Editoriale

Non solo sport. Chiudono quando dovrebbero essere chiusi! L’oscuro  caso di Ischgl: Wuhan delle Alpi?

Non solo sport. Chiudono quando dovrebbero essere chiusi! L’oscuro caso di Ischgl: Wuhan delle Alpi?

E mentre i francesi ( come al solito) una cosa dicono e l'altra fanno, ci stanno insegnando come aprire e chiudere le frontiere ' a cavolo', si sta profilando all'orizzonte una ecatombe di ' duri e puri', anche perchè costoro più che 'frugali' sembrano ( soprattutto) stolti. Infatti, mentre vanno a cercare il pelo in quel del Belpaese, non s'avvedono della trave che alberga nei loro Paesi. E' il caso, questa volta, di quel villaggio tirolese dalla dizione impossibile che durante il Covid avrebbe' sorvolato' su uno di quei 'focolai' della portata, più o meno, di quello di Codogno. Il problema però è stato quello che mentre a Codogno tutto s'è svolto alla luce del sole e al chiaror della luna, a Ischgl, nel cuor dell'Alpe austriaca, tutto s' è tenuto rigorosamente nascosto. Defilato. Come nulla fosse. E pensare che in tanti in Europa s'erano accorti di quel che bruciava sotto la cenere di quel ricco 'divertimentificio' alpino. Lamenti giungevano dalla Danimarca, dalla Germania e perfino dall'Islanda . Lamenti con risposta seccata, dura , visto che nonostante i casi abbastanza 'troppi' per un villaggio alpino, nulla avrebbe dovuto incrinare la magica atmosfera d'un ricco Eden del divertimento senza fine. Ora, però, non è che che qualcuno debba andare a a controllare quanto dal villaggio e compagnia bella s'è sparso nel Continente? Anche perchè i focolai Covid andrebbero spenti dovunque per star sicuri. Codogno ha fatto la sua parte, e lo si può vedere, ma questo misterioso Ischgl e compagnia bella, che van facendo? Collaborano? Hanno più a cuore la vita delle persone o l'incasso quotidiano? Tra l'altro i 'fighetti' loro al comando ci chiudono le frontiere in faccia, quando, parimenti stolti fossimo, dovremmo essere noi a chiuderle per primi. Almeno fino a quando non c'è la fondata certezza che chi ha 'sorvolato' una due tre volte non continui a farlo per altre dieci, cento, mille volte.
2 giorni ago 0 Continua...
 
Rimini, Verso la chiusura dei lavori per il nuovo parcheggio di Torre Pedrera. Con cento altri posti auto.

Rimini, Verso la chiusura dei lavori per il nuovo parcheggio di Torre Pedrera. Con cento altri posti auto.

Si tratta di un’infrastruttura realizzata a monte del tracciato ferroviario, tra via Apollonia e via Gaza, che oltre a dare un’adeguata risposta ai bisogni di posteggio presenti nell’area, rappresenta anche un’opera di riqualificazione di un’area da tempo non valorizzata. Il parcheggio, che metterà a disposizione 100 nuovi posti auto, rappresenta una dotazione importante soprattutto in previsione dell’aumento della domanda legata alle nuove funzioni e alla riqualificazione dei lungomari attualmente in corso di realizzazione nell’ambito del progetto Parco del mare. Anche quest’opera rientra nel Bando periferie, un insieme di progetti sinergici che uniscono alla riqualificazione urbana e ambientale, il potenziamento della mobilità e dell’accessibilità dell’intero quadrante di Rimini Nord.
RIMINI. Sono in dirittura d’arrivo i lavori per la realizzazione del nuovo parcheggio a Torre Pedrera, un’infrastruttura realizzata a monte del tracciato ferroviario, tra via Apollonia e via Gaza, che...
3 giorni ago 0 Continua...
  • Cattolica. Squali, pinguini, lontre e … mascherine. L’Acquario riapre in fase 2, con tutta sicurezza.

    Cattolica. Squali, pinguini, lontre e … mascherine. L’Acquario riapre in fase 2, con tutta sicurezza.

    Biglietti online alla mano – per risparmiare e per non fare code in biglietteria – e mascherine sul viso. Prima di accedere, lo staff prova la temperatura con il termorilevatore a distanza e consegna i badge da applicare sugli abiti per aggregare i gruppi di congiunti, che procederanno seguendo l’apposita segnaletica, fatta da simpatici 'bolloni' a terra. Numerosi anche, per favorire il giusto distanziamento fisico sia in biglietteria sia di fronte alle vasche espositive, i dispenser di gel disinfettante lungo il percorso, oltre, naturalmente alla garanzia di pulizie straordinarie, ripetute con frequenza. Per accedere, sarà obbligatoria la mascherina per l’intera durata della visita e il rapporto fra addetti a biglietterie, shop pubblico, nei punti di contatto avverrà attraverso pannelli in plexiglas 'parafiato'. Le misure di sicurezza non invasive ma più simili a un gioco e lo staff cortese e addestrato tranquillizzano le famiglie con i bambini anche piccoli, che hanno voluto celebrare la riapertura dell’Acquario godendosi una visita serena fra le meraviglie del mondo marino, nei quattro percorsi che contraddistinguono la struttura Costa Edutainment cattolichina. Nella prima giornata circa 200 persone, in gran parte giovani famiglie, hanno varcato i tornelli, oltre la metà già muniti di biglietti preacquistati da casa. Dopotutto, un metro di distanza dalle vasche non toglie affatto magia alla visita, ma permette di assaporare tutta l’emozione con calma e relax.
    giu 01, 2020 0
  • Rimini. Il racconto sui media tedeschi della ripartenza turistica.Qui i corrispondenti di Faz e di Sat.1

    Rimini. Il racconto sui media tedeschi della ripartenza turistica.Qui i corrispondenti di Faz e di Sat.1

    Dopo la Bild, continua ad essere alta l’attenzione dei media tedeschi per la ripartenza di Rimini, scelto quale luogo simbolo delle vacanze in Italia. Negli ultimi giorni a documentare come la città si stia organizzando per accogliere i turisti dopo l’emergenza Covid sono arrivati il giornalista Helmut Luther, corrispondente del quotidiano Faz (Frankfurter Allgemeine Zeitung) e Lisa Braito, giornalista del gruppo ProSiebenSat.1 Media SE, secondo gruppo radio televisivo europeo per numero di famiglie raggiunte, con sede in Baviera e oltre alla Germania presente in vari stati tra cui Austria e Svizzera. Entrambe le testate hanno approfondito il doppio binario su cui si snoda lo sviluppo di Rimini: la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale – toccando il Castello, il teatro Galli, il ponte di Tiberio e ancora il cinema Fulgor, nel racconto del progetto del Museo internazionale Federico Fellini – e la riqualificazione del waterfront, con il piano di risanamento ambientale che si incrocia con la rigenerazione urbana e che nel Belvedere di piazzale Kennedy il simbolo più rappresentativo.
    mag 27, 2020 0
  • Rimini. Nuova spiaggia. Dilatati spazi e tempi di utilizzo. Servizi aperti fino alle 22. E anche cene in spiaggia.

    Rimini. Nuova spiaggia. Dilatati spazi e tempi di utilizzo. Servizi aperti fino alle 22. E anche cene in spiaggia.

    Rimini infatti prosegue inoltre il suo impegno per una spiaggia plastic free: sulle spiagge del Comune è confermato il divieto di vendita di bevande in bicchieri di plastica usa e getta così come la distribuzione ai clienti di bicchieri e cannucce in plastica usa e getta. Si potranno utilizzare invece bicchieri di carta e di materiale compostabile monouso o di materiale plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile. A seconda della tipologia di bicchieri e cannucce monouso utilizzati, i concessionari dovranno dotare gli spazi comuni di contenitori per la raccolta differenziata e comunicare la clientela sulle modalità per il corretto conferimento dei rifiuti. E’ previsto inoltre un aggiornamento delle linee guida per il servizio di somministrazione dei bar di spiaggia e dei chiringuito, che sarà al centro di uno specifico provvedimento e che servirà per allineare il servizio alle indicazioni igienico sanitarie a prevenzione del contagio da Covid-19. Salute e tutela dell’ambiente sono alla base della riconferma del divieto di fumare sulla battigia, già introdotto nella passata stagione. Un provvedimento studiato per garantire il benessere dei non fumatori e allo stesso tempo ridurre la presenza di mozziconi sulla battigia.Così come lo scorso anno, anche l’ordinanza 2020 prevede l’obbligo di illuminazione notturna delle spiagge, allo scopo di aumentarne la sicurezza e la fruibilità.
    mag 26, 2020 0
Cesena. All’asta 11 appartamenti comunali. Con i proventi quattro nuovi alloggi a Calisese e altro.

Cesena. All’asta 11 appartamenti comunali. Con i proventi quattro nuovi alloggi a Calisese e altro.

Il comune di Cesena ha messo all’asta 11 appartamenti di sua proprietà. Si tratta di alcuni immobili del patrimonio comunale di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) dislocati in diverse zone della città: Galleria Isei, via San Martino (2), via Vendemini (2), via Gherardi (2), via Maratona, via Marche, via del Mare e via Adone Zoli. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di valorizzare il patrimonio di proprietà anche attraverso la vendita di immobili comunali al fine di investire i proventi delle vendite in interventi di manutenzione straordinaria e di riqualificazione energetica di altri immobili. Lo scorso dicembre infatti la Giunta ha stabilito di mettere in vendita 13 alloggi (ad oggi 11, essendo due di questi interessati da alcune verifiche tecniche rispetto alla loro alienazione) al momento inutilizzati e inutilizzabili. Le entrate complessive saranno impiegate per l’ultimazione di 4 nuovi alloggi a Calisese, in via Cavecchia, oggi allo stato grezzo, e per ripristinare altre abitazioni rilasciate dagli inquilini dopo decenni e al momento inutilizzabili. IL BANDO. Il bando sarà pubblicato nelle prossime ore sul sito del Comune per trenta giorni (scadenza lunedì 6 luglio – apertura delle buste giovedì 9).
CESENA. Il comune di Cesena ha messo all’asta 11 appartamenti di sua proprietà. Si tratta di alcuni immobili del patrimonio comunale di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) dislocati in diverse zone della...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Cesena. Nuovi punti luce in diverse zone della città. Le zone interessate al Primo e al Secondo lotto.

    Cesena. Nuovi punti luce in diverse zone della città. Le zone interessate al Primo e al Secondo lotto.

    Si tratta del primo lotto degli interventi a cui già da mercoledì 10 giugno (salvo imprevisti) farà seguito il secondo per un ammontare complessivo di 233.866.00 euro. Le zone interessate dai progetti richiesti dai cesenati e messi a bilancio sono: area cani del parco Ippodromo per un totale di 4 punti luce ( lavori conclusi), area verde di via Ventimiglia con 4 punti luce, parco via Amato di Diegaro con 4 punti luce, via Capannaguzzo all’incrocio con via Vetreto per un totale di 2 punti luce. Ancora: via Tessello e via San Carlo rispettivamente 7 punti luce a tratto stradale. I 4 cantieri in zona Carpineta, per un totale di 11 punti luce, chiuderanno questo primo lotto di interventi. Indicativamente il 10 giugno partono gli interventi relativi al secondo lotto per un totale di 48 punti luce in diversi quartieri della città e nello specifico in via Torino all’incrocio con via Larga (Dismano), via Assano (Al Mare), via Borgo delle Rose (Borello), parco Maganza di Bagnile (Cervese Nord), parco Iqbal (Cervese Sud), parco Cesuola (Cesuola), via Cerchia di San Martino (Ravennate).
    giu 03, 2020 0
  • Cesena. La Rocca malatestiana riapre.Visite guidate dal lunedì alla domenica. Si consiglia di prenotare.

    Cesena. La Rocca malatestiana riapre.Visite guidate dal lunedì alla domenica. Si consiglia di prenotare.

    A causa delle permanenti restrizioni in materia di Covid -19 e della necessità di garantire il giusto distanziamento tra i visitatori non sarà possibile visitare le torri e i camminamenti interni. Le visite guidate, attive dal lunedì alla domenica, avranno la seguente distribuzione oraria: 10,30-11,45 / 12-12,45 / 13-13,35 / 15-15,45 / 16-16,45 / 17-17,45. Si informano i visitatori che è obbligatorio l'utilizzo della mascherina all'interno della Rocca malatestiana durante il tour. In attesa dei turni di visita prenotati i visitatori potranno fruire dello spazio gourmet 'Al Mastio' (aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 22,30) o sostare opportunamente distanziati negli spazi verdi della corte interna. Inoltre, per gli amanti della natura, dalle 7 alle 20,30 sarà possibile passeggiare nel Parco della Rimembranza. Per prendere parte alle visite guidate è consigliabile la prenotazione contattando lo 0547 22409 o inviando una mail.
    giu 02, 2020 0
  • Cesena. Nuovi sistemi di rilevamento ai semafori. In certe ore, sono troppi e pericolosi i passaggi con il ‘rosso’.

    Cesena. Nuovi sistemi di rilevamento ai semafori. In certe ore, sono troppi e pericolosi i passaggi con il ‘rosso’.

    Gli impianti sono indicati da una specifica segnaletica di preavviso e l’Amministrazione comunale ha provveduto in questa prima fase a rafforzare le informazioni ai conducenti installando pannelli integrativi che segnalano l’obbligo di fermarsi in corrispondenza della fascia d’arresto e di non superarla, pena la sanzione. Inoltre, per evitare qualsiasi distrazione, è prevista una manutenzione della segnaletica stradale orizzontale in prossimità dei semafori. Gli impianti sono indicati da una specifica segnaletica di preavviso e l’Amministrazione comunale ha provveduto in questa prima fase a rafforzare le informazioni ai conducenti installando pannelli integrativi che segnalano l’obbligo di fermarsi in corrispondenza della fascia d’arresto e di non superarla, pena la sanzione. Inoltre, per evitare qualsiasi distrazione, è prevista una manutenzione della segnaletica stradale orizzontale in prossimità dei semafori.
    mag 25, 2020 0
Forlì. Cicloturismo: guida ‘Lonely Planet Emilia Romagna’. Sostenibilità, wellness e mobilità.

Forlì. Cicloturismo: guida ‘Lonely Planet Emilia Romagna’. Sostenibilità, wellness e mobilità.

'Sono quattro i percorsi citati nella guida turistica per eccellenza che interessano il Comune. Forlì Razionalista, Forlì blu, Forlì verde, Forlì è un fiore. Il primo, da Forlì a Castrocaro Terme, è un itinerario che mette in rilievo le testimonianze architettoniche del Razionalismo, l’espressione artistica sviluppatasi intorno agli anni ’20. Il secondo è un sentiero 'delle acque': si pedala sull’argine del fiume Montone, si prosegue lungo il corso dei Fiumi Uniti, per raggiungere infine il nostro mare e le spiagge della costa. Il terzo, da Forlì a Faenza, è un percorso immerso nei paesaggi rurali e nella natura, tra i dolci saliscendi delle stradine pedecollinari, con passaggi nelle aree verdi urbane ed extraurbane. Il quarto e ultimo itinerario si snoda tra il centro storico e i parchi cittadini. La mobilità dolce si sposa all’innovazione tecnologica proiettando i patrimoni della città nel futuro, grazie alle potenzialità degli strumenti digitali'.
Forlì, 4 giugno. ’Sono quattro  i percorsi citati nella guida turistica per eccellenza che interessano il  Comune. Forlì Razionalista, Forlì blu, Forlì verde, Forlì è un fiore. Il primo, da Forlì...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Forlì. Il Pua in variante al Poc denominato ‘ZNIr45′ di via Bertarina. Intervento di tutela fluviale.

    Forlì. Il Pua in variante al Poc denominato ‘ZNIr45′ di via Bertarina. Intervento di tutela fluviale.

    'In primo luogo - spiegano i tecnici dell'Urbanistica - il Pua non si pone in contrasto con l'art. 34, comma 3 del Piano strutturale comunale che riguarda gli interventi in zone di tutela fluviale. Tale norma infatti individua 'a titolo di indirizzo generale' un'altezza non superiore a 2 piani e a 8,00 m, ma fa salve situazioni ed esigenze eccezionali. Nel presente caso si tratta di acquisire al patrimonio indisponibile del Comune - mediante cessione gratuita da parte del soggetto attuatore - un'ampia zona da destinare a Parco Urbano (mq. 36.897) che diversamente dovrebbe essere espropriata, con costi di acquisizione e di eventuale contenzioso interamente a carico del Comune. In secondo luogo va ricordato che la previsione insediativa di via Bertarina risale al 2003, anno di approvazione del previgente PRG, avvenuta con deliberazione della Giunta provinciale, nel pieno rispetto dell'art. 17 del Piano territoriale di coordinamento provinciale (piano di cui la stessa Provincia è estensore ed ente titolare). La previsione è stata riconfermata nei piani successivi (Variante di adeguamento 2008 e POC 2013), senza che ne sia mai stato richiesto lo stralcio per contrasto con il PTCP da parte della Provincia, nell'ambito dell'istruttoria di competenza (per questa come per altre previsioni ricadenti in zona di tutela fluviale) - .Infine, in relazione alla tutela aeroportuale, si evidenzia che l'area di intervento si colloca sul limite Ovest del 2° settore di tutela, rappresentato da un piano inclinato che, dalla pista, raggiunge in loco un'altezza non inferiore a mt. 20 circa (ben superiore all'altezza dei fabbricati di progetto, pari a 9 mt)'.
    giu 03, 2020 0
  • Forlì. Mercato ambulante: si riparte con regole precise. Nessun canone per occupazione del suolo pubblico.

    Forlì. Mercato ambulante: si riparte con regole precise. Nessun canone per occupazione del suolo pubblico.

    È l’ass.re con delega ai Mercati Andrea Cintorino che spiega nel dettaglio il contenuto dell’ordinanza sottoscritta nel pomeriggio dal sindaco Zattini. 'Per evitare assembramenti e assicurare il distanziamento sociale, abbiamo ritenuto necessario adottare opportune misure logistiche ed organizzative che mettano in sicurezza la clientela e gli operatori. La ripresa delle attività dei mercati extralimentari del lunedì e del venerdì dovrà quindi avvenire con regole ben precise e sotto la supervisione della Polizia Locale, che avrà compiti di controllo e pronto intervento nel caso di situazioni fuori norma'. ' 'Il graduale ritorno alla normalità determinato dall’avvio della cosiddetta fase due è ancor più delicato dell’emergenza stessa – conclude l’ass.re Cintorino – “basta poco per riprecipitare nell’abisso del contagio e vanificare gli sforzi profusi in questi mesi. Non abbasseremo la guardia proprio adesso e soprattutto non lo faremo a discapito della salute pubblica'.
    mag 29, 2020 0
  • Forlì. Il Comune: liberalizzare orari e  giorni di apertura di parrucchieri ed estetiste? Massima flessibilità.

    Forlì. Il Comune: liberalizzare orari e giorni di apertura di parrucchieri ed estetiste? Massima flessibilità.

    A darne notizia è il sindaco Gian Luca Zattini che entra nel merito di tale decisione: 'Le attività dei barbieri, delle parrucchiere ed estetiste, sono state tra le prime a chiudere i battenti a causa del diffondersi del Covid e molto probabilmente saranno tra le ultime a poter riaprire. Per questa ragione, ci è sembrato di buon senso accogliere la richiesta pervenutaci da Confartigianato e Cna di liberalizzare gli orari e le giornate di apertura di questi pubblici esercizi almeno fino alla fine del 2020. Così facendo – spiega Zattini – diamo la possibilità a questa particolare categoria di esercenti di recuperare il tempo perso e di riprendere a lavorare con la maggiore flessibilità possibile in termini di orari e giornate di apertura al pubblico. Ovviamente, il nostro non è un obbligo ma una possibilità che diamo a queste persone di ripartire con più slancio e libertà ma nel rispetto delle norme di sicurezza e prevenzione del contagio'.
    mag 12, 2020 0
Lugo. Sostegno alle attività del Pavaglione. Un protocollo per aiutare tutte le realtà del quadriportico.

Lugo. Sostegno alle attività del Pavaglione. Un protocollo per aiutare tutte le realtà del quadriportico.

Il Protocollo d’intesa prevede la collaborazione tra i sottoscrittori per semplificare i percorsi di accesso al credito durante la fase emergenziale e sviluppare iniziative di rilancio del Pavaglione, anche attraverso il sostegno di un organismo aggregativo che possa stimolare proficue sinergie e ottimizzare le risorse disponibili. Inoltre, si prevede di collaborare per mettere a punto un piano di misure atte ad agevolare la ripresa delle attività, massimizzando gli esiti degli interventi governativi e regionali implementando e integrando interventi comunali, anche di competenza dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, sul fronte dei canoni di locazione, della Cosap, della Tari e dell’imposta di pubblicità. Per rilanciare i consumi e l’attrattività del Pavaglione e del centro storico di Lugo, il documento prevede un pacchetto di misure a sostegno delle imprese, che comprenderanno le determinazioni assunte dall’Amministrazione comunale in esito all’approfondimento sul tema della rinegoziazione dei canoni richiesta dai locatari e delle relative compatibilità giuridiche ed economiche, secondo un iter da completarsi entro la fine di quest’anno. Il comune di Lugo si impegna quindi ad avviare percorsi di coprogettazione per assistere e supportare le attività ad accedere ai finanziamenti sulla base delle risorse disponibili a livello comunitario e regionale, in collaborazione con gli altri firmatari.
LUGO. Comune di Lugo, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti hanno condiviso il Protocollo d’intesa per il rilancio economico e il sostegno alle attività commerciali e artigianali del Pavaglione. Il documento...
1 giorno ago 0 Continua...
  • Cervia Milano Marittima. Musa incontra i pescatori. Dimostrazioni e racconti marinari al Museo del sale.

    Cervia Milano Marittima. Musa incontra i pescatori. Dimostrazioni e racconti marinari al Museo del sale.

    I visitatori potranno assistere a dimostrazioni di attività tipiche della tradizione marinara come il rammendo e la manutenzione delle reti, la realizzazione dei nodi marinari. Le immagini della mostra fotografica 'Gente di mare',invece, allestita all’interno del Museo e realizzata sempre dal circolo pescatori ' La Pantofla', illustrano la pesca del passato e fanno da cornice alle attività e ai racconti dei pescatori. La mostra resterà visitabile fino al 4 luglio seguendo gli orari di apertura del museo ovvero tutte le sere dalle 20.30 alle 24.00. Nel Museo occorre indossare la mascherina e rispettare il distanziamento sociale. Le immagini della mostra fotografica 'Gente di mare', allestita all’interno del Museo e realizzata sempre dal circolo pescatori ' La Pantofla', illustrano la pesca del passato e fanno da cornice alle attività e ai racconti dei pescatori. La mostra resterà visitabile fino al 4 luglio seguendo gli orari di apertura del Museo ovvero tutte le sere dalle 20.30 alle 24.
    giu 05, 2020 0
  • Ravenna. Ponte di Teodorico. Percorso alternativo. Consentita la svolta da via Carducci a via di Roma.

    Ravenna. Ponte di Teodorico. Percorso alternativo. Consentita la svolta da via Carducci a via di Roma.

    il varco Sirio installato all’incrocio tra via Carducci e via di Roma rimarrà attivo con funzione di monitoraggio e sospensione dell’attività sanzionatoria; i punti maggiormente critici della zona verranno monitorati dalla Polizia locale. Nella giunta di venerdì 5 giugno prevista la sospensione temporanea in via sperimentale della zona a traffico limitato di via di Roma nel tratto compreso fra via Carducci e via Guaccimanni. Si ribadisce che tale misura assume carattere temporaneo e sperimentale al fine di monitorarne gli effetti. Il percorso con la viabilità alternativa indicato nella cartografia già diffusa (e che si riallega) resta comunque il percorso da considerare in via prioritaria, per evitare di creare fenomeni di congestione nelle vie centrali della città. Come già annunciato, l’andamento dei flussi di traffico a seguito della chiusura del cavalcaferrovia sarà costantemente monitorato in tutti i punti considerati maggiormente sensibili, mediante anche l’impiego di pattuglie dedicate della Polizia locale, e qualora necessario saranno presi altri provvedimenti.
    giu 04, 2020 0
  • Ravenna. Navetto mare: gli orari e le tariffe. Previsto il raddoppio del traghetto. Le linee estive 60,75 e 90.

    Ravenna. Navetto mare: gli orari e le tariffe. Previsto il raddoppio del traghetto. Le linee estive 60,75 e 90.

    Il Navetto mare circolerà sabato 6 giugno dalle 14 alle 2 e domenica 7 giugno dalle 9 alle 22. La programmazione del servizio Navetto mare per i periodi successivi sarà definita in un secondo momento, anche sulla base dell’evolversi della situazione. Il traghetto circola invece tutti i giorni dalle 5 alle 00.30, ma sabato 6 e domenica 7 giugno è previsto il raddoppio del servizio nella fascia dalle 14 alle 21. Domenica 7 giugno partiranno anche le linee estive di potenziamento dei collegamenti verso il mare: la 60 e la 75 verso i lidi sud, la 90 verso i lidi nord. Si ricorda infine che venerdì 29 maggio è entrata in vigore, come ogni anno, la sosta a pagamento a Marina di Ravenna lungo viale della Pace e viale delle Nazioni, Punta Marina Terme sul lungomare Cristoforo Colombo e a Lido di Dante nelle aree destinate a parcheggio nella zona compresa tra i viali Del Duca, Piccarda e gli stabilimenti balneari. Si ricorda che, alla luce delle disposizioni anti-Covid in vigore, la capacità di carico dei mezzi è limitata e vige l’obbligo di mascherina per l’accesso a bordo. Nel caso si verifichino code di attesa per l’accesso si invita la cittadinanza a dare la precedenza alle utenze più deboli.
    giu 03, 2020 0
Emilia Romagna. Ert festeggia il I Maggio con ‘Lavorando al futuro’ e  ‘Dieci storie proprio così’.

Emilia Romagna. Ert festeggia il I Maggio con ‘Lavorando al futuro’ e ‘Dieci storie proprio così’.

La Festa dei lavoratori: nata nel 1887 in America, dopo le dure lotte degli ultimi trent’anni dell’Ottocento e in memoria, in particolare, della rivolta di Haymarket (1° Maggio 1886), viene celebrata, oggi, da oltre novanta paesi nel mondo; è un tributo alla dignità e al diritto del lavoro a partire dalla rivendicazione di condizioni di orario e di salario sostenibili per tutte le donne e gli uomini. Per celebrarla, quest’anno, in un momento di particolare difficoltà che affligge soprattutto lavoratrici e lavoratori, ERT Fondazione ha scelto, con il progetto Lavorando al futuro. Messaggi e parole sul Primo Maggio, di dare la parola ai giovani del territorio, di ascoltare una restituzione del loro immaginario, delle loro aspettative, delle loro preoccupazioni e proposte. Confermando un deciso impegno nella relazione con il mondo della scuola e grazie alla proficua collaborazione con i docenti, la struttura ha coinvolto un gruppo di studentesse e studenti delle superiori di primo e secondo grado a condividere pensieri e suggestioni intorno al tema del lavoro. Sono nate così alcune 'lettere', messe poi in dialogo, in un video di circa 50 minuti, con la forma della poesia e della ballata, alternandole a una selezione di testi di grandi voci della letteratura internazionale: dalla Ballata del lavoro di Edoardo Sanguineti a Il lavoro di una donna di Maya Angelou (tradotto da Sergio Lo Gatto) e Madre operaia di Ada Negri, da Canto dei battellieri del riso e Carbone per Mike di Bertolt Brecht alla Poesia sulle attività quotidiane degli operai e delle operaie di Questi Stati di Walt Whitman fino a Il grido di Giorgio Gaber (da Il signor G., Dialogo tra un’impiegato e un Non So).
EMILIA ROMAGNA. Emilia Romagna Teatro Fondazione festeggia il I Maggio 2020: dopo la celebrazione del 75° anniversario della Liberazione d’Italia, prosegue il calendario ‘civile’ di iniziative che l’Ente dedica, in primo...
18 giorni ago 0 Continua...
  • Ausl Romagna. Fase 2: recupero delle prestazioni sospese. Penserà l’Ausl a richiamare i già in elenco.

    Ausl Romagna. Fase 2: recupero delle prestazioni sospese. Penserà l’Ausl a richiamare i già in elenco.

    Procedendo con ordine: sempre secondo le Linee guida regionali, anche durante il periodo di maggior incidenza dei contagi da Covid 19 non si è mai interrotta in nessun territorio (neppure in quello più colpito del Riminese) l’erogazione delle prestazioni ed in particolare degli interventi chirurgici urgenti e non differibili, ovviamente in situazione di massima sicurezza per pazienti e professionisti ed operatori. Non appena è stato possibile sono ripresi gli interventi chirurgici e le prestazioni che, sebbene non rientranti nell’urgenza, era consigliabile non procrastinare ulteriormente per non correre alcun rischio rispetto all’evolversi della patologia e alla qualità della vita dei relativi pazienti. Questi pazienti vengono chiamati direttamente dall’Azienda per riprogrammare la prestazione. Così come saranno richiamati dall'Azienda, di qui a breve, le persone che devono recuperare le prestazioni legate agli screening oncologici. In questa ulteriore nuova fase sussistono le condizioni per iniziare a recuperare gradualmente le prestazioni di specialistica ambulatoriale (visite ed esami diagnostici) che erano stati sospesi (in quanto privi di ogni carattere di urgenza).
    mag 15, 2020 0
  • Ravenna. Tavola rotonda:  ’9 maggio 1950 – 9 maggio 2020, da Schuman alla pandemia’. Diretta streaming.

    Ravenna. Tavola rotonda: ’9 maggio 1950 – 9 maggio 2020, da Schuman alla pandemia’. Diretta streaming.

    Da qui l’organizzazione della tavola rotonda in diretta streaming dal titolo: '9 maggio 1950 - 9 maggio 2020: da Schuman al tempo della pandemia. Rilanciare il processo di integrazione europea'. Si potrà seguire l’evento, sabato 9 maggio, ore 11, sulla pagina Facebook EuRoPe Romagna e su YouTube EuRoPe Romagna. Ne discuteranno: Danilo Taino, inviato speciale, editorialista e a lungo corrispondente da Berlino de Il Corriere della sera, scrittore, autore del volume 'Scacco all'Europa' (Solferino - 2019); Piero Ignazi, professore di Politica comparata dell'Università di Bologna; Michele Marchi, professore di Storia contemporanea dell'Università di Bologna, Campus di Ravenna, responsabile scientifico del progetto EuRoPe. Interverranno: Ouidad Bakkali, assessore alle Politiche europee del comune di Ravenna; Luigi Canetti, direttore del Dipartimento beni culturali, Università di Bologna-Campus di Ravenna; Massimo Gaudina, capo della rappresentanza della Commissione europea a Milano. Alla tavola rotonda sarà possibile per tutti, cittadini e cittadine, ma anche studenti e alcune classi, commentare e fare domande. All’organizzazione hanno collaborato: Università di Bologna-Campus di Ravenna, Dipartimento beni culturali, e con il patrocinio della Commissione europea-rappresentanza in Italia.
    mag 08, 2020 0
  • Bassa Romagna. Arrivate 46mila mascherine dalla Regione. Per le farmacie e le persone più fragili.

    Bassa Romagna. Arrivate 46mila mascherine dalla Regione. Per le farmacie e le persone più fragili.

    Il numero, per quanto significativo, ovviamente non consente di coprire il fabbisogno di tutta la popolazione e quindi la giunta dell'Unione ha individuato dei criteri di priorità. ' Si è stabilito - precisano gli Amministratori - di distribuire la metà delle mascherine alle persone in condizioni di maggiore fragilità come anziani non autosufficienti o famiglie in difficoltà economica - dichiarano i sindaci della Bassa Romagna -. La restante metà sarà in distribuzione con il supporto della rete delle farmacie; quelle comunali hanno già espresso la loro disponibilità e abbiamo chiesto il sostegno anche di quelle private, che hanno sempre dimostrato sensibilità e senso di responsabilità nei confronti della comunità. Nei prossimi giorni informeremo puntualmente su quando e dove saranno disponibili le mascherine, nel frattempo preghiamo tutti di aspettare e non recarsi in farmacia per questo motivo. Pur essendo questa parte di dispositivi a disposizione di tutti, si raccomanda fortemente a chi ne ha la possibilità economica e chi già dispone di mascherine di lasciarle a chi ne ha più bisogno, provvedendo con senso di responsabilità a un opportuno approvvigionamento autonomo, in quanto negli ultimi giorni la disponibilità presso le stesse farmacie è aumentata'.Per poter distribuire le mascherine occorreranno alcuni giorni, in quanto è necessario compiere alcune indispensabili operazioni preliminari. Le mascherine infatti sono state consegnate in pacchi da 50 e dovranno essere suddivise in confezioni che rechino al loro interno alcuni pezzi.
    apr 09, 2020 0
Non solo sport. 2 Giugno a Codogno. Il presidente: ‘ Di qui ripartirà il Paese’. Frontiere riaperte, a  cavolo !

Non solo sport. 2 Giugno a Codogno. Il presidente: ‘ Di qui ripartirà il Paese’. Frontiere riaperte, a cavolo !

Intanto l'Italia ha celebrato la festa del 2 Giugno, a Codogno, dove il morbo giunto chissà da dove ha seminato morte, trovando però un'eroica opposizione. Oggi, la zona, è bonificata. Totalmente. E anche se qualche deficiente continua a chiudere le frontiere ai soliti (presunti) untori italiani, il nostro esimio Presidente ha fatto sapere agli orbi e sordi d'Europa che di qui 'ripartirà il Paese'. Il Belpaese. Incredibile a dirsi. Eppure qualcosa di nostro ce lo stiamo mettendo in questo sfoggio di Medioevo ( non solo) continentale. Ce lo mettiamo nel senso che a partire da governo e opposizione, passando per la pletorica task force di uomini di scienza, fin al marasma mediatico tutto affidato a penne e voci che manco l'ombra sono di quelli che furono, vorremmo capire cosa potrebbe passare nella testa di quel viandante bulgaro che volesse transitare nel Belpaese ? Infatti, non si sa come e perchè, a star sentire la task force, da un momento all'altro dovrebbe tornare una bottarella di virus ( ora ai minimi, in 12 regioni assente), mentre alle prime nebbie d'autunno certo è che il sor Covid una passatina ben fatta a noi non la negherà di certo. Che altro dire per far girare alla larga quel viandante bulgaro ? Ci stiamo facendo del male da soli? E' questo il tributo da versare alla demagogia? Dopo avere aperto porte e finestre a quelle folle anonime di giovani uomini e giovani donne che poco o nulla masticano di quel che dovrebbero masticare? Mannaggia, non è che così rischiamo davvero di passare un' estate senza un cane foresto ? Per fortuna che c'è il governator Zaia che grida: ' I greci non ci vogliono? Peggio per loro. Non so se prima di far certe sparate hanno chiesto qualcosa ai loro operatori. Infatti mi risulta che sono gli italiani ( e i veneti) che vanno in Grecia per il Minotauro e non i greci da noi per la Sibilla Cumana'. Contenti loro, contenti tutti.
LA CRONACA DAL DIVANO. Il ‘Luigino’ Di Maio ( come lo chiama il governatore De Luca) s’è inalberato quando ha appreso che perfino i greci ( con qualche ripensamento)  non vogliono...
3 giorni ago 0 Continua...
  • Italia. Walter Tobagi e quel 28 maggio 1980. Il Presidente: ‘ Perchè ci esorta ancora alla speranza’.

    Italia. Walter Tobagi e quel 28 maggio 1980. Il Presidente: ‘ Perchè ci esorta ancora alla speranza’.

    Il ricordo non finisce mai e si comunica come ad una catena. Parla per tutti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in un ricordo pubblicato sul 'Corriere della sera' con il titolo 'Perchè Walter Tobagi ci esorta alla speranza'.'A quarant’anni da quel 28 maggio 1980, - commemora il Presidente - desidero anzitutto esprimere i miei sentimenti di vicinanza alla famiglia Tobagi. Costretta a sopportare il dolore più grande, ha contribuito, con forza e dignità, a tenere viva quella testimonianza. Per il suo giornale Walter Tobagi è più di un simbolo: è esempio di un giornalismo libero, che non si piega davanti alla minaccia, che non rinuncia allo spirito critico nel raccontare la realtà, che vive nel pluralismo. Questo giorno di memoria è importante per il 'Corriere della sera', che ha avuto in Tobagi una delle sue firme più prestigiose, e lo è per tutta la stampa italiana: la società è cambiata in questi decenni, ma la sfida della libertà, dell’autonomia, dell’autorevolezza della professione giornalistica è sempre vitale. Il desiderio di scavare nella realtà per portare alla luce elementi nascosti, oltre a essere buon giornalismo, aiuta anche a trovare semi di speranza. Di questo abbiamo bisogno'.
    mag 29, 2020 0
  • Non solo sport. Europa: eppur ( qualcosa) si è mosso ? Il dilemma Campionato: si va o non si va?

    Non solo sport. Europa: eppur ( qualcosa) si è mosso ? Il dilemma Campionato: si va o non si va?

    Si va dicendo infatti che la proposta tedesco-francese abbia trovato consenso e che, nonostante l'opposizione di quei 'fighetti' nipoti ' duri e puri' dell'Orange e Cecco Beppe che altro non sanno che perdere tempo in ciance, l'Europa abbia deciso di mettere sul piatto una cifra ( da verificare) tale da consentire a chi più è in difficoltà ( Spagna, Italia e non solo) di rimettersi in carreggiata. Operazione non scontata, coraggiosa, tutta da pilotare, ma che per la prima volta s'è parlata non con i vecchi idiomi ma con quello inedito d'un Continente che ha forse capito ( una volta per tutte? ) che andare in guerra con truppe sparse si fa la fine dei Greci con i Persiani, dei Greci con i Macedoni, dei Greci con i Romani. Una fragilità non sfuggita Altrove. ' ( In questa vicenda) l'Occidente non ha dimostrato nè leadership morale nè efficienza tecnica. In un momento in cui l'intera umanità si sentiva minacciata e cercava disperatamente rassicurazione, conforto, sostegno e guida nè gli Usa nè l'Europa erano all'altezza del compito. Sembravano ( entrambi) sopraffatti e sconvolti'. Quanto tempo occorrerà alla (ormai) manifesta fragilità di tradursi in colonizzazione non si sa. L'historia magistra vitae ( fallace sol per chi occhi non ha ) sic docet. Qualche tempo fa abbiamo temuto che le tre donne nei tre posti chiave dell'Europa fossero non paragonabili alle ' tre Grazie' del Botticelli ma a ' tre Disgrazie' nelle mani di qualche obscuro e obsoleto burattinaio. Siam tentati a ricrederci. E sarebbe una gran cosa. Per loro, per le donne. Infatti qual miglior visione si potrebbe donare ai giovani del Vecchio Continente se non una simile a quella dei nostri avi che videro Leon a Castilla diventare Ispania, Ile de France diventare Francia, Prussia diventare Germania, Piemonte diventare Italia (e così via) ? Inaudito sognare? E chi lo dice? Per caso, anche colui che di ciclismo poco mastica, chi non ha negli occhi quei due acerrimi grandi rivali che in una tappa del Tour si passarono ( vicendevolmente) la borraccia con un unico fine ? Tra rivali, certo, sempre, ma nemici mai. Del resto: 'cui prodest' commentavano i latini? Detto questo, passiamo alla cronaca calcio. E mentre l'inutile Bundes disputa ( con foto sugli spalti) gli ultimi turni d'un campionato che da otto anni ha un solo vincitore, da noi ci si mordacchia, tra l'un e l'altro, per far ripartire ( o meno) il nostro campionato. Che è invece tutto da decidere. Perchè se è vero che l'Inter di Conte ha perso qualche battuta, c'è la Lazio del Lotito che non ha alcuna intenzione di donare il lauro alla solita Signora di Torino. O figli del Tentenna, muovetevi!
    mag 28, 2020 0
  • Italia. Il contributo degli infermieri della Difesa. Il s.s. Calvisi: ‘ Svolto un ruolo fondamentale’.

    Italia. Il contributo degli infermieri della Difesa. Il s.s. Calvisi: ‘ Svolto un ruolo fondamentale’.

    'Impegnati fin dal primo giorno dell’emergenza sanitaria a supporto dei colleghi del Servizio sanitario nazionale, i nostri infermieri stanno svolgendo un ruolo fondamentale anche negli ospedali da campo, nelle Residenze sanitarie assistenziali e in particolar modo presso il Policlinico militare del Celio, diventato recentemente il COVID – Hospital del centro sud Italia' lo rende noto il sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi, con delega alla sanità militare, in occasione della Giornata internazionale dedicata agli infermieri. 'In questa giornata speciale rivolgo agli infermieri il mio sentimento di gratitudine per la straordinaria e incessante opera svolta in particolar modo a favore dei cittadini colpiti dal COVID-19, una situazione difficile che supereremo grazie anche alla professionalità del nostro personale sanitario. Un’emergenza che vede il Comando operativo di vertice interforze (COI) in prima linea nella pianificazione e gestione di tutte le attività di supporto alla Sanità nazionale, così come i voli sanitari di emergenza e in bio-contenimento, i trasporti di materiale sanitario e il supporto alle Forze dell’ordine in attività di Pubblica sicurezza' conclude Calvisi.
    mag 13, 2020 0
 

Arte & Cultura

Cesena. La Rocca malatestiana riapre.Visite guidate dal lunedì alla domenica. Si consiglia di prenotare.

Cesena. La Rocca malatestiana riapre.Visite guidate dal lunedì alla domenica. Si consiglia di prenotare.

A causa delle permanenti restrizioni in materia di Covid -19 e della necessità di garantire il giusto distanziamento tra i visitatori non sarà possibile visitare le torri e i camminamenti interni. Le visite guidate, attive dal lunedì alla domenica, avranno la seguente distribuzione oraria: 10,30-11,45 / 12-12,45 / 13-13,35 / 15-15,45 / 16-16,45 / 17-17,45. Si informano i visitatori che è obbligatorio l'utilizzo della mascherina all'interno della Rocca malatestiana durante il tour. In attesa dei turni di visita prenotati i visitatori potranno fruire dello spazio gourmet 'Al Mastio' (aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 22,30) o sostare opportunamente distanziati negli spazi verdi della corte interna. Inoltre, per gli amanti della natura, dalle 7 alle 20,30 sarà possibile passeggiare nel Parco della Rimembranza. Per prendere parte alle visite guidate è consigliabile la prenotazione contattando lo 0547 22409 o inviando una mail.
4 giorni ago 0 Continua...

Eventi

Cervia Milano Marittima. Musa incontra i pescatori. Dimostrazioni e racconti marinari al Museo del sale.

Cervia Milano Marittima. Musa incontra i pescatori. Dimostrazioni e racconti marinari al Museo del sale.

I visitatori potranno assistere a dimostrazioni di attività tipiche della tradizione marinara come il rammendo e la manutenzione delle reti, la realizzazione dei nodi marinari. Le immagini della mostra fotografica 'Gente di mare',invece, allestita all’interno del Museo e realizzata sempre dal circolo pescatori ' La Pantofla', illustrano la pesca del passato e fanno da cornice alle attività e ai racconti dei pescatori. La mostra resterà visitabile fino al 4 luglio seguendo gli orari di apertura del museo ovvero tutte le sere dalle 20.30 alle 24.00. Nel Museo occorre indossare la mascherina e rispettare il distanziamento sociale. Le immagini della mostra fotografica 'Gente di mare', allestita all’interno del Museo e realizzata sempre dal circolo pescatori ' La Pantofla', illustrano la pesca del passato e fanno da cornice alle attività e ai racconti dei pescatori. La mostra resterà visitabile fino al 4 luglio seguendo gli orari di apertura del Museo ovvero tutte le sere dalle 20.30 alle 24.
1 giorno ago 0 Continua...
 
Cervia Milano Marittima. Musa incontra i pescatori. Dimostrazioni e racconti marinari al Museo del sale.

Giovani

Cervia Milano Marittima. Musa incontra i pescatori. Dimostrazioni e racconti marinari al Museo del sale.

I visitatori potranno assistere a dimostrazioni di attività tipiche della tradizione marinara come il rammendo e la manutenzione delle reti, la realizzazione dei nodi marinari. Le immagini della mostra fotografica 'Gente di mare',invece, allestita all’interno del Museo e realizzata sempre dal circolo pescatori ' La Pantofla', illustrano la pesca del passato e fanno da cornice alle attività e ai racconti dei pescatori. La mostra resterà visitabile fino al 4 luglio seguendo gli orari di apertura del museo ovvero tutte le sere dalle 20.30 alle 24.00. Nel Museo occorre indossare la mascherina e rispettare il distanziamento sociale. Le immagini della mostra fotografica 'Gente di mare', allestita all’interno del Museo e realizzata sempre dal circolo pescatori ' La Pantofla', illustrano la pesca del passato e fanno da cornice alle attività e ai racconti dei pescatori. La mostra resterà visitabile fino al 4 luglio seguendo gli orari di apertura del Museo ovvero tutte le sere dalle 20.30 alle 24.
Ravennate. Coronavirus. Al 4 giugno, nè nuove positività ne’ nuovi decessi. Aggiornamento provinciale.

Sanità & Benessere

Ravennate. Coronavirus. Al 4 giugno, nè nuove positività ne’ nuovi decessi. Aggiornamento provinciale.

Anche per la giornata di oggi ( 4 giugno) per il territorio provinciale di Ravenna non sono state comunicate nuove positività ne' nuovi decessi. Si sono verificate 9 guarigioni complete. Sono, infine, circa 120 le persone in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall'Estero. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel Ravennate restano dunque 1.028, confermati alle 12 del 4 giugno. La situazione provinciale.
Lugo. Sostegno alle attività del Pavaglione. Un protocollo per aiutare tutte le realtà del quadriportico.

Economia

Lugo. Sostegno alle attività del Pavaglione. Un protocollo per aiutare tutte le realtà del quadriportico.

Il Protocollo d’intesa prevede la collaborazione tra i sottoscrittori per semplificare i percorsi di accesso al credito durante la fase emergenziale e sviluppare iniziative di rilancio del Pavaglione, anche attraverso il sostegno di un organismo aggregativo che possa stimolare proficue sinergie e ottimizzare le risorse disponibili. Inoltre, si prevede di collaborare per mettere a punto un piano di misure atte ad agevolare la ripresa delle attività, massimizzando gli esiti degli interventi governativi e regionali implementando e integrando interventi comunali, anche di competenza dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, sul fronte dei canoni di locazione, della Cosap, della Tari e dell’imposta di pubblicità. Per rilanciare i consumi e l’attrattività del Pavaglione e del centro storico di Lugo, il documento prevede un pacchetto di misure a sostegno delle imprese, che comprenderanno le determinazioni assunte dall’Amministrazione comunale in esito all’approfondimento sul tema della rinegoziazione dei canoni richiesta dai locatari e delle relative compatibilità giuridiche ed economiche, secondo un iter da completarsi entro la fine di quest’anno. Il comune di Lugo si impegna quindi ad avviare percorsi di coprogettazione per assistere e supportare le attività ad accedere ai finanziamenti sulla base delle risorse disponibili a livello comunitario e regionale, in collaborazione con gli altri firmatari.
Rimini. Nuova spiaggia. Dilatati spazi e tempi di utilizzo. Servizi aperti fino alle 22. E anche cene in spiaggia.

Gusto & Cucina

Rimini. Nuova spiaggia. Dilatati spazi e tempi di utilizzo. Servizi aperti fino alle 22. E anche cene in spiaggia.

Rimini infatti prosegue inoltre il suo impegno per una spiaggia plastic free: sulle spiagge del Comune è confermato il divieto di vendita di bevande in bicchieri di plastica usa e getta così come la distribuzione ai clienti di bicchieri e cannucce in plastica usa e getta. Si potranno utilizzare invece bicchieri di carta e di materiale compostabile monouso o di materiale plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile. A seconda della tipologia di bicchieri e cannucce monouso utilizzati, i concessionari dovranno dotare gli spazi comuni di contenitori per la raccolta differenziata e comunicare la clientela sulle modalità per il corretto conferimento dei rifiuti. E’ previsto inoltre un aggiornamento delle linee guida per il servizio di somministrazione dei bar di spiaggia e dei chiringuito, che sarà al centro di uno specifico provvedimento e che servirà per allineare il servizio alle indicazioni igienico sanitarie a prevenzione del contagio da Covid-19. Salute e tutela dell’ambiente sono alla base della riconferma del divieto di fumare sulla battigia, già introdotto nella passata stagione. Un provvedimento studiato per garantire il benessere dei non fumatori e allo stesso tempo ridurre la presenza di mozziconi sulla battigia.Così come lo scorso anno, anche l’ordinanza 2020 prevede l’obbligo di illuminazione notturna delle spiagge, allo scopo di aumentarne la sicurezza e la fruibilità.
Italia. BCsicilia contraria all’ennesimo trasferimento de ‘Il seppellimento di S. Lucia’ del Caravaggio.

Moda & Bellezza

Italia. BCsicilia contraria all’ennesimo trasferimento de ‘Il seppellimento di S. Lucia’ del Caravaggio.

Ma perché siamo l’unica regione 'costretta' a mandare i propri capolavori fuori per essere restaurati, in cambio dell’esposizioni in qualche mostra? Considerato che l’opera versava in così grave stato di conservazione e da diverso tempo, perché non si trovavano i fondi da parte del Fec (Fondo Edifici di culto), proprietario dell’opera o da parte della Regione? E’ legittimo pensare che l’opera sia particolarmente danneggiata anche perché è stata troppo spesso portata in giro per mostre e rassegne? Ma quando finirà questa stagione in cui dobbiamo vedere in 'viaggio' i nostri capolavori, parte straordinaria della nostra identità collettiva, per essere restaurati con l’immancabile esposizione in altre parti? Ma quante sono le altre opere del Caravaggio che sono così spesso in altre città dove non sono conservate? E quante opere di grande pregio sono arrivate in Sicilia per essere ospitate nelle nostre mostre? O quanti capolavori assoluti dell’arte italiana del Seicento il Fec ha spostato per essere restaurati in altre regioni? Questa situazione è diventata intollerabile, sembriamo i miserabili che per sfamare i propri figli li devono 'affittare' ad altri che vivono in condizioni più agiate. Facciamo appello al presidente Musumeci e al nuovo assessore regionale ai Beni culturali affinché venga messa la parola fine a questi 'viaggi della speranza' con una definita inversione di marcia.
Non solo sport. Chiudono quando dovrebbero essere chiusi! L’oscuro  caso di Ischgl: Wuhan delle Alpi?

Turismo & Vacanze

Non solo sport. Chiudono quando dovrebbero essere chiusi! L’oscuro caso di Ischgl: Wuhan delle Alpi?

E mentre i francesi ( come al solito) una cosa dicono e l'altra fanno, ci stanno insegnando come aprire e chiudere le frontiere ' a cavolo', si sta profilando all'orizzonte una ecatombe di ' duri e puri', anche perchè costoro più che 'frugali' sembrano ( soprattutto) stolti. Infatti, mentre vanno a cercare il pelo in quel del Belpaese, non s'avvedono della trave che alberga nei loro Paesi. E' il caso, questa volta, di quel villaggio tirolese dalla dizione impossibile che durante il Covid avrebbe' sorvolato' su uno di quei 'focolai' della portata, più o meno, di quello di Codogno. Il problema però è stato quello che mentre a Codogno tutto s'è svolto alla luce del sole e al chiaror della luna, a Ischgl, nel cuor dell'Alpe austriaca, tutto s' è tenuto rigorosamente nascosto. Defilato. Come nulla fosse. E pensare che in tanti in Europa s'erano accorti di quel che bruciava sotto la cenere di quel ricco 'divertimentificio' alpino. Lamenti giungevano dalla Danimarca, dalla Germania e perfino dall'Islanda . Lamenti con risposta seccata, dura , visto che nonostante i casi abbastanza 'troppi' per un villaggio alpino, nulla avrebbe dovuto incrinare la magica atmosfera d'un ricco Eden del divertimento senza fine. Ora, però, non è che che qualcuno debba andare a a controllare quanto dal villaggio e compagnia bella s'è sparso nel Continente? Anche perchè i focolai Covid andrebbero spenti dovunque per star sicuri. Codogno ha fatto la sua parte, e lo si può vedere, ma questo misterioso Ischgl e compagnia bella, che van facendo? Collaborano? Hanno più a cuore la vita delle persone o l'incasso quotidiano? Tra l'altro i 'fighetti' loro al comando ci chiudono le frontiere in faccia, quando, parimenti stolti fossimo, dovremmo essere noi a chiuderle per primi. Almeno fino a quando non c'è la fondata certezza che chi ha 'sorvolato' una due tre volte non continui a farlo per altre dieci, cento, mille volte.
Lugo. Per i musei ‘Baracca’ e ‘Ducati’ incontro on line. Le imperdibili ‘novità’ offerte nei prossimi mesi.

Sport

Lugo. Per i musei ‘Baracca’ e ‘Ducati’ incontro on line. Le imperdibili ‘novità’ offerte nei prossimi mesi.

Durante l’incontro si parlerà delle prossime riaperture e delle novità che accompagneranno i due musei nei prossimi mesi. Interverranno il sindaco di Lugo Davide Ranalli, l’assessore regionale al Turismo, Infrastrutture e Commercio Andrea Corsini, il direttore del Museo Ducati Livio Lodi e l’attore Giuseppe Giacobazzi. L’appuntamento è anche l’occasione per presentare il nuovo allestimento della sala dello 'Spad' del Museo Baracca, finanziato dal Rotary Club di Lugo, che inaugurerà il 19 giugno, giorno in cui ricorre il 102esimo anniversario della morte dell’asso degli assi dell’aviazione italiana. Il legame tra i due musei e tra Lugo e la Ducati, è saldo da tempo. Un fortissimo rapporto originato dalla figura dell’ingegnere della Ducati Fabio Taglioni - lughese di nascita ed autore delle più importanti soluzioni tecniche delle moto bolognesi -, di cui ricorrono quest’anno i cento anni dalla nascita. Nel 2016 il museo Baracca ospitò la Ducati 250 desmo Gp, ideata dall’ingegnere lughese Fabio Taglioni, che porta l’emblema del Cavallino rampante, voluto sulla carena da Taglioni. Proprio sulla figura di Taglioni era prevista in questi giorni una mostra, rinviata a causa dell’emergenza Covid-19.
Forlì. Cicloturismo: guida ‘Lonely Planet Emilia Romagna’. Sostenibilità, wellness e mobilità.

Ambiente & Animali

Forlì. Cicloturismo: guida ‘Lonely Planet Emilia Romagna’. Sostenibilità, wellness e mobilità.

'Sono quattro i percorsi citati nella guida turistica per eccellenza che interessano il Comune. Forlì Razionalista, Forlì blu, Forlì verde, Forlì è un fiore. Il primo, da Forlì a Castrocaro Terme, è un itinerario che mette in rilievo le testimonianze architettoniche del Razionalismo, l’espressione artistica sviluppatasi intorno agli anni ’20. Il secondo è un sentiero 'delle acque': si pedala sull’argine del fiume Montone, si prosegue lungo il corso dei Fiumi Uniti, per raggiungere infine il nostro mare e le spiagge della costa. Il terzo, da Forlì a Faenza, è un percorso immerso nei paesaggi rurali e nella natura, tra i dolci saliscendi delle stradine pedecollinari, con passaggi nelle aree verdi urbane ed extraurbane. Il quarto e ultimo itinerario si snoda tra il centro storico e i parchi cittadini. La mobilità dolce si sposa all’innovazione tecnologica proiettando i patrimoni della città nel futuro, grazie alle potenzialità degli strumenti digitali'.
Cesena. All’asta 11 appartamenti comunali. Con i proventi quattro nuovi alloggi a Calisese e altro.

Diritto

Cesena. All’asta 11 appartamenti comunali. Con i proventi quattro nuovi alloggi a Calisese e altro.

Il comune di Cesena ha messo all’asta 11 appartamenti di sua proprietà. Si tratta di alcuni immobili del patrimonio comunale di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) dislocati in diverse zone della città: Galleria Isei, via San Martino (2), via Vendemini (2), via Gherardi (2), via Maratona, via Marche, via del Mare e via Adone Zoli. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di valorizzare il patrimonio di proprietà anche attraverso la vendita di immobili comunali al fine di investire i proventi delle vendite in interventi di manutenzione straordinaria e di riqualificazione energetica di altri immobili. Lo scorso dicembre infatti la Giunta ha stabilito di mettere in vendita 13 alloggi (ad oggi 11, essendo due di questi interessati da alcune verifiche tecniche rispetto alla loro alienazione) al momento inutilizzati e inutilizzabili. Le entrate complessive saranno impiegate per l’ultimazione di 4 nuovi alloggi a Calisese, in via Cavecchia, oggi allo stato grezzo, e per ripristinare altre abitazioni rilasciate dagli inquilini dopo decenni e al momento inutilizzabili. IL BANDO. Il bando sarà pubblicato nelle prossime ore sul sito del Comune per trenta giorni (scadenza lunedì 6 luglio – apertura delle buste giovedì 9).
Forlì. Cicloturismo: guida ‘Lonely Planet Emilia Romagna’. Sostenibilità, wellness e mobilità.

Web & Tech

Forlì. Cicloturismo: guida ‘Lonely Planet Emilia Romagna’. Sostenibilità, wellness e mobilità.

'Sono quattro i percorsi citati nella guida turistica per eccellenza che interessano il Comune. Forlì Razionalista, Forlì blu, Forlì verde, Forlì è un fiore. Il primo, da Forlì a Castrocaro Terme, è un itinerario che mette in rilievo le testimonianze architettoniche del Razionalismo, l’espressione artistica sviluppatasi intorno agli anni ’20. Il secondo è un sentiero 'delle acque': si pedala sull’argine del fiume Montone, si prosegue lungo il corso dei Fiumi Uniti, per raggiungere infine il nostro mare e le spiagge della costa. Il terzo, da Forlì a Faenza, è un percorso immerso nei paesaggi rurali e nella natura, tra i dolci saliscendi delle stradine pedecollinari, con passaggi nelle aree verdi urbane ed extraurbane. Il quarto e ultimo itinerario si snoda tra il centro storico e i parchi cittadini. La mobilità dolce si sposa all’innovazione tecnologica proiettando i patrimoni della città nel futuro, grazie alle potenzialità degli strumenti digitali'.
Cervia Milano Marittima. Musa incontra i pescatori. Dimostrazioni e racconti marinari al Museo del sale.

Volontariato

Cervia Milano Marittima. Musa incontra i pescatori. Dimostrazioni e racconti marinari al Museo del sale.

I visitatori potranno assistere a dimostrazioni di attività tipiche della tradizione marinara come il rammendo e la manutenzione delle reti, la realizzazione dei nodi marinari. Le immagini della mostra fotografica 'Gente di mare',invece, allestita all’interno del Museo e realizzata sempre dal circolo pescatori ' La Pantofla', illustrano la pesca del passato e fanno da cornice alle attività e ai racconti dei pescatori. La mostra resterà visitabile fino al 4 luglio seguendo gli orari di apertura del museo ovvero tutte le sere dalle 20.30 alle 24.00. Nel Museo occorre indossare la mascherina e rispettare il distanziamento sociale. Le immagini della mostra fotografica 'Gente di mare', allestita all’interno del Museo e realizzata sempre dal circolo pescatori ' La Pantofla', illustrano la pesca del passato e fanno da cornice alle attività e ai racconti dei pescatori. La mostra resterà visitabile fino al 4 luglio seguendo gli orari di apertura del Museo ovvero tutte le sere dalle 20.30 alle 24.