il cartellone ospita infatti anche i giovani musicisti locali a cui sono dedicate in particolare due date: il 21 marzo con il concerto Jazz Alley da un’idea musicale e scenica del Liceo artistico musicale statale di Forlì e la partecipazione straordinaria del clarinettista Gabriele Mirabassi, e il 7 aprile con il concerto della nuova nata orchestra giovanile cittadina 'Orcreiamo'. Si parte con un’anteprima della programmazione invernale, il 16 dicembre, negli spazi della chiesa San Giacomo.
Ausl Romagna. Forlì: l’attività di certificazione dei funghi spontanei per autoconsumo e commercio.

Sanità & Benessere

Ausl Romagna. Forlì: l’attività di certificazione dei funghi spontanei per autoconsumo e commercio.

Al fine di prevenire intossicazioni , è possibile prenotare un esame dei funghi raccolti all'ispettorato micologico della sede di Forlì (Dipartimento di Sanità pubblica, via della Rocca 19) , telefonando al numero 0543/733564 , dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:30 . I Centri di controllo micologico (ispettorati micologici) vengono istituiti in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 9 della Legge 23.08.1993, n. 352,
Emilia Romagna. Vongole: deroga per la ‘taglia minima’ a 22 mm. Soddisfatte le marinerie romagnole.

Economia

Emilia Romagna. Vongole: deroga per la ‘taglia minima’ a 22 mm. Soddisfatte le marinerie romagnole.

Ora, circa 120 famiglie di pescatori della Riviera romagnola possono tirare un sospiro di sollievo: la 'guerra delle vongole' fra Italia e Spagna è finita, almeno per il momento. La commissione Pesca del Parlamento europeo ha dato il via libera alla pesca di esemplari del diametro di 22 millimetri nel mar Adriatico, confermando la deroga alla misura minima – fissata a 25 millimetri - per un altro anno, a partire dal 1 gennaio 2020. Le oltre 50 barche di pescatori di vongole delle marinerie romagnole potranno tornare in acqua. Almeno per altri 12 mesi. La deroga è stata confermata per tutto il 2020: ' Ma non c’è tempo da perdere – avverte Paesanti -. Occorre infatti che il Sistema-Paese si attivi subito e in tutte le sedi necessarie, di concerto con i pescatori con l’obiettivo di raccogliere altri dati ancora più completi e inequivocabili. Dobbiamo assicurarci che la deroga venga confermata ulteriormente, puntando a renderla definitiva dopo il 2020. Le nostre 54 barche e i nostri 120 pescatori di vongole sono pronti a dare il proprio contributo'.
Forlimpopoli. Il premio Artusi 2019 a Lidia Bastianich. Che dice: ‘Mi sento l’incontro di due grandi culture’.

Gusto & Cucina

Forlimpopoli. Il premio Artusi 2019 a Lidia Bastianich. Che dice: ‘Mi sento l’incontro di due grandi culture’.

'È la prima volta che vengo a Forlimpopoli e sono davvero felice di essere qui a ritirare un premio dedicato all’Artusi. Il suo Manuale per me è stato un punto di riferimento, mi ha fatto conoscere la cucina italiana delle varie regioni. In tutti i miei locali c’è una copia del libro tradotto'. A dirlo è Lidia Bastianich in occasione del conferimento del premio Artusi, ieri (lunedì 2 dicembre) a Forlimpopoli in una gremitissima chiesa dei Servi a Casa Artusi. Autrice di best seller con ben dodici pubblicazioni di cucina, imprenditrice di successo con numerosi locali, Lidia Bastianich negli States è una vera e propria ambasciatrice della cucina italiana che racconta nel programma Lidia’s Kitchen sulla Pbs, seguito da 50 milioni di americani. Lidia si sente una persona fortunata: 'Mi sento l’incontro di due grandi culture: quella italiana del bello e del mangiare bene, quella della curiosità e del marketing americano'.
Cesena. Terzo appuntamento per ‘Suoni e colori’, con quattro cori polifonici. Alla chiesa di S.Egidio.

Moda & Bellezza

Cesena. Terzo appuntamento per ‘Suoni e colori’, con quattro cori polifonici. Alla chiesa di S.Egidio.

Il concerto 'Joy!' vedrà la partecipazione di quattro cori polifonici. Si esibiranno Alio Modo Canticum diretto da Adamo Scala (Cesena), Corale Savani diretta da Giampaolo Violi (Carpi) e due delle formazioni di Accademia MusiCaesena: Ecce Novum diretto da Silvia Biasini e il coro giovanile Ars Aurea diretto da Marco Lombardi. Il repertorio proposto è ampio e vario, sia per genere che per epoca di composizione. Diversi stili, culture e tempi dialogheranno tra loro in un concerto che ci introdurrà, riservandoci molte sorprese, all’attesa e alla gioia del Natale. Il concerto fa parte dell’ottava edizione del festival corale 'Suoni e colori' promosso da Accademia MusiCaesena ed è inserito all’interno dei festeggiamenti del World Choral Day, la giornata mondiale all’insegna della coralità. Il festival Suoni e colori, con direzione artistica dei maestri Silvia Biasini e Luca Buzzavi, vanta il patrocinio dei comuni di Cesena, Ravenna, Riccione.
Rimini. S’accende il Natale e illumina il ‘cuore’ della Città. Con un lungo e vivace Capodanno dedicato a Fellini.

Turismo & Vacanze

Rimini. S’accende il Natale e illumina il ‘cuore’ della Città. Con un lungo e vivace Capodanno dedicato a Fellini.

Fra mongolfiere luminose, mangiafuoco, trampolieri e amazzoni su cavalli bianchi, il un centro storico di Rimini si è trasformato con la magia del Natale, fra il Circ’Amarcord on ice, la grande pista di ghiaccio in piazza Malatesta, e il Piccolo mercato di Natale ‘Circ’Amarcord’ con artigiani, laboratori per bambini ed una giostra francese con le immagini del film 'La dolce vita', la lunga giornata di festeggiamenti è iniziata già 16.30. I 'giocolieri delle fiamme' di Un mare di fuoco, la festa che ogni anno nel cuore dell'estate porta sulle spiagge di Rimini il fascino delle fiamme, hanno da subito scaldato col carico di fuoco il centro storico dove si sono susseguiti gli spettacoli dei mangiafuoco e dalla musica della Banda Città di Rimini. Un corteo straordinario è poi partito dal borgo San Giuliano con una fiaccolata benefica.
Non solo sport. E se la Premier è già finita, la Serie A nuota nel dubbio. I Club mondiali del nostro volley.

Sport

Non solo sport. E se la Premier è già finita, la Serie A nuota nel dubbio. I Club mondiali del nostro volley.

Quante volte s'è detto che nel Belpaese tutto può accadere ( soprattutto) quando men te l'aspetti? Ancora una volta, detto e fatto. La Signora che tra le squadre del Vecchio Continente viaggiava imbattuta da tempo immemorabile è stata ( meritatamente) carpita dall'aquila del ' piangina' Inzaghino , il quale dismesse le lacrime s'è ( finalmente) messo a far il padrone dei cieli. Questo non significa che la Signora sia in fase di dismissioni, anzi, a breve, potrebbe tornare in campo più rabbiosa che pria. E' nel suo dna. In questa messo a dura prova, non solo dal volo d'un aquila ma anche dal pressing asfissiante della Beneamata del conte Dracula, che nell'ultima ha strappato un prezioso punticino alla Lupa del buon Fonseca, pericolosa mina vagante. Ha ripreso vita il Diavolo, con un 3-2 al Bologna, nell' attesa dell' Ibra? E comunque, ora, a contendersi il prestigioso scudetto sono almeno in tre, separate tra loro da inezie. Tutte recuperabili. Onde per cui chi dava per 'scontato' e ' già assegnato' il nostro torneo dovrà non solo ricredersi ma chiedere venia. Tanto più che ad essere ' scontati' e ' già assegnati' sono buona parte dei tornei continentali, quello ( celebratissimo) di Premier innanzi a tutti e tutto. 'Alla sedicesima giornata la Premier è già finita?' si chiede ( con apprensione) Mimmo Cigni sulla rubrica ' Dentro la notizia' della 'rosea'. Che aggiunge: ' Con ancora ventidue partite da giocare sembra quasi impossibile sancire il successo del Liverpool sin da oggi, ma la giornata di ieri ( sabato 7 dicembre) potrebbe alla fine risultare decisiva per la conquista di un titolo che ai Reds manca dal 1990'. Nella Coppa del Mondo di sci alpino che ha aperto le danze in Nord America, è tornata la valanga 'rosa': primo trionfo in gigante per Marta Bassino, con Brignone seconda; mentre , tra gli uomini, Paris ha sfiorato il successo in discesa, beffato per soli due centesimi e in superG. Sempre in America, a Lake Louise, Francesca Marsaglia in discesa e Nicol Delago in super G hanno ottenuto un bronzo e un argento. Non male, in attesa di rivedere tra le nostre talentuose campionesse la nostra Sofia. Ma il vero grande trionfo sportivo azzurro arriva dal nuoto ( Europei in vasca corta) e dal volley, maschile femminile. Le 'sirene d'Italia' ( alcune davvero imberbi) sono riuscite a collezionare 20 medaglie, di cui sette d'oro. I ragazzi e le ragazze del volley, invece, hanno confermato che i rispettivi tornei nazionali sono il meglio di quanto produca questa disciplina al Mondo. Lube Macerata e Conegliano si sono infatti assisi ( perentoriamente) sul tetto del Mondo per club.
Rubicone. Completati i lavori di rifacimento del ponte Rio Salbelle. Ampliata anche la sede stradale.

Ambiente & Animali

Rubicone. Completati i lavori di rifacimento del ponte Rio Salbelle. Ampliata anche la sede stradale.

'La sezione è più ampia della precedente – informa il sindaco Filippo Giovannini - su indicazione del Consorzio di bonifica della Romagna, perchè il punto rappresentava un'ostruzione idraulica. Per lasciare un franco di sicurezza in caso di piena ed evitare esondazioni di acqua sulla strada, il piano viabile è stato rialzato di circa 30, con raccordo a valle e a monte'. L'intervento, iniziato con lo spostamento delle reti di reti acqua, gas e fognatura, è consistito nella demolizione integrale del manufatto esistente, risultato irrecuperabile, e nella ricostruzione tramite prefabbricato in cemento armato.L'investimento messo in campo è di 65 mila euro, provenienti da fondi provinciali. I lavori sono stati eseguiti dalla dalla ditta Comer di Bellaria.
Misano Adriatico. Installata una ‘ panchina rossa’. Potenziato l’ ascolto e l’ aiuto a donne vittime di soprusi.

Diritto

Misano Adriatico. Installata una ‘ panchina rossa’. Potenziato l’ ascolto e l’ aiuto a donne vittime di soprusi.

La volontà è quella di creare presidi per prevenire e contrastare la violenza sulle donne ed in grado di supportare e sostenere chi viene minacciata o subisce soprusi. Sarà più facile, con la presenza di antenne territoriali, implementare la costruzione di reti sociali di sostegno che facilitino, attraverso la condivisione, l’uscita dall’isolamento. All'iniziativa erano presenti, oltre ai ragazzi del Consiglio comunale dell'Istituto comprensivo di Misano, tutti i soggetti attori della rete provinciale: il sindaco Fabrizio Piccioni e la vicesindaco Maria Elena Malpassi, la presidente Loretta Michelini e l'avvocato Chiara Gamboni dell' associazione MondoDonna Onlus, la consigliera provinciale alle Pari opportunità Giulia Corazzi, il luogotenente della stazione Carabinieri di Misano Nicola Travaglino e Aleandro Carboni della Polizia municipale di Misano. Nell’occasione è anche stata inaugurata una panchina rossa, un simbolo che Misano Adriatico ha voluto fortemente sul proprio territorio per testimoniare la volontà di non abbassare mai l’attenzione su una piaga sociale purtroppo dilagante.
Savignano s/R. Conservazione e valorizzazione degli archivi fotografici. L’esperienza savignanese.

Web & Tech

Savignano s/R. Conservazione e valorizzazione degli archivi fotografici. L’esperienza savignanese.

Al centro delle riflessioni, il tema degli archivi. La città conserva e gestisce il prezioso fondo di fotografia contemporanea d'autore 'Marco Pesaresi', affidato al comune di Savignano sul Rubicone dalla mamma del fotografo Isa Perazzini. Due in particolare i temi che sono stati affrontati nel corso del convegno: 'Fondo Marco Pesaresi: passato e futuro' e 'Archivi e raccolte fotografiche in Emilia Romagna'. Nel dettaglio, i lavori si sono concentrati sul confronto fra le esperienze di Enti pubblici e privati operanti nel campo della conservazione, digitalizzazione e valorizzazione degli archivi fotografici in Emilia Romagna. Nel promuovere l'appuntamento, il comune di Savignano sul Rubicone ha portato la propria esperienza con il Fondo Pesaresi, attraverso esperienze e testimonianze della madre, della sua agenzia fotografica e dei soggetti che tuttora realizzano, con il Comune o autonomamente, attività di promozione e valorizzazione del fotografo riminese. Il comune di Savignano sul Rubicone svolge da oltre venticinque anni un'intensa attività legata alla fotografia contemporanea d'autore.
Cesenatico-Gatteo. La Nazionale cantanti torna in Romagna. Venerdì 8 maggio 2020, allo stadio ‘Moretti’.

Volontariato

Cesenatico-Gatteo. La Nazionale cantanti torna in Romagna. Venerdì 8 maggio 2020, allo stadio ‘Moretti’.

Conferenza stampa di presentazione della partita della Nazionale cantanti che verrà disputata venerdì 8 maggio 2020 allo stadio A. Moretti di Cesenatico. Erano presenti anche gli organizzatori Nicola Penta, dirigente della Nazionale cantanti e Moreno Conficconi, cantante folk e giocatore della Nazionale cantanti. Presenti presenti inoltre i rappresentanti delle società che gestiscono i campi su cui la Nazionale si allenerà e disputerà la partita ufficiale, ovvero Attilio Nicolini, presidente della A.S.D. Gatteo Mare e Lucio Sacchetti, presidente della A.S.D. Bakia Cesenatico. Ha partecipato, in rappresentanza della Croce Rossa a cui sarà destinato l’incasso della partita, che svolgerà un ruolo importante nell’organizzazione dell’evento, il vicepresidente Roberto Pasolini. Il ricavato dell’evento, infatti, sosterrà la Croce Rossa locale con l’acquisto di una ambulanza messa a disposizione di tutto il territorio. A 25 anni di distanza la nazionale cantanti torna per un evento benefico che si svolgerà fra Gatteo e Cesenatico con una partita di beneficenza prevista per venerdì 8 maggio a Cesenatico, preceduta da un ritiro tecnico che si terrà nei giorni precedenti, a partire dal 6 maggio presso Gatteo Mare. Questa iniziativa farà, inoltre, da volano alla partita del cuore che si terrà a Milano il 25 maggio 2020 e che verrà trasmessa dalle tivù nazionali.