Editoriale

Non solo calcio. Nessun dubbio: è il nostro il Campionato più bello. Vale e Dovi:  ora ve lo fate scappare?

Non solo calcio. Nessun dubbio: è il nostro il Campionato più bello. Vale e Dovi: ora ve lo fate scappare?

Dicevano che, il nostro, era un campionato in via d'estinzione. Scoprono invece che (resta) il più bello del Vecchio Continente. Altrove, infatti, hanno cominciato a far sbadigli dalle festività natalizie; da noi, invece, siamo alle quattro partite finali e nulla ( Benevento a parte) è già deciso. Non sappiamo a chi andrà lo Scudetto; non riusciamo ad immaginare chi tra Roma,Lazio e Inter ce la farà ad aggiudicarsi le due poltrone Champions disponibili; non abbiamo chiaro il tracciato che potrebbe percorrere il vecchio, glorioso, Diavolo per tirarsi fuori dal suo tunnel senza fine. L'effetto Ringhio va per caso esaurendosi?E' andata in scena anche la tappa motociclistica di Austin, Texas. Bella ( e difficile) pista, e con il solito solista solitario, là davanti, quasi un avulso dal solito contesto di bravi piloti. Che hanno anche cercato di limitare i danni, ma con poco costrutto. Perchè per fermare il ' maramaldo' catalano non bastano le (sue) cadute ( a ripetizione), gli 'scucci' ( a volontà), le reprimende ( più o meno dolciastre), l'orgoglio degli avversari etc etc, perchè quello quando sale su quella moto ( non si sa come) ma spicca il volo. Con una euforia a volte eccessiva, quasi innaturale. Perfino sospetta. Eppur sempre travolgente. Speriamo solo che sulle piste d'Europa si torni alla 'normalità', con qualche spunto interessante anche da parte del nostro Vale e del nostro Dovi, in queste due ultime puntate ( Argentina e Usa) intenti più a reggere il moccolo al catalano che altro. Per riequilibrare la tenzone, e per dargli un qualche motivo di credibilità in più. Di interesse autentico. Di sport e non di veleni.
2 giorni ago 0 Continua...
 
Valmarecchia. Il ‘gioiello’ di Santa Maria di Antico, luogo di fede e arte dedicato alla Beata Vergine.

Valmarecchia. Il ‘gioiello’ di Santa Maria di Antico, luogo di fede e arte dedicato alla Beata Vergine.

Il tempio, al primo impatto, incanta per la facciata, il portale e la voluminosa finestra circolare in pietra. Tra finestra e portale, l’uno sotto l’altro, restano scolpiti due rilievi in pietra, quello di un Padre Eterno che reca in mano un globo e quello di una Madonna che protegge sotto l’amorevole manto una schiera di soldati inginocchiati ed oranti. Sul tempio s’alimentarono diversi quesiti. C’è stato infatti chi maledisse il ‘barbaro restauro moderno’ datato 1908; mentre altri, dopo avere vivacemente sostenuto che posteriore ed anteriore sono stati edificati in una sola volta nel 1484, sostennero che ‘se il portale appare più antico del resto dell’edificio, dipende solo dal fatto che esso è stato lavorato più dozzinalmente’. Inevitabili diatribe tra esperti. Che però ci si può mettere alle spalle, allorquando si decide di varcare la porta d’ingresso per immergersi lungo la navata interna pervasa da una indimenticabile penombra di luce. Sulle pareti laterali si scorgono significative ‘tracce’ di culto e di fede, grazie ad alcune opere d’arte sopravvissute e ad una minuscola cappella dove è venerata la Madonna delle Grazie d’artista fiorentino.
VALMARECCHIA. Sono tanti  i tesori e le storie, lungo il serpeggiante ‘Maricula’ che fragoroso corre dal monte Fumaiolo al mare Adriatico. Poco lontano dal torrente Prena , sulla carrozzabile che...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Montefiore Conca. Trekking ( 29 aprile) nelle terre dell’Ungaro. Alla scoperta della Valconca.

    Montefiore Conca. Trekking ( 29 aprile) nelle terre dell’Ungaro. Alla scoperta della Valconca.

    Accompagnati dalla guida escursionistica abilitata AIGAE Alessandro Allegrucci domenica 29 aprile, con partenza alle ore 10,30 da p.zza della Libertà, prende avvio un trekking alla scoperta dell’entroterra romagnolo. Si passeggerà alla scoperta delle bellezze paesaggistiche della media Valle del Conca tra i paesaggi agrari, boschi e selve. Dalla possente roccaforte malatestiana si percorreranno sentieri e carrarecce, tra impluvi e dolci versanti collinari, per toccare i tre rilievi che formano la corona dell’entroterra riminese: monte Auro, monte Maggiore e monte Faggeto. Tra boschi relitti ed emergenze naturalistiche verrà raccontata una storia antica 23 milioni di anni: dal Miocene al grande dominio malatestiano dell’Ungaro, fino all’Ottocento, quando i grandi eventi storici modellarono quei paesaggi agrari che ancora oggi rappresentano una bellezza meritevole di conservazione e tutela.
    apr 23, 2018 0
  • Rimini. Cultura digitale: al via  il corso per over 45 sull’uso del tablet, 21 gli studenti senior coinvolti.

    Rimini. Cultura digitale: al via il corso per over 45 sull’uso del tablet, 21 gli studenti senior coinvolti.

    Svolta la prima lezione all’ITTS 'Belluzzi-Da Vinci', che ha messo a disposizione la potente rete WIFI presente nella scuola per il progetto di avvicinamento all’utilizzo della 'tavoletta'. Un corso che durerà 16 ore e li porterà a maneggiare il dispositivo con una maggiore consapevolezza; obbiettivo del corso, infatti, è quello di trattare aspetti e funzionalità di base del sistema operativo Android per consentire all’utente di utilizzare comandi, e le loro App in maniera sicura ed autonoma. Gli argomenti verranno trattati in modo semplice, chiaro e con esercizi esemplificativi per consentire a tutti di comprendere appieno i principi di funzionamento dello strumento. Un docente ed alcuni tutor li seguiranno passo passo con professionalità e una buona dose di pazienza.
    apr 18, 2018 0
  • Bellaria Igea Marina. Corso di autodifesa per le donne:  cena finale con la  consegna dei diplomi.

    Bellaria Igea Marina. Corso di autodifesa per le donne: cena finale con la consegna dei diplomi.

    Svolta all'Hotel Boston, la cena finale con consegna dei diplomi relativi al corso di autodifesa a beneficio delle donne, promosso dall'Arma dei Carabinieri in collaborazione con lo Sportello Antiviolenza del Comune in occasione delle celebrazioni della Festa della Donna 2018; articolato in quattro incontri serali presso la palestra Gelso Sport di Bellaria Igea Marina, il corso ha avuto notevole successo con la creazione di due classi distinte per un totale di 77 'diplomate'. Presenti ieri il tenente colonnello Giuseppe Sportelli, comandante provinciale dei carabinieri di Rimini, il luogotenente Antonio Amato, comandante della stazione di Bellaria, ed il sindaco Enzo Ceccarelli.
    apr 18, 2018 0
Cesena. Via libera del Miur per il Campus universitario cesenate. In vista un salto di qualità.

Cesena. Via libera del Miur per il Campus universitario cesenate. In vista un salto di qualità.

Il futuro Campus di Cesena. Come si ricorderà, il progetto del nuovo Campus cesenate prevede di ricondurre in un'unica area tutte le sedi universitarie (ad esclusione dei corsi di studio in Tecnologie alimentari e viticoltura ed Enologia, ospitati a Villa Almerici ed adiacenti alla sede del Tecnopolo agroalimentare), per un’area complessiva di 32.000 metri quadrati ed un valore complessivo che si aggira attorno ai 50 milioni di euro. Il primo lotto, per un’estensione di 19.534 metri quadrati e un investimento pari a 30 milioni di euro interamente finanziato dall’Ateneo, consiste nella realizzazione delle sedi di Architettura ed Ingegneria ed è oramai in dirittura d’arrivo: l’ingresso di studenti e docenti è previsto in concomitanza con l’avvio del prossimo anno accademico. Gli interventi successivi riguarderanno lo Studentato e la sede di Psicologia. Lo Studentato è destinato ad ospitare 80 posti letto per studenti e offrirà una congrua collocazione per aule didattiche, spazi ricreativi e di servizio agli studenti; prevista anche una biblioteca comune ai vari corsi di laurea presenti, in modo da ottimizzare ed efficientare i vari servizi.
 CESENA. Da oggi il completamento del Campus di Cesena è più vicino. Il Miur ha dato il via libera all’accordo di collaborazione con il Comune e Alma Mater per la...
5 giorni ago 0 Continua...
  • Forlì. Hera: attenzione alle truffe. In questi giorni alcune segnalazioni su comportamenti anomali.

    Forlì. Hera: attenzione alle truffe. In questi giorni alcune segnalazioni su comportamenti anomali.

    Hera mette in guardia i propri clienti, fornendo informazioni utili a tutela della loro sicurezza. Innanzitutto Hera ricorda che i propri operatori sono sempre identificabili dalla divisa e dal tesserino di riconoscimento non sono autorizzati ad entrare all'interno delle abitazioni private per controllare la separazione domestica del rifiuto (ad es. i bidoni sotto il lavello). I controlli vengono effettuati solo su sacchi, secchielli, cassonetti esposti in strada pubblica o all'interno delle pertinenze condominiali (solo se autorizzati da apposita delega dell'amministratore di condominio), oppure sul corretto uso della compostiera, ma solo nel giardino privato, quindi in area esterna all'abitazione. Hera precisa inoltre che i propri incaricati non sono incaricati a intervenire neppure sugli impianti interni, tranne nei casi di sostituzione, manutenzione o lettura dei contatori quando posizionati all’interno dell’abitazione. Questo vale anche per le società terze che svolgono tale servizio per conto di Hera. Pertanto, qualora qualcuno si presentasse autonomamente a domicilio per la verifica dei sistemi idraulici, elettrici o del gas all’interno delle abitazioni, non può trattarsi di un operatore del Gruppo.
    apr 18, 2018 0
  • Cesena. In settimana irregolarità nella distribuzione di acqua e gas in zona piazza della Libertà.

    Cesena. In settimana irregolarità nella distribuzione di acqua e gas in zona piazza della Libertà.

    Per la settimana in corso (fino a venerdì 20 aprile) potranno verificarsi alcune irregolarità nella fornitura dell’acqua e del gas nelle zone di corso Garibaldi, piazza della Libertà, nelle vie Tiberti, Braschi, Aldini, in Galleria Isei e in piazza Mario Guidazzi. Durante l’intervento, finalizzato al rinnovo e al miglioramento in modo significativo dell’impiantistica del sistema delle reti locali, potranno verificarsi momenti di interruzione programmata del servizio gas o di abbassamento della pressione, di alterazione del colore o mancanza d’acqua, di cui resta comunque confermata la potabilità dal punto di vista chimico e batteriologico I cittadini e le attività interessati dall’intervento saranno avvisati dai tecnici Hera tramite volantini porta a porta.
    apr 17, 2018 0
  • Cesena. Rigogliosa primavera per i Lavori pubblici.Impegnati  9 mln fra opere in corso o concluse.

    Cesena. Rigogliosa primavera per i Lavori pubblici.Impegnati 9 mln fra opere in corso o concluse.

    Opere ultimate Fra le opere già ultimate, quella di maggior peso economico - con un importo che sfiora i due milioni di euro - è la nuova palestra di San Giorgio, inaugurata di recente e che ha dato finalmente ai bambini e ragazzi che frequentano le scuole della frazione un impianto sportivo adeguato alle loro necessità. E sempre nell’ambito dell’edilizia scolastica, sono stati completati i lavori di messa in sicurezza dei solai di alcuni istituti, con un impegno di spesa di oltre mezzo milione di euro, e si è proceduto all’installazione presso la scuola secondaria di primo grado di viale della Resistenza di un prefabbricato (già utilizzato a Borello durante i lavori di miglioramento antisismico) per offrire nuovi spazi necessari all’attività didattica (195mila euro la spesa sostenuta). Ammonta a oltre 1,8 milioni di euro la cifra complessiva dei lavori ultimati che hanno interessato altri edifici e strutture pubbliche: fanno parte del pacchetto, fra gli altri, la manutenzione del centro servizi di Ponte Abbadesse (300mila euro), l’ampliamento del cimitero di Bulgaria (250mila euro), la sistemazione del Palazzo comunale (500mila euro), la manutenzione straordinaria del teatro Bonci (100mila euro), il rifacimento del tetto dell’ex casone di Villa Silvia (180mila euro).
    apr 16, 2018 0
Forlimpopoli. Premio Marietta 2018 a Stefania Barzini. L’ambasciatrice della cucina italiana nel Mondo.

Forlimpopoli. Premio Marietta 2018 a Stefania Barzini. L’ambasciatrice della cucina italiana nel Mondo.

Se la cucina italiana nel Mondo ha un’ambasciatrice il nome è quello di Stefania Barzini. Sei anni di corsi di cucina italiana conditi da svariati eventi negli States, numerosi documentari e pubblicazioni sempre sul tema del cibo, una scuola di cucina rivolta a italiani e stranieri, un blog… la lista è lunga. Ora un altro riconoscimento, prestigioso visto che arriva dalla città del padre della cucina italiana: il Premio Marietta ad Honorem. Il Premio le sarà assegnato “per la straordinaria passione e competenza con cui parla, insegna e scrive di cibo, sostenendo la cucina di territorio in Italia e nel mondo”, si legge nella motivazione del Comitato scientifico di Casa Artusi. La consegna domenica 24 giugno a Casa Artusi alla Festa artusiana, nell’ambito delle premiazioni del Premio Marietta, il concorso nazionale per cuochi dilettanti. Insieme a lei, sarà premiata la Bottega Pascucci di Gambettola.
Forlimpopoli (23 aprile 2018) – Se la cucina italiana nel Mondo ha un’ambasciatrice il nome è quello di Stefania Barzini. Sei anni di corsi di cucina italiana conditi da svariati...
2 giorni ago 0 Continua...
  • Forlì. Hera: attenzione alle truffe. In questi giorni alcune segnalazioni su comportamenti anomali.

    Forlì. Hera: attenzione alle truffe. In questi giorni alcune segnalazioni su comportamenti anomali.

    Hera mette in guardia i propri clienti, fornendo informazioni utili a tutela della loro sicurezza. Innanzitutto Hera ricorda che i propri operatori sono sempre identificabili dalla divisa e dal tesserino di riconoscimento non sono autorizzati ad entrare all'interno delle abitazioni private per controllare la separazione domestica del rifiuto (ad es. i bidoni sotto il lavello). I controlli vengono effettuati solo su sacchi, secchielli, cassonetti esposti in strada pubblica o all'interno delle pertinenze condominiali (solo se autorizzati da apposita delega dell'amministratore di condominio), oppure sul corretto uso della compostiera, ma solo nel giardino privato, quindi in area esterna all'abitazione. Hera precisa inoltre che i propri incaricati non sono incaricati a intervenire neppure sugli impianti interni, tranne nei casi di sostituzione, manutenzione o lettura dei contatori quando posizionati all’interno dell’abitazione. Questo vale anche per le società terze che svolgono tale servizio per conto di Hera. Pertanto, qualora qualcuno si presentasse autonomamente a domicilio per la verifica dei sistemi idraulici, elettrici o del gas all’interno delle abitazioni, non può trattarsi di un operatore del Gruppo.
    apr 18, 2018 0
  • Forlì. Aeroporto ‘Ridolfi’:  domanda di un gruppo d’imprenditori locali  per il bando Enac.

    Forlì. Aeroporto ‘Ridolfi’: domanda di un gruppo d’imprenditori locali per il bando Enac.

    Gli imprenditori maggiormente coinvolti nel progetto sono Ettore Sansavini e Giuseppe Silvestrini. Insieme a loro, anche alcune importanti realtà imprenditoriali del territorio come CMC, Orogel, Ponzi, Cittadini dell’Ordine, oltre a Orienta Partners che è anche stata ideatrice del progetto di rilancio dell’aeroporto Ridolfi di Forlì. Il Piano industriale presentato è stato predisposto da un gruppo di professionisti con diverse competenze e con grande esperienza nel settore. Il Piano verrà ora valutato da ENAC; i promotori ritengono si tratti di un progetto che possa concorrere all’aggiudicazione del bando e, soprattutto, al tanto atteso rilancio dell’aeroporto di Forlì e della Romagna.
    apr 17, 2018 0
  • Forlì. Centro per le famiglie: incontro di soccorso pediatrico : ‘Cosa faccio, cosa non faccio, cosa penso?’.

    Forlì. Centro per le famiglie: incontro di soccorso pediatrico : ‘Cosa faccio, cosa non faccio, cosa penso?’.

    Il ciclo, organizzato in collaborazione con Ausl Romagna e l’Associazione pediatrica forliverse, è dedicato ai genitori e fornirà alcune nozioni di primo soccorso, per affrontare con tranquillità e sicurezza le emergenze legate alla quotidianità: piccole ferite, febbre improvvisa, traumi, scottature che spesso vedono protagonisti i bambini, imparando che cosa fare e, soprattutto, che cosa non fare. Il corso è specifico per i genitori, ma è aperto a tutti coloro che si occupano di bambini. Alle serate interverranno diversi esperti: E. Valletta, direttore U.O. Pediatria; P. Baldassarri, M. Baldini, F. Capello, P. Fernicola, M. Fornaro, B. Mainetti, P. Pulvirenti, F. Vaienti, V. Venturoli, medici U.O. di Pediatria; T. Lervese, A. Raggi, medici del Pronto Soccorso; S. Spazzoli, pediatra della Pediatria di comunità; P. Scarpellini, ass. re sanitaria Dipartimento di Sanità Pubblica; A. Saletti, V. Venturi, pediatre di famiglia. Il corso è gratuito ma con iscrizione obbligatoria.
    apr 11, 2018 0
Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Patrocinato dall’Unione Romagna faentina e supportato dal comune di Faenza, questo contenitore alla sua prima edizione si pone l’obiettivo di dare una visione di insieme delle potenzialità culturali e turistiche del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre maggiori occasioni di partecipazione e divertimento. Un racconto del buon vivere di una Romagna ospitale che sceglie di promuovere i luoghi del suo territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di scambio e aggregazione. Dagli spazi aperti in mezzo alla natura di Castel Raniero, passando per gli appennini e le colline di Brisighella, fino ai luoghi artistici e storici della città di Faenza e alle sue botteghe e laboratori ceramici. I cinque eventi in calendario sono uniti da un fil rouge che mette il pubblico al centro e lo rende destinatario di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell’aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l’elogio dell’enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell’argilla fra le mani. Un’esperienza a 360° che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni, e che vuole ora condividere anche con tutti coloro che non ancora non conoscono le potenzialità e i luoghi d’interesse di questa parte di Romagna.
Faenza, 23 aprile 2018 – Perché Maggio faentino? Maggio faentino è un racconto. Quello di cinque eventi che avranno luogo nel mese di maggio, che hanno scelto di fare squadra...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Lugo. Torna il 25 Aprile la ‘Pedalata di primavera’. Una non competitiva per riscoprire la bicicletta.

    Lugo. Torna il 25 Aprile la ‘Pedalata di primavera’. Una non competitiva per riscoprire la bicicletta.

    Il ritrovo è previsto alle 15 presso lo stabilimento Cevico di Lugo, dove ci sarà un punto ristoro e la consegna dei biglietti della contestuale lotteria. La partenza sarà alle 15.30 da via Fiumazzo, per un percorso di 10 km e arrivo alle 16.30 nel piazzale del Pavaglione per l’estrazione dei premi della lotteria. I premi di quest’anno sono due biciclette (una offerta dal Credito cooperativo ravennate, forlivese e imolese, una da Confcommercio Ascom), due prosciutti e due salami (offerti da Coop Alleanza 3.0 di Lugo), tre orologi (Orologeria Mainardi), un buono per il ritiro di una cassetta di sei bottiglie di vino (Cevico), due altoparlanti e un video sender (Teleco Group Spa). I premi non ritirati saranno immediatamente risorteggiati. Saranno premiati il gruppo più numeroso, il partecipante più anziano, quello più giovane e i veicoli più originali. Come ogni anno, la Pedalata di primavera rientra nell’ambito delle iniziative per celebrare l’anniversario della Liberazione.
    apr 23, 2018 0
  • Cotignola. Nuovo impianto di illuminazione con la copertura della tribuna dello stadio ‘Dal Monte’.

    Cotignola. Nuovo impianto di illuminazione con la copertura della tribuna dello stadio ‘Dal Monte’.

    L’impianto è costituito da quattro torri sulle quali sono installati complessivamente sedici fari di nuova generazione a basso consumo e garantirà un’illuminazione ideale per poter disputare partite in notturna sino alle categorie nazionali. In contemporanea è stata realizzata anche la copertura della nuova tribuna principale, per un investimento di 20mila euro, e inoltre sono state realizzate opere di bonifica della vegetazione circostante, consentendo un riposizionamento dei campi di allenamento delle squadre giovanili. Il progetto dell’area sportiva proseguirà nei prossimi mesi, con l’incarico di progettazione esecutiva per la realizzazione della nuova palazzina per il raddoppio degli spogliatoi, il cui completamento è previsto per il 2019. Tale intervento si riconduce al progetto già delineato dall’Amministrazione comunale di creare un unico polo sportivo dedicato al calcio in via Cenacchio, creando le condizioni per la realizzazione di un parco urbano attrezzato nell’area “Giannetto Vassura” di via Dante Alighieri.
    apr 23, 2018 0
  • Faenza. Stop al bullismo. Incontro al ‘Sarti’ ( sabato 21 aprile, dalle 9,30) con gli studenti della Città.

    Faenza. Stop al bullismo. Incontro al ‘Sarti’ ( sabato 21 aprile, dalle 9,30) con gli studenti della Città.

    Bullismo e cyberbullismo saranno affrontati attraverso un approccio interdisciplinare. Dopo i saluti di Francesca Goni, console provinciale della Federazione dei maestri del Lavoro – rappresentante di A.N.L.A. onlus Ravenna-Faenza e di A.N.S.E, interverranno: il senatore Stefano Collina, il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, l’assessore alle Politiche educative e giovanili del comune di Faenza Simona Sangiorgi, il direttore del periodico 'Esperienza' di A.N.L.A.Antonello Sacchi, il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna Cristina D’Aniello, il dirigente del commissariato di Lugo Angelo Tancredi, il presidente dell’associazione 'Cuore e territorio' Giovanni Morgese, l’editore Carlo Serafini, la psicoterapeuta Agata Manfredi e Gabriella Bigi, teacher di yoga della risata. Durante la mattinata verrà presentato in anteprima il cortometraggio contro il bullismo per la regia di Gerardo Lamattina che ha visto come protagonisti i ragazzi della scuola media 'Don Minzoni' di Ravenna, oltre ad alcuni studenti degli istituti comprensivi 'Guido Novello', 'Ricci Muratori' e 'Montanari'.
    apr 20, 2018 0
Cesena. Via libera del Miur per il Campus universitario cesenate. In vista un salto di qualità.

Cesena. Via libera del Miur per il Campus universitario cesenate. In vista un salto di qualità.

Il futuro Campus di Cesena. Come si ricorderà, il progetto del nuovo Campus cesenate prevede di ricondurre in un'unica area tutte le sedi universitarie (ad esclusione dei corsi di studio in Tecnologie alimentari e viticoltura ed Enologia, ospitati a Villa Almerici ed adiacenti alla sede del Tecnopolo agroalimentare), per un’area complessiva di 32.000 metri quadrati ed un valore complessivo che si aggira attorno ai 50 milioni di euro. Il primo lotto, per un’estensione di 19.534 metri quadrati e un investimento pari a 30 milioni di euro interamente finanziato dall’Ateneo, consiste nella realizzazione delle sedi di Architettura ed Ingegneria ed è oramai in dirittura d’arrivo: l’ingresso di studenti e docenti è previsto in concomitanza con l’avvio del prossimo anno accademico. Gli interventi successivi riguarderanno lo Studentato e la sede di Psicologia. Lo Studentato è destinato ad ospitare 80 posti letto per studenti e offrirà una congrua collocazione per aule didattiche, spazi ricreativi e di servizio agli studenti; prevista anche una biblioteca comune ai vari corsi di laurea presenti, in modo da ottimizzare ed efficientare i vari servizi.
 CESENA. Da oggi il completamento del Campus di Cesena è più vicino. Il Miur ha dato il via libera all’accordo di collaborazione con il Comune e Alma Mater per la...
5 giorni ago 0 Continua...
  • Rimini. Museo internazionale ‘Federico Fellini’: ecco il bando europeo che scade il 22 giugno.

    Rimini. Museo internazionale ‘Federico Fellini’: ecco il bando europeo che scade il 22 giugno.

    Un progetto ambizioso, che è stato inserito dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo tra i 25 progetti strategici nazionali, ottenendo un primo finanziamento di 9 milioni di euro, poi integrato con altri 3. Un progetto complesso, suddiviso in diversi stralci, di cui si dà avvio oggi alla parte relativa all’ideazione e alla produzione di contenuti multimediali e alla progettazione di allestimenti scenografici e tecnologie interattive, con la pubblicazione di un bando europeo. Un appalto misto, del valore complessivo di poco meno di 2 milioni di euro, che ha come obiettivo la realizzazione di un polo museale innovativo e immersivo, di ricerca e creazione artistica, in cui far convivere rigore scientifico, emozione e spettacolo. 68 sono i giorni - il bando scade il 22 giugno – a disposizione degli studi di architettura e ingegneria e società che operano nel settore della multimedialità per definire e presentare la propria candidatura.
    apr 17, 2018 0
  • Ausl Romagna. Donazione in memoria di un giovane morto nel 1992 di leucemia acuta mieloide.

    Ausl Romagna. Donazione in memoria di un giovane morto nel 1992 di leucemia acuta mieloide.

    Importante donazione a favore dell’Ausl Romagna e in particolare all’unità operativa di 'Ematologia'. Erano presenti il primario, dottor Francesco Lanza e rappresentanti della famiglia che ha donato: Giuseppe Guernieri e l’avvocato Biagio Madonna.Giuseppe Guarnieri è il cugino di Anna Guernieri, una signora deceduta nel 2013 e che nel suo testamento olografo ha deciso di donare 120mila euro alla sanità ravennate, in memoria di Mauro Boscherini, figlio della signora Anna, e deceduto a causa di una leucemia nel 1992. La Leucemia acuta mieloide è una patologia che si origina frequentemente dalla trasformazione neoplastica di una cellula che altera i meccanismi che regolano la proliferazione e la differenziazione della cellula stessa, impedendole di moltiplicarsi. Ne consegue un accumulo, primariamente nel midollo osseo e poi nel sangue e in altri organi e tessuti, di cellule tumorali che proliferano autonomamente. Per di più il 40 per cento circa dei pazienti con leucemia acuta mieloide non presenta alterazioni citogenetiche facilmente identificabili. Recentemente, la disponibilità di innovativi strumenti di ricerca (piattaforme di sequenziamento) ha però consentito di identificare in modo accurato, ampio e sensibile una varietà di alterazioni molecolari presenti in un campione di sangue.
    apr 13, 2018 0
  • Riccione. Ora nella ‘Perla verde’  il sistema oBike di Free floating. Previste almeno 300 biciclette.

    Riccione. Ora nella ‘Perla verde’ il sistema oBike di Free floating. Previste almeno 300 biciclette.

    La start-up, con sede a Singapore, nel gennaio 2017 è stata la prima ad introdurre il bike sharing a flusso libero ('free floating') nel sud-est asiatico. In poco più di un anno, oBike è operativa in oltre 50 città localizzate in una trentina di nazioni, grazie agli investimenti fatti sui mezzi, sulla tecnologia e sugli standard operativi. Oggi, dopo Torino e Roma, oBike ha scelto la riviera romagnola come nuova area dove operare: ragionando per la prima volta in termini di area vasta, visto che le bici verranno posizionate in tutte le località balneari fra Ravenna e Cattolica, proprio in vista dell'estate.
    apr 13, 2018 0
Non solo calcio. Nessun dubbio: è il nostro il Campionato più bello. Vale e Dovi:  ora ve lo fate scappare?

Non solo calcio. Nessun dubbio: è il nostro il Campionato più bello. Vale e Dovi: ora ve lo fate scappare?

Dicevano che, il nostro, era un campionato in via d'estinzione. Scoprono invece che (resta) il più bello del Vecchio Continente. Altrove, infatti, hanno cominciato a far sbadigli dalle festività natalizie; da noi, invece, siamo alle quattro partite finali e nulla ( Benevento a parte) è già deciso. Non sappiamo a chi andrà lo Scudetto; non riusciamo ad immaginare chi tra Roma,Lazio e Inter ce la farà ad aggiudicarsi le due poltrone Champions disponibili; non abbiamo chiaro il tracciato che potrebbe percorrere il vecchio, glorioso, Diavolo per tirarsi fuori dal suo tunnel senza fine. L'effetto Ringhio va per caso esaurendosi?E' andata in scena anche la tappa motociclistica di Austin, Texas. Bella ( e difficile) pista, e con il solito solista solitario, là davanti, quasi un avulso dal solito contesto di bravi piloti. Che hanno anche cercato di limitare i danni, ma con poco costrutto. Perchè per fermare il ' maramaldo' catalano non bastano le (sue) cadute ( a ripetizione), gli 'scucci' ( a volontà), le reprimende ( più o meno dolciastre), l'orgoglio degli avversari etc etc, perchè quello quando sale su quella moto ( non si sa come) ma spicca il volo. Con una euforia a volte eccessiva, quasi innaturale. Perfino sospetta. Eppur sempre travolgente. Speriamo solo che sulle piste d'Europa si torni alla 'normalità', con qualche spunto interessante anche da parte del nostro Vale e del nostro Dovi, in queste due ultime puntate ( Argentina e Usa) intenti più a reggere il moccolo al catalano che altro. Per riequilibrare la tenzone, e per dargli un qualche motivo di credibilità in più. Di interesse autentico. Di sport e non di veleni.
LA CRONACA DAL DIVANO. Dicevano che, il nostro, era un campionato in via d’estinzione. Scoprono invece che (resta) il più bello del Vecchio Continente. Altrove, infatti, hanno cominciato a far...
2 giorni ago 0 Continua...
  • Non solo sport. I Blancos giù di nervi. Querela per chi parla di ‘furto’. Moto e auto: attenti agli imberbi.

    Non solo sport. I Blancos giù di nervi. Querela per chi parla di ‘furto’. Moto e auto: attenti agli imberbi.

    E se quelli della Signora bianconera si sono infuriati, quelli bavaresi avrebbero voluto aprire un contenzioso bellico. E che comunque, sotto mentite spoglie, resta latente. Perchè non è (più) accettabile che questa squadra dalla gloriosa preistoria voglia (ri)plicare i suoi trionfi in epoca moderna passando, ' costi quel che costi', come si dice oggi alla Marquez, su una vittima e l'altra. La sua scia di 'misfatti' e 'spogliazioni' è ( ormai) abbastanza lunga. Insostenibile. Non degna di chi deve dare un futuro ad un grande passato. Un onere imprescindibile. Che Florentino, boss degli ex Galacticos fino al 2021, manco avverte. Visto che continua imperterrito nella (auto)celebrazione, sua e dei suoi, come quella rilasciata qualche tempo fa (proprio) alla ( nostra) 'rosea'. Ascolti, se non vuole che il fantasmagorico 'Bernabeu' venga visto più come la ' tana di Alibabà e dei suoi 40 ladroni' che altro, lasci vincere anche qualcun altro. Se lo merita, ovvio. Assecondando il volere di Eupalla. Come il Bayer. Come la Juve. Fossimo stati in lei, proprio quando l'imberbe arbitro inglese fischiava alla Signora di Torino quel rigore che solo i suoi ( e poch'altri ) hanno accettato, gli saremmo andati incontro per digli: ' No, un rigore così non va dato. Non è il momento. Non nella casa dei Blancos. Lasci semmai alle due contendenti dimostrare attraverso i supplementari chi merita di essere la prima del reame'. Una curiosità. Fosse passata la Juventus, per la prima volta dopo anni non avremmo avuto spagnole nel poker finale di Champions. Inoltre, nel ranking Uefa, con quel punteggio saremmo (ri)passati avanti a inglesi e tedeschi, rimontando ( dopo tempo immemorabile) sugli ispanici. Che riguardo a finali Champions restano ( comunque) dietro alle nostre: 25 a 28 ( salvo errori di contabilità), ultimo anno escluso.
    apr 18, 2018 0
  • Italia&Mondo. Singapore Changi Airport, Zurigo e Istanbul-Atatürk,  aeroporti ok secondo eDreams.

    Italia&Mondo. Singapore Changi Airport, Zurigo e Istanbul-Atatürk, aeroporti ok secondo eDreams.

    L’aeroporto di Singapore, in prima posizione con il punteggio di 4,467 su 5, è una new entry rispetto allo scorso anno, nella classifica dei migliori aeroporti al mondo di eDreams. A fare la differenza per il Changi Airport sono, soprattutto, una piscina panoramica, il giardino di farfalle, una piantagione di orchidee, il Sunflower e il Cactus Garden, oltre a due cinema, un centinaio di postazioni internet e la possibilità, per chi deve attendere più di 5 ore il volo successivo, di fare un tour della città organizzato dall’aeroporto stesso. Zurigo, con il risultato di 4,177, passa dalla terza posizione dello scorso anno, all’attuale secondo posto, ottenendo ottimi punteggi anche per l’ampia offerta gastronomica dei suoi ristoranti, le sue oasi di benessere con sauna, spa, docce e camere, e gli accattivanti store dei grandi brand del fashion, oltre ai piccoli laboratori artigianali nelle quali trovare i più eccellenti prodotti svizzeri: praline ripiene, tavolette di finissimo cioccolato fondente e pregiati orologi. Si posiziona al terzo posto della classifica dei migliori aeroporti del mondo, l’Istanbul-Atatürk Airport con il punteggio di 4,160 su 5. Questo scalo vanta diversi duty free che accolgono i viaggiatori in transito ed è sede di una delle più prestigiose lounge della migliore compagnia aerea di linea, la Turkish Airlines: più di 5.000 metri quadrati sono a disposizione dei passeggeri per riposarsi e deliziare il palato con le specialità del luogo.
    apr 12, 2018 0
  • Non solo sport. Amore vero tra il ‘leone’ e la ‘rossa’. Real:  vera gloria o solo ‘ rapina del secolo’?

    Non solo sport. Amore vero tra il ‘leone’ e la ‘rossa’. Real: vera gloria o solo ‘ rapina del secolo’?

    L'impresa vera è arrivata dalla pista sul deserto. E dove una 'rossa' guidata da un leone alemanno ha (sapientemente) frustrato le aspettative d'un re nero e della sua ' freccia d'argento'. Roba d'altri tempi. Che riavvicina le folle del Pianeta allo sport delle auto da corsa in pista. Riecheggiando storie trascorse. Dimenticate. Fabulose. Come quelle scritte (intorno) agli anni Trenta, quando scendevano a confronto le strabilianti realizzazioni della nascente industria dell'automobile. Speriamo solo che qualche incolto d'Oltreoceano non venga ( più di tanto) a graffiare scarabocchi su un libro abituare a scrivere e leggere storie e personaggi con la penna e la cetra di Omero. E adesso rivolgiamoci armi e bagagli sul nostro (tribolato) calcio. Il recente finale dei quarti al Bernabeu tra Real e Juve che altro è se non la dimostrazione dimostrata di questo pensiero, un tempo isolato sospetto, e ora sempre più certezza confermata dagli accadimenti? Nella storica serata, i bianconeri sono scesi nel catino madridista con lo svantaggio di un ( inatteso) 0-3 subito in casa. Un risultato che li umiliava. E hanno voluto reagire, dimostrando ( vivaiddio!) che il calcio nostrano è tutto fuorchè morto; e, in ispecie, tutto fuorchè inferiore ai forsennati ( e organizzati) corridori iberici, che vincono un po' alla Marquez, ovvero ' in ogni caso e con tutti i mezzi'. Eppure, dapprima l'umile Roma, eppoi l'orgogliosa Signora, hanno chiarito che le cose stanno ben diversamente. Ora, quelli della 'rosea' e loro contigui, si faranno in quattro per dimostrare che i nostri sono ferri da cavallo e non valori antichi e tuttora vivi e vegeti dello sport metafora della nostra vita. Donde più che a imparare possiamo insegnare. Sì, perchè da qualche tempo noi balbettiamo mentre gli altri strillano. Senza ritegno. Anche davanti a lectio magistralis di storica portata. Il bello è che a fornire designazioni arbitrali Uefa è un italiano. Certo Collina, un tempo ottimo arbitro, e ora, come ci ha fatto capire il presidente Agnelli, facitore delle nostre ( più o meno) eclatanti sventure. Nulla di nuovo sotto il cielo del Belpaese. Lamentava infatti secoli fa il sommo poeta: ' Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta...'.
    apr 12, 2018 0
 

Arte & Cultura

Valmarecchia. Il ‘gioiello’ di Santa Maria di Antico, luogo di fede e arte dedicato alla Beata Vergine.

Valmarecchia. Il ‘gioiello’ di Santa Maria di Antico, luogo di fede e arte dedicato alla Beata Vergine.

Il tempio, al primo impatto, incanta per la facciata, il portale e la voluminosa finestra circolare in pietra. Tra finestra e portale, l’uno sotto l’altro, restano scolpiti due rilievi in pietra, quello di un Padre Eterno che reca in mano un globo e quello di una Madonna che protegge sotto l’amorevole manto una schiera di soldati inginocchiati ed oranti. Sul tempio s’alimentarono diversi quesiti. C’è stato infatti chi maledisse il ‘barbaro restauro moderno’ datato 1908; mentre altri, dopo avere vivacemente sostenuto che posteriore ed anteriore sono stati edificati in una sola volta nel 1484, sostennero che ‘se il portale appare più antico del resto dell’edificio, dipende solo dal fatto che esso è stato lavorato più dozzinalmente’. Inevitabili diatribe tra esperti. Che però ci si può mettere alle spalle, allorquando si decide di varcare la porta d’ingresso per immergersi lungo la navata interna pervasa da una indimenticabile penombra di luce. Sulle pareti laterali si scorgono significative ‘tracce’ di culto e di fede, grazie ad alcune opere d’arte sopravvissute e ad una minuscola cappella dove è venerata la Madonna delle Grazie d’artista fiorentino.
1 giorno ago 0 Continua...

Eventi

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Patrocinato dall’Unione Romagna faentina e supportato dal comune di Faenza, questo contenitore alla sua prima edizione si pone l’obiettivo di dare una visione di insieme delle potenzialità culturali e turistiche del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre maggiori occasioni di partecipazione e divertimento. Un racconto del buon vivere di una Romagna ospitale che sceglie di promuovere i luoghi del suo territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di scambio e aggregazione. Dagli spazi aperti in mezzo alla natura di Castel Raniero, passando per gli appennini e le colline di Brisighella, fino ai luoghi artistici e storici della città di Faenza e alle sue botteghe e laboratori ceramici. I cinque eventi in calendario sono uniti da un fil rouge che mette il pubblico al centro e lo rende destinatario di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell’aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l’elogio dell’enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell’argilla fra le mani. Un’esperienza a 360° che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni, e che vuole ora condividere anche con tutti coloro che non ancora non conoscono le potenzialità e i luoghi d’interesse di questa parte di Romagna.
1 giorno ago 0 Continua...
 
Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Giovani

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Patrocinato dall’Unione Romagna faentina e supportato dal comune di Faenza, questo contenitore alla sua prima edizione si pone l’obiettivo di dare una visione di insieme delle potenzialità culturali e turistiche del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre maggiori occasioni di partecipazione e divertimento. Un racconto del buon vivere di una Romagna ospitale che sceglie di promuovere i luoghi del suo territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di scambio e aggregazione. Dagli spazi aperti in mezzo alla natura di Castel Raniero, passando per gli appennini e le colline di Brisighella, fino ai luoghi artistici e storici della città di Faenza e alle sue botteghe e laboratori ceramici. I cinque eventi in calendario sono uniti da un fil rouge che mette il pubblico al centro e lo rende destinatario di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell’aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l’elogio dell’enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell’argilla fra le mani. Un’esperienza a 360° che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni, e che vuole ora condividere anche con tutti coloro che non ancora non conoscono le potenzialità e i luoghi d’interesse di questa parte di Romagna.
Montefiore Conca. Trekking ( 29 aprile) nelle terre dell’Ungaro. Alla scoperta della Valconca.

Sanità & Benessere

Montefiore Conca. Trekking ( 29 aprile) nelle terre dell’Ungaro. Alla scoperta della Valconca.

Accompagnati dalla guida escursionistica abilitata AIGAE Alessandro Allegrucci domenica 29 aprile, con partenza alle ore 10,30 da p.zza della Libertà, prende avvio un trekking alla scoperta dell’entroterra romagnolo. Si passeggerà alla scoperta delle bellezze paesaggistiche della media Valle del Conca tra i paesaggi agrari, boschi e selve. Dalla possente roccaforte malatestiana si percorreranno sentieri e carrarecce, tra impluvi e dolci versanti collinari, per toccare i tre rilievi che formano la corona dell’entroterra riminese: monte Auro, monte Maggiore e monte Faggeto. Tra boschi relitti ed emergenze naturalistiche verrà raccontata una storia antica 23 milioni di anni: dal Miocene al grande dominio malatestiano dell’Ungaro, fino all’Ottocento, quando i grandi eventi storici modellarono quei paesaggi agrari che ancora oggi rappresentano una bellezza meritevole di conservazione e tutela.
Faenza. Nuovo direttivo AERRS. Modifiche alla sosta in Città. Settimana della scienza e tecnologia.

Economia

Faenza. Nuovo direttivo AERRS. Modifiche alla sosta in Città. Settimana della scienza e tecnologia.

Aerrs delibera il direttivo per il triennio 2018-2020. Una recente ordinanza introduce alcune modifiche alla sosta. In via Marozza, ad esempio, a seguito della recente apertura di un secondo ingresso della piscina comunale, sono stati istituiti due posti auto riservati alla sosta di persone disabili nel tracciato principale della via, all'altezza dell'ingresso posteriore della piscina. In via Argine Lamone levante, per favorire la sosta delle auto, anche in considerazione dell'alto numero di cittadini che trasportano materiali al Comitato di Amicizia, è stata introdotta la sosta regolamentata con disco orario, per un massimo di due ore, sul lato destro della strada, dalla rotonda XXV aprile a via Lesi. Venerdì 20 aprile, alle ore18.30, a Palazzo delle esposizioni (corso Mazzini 92, Faenza) si inaugura la mostra 'Parla la scienza', uno degli appuntamenti principali fra i tanti eventi programmati nell'ambito della XVIII edizione della Settimana della cultura scientifica e tecnologica. Una mostra dinamica che spazia dalla 'rivoluzione Galileo' alle varie branche della scienza, con un programma diverso ogni giorno fra attività laboratoriali e conferenze.
Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Gusto & Cucina

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Patrocinato dall’Unione Romagna faentina e supportato dal comune di Faenza, questo contenitore alla sua prima edizione si pone l’obiettivo di dare una visione di insieme delle potenzialità culturali e turistiche del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre maggiori occasioni di partecipazione e divertimento. Un racconto del buon vivere di una Romagna ospitale che sceglie di promuovere i luoghi del suo territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di scambio e aggregazione. Dagli spazi aperti in mezzo alla natura di Castel Raniero, passando per gli appennini e le colline di Brisighella, fino ai luoghi artistici e storici della città di Faenza e alle sue botteghe e laboratori ceramici. I cinque eventi in calendario sono uniti da un fil rouge che mette il pubblico al centro e lo rende destinatario di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell’aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l’elogio dell’enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell’argilla fra le mani. Un’esperienza a 360° che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni, e che vuole ora condividere anche con tutti coloro che non ancora non conoscono le potenzialità e i luoghi d’interesse di questa parte di Romagna.
Cesena. ‘C’era una volta…l’antiquariato’:  terzo week end, settembre/aprile, a Cesena Fiera.

Moda & Bellezza

Cesena. ‘C’era una volta…l’antiquariato’: terzo week end, settembre/aprile, a Cesena Fiera.

Ultimo appuntamento, prima della pausa estiva, con 'C’era una volta… antiquariato', sabato 14 e domenica 15 aprile. Le tante anime: la Gallery, spazio elegante e funzionale - il 'salotto buono' della rassegna - raccoglie le proposte antiquarie più preziose con un allestimento in grado di esaltare i pezzi, gli interior designer ed ispirare i clienti interessati a pezzi più importanti; il Grand Marchè, tutto il fascino del mercatino di strada, con un numero di espositori e un’offerta merceologica vastissima, con la comodità per espositori e pubblico di disporre sempre di un’area espositiva ampia, coperta, riscaldata, anche nel pieno della stagione invernale. I visitatori più attenti e curiosi possono godere del muto racconto, che come nelle fiabe inizia sempre con ‘C’era una volta…’, di migliaia di manufatti d’arte, utensili, suppellettili, mobili e complementi d’arredo, abiti, tessuti, gioielli, accessori e tanti altri articoli. Per l’edizione di aprile, sono attesi oltre 300 operatori da tutta Italia, per una due giorni interamente dedicata al passato prossimo e remoto.
Valmarecchia. Il ‘gioiello’ di Santa Maria di Antico, luogo di fede e arte dedicato alla Beata Vergine.

Turismo & Vacanze

Valmarecchia. Il ‘gioiello’ di Santa Maria di Antico, luogo di fede e arte dedicato alla Beata Vergine.

Il tempio, al primo impatto, incanta per la facciata, il portale e la voluminosa finestra circolare in pietra. Tra finestra e portale, l’uno sotto l’altro, restano scolpiti due rilievi in pietra, quello di un Padre Eterno che reca in mano un globo e quello di una Madonna che protegge sotto l’amorevole manto una schiera di soldati inginocchiati ed oranti. Sul tempio s’alimentarono diversi quesiti. C’è stato infatti chi maledisse il ‘barbaro restauro moderno’ datato 1908; mentre altri, dopo avere vivacemente sostenuto che posteriore ed anteriore sono stati edificati in una sola volta nel 1484, sostennero che ‘se il portale appare più antico del resto dell’edificio, dipende solo dal fatto che esso è stato lavorato più dozzinalmente’. Inevitabili diatribe tra esperti. Che però ci si può mettere alle spalle, allorquando si decide di varcare la porta d’ingresso per immergersi lungo la navata interna pervasa da una indimenticabile penombra di luce. Sulle pareti laterali si scorgono significative ‘tracce’ di culto e di fede, grazie ad alcune opere d’arte sopravvissute e ad una minuscola cappella dove è venerata la Madonna delle Grazie d’artista fiorentino.
Lugo. Torna il 25 Aprile la ‘Pedalata di primavera’. Una non competitiva per riscoprire la bicicletta.

Sport

Lugo. Torna il 25 Aprile la ‘Pedalata di primavera’. Una non competitiva per riscoprire la bicicletta.

Il ritrovo è previsto alle 15 presso lo stabilimento Cevico di Lugo, dove ci sarà un punto ristoro e la consegna dei biglietti della contestuale lotteria. La partenza sarà alle 15.30 da via Fiumazzo, per un percorso di 10 km e arrivo alle 16.30 nel piazzale del Pavaglione per l’estrazione dei premi della lotteria. I premi di quest’anno sono due biciclette (una offerta dal Credito cooperativo ravennate, forlivese e imolese, una da Confcommercio Ascom), due prosciutti e due salami (offerti da Coop Alleanza 3.0 di Lugo), tre orologi (Orologeria Mainardi), un buono per il ritiro di una cassetta di sei bottiglie di vino (Cevico), due altoparlanti e un video sender (Teleco Group Spa). I premi non ritirati saranno immediatamente risorteggiati. Saranno premiati il gruppo più numeroso, il partecipante più anziano, quello più giovane e i veicoli più originali. Come ogni anno, la Pedalata di primavera rientra nell’ambito delle iniziative per celebrare l’anniversario della Liberazione.
Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Ambiente & Animali

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Patrocinato dall’Unione Romagna faentina e supportato dal comune di Faenza, questo contenitore alla sua prima edizione si pone l’obiettivo di dare una visione di insieme delle potenzialità culturali e turistiche del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre maggiori occasioni di partecipazione e divertimento. Un racconto del buon vivere di una Romagna ospitale che sceglie di promuovere i luoghi del suo territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di scambio e aggregazione. Dagli spazi aperti in mezzo alla natura di Castel Raniero, passando per gli appennini e le colline di Brisighella, fino ai luoghi artistici e storici della città di Faenza e alle sue botteghe e laboratori ceramici. I cinque eventi in calendario sono uniti da un fil rouge che mette il pubblico al centro e lo rende destinatario di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell’aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l’elogio dell’enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell’argilla fra le mani. Un’esperienza a 360° che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni, e che vuole ora condividere anche con tutti coloro che non ancora non conoscono le potenzialità e i luoghi d’interesse di questa parte di Romagna.
Forlì. Hera: attenzione alle truffe. In questi giorni alcune segnalazioni su comportamenti anomali.

Diritto

Forlì. Hera: attenzione alle truffe. In questi giorni alcune segnalazioni su comportamenti anomali.

Hera mette in guardia i propri clienti, fornendo informazioni utili a tutela della loro sicurezza. Innanzitutto Hera ricorda che i propri operatori sono sempre identificabili dalla divisa e dal tesserino di riconoscimento non sono autorizzati ad entrare all'interno delle abitazioni private per controllare la separazione domestica del rifiuto (ad es. i bidoni sotto il lavello). I controlli vengono effettuati solo su sacchi, secchielli, cassonetti esposti in strada pubblica o all'interno delle pertinenze condominiali (solo se autorizzati da apposita delega dell'amministratore di condominio), oppure sul corretto uso della compostiera, ma solo nel giardino privato, quindi in area esterna all'abitazione. Hera precisa inoltre che i propri incaricati non sono incaricati a intervenire neppure sugli impianti interni, tranne nei casi di sostituzione, manutenzione o lettura dei contatori quando posizionati all’interno dell’abitazione. Questo vale anche per le società terze che svolgono tale servizio per conto di Hera. Pertanto, qualora qualcuno si presentasse autonomamente a domicilio per la verifica dei sistemi idraulici, elettrici o del gas all’interno delle abitazioni, non può trattarsi di un operatore del Gruppo.
Faenza. Stop al bullismo. Incontro al ‘Sarti’ ( sabato 21 aprile, dalle 9,30) con gli studenti della Città.

Web & Tech

Faenza. Stop al bullismo. Incontro al ‘Sarti’ ( sabato 21 aprile, dalle 9,30) con gli studenti della Città.

Bullismo e cyberbullismo saranno affrontati attraverso un approccio interdisciplinare. Dopo i saluti di Francesca Goni, console provinciale della Federazione dei maestri del Lavoro – rappresentante di A.N.L.A. onlus Ravenna-Faenza e di A.N.S.E, interverranno: il senatore Stefano Collina, il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, l’assessore alle Politiche educative e giovanili del comune di Faenza Simona Sangiorgi, il direttore del periodico 'Esperienza' di A.N.L.A.Antonello Sacchi, il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna Cristina D’Aniello, il dirigente del commissariato di Lugo Angelo Tancredi, il presidente dell’associazione 'Cuore e territorio' Giovanni Morgese, l’editore Carlo Serafini, la psicoterapeuta Agata Manfredi e Gabriella Bigi, teacher di yoga della risata. Durante la mattinata verrà presentato in anteprima il cortometraggio contro il bullismo per la regia di Gerardo Lamattina che ha visto come protagonisti i ragazzi della scuola media 'Don Minzoni' di Ravenna, oltre ad alcuni studenti degli istituti comprensivi 'Guido Novello', 'Ricci Muratori' e 'Montanari'.
Lugo. Torna il 25 Aprile la ‘Pedalata di primavera’. Una non competitiva per riscoprire la bicicletta.

Volontariato

Lugo. Torna il 25 Aprile la ‘Pedalata di primavera’. Una non competitiva per riscoprire la bicicletta.

Il ritrovo è previsto alle 15 presso lo stabilimento Cevico di Lugo, dove ci sarà un punto ristoro e la consegna dei biglietti della contestuale lotteria. La partenza sarà alle 15.30 da via Fiumazzo, per un percorso di 10 km e arrivo alle 16.30 nel piazzale del Pavaglione per l’estrazione dei premi della lotteria. I premi di quest’anno sono due biciclette (una offerta dal Credito cooperativo ravennate, forlivese e imolese, una da Confcommercio Ascom), due prosciutti e due salami (offerti da Coop Alleanza 3.0 di Lugo), tre orologi (Orologeria Mainardi), un buono per il ritiro di una cassetta di sei bottiglie di vino (Cevico), due altoparlanti e un video sender (Teleco Group Spa). I premi non ritirati saranno immediatamente risorteggiati. Saranno premiati il gruppo più numeroso, il partecipante più anziano, quello più giovane e i veicoli più originali. Come ogni anno, la Pedalata di primavera rientra nell’ambito delle iniziative per celebrare l’anniversario della Liberazione.