Editoriale

Non solo sport. Stanno uccidendo il calcio italiano? Marquez ‘ sei’ volte, Dovi un eroe. Ma la ‘rossa’ c’è.

Non solo sport. Stanno uccidendo il calcio italiano? Marquez ‘ sei’ volte, Dovi un eroe. Ma la ‘rossa’ c’è.

E così, dopo sessant'anni, non ci iscriveremo al Mondiale. Una tragedia. E non tanto per l'aspetto agonistico quanto per quella sua funzione di traino economico-sociale che il calcio ha assunto negli anni. Non abbiamo ospitato l'Olimpiade, restiamo fuori dal Mondiale di calcio. Competizioni top, come si dice oggi, capaci di ricadute enormi sull'intero movimento sportivo nazionale. E adesso a chi presentare il conto di così tanta sprovvedutezza? Solo a Tavecchio-Ventura, chiaramente inadeguati a riscoprire i ruoli ai quali si sono ambiziosamente aggrappati, o a qualche altro? Sì, perchè qui non è più il caso di andare a cercare capri espiatori, con tanto di pro e contro, ma arrivare al cuore della situazione. Complessa. Potenzialmente ricca di prospettive. Ma sempre più disattesa e dai contorni umani non all'altezza dei compiti che dovrebbero essere assolti. Infatti ( sia pure da osservatori sul divano) non ci pare faccia più la sua parte la cosiddetta stampa, con addetti ai lavori sempre più modesti e scarsamente illuminati. E qui ci risparmiamo i nomi. Non ci hanno mai convinto più di tanto il Coni, ma anche la Lega ( continuamente persa nelle sue faide senza soluzioni ) e la Federazione, in mano ad un uomo che ( non ce voglia) non ne mostra i requisiti. Davanti a cotanta tragedia dovrebbero essere loro stessi ad abbandonare il timone d'una nave che non sanno guidare. Aspettiamo gli eventi. Intanto però ci stiamo chiedendo chi ( e cosa) potrà risollevare un contesto tanto deprezzato e mortificato? Su chi e cosa puntare, insomma, in un futuro immediato, per ritrovare ( quanto prima) la perduta grandezza?
6 giorni ago 0 Continua...
 
Rimini. Anche la capitale del turismo a FICO, il parco agroalimentare più grande del Mondo.

Rimini. Anche la capitale del turismo a FICO, il parco agroalimentare più grande del Mondo.

Nei 100.000 metri quadratiche la Fabbrica italiana COntadina dedica alla biodiversità e all’eccellenza del cibo italiano, non poteva mancare un desk informativo dedicato alla più grande piattaforma dell’ospitalità della Riviera, con l’obiettivo di integrare FICO nell’ offerta turistica del territorio riminese valorizzando, insieme alle opportunità di tour, eventi, pacchetti legati all’agroalimentare, le tante offerte e servizi che rendono Rimini una meta ancora più fruibile, ricca di opportunità, viva e attraente per i visitatori di tutto il mondo. Situato nell’area eventi della zona Isola Centrale, il desk informativo di Rimini è stato realizzato nell’ambito di un accordo di collaborazione che il comune di Rimini, il comune di Bologna e la fondazione Fico hanno sottoscritto nel marzo scorso e che punta a realizzare attività congiunte negli ambiti legati a cibo, turismo, cultura e - in generale - ambiente e stili di vita, anche tramite una serie di azioni di reciproca visibilità in termini di comunicazione, con l’obiettivo di favorire il turismo ‘incoming’, soprattutto nell’ambito dei prodotti enogastronomici lungo la Via Emilia.
RIMINI. Rimini con la sua offerta turistica sarà presente a FICO, il parco dell’agroalimentare più grande del mondo che aprirà domani, 15 novembre, a Bologna. Nei 100.000 metri quadratiche la...
4 giorni ago 0 Continua...
  • Rimini. Musei, in forte crescita il numero dei visitatori: 106.737 nel 2016 ( +22%  nel triennio).

    Rimini. Musei, in forte crescita il numero dei visitatori: 106.737 nel 2016 ( +22% nel triennio).

    E’ un trend in continua crescita sulla scia di quello che ha investito negli ultimi anni i musei italiani che, proprio oggi, più di un quotidiano definisce come 'Musei dei record'. Non solo quelli dal patrimonio straordinario e unico al mondo come il Colosseo, Pompei, Gallerie degli Uffizi, Reggia di Caserta, ecc… ma anche realtà meno altisonanti e famose. Rimini è tra queste, e un ruolo sicuramente importante in questa crescita costante di visitatori lo hanno avuto, oltre che con i nuovi spazi espositivi come Fabbrica Arte Rimini di Palazzo del Podestà, iniziative come la Biennale, capaci di portare decine di migliaia di visitatori sia negli spazi istituzionali come le sale dei Musei che in quelle sede per l’occasione delle esposizioni come ad esempio Castel Sismondo. Un insieme di visitatori che, sommando le diverse sedi espositive (Museo della Città e Domus, Museo degli Sguardi, Galleria dell’immagine, FAR e Palazzo del Podestà, Teatro Galli) contribuiscono ad accrescere il risultato finale.
    nov 15, 2017 0
  • Rimini. E’ arrivato il Truck Banca del cuore. Da martedì 14 a giovedì 16,  in piazza Cavour.

    Rimini. E’ arrivato il Truck Banca del cuore. Da martedì 14 a giovedì 16, in piazza Cavour.

    In provincia di Rimini e in tutta la Romagna, i servizi legati alla prevenzione diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari, sono all’avanguardia. La rete dell’emergenza contempla una capillare distribuzione sui territori di defibrillatori semiautomatici (Dae) ma anche, e soprattutto, di persone in grado di utilizzarli: esponenti delle forze dell’ordine, degli uffici, conducenti dei mezzi pubblici, vigili del fuoco, insegnanti, oltre al personale sanitario, che in caso di emergenza è in grado di attivare la catena del soccorso, allertare il 118 ma, contestualmente, intervenire sul paziente col defibrillatore più vicino in attesa dell’ambulanza. La maggior parte delle ambulanze è inoltre dotata di apparecchiature in grado non solo di effettuare ellettrocardiogramma sul posto, ma anche di trasmetterlo all’ospedale di destinazione, in maniera che i medici e il personale che accoglieranno il paziente siano già perfettamente a conoscenza del caso, e pronti ad intervenire nella maniera più adeguata possibile. Quindi l’emodinamica, con la rete delle angioplastiche in urgenza, ovvero la presa in carico ospedaliera con i trattamenti più adeguate e, naturalmente, un adeguato follow up a posteriori.
    nov 14, 2017 0
  • Mondaino. Migliaia  in paese,  nella prima domenica di festa.Tartufo e formaggio di fossa.

    Mondaino. Migliaia in paese, nella prima domenica di festa.Tartufo e formaggio di fossa.

    Complice la splendida giornata di sole autunnale, fin dalle prime ore della mattinata, numerosi visitatori hanno solcato le vie del piccolo borgo medioevale contribuendo a ricreare la giusta atmosfera degli anni 40/50. La musica di sottofondo e le ambientazioni a tema sono state ricreate per sorprendere e accompagnare i passanti lungo il ricco mercatino di prodotti tipici e dell’artigianato. Allietati dai canti d’osteria del Trio Cluster che si è esibito lungo le vie del centro storico e all’interno delle taverne, i palati sopraffini hanno potuto degustare i sani cibi della tradizione romagnola.
    nov 14, 2017 0
Cesena. Sportelli automatici di nuova generazione in tre uffici postali. Con lo schermo touch screen.

Cesena. Sportelli automatici di nuova generazione in tre uffici postali. Con lo schermo touch screen.

Velocità, semplicità e sicurezza. Sono le caratteristiche degli sportelli automatici di nuova generazione attivati presso gli uffici postali di Cesena 2 (via Fellini), Cesena 3 (via F.lli Spazzoli) e San Vittore. Dotati di monitor con schermo tattile a elevata luminosità e dispensatore innovativo, i nuovi Atm Postamat dispongono di moderni dispositivi di sicurezza, tra cui il macchiatore di banconote, che impedisce la sottrazione del denaro in caso di atto vandalico. A maggior tutela della clientela è presente anche un nuovo sistema elettronico 'antiskimming' per impedire la clonazione delle carte di credito. Disponibili tutti i giorni della settimana, e in funzione 24 ore su 24, gli Atm Postamat consentono di effettuare operazioni di prelievo contanti, interrogazioni su saldo e lista movimenti, ricaricare tutti i telefoni cellulari, pagare le principali utenze.
Cesena, 16 novembre 2017 – Velocità, semplicità e sicurezza. Sono le caratteristiche degli sportelli automatici di nuova generazione attivati presso gli uffici postali di Cesena 2 (via Fellini), Cesena 3 ...
3 giorni ago 0 Continua...
  • Friburgo. Dottorato Honoris causa per Sandro Gozi,sottosegretario alle Politiche e agli Affari europei.

    Friburgo. Dottorato Honoris causa per Sandro Gozi,sottosegretario alle Politiche e agli Affari europei.

    L'importante riconoscimento è stato conferito al sottosegretario Gozi dall'Ateneo elvetico - su proposta della facoltà di Lettere e Filosofia - per la sua difesa 'di un dialogo continuo tra i Paesi e le culture, idea che approfondisce nella sua opera 'Generazione Erasmus', comparsa nel 2016 in Francia e in Italia e che nel 2018 verrà pubblicata nella versione inglese, in cui illustra i cambiamenti radicali che rivoluzionano la scena politica europea sotto l'influenza di una nuova generazione di leader europei che si sforzano di gettare dei ponti piuttosto che creare dei muri'. “E’ con orgoglio - ha commentato Gozi - che ricevo questa onorificenza da un’università, bilingue franco-tedesca ma anche vicina ed attenta alla lingua italiana e alla cultura italiana'.
    nov 16, 2017 0
  • Cesena. Il Centro cinema rende omaggio a Rosellini, con la mostra ‘Roberto Rossellini, un maestro’.

    Cesena. Il Centro cinema rende omaggio a Rosellini, con la mostra ‘Roberto Rossellini, un maestro’.

    Si comincia con la mostra fotografica, intitolata 'Roberto Rossellini, un maestro', che aprirà i battenti venerdì 17 novembre nel foyer del cinema San Biagio, dove rimarrà allestita fino al 31 gennaio. Curata da Antonio Maraldi, l’esposizione ripercorre, attraverso le foto scattate sui suoi set, le storiche tappe della carriera del grandissimo regista dalla trilogia della guerra dei primi anni ’40 alla rivoluzione del Neorealismo (con i suoi capolavori 'Roma città aperta' e 'Paisà'), dai film della modernità, accolti con entusiasmo dai giovani critici francesi e poco considerati in patria (come 'Viaggio in Italia'), alle opere del rilancio commerciale, tra la fine dei ’50 e i primi anni ’60 (come 'Il generale della Rovere'), fino alla svolta didattica con i lavori per la televisione (fra cui 'Socrate'). Tutte le foto che compongono l’allestimento provengono dai fondi del Centro cinema.
    nov 15, 2017 0
  • Cesena. Vini: il Pagadebit della tenuta Colombarda  inserito nella speciale classifica ‘Top Hundred’.

    Cesena. Vini: il Pagadebit della tenuta Colombarda inserito nella speciale classifica ‘Top Hundred’.

    Ottenuto da uve di Bombino bianco in purezza, il Romagna Pagadebit DOC della tenuta Colombarda si caratterizza per sorsi piacevoli e sinceri con una gradazione alcolica equilibrata. Al naso emergono chiari e netti i sentori floreali che ricordano le rose, fiori di magnolia, gelsomino e caprifoglio, per arrivare alle note verdi di foglie di alloro ed erbe aromatiche. Caratteristiche che ritroviamo al palato dove spicca la sua tipica freschezza accompagnata da una sapidità calibrata che allunga il passo di bocca. Il Pagadebit della tenuta Colombarda trova la sua espressione più autentica se abbinato a piatti di pescato, primi piatti a ragù bianco, salumi e formaggi freschi. La tenuta Colombarda, fedele alla sua impostazione rivolta alla difesa della territorialità più vera in bottiglia, ne produce una versione secca.
    nov 15, 2017 0
Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Franca Panzavolta,fotografa forlivese, venuta a conoscenza di Castelluccio quasi per caso, nel luglio 2016, si è subito infatuata di questo luogo magico, fotografandone la famosa fioritura tra le coltivazioni di lenticchie. Tre mesi dopo, il 30 ottobre 2016, un tremendo terremoto ha quasi raso al suolo l'antico borgo. A tutt'oggi nulla, o quasi, è stato fatto per risollevarne le sorti e il paese è completamente abbandonato a se stesso. Proprio per non dimenticare la Perla dei Sibillini e provare a dare una mano ai suoi abitanti, è stata realizzata questa mostra fotografica i cui proventi, derivati dalle cartoline in vendita, saranno devoluti alla Proloco di Castelluccio.
FORLI’. Franca Panzavolta, la fotografa forlivese che ha fortemente voluto questa mostra, ha sviluppato durante la sua lunga permanenza all’estero un grande amore per la natura e i luoghi suggestivi....
3 giorni ago 0 Continua...
  • Forlì. Alla biblioteca ‘Saffi’ , giovedì 16 e venerdì 17 novembre, la rassegna ‘Romagnoli si nasce’.

    Forlì. Alla biblioteca ‘Saffi’ , giovedì 16 e venerdì 17 novembre, la rassegna ‘Romagnoli si nasce’.

    Oscar Bandini, giornalista del ' Il Resto del Carlino' e storico del Parco nazionale delle foreste Casentinesi-Campigna, è nato e vive a Santa Sofia, Comune del quale è stato assessore all’Istruzione negli anni ottanta e in cui attualmente è presidente del Corpo bandistico C. Roveroni. L’opera di Bandini ricostruisce la storia delle espressioni musicali a S. Sofia legandola ai conflitti sociali, le guerre, le turbolenze della demagogia, le prepotenze scaturite dal 'potere', le calamità naturali che si sono susseguite e ripetute: 'Ecco quindi la Banda diventare soggetto socio-politico e l'intero paese disporsi ad arena per poter far combattere concezioni ideologiche e stili artistici sempre al limite dei due mondi' come si legge da una nota dello scrittore e giornalista Luciano Foglietta. Inoltre in queste cento pagine si ritrovano le collaborazioni di esperti ed appassionati del settore come Felice Liperi, Elena Indellicati, Piero Rondoni e Luciano Foglietta oltre a un prezioso repertorio fotografico.
    nov 14, 2017 0
  • Roberto Mercadini e Diabete Romagna Onlus insieme per la Giornata mondiale del diabete 2017.

    Roberto Mercadini e Diabete Romagna Onlus insieme per la Giornata mondiale del diabete 2017.

    Il video racconta in maniera ironica la giornata tipo di un volontario dell’associazione Diabete Romagna in occasione della Giornata mondiale del diabete. Roberto con la pettorina e il cartellino da volontario le tenta tutte per farsi notare e in un crescendo di gag emerge il suo sconforto per non riuscire a far capire quanto è importante il suo ruolo in quel momento. È lì perché i fondi che raccoglierà a fine giornata serviranno ad aiutare grandi e piccini a migliorare la loro condizione di vita con una malattia cronica per la quale non esiste guarigione. Aiuteranno tante persone ad accettare in maniera consapevole la malattia, grazie al sostegno di psicologici dedicati e campi scuola formativi, permetteranno a tanti adulti di evitare pericolose complicanze, grazie al supporto di podologi e dietisti e verranno incontro ai grandi bisogni di chi non riesce più a gestire in autonomia la malattia grazie all’assistenza medica domiciliare. Eppure nel video Roberto non riesce ad aiutare nessuno, perché nessuno si ferma per fare una donazione. Il suo sconforto cresce e sta per fare armi e bagagli quand’ecco che compare una piccola eroina, la dolce e caparbia Beatrice, giovane volontaria che il diabete lo conosce bene perché quando l’ha colpita aveva appena due anni. Sarà Beatrice che aiuterà Roberto a far capire ai passanti l’importanza del loro essere lì e come l’unione faccia la forza e da quel momento la gente comincia a fermarsi per aiutarli ...
    nov 08, 2017 0
  • Forlì-Cesena. Hera, sale al 94,6% la raccolta differenziata recuperata. Differenziare conviene.

    Forlì-Cesena. Hera, sale al 94,6% la raccolta differenziata recuperata. Differenziare conviene.

    Tra gli impianti di recupero dei vari materiali ci sono, tra gli altri, 52 aziende che producono plastica riciclata, 22 cartiere, 10 acciaierie, 7 pannellifici, 6 vetrerie. Per fare qualche esempio, si recupera il 95,6% della carta raccolta in modo differenziato, il 98,5% del legno, il 95,8% del vetro, il 98,2% del verde. Il valore medio della raccolta differenziata in Hera trova, poi, delle punte di eccellenza nei comuni, come Budrio in provincia di Bologna e Castelfranco Emilia in provincia di Modena, che hanno superato l’80% anche grazie all’introduzione di nuovi sistemi di raccolta controllata propedeutici all’introduzione della tariffazione puntuale che va a premiare i cittadini più virtuosi in termini di contenimento nella produzione di rifiuti indifferenziati.
    nov 07, 2017 0
Massa Lombarda. Il ‘Cammino dei diritti’ nella Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza.

Massa Lombarda. Il ‘Cammino dei diritti’ nella Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza.

Sabato 18 novembre 2017 ,alle 10, swap party 'Tante case per un libro' con merenda, angoli gioco e attività per bambine e bambini in Biblioteca. Durante la mattinata, sarà possibile portare e scambiarsi libri già letti con gli altri partecipanti. “Swap” dall'inglese significa “scambio” ed è un modo piacevole per riciclare oggetti utili, fare acquisti a costo zero e allungare la vita delle cose. Uno swap party non è un mercatino, ma un luogo di baratto e di scambio. Ogni oggetto ha lo stesso valore e vale un gettone. Lo swap party è organizzato in collaborazione con il Centro per le famiglie dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, le cooperative sociali 'Il cerchio' e 'Zerocento' e con Sodexo. A seguire, alle 11, l’inaugurazione della mostra 'Il cammino dei diritti', esposizione di immagini ideate da Andrea Rivola.
MASSA LOMBARDA. Il ‘Cammino dei diritti’ è il calendario delle iniziative che gli assessorati alla Cultura e alle Politiche educative del comune di Massa Lombarda promuovono in occasione della Giornata mondiale...
3 giorni ago 0 Continua...
  • Cotignola. Lavori ancora in corso a Barbiano del Collettivo Fx  per la ‘ Madonna dell’Adesso’.

    Cotignola. Lavori ancora in corso a Barbiano del Collettivo Fx per la ‘ Madonna dell’Adesso’.

    Nello specifico, l'opera barbianese fa parte di un progetto internazionale del Collettivo Fx, intitolato 'La Madonna dell'Adesso' e che ha fatto tappa anche a Budrio di Cotignola: un viaggio su e giù per l’Italia con lo scopo di raccogliere le storie della Beata Vergine e dipingerle con una declinazione attuale, in collaborazione con il territorio. La Madonna che sarà ultimata a breve si trova a Barbiano in via Antica Pieve 9, nell’area cortilizia della parrocchia.
    nov 16, 2017 0
  • Faenza. ‘Babylon Sisters’ al Sarti, nella Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

    Faenza. ‘Babylon Sisters’ al Sarti, nella Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

    Lucia Mascino, Renato Carpentieri, la giovanissima attrice e ballerina ‘boolywood’ Amber Dutta, l’esordiente Nav Ghotra e il cantautore Peppe Voltarelli mettono in scena un’opera corale raccontando le complesse dinamiche dell’integrazione oggi in Italia, attraverso la convivenza in un condominio dove si intrecciano la paura di uno sfratto, la diffidenza verso lo straniero e dove lingue, usanze, costumi differenti si incrociano e mescolano. La musica, la danza e la poesia, uniranno le vite di queste persone di estrazione e culture diverse, ma tutte ugualmente alla ricerca di una esistenza dignitosa e pacificata, generando una 'gioiosa babilonia'. Il tour, che coinvolgerà numerosi cinema d’Italia, sarà inaugurato proprio il 20 novembre in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, giorno in cui, nel 1989, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò la convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Il film 'grazie al suo valore sociale, culturale ed educativo' è disponibile anche per proiezioni scolastiche in tutta Italia.
    nov 15, 2017 0
  • Ravenna. Mobilità ciclabile: ‘Col casco non ci casco’. E interventi per 2,8 mln: comunali, regionali e statali.

    Ravenna. Mobilità ciclabile: ‘Col casco non ci casco’. E interventi per 2,8 mln: comunali, regionali e statali.

    Scopo della campagna è quello di incentivare l’uso della bicicletta e favorire migliori condizioni di sicurezza a vantaggio dell'utenza debole, politica che l'Amministrazione comunale sta perseguendo sia negli atti di pianificazione sia negli interventi destinati al miglioramento delle infrastrutture ciclabili. Il comune di Ravenna vuole infatti dare concretezza alle campagne di promozione con interventi infrastrutturali dedicati ai ciclisti e ai pedoni guardando innanzitutto ai percorsi casa-scuola e casa-lavoro. Alcuni tratti ciclabili saranno realizzati grazie a un cofinanziamento regionale di circa 660mila euro, al quale si aggiungono risorse comunali per 1.090.000 euro: si tratta del secondo stralcio della pista ciclabile tra Ponte nuovo e Madonna dell’albero, lungo lo scolo Arcobologna, da via dell’Ulivo a Ponte nuovo fino a via Pondi a Madonna dell’albero (intervento da 550mila euro, di cui è stato approvato il progetto preliminare e si sta lavorando al definitivo/esecutivo).
    nov 15, 2017 0
Rimini. Anche la capitale del turismo a FICO, il parco agroalimentare più grande del Mondo.

Rimini. Anche la capitale del turismo a FICO, il parco agroalimentare più grande del Mondo.

Nei 100.000 metri quadratiche la Fabbrica italiana COntadina dedica alla biodiversità e all’eccellenza del cibo italiano, non poteva mancare un desk informativo dedicato alla più grande piattaforma dell’ospitalità della Riviera, con l’obiettivo di integrare FICO nell’ offerta turistica del territorio riminese valorizzando, insieme alle opportunità di tour, eventi, pacchetti legati all’agroalimentare, le tante offerte e servizi che rendono Rimini una meta ancora più fruibile, ricca di opportunità, viva e attraente per i visitatori di tutto il mondo. Situato nell’area eventi della zona Isola Centrale, il desk informativo di Rimini è stato realizzato nell’ambito di un accordo di collaborazione che il comune di Rimini, il comune di Bologna e la fondazione Fico hanno sottoscritto nel marzo scorso e che punta a realizzare attività congiunte negli ambiti legati a cibo, turismo, cultura e - in generale - ambiente e stili di vita, anche tramite una serie di azioni di reciproca visibilità in termini di comunicazione, con l’obiettivo di favorire il turismo ‘incoming’, soprattutto nell’ambito dei prodotti enogastronomici lungo la Via Emilia.
RIMINI. Rimini con la sua offerta turistica sarà presente a FICO, il parco dell’agroalimentare più grande del mondo che aprirà domani, 15 novembre, a Bologna. Nei 100.000 metri quadratiche la...
4 giorni ago 0 Continua...
  • Rimini. E’ arrivato il Truck Banca del cuore. Da martedì 14 a giovedì 16,  in piazza Cavour.

    Rimini. E’ arrivato il Truck Banca del cuore. Da martedì 14 a giovedì 16, in piazza Cavour.

    In provincia di Rimini e in tutta la Romagna, i servizi legati alla prevenzione diagnosi e cura delle malattie cardiovascolari, sono all’avanguardia. La rete dell’emergenza contempla una capillare distribuzione sui territori di defibrillatori semiautomatici (Dae) ma anche, e soprattutto, di persone in grado di utilizzarli: esponenti delle forze dell’ordine, degli uffici, conducenti dei mezzi pubblici, vigili del fuoco, insegnanti, oltre al personale sanitario, che in caso di emergenza è in grado di attivare la catena del soccorso, allertare il 118 ma, contestualmente, intervenire sul paziente col defibrillatore più vicino in attesa dell’ambulanza. La maggior parte delle ambulanze è inoltre dotata di apparecchiature in grado non solo di effettuare ellettrocardiogramma sul posto, ma anche di trasmetterlo all’ospedale di destinazione, in maniera che i medici e il personale che accoglieranno il paziente siano già perfettamente a conoscenza del caso, e pronti ad intervenire nella maniera più adeguata possibile. Quindi l’emodinamica, con la rete delle angioplastiche in urgenza, ovvero la presa in carico ospedaliera con i trattamenti più adeguate e, naturalmente, un adeguato follow up a posteriori.
    nov 14, 2017 0
  • 3BMETEO.COM: ‘Vortice invernale con neve a bassa quota’. Neve spinta fin sull’Emilia Romagna.

    3BMETEO.COM: ‘Vortice invernale con neve a bassa quota’. Neve spinta fin sull’Emilia Romagna.

    Daniele Berlusconi di 3BMETEO.COM: 'Un'area di bassa pressione sta interessando l'Italia determinando il primo episodio invernale con neve fino in pianura in Emilia Romagna, compresa la città di Bologna, associata a venti di burrasca e mareggiate'. La neve si è spinta fino in pianura sull'Emilia Romagna, dove i venti di bora e grecale accumulano l'aria fredda a ridosso della dorsale appenninica. I fiocchi hanno imbiancato città come Bologna, Forlì, Faenza, Imola e Modena, con accumuli che sulla fascia collinare superano anche i 20-30 cm sopra i 200 metri. Si tratta di uno degli episodi invernali più precoci per la regione, dopo quello del 3-4 novembre 1980.
    nov 13, 2017 0
  • Bologna. ‘Diaday’: Giornata mondiale del diabete. Federfarma offre anche uno screening gratuito.

    Bologna. ‘Diaday’: Giornata mondiale del diabete. Federfarma offre anche uno screening gratuito.

    Il diabete Mellito rappresenta ormai a livello planetario una delle maggiori emergenze sanitarie del nostro tempo: le persone che soffrono di questa patologia in tutto il mondo sono 422 milioni (erano 108 milioni nel 1980) con un incremento di 4 volte in meno di quarant’anni. Con questo ritmo di incremento si prevede che nel 2025 avremo oltre 700 milioni di diabetici. Si configura cioè una vera e propria epidemia a livello globale con costi altissimi per i singoli individui come per gli stati e con la necessità urgente di mettere in campo una efficace politica di prevenzione. In Italia sono circa 5 milioni le persone affette da diabete (l’8.5% della popolazione adulta), ma il dato ancora più allarmante è che almeno 1 milione e mezzo di persone non sanno di esserlo (indagine GFK Eurisko 2016: i dati del diabete in Italia).
    nov 13, 2017 0
Non solo sport. Stanno uccidendo il calcio italiano? Marquez ‘ sei’ volte, Dovi un eroe. Ma la ‘rossa’ c’è.

Non solo sport. Stanno uccidendo il calcio italiano? Marquez ‘ sei’ volte, Dovi un eroe. Ma la ‘rossa’ c’è.

E così, dopo sessant'anni, non ci iscriveremo al Mondiale. Una tragedia. E non tanto per l'aspetto agonistico quanto per quella sua funzione di traino economico-sociale che il calcio ha assunto negli anni. Non abbiamo ospitato l'Olimpiade, restiamo fuori dal Mondiale di calcio. Competizioni top, come si dice oggi, capaci di ricadute enormi sull'intero movimento sportivo nazionale. E adesso a chi presentare il conto di così tanta sprovvedutezza? Solo a Tavecchio-Ventura, chiaramente inadeguati a riscoprire i ruoli ai quali si sono ambiziosamente aggrappati, o a qualche altro? Sì, perchè qui non è più il caso di andare a cercare capri espiatori, con tanto di pro e contro, ma arrivare al cuore della situazione. Complessa. Potenzialmente ricca di prospettive. Ma sempre più disattesa e dai contorni umani non all'altezza dei compiti che dovrebbero essere assolti. Infatti ( sia pure da osservatori sul divano) non ci pare faccia più la sua parte la cosiddetta stampa, con addetti ai lavori sempre più modesti e scarsamente illuminati. E qui ci risparmiamo i nomi. Non ci hanno mai convinto più di tanto il Coni, ma anche la Lega ( continuamente persa nelle sue faide senza soluzioni ) e la Federazione, in mano ad un uomo che ( non ce voglia) non ne mostra i requisiti. Davanti a cotanta tragedia dovrebbero essere loro stessi ad abbandonare il timone d'una nave che non sanno guidare. Aspettiamo gli eventi. Intanto però ci stiamo chiedendo chi ( e cosa) potrà risollevare un contesto tanto deprezzato e mortificato? Su chi e cosa puntare, insomma, in un futuro immediato, per ritrovare ( quanto prima) la perduta grandezza?
 LA CRONACA DAL DIVANO. Tanto piovve che arrivò il diluvio. Annunciato.  Da segni diversi e inequivocabili. La squadra azzurra versione Tavecchio-Ventura non è mai andata al di là dell’ordinario, e...
6 giorni ago 0 Continua...
  • Non solo sport. Paura dei vichinghi? Senza eredi della passata grandezza meglio non è restare a casa?

    Non solo sport. Paura dei vichinghi? Senza eredi della passata grandezza meglio non è restare a casa?

    E se fosse tornato per davvero il nostro il torneo più bello? Bello perchè ha storia ( si vedano i magnifici derby), acume ( si vedano i tecnici esportati in ogni angolo del pianeta calcio), imprevedibilità ( si vedano le pur sempre attuali imboscate che squadre di seconda o terza fascia non mancano di tendere ad ogni turno ai malcapitati signori della corte). Corriamo di meno, è vero, ma solo perchè insistiamo nella dieta mediterranea invece di introdurre piatti a base di stoccafisso dei mari del Nord. Eppoi, per favore, fateci quei benedetti nuovi stadi. Sulla Nazionale, poi, poco c'è da dire: una maglia che porta sul petto quattro stelle ( con una o due che potrebbero prima o poi esserci restituite da Eupalla) se teme di affrontare i biondi, generosi, coriacei, vichinghi di Svezia meglio è che se ne stia al caldo del nostro mare Mediterraneo. In attesa di eroi migliori, ovvero degni di cotanta trascorsa grandezza. Intanto, oltreoceano, ovvero in quel di New York, Andrea Pirlo ha annunciato la sua ultima discesa in campo ufficiale. Da ogni dove si leva l'applauso ' Grazie Maestro!'.
    nov 07, 2017 0
  • Non solo sport. Trionfo Roma, cilecca Juve e tonfo Napoli. Le ambasce del ( sempre più) povero Diavolo.

    Non solo sport. Trionfo Roma, cilecca Juve e tonfo Napoli. Le ambasce del ( sempre più) povero Diavolo.

    Una grande non può accontentarsi di balbettare. E comunque se trionfo è stato per l'imponderabile Roma di Di Francesco capace di rispedire ( con tre gol sul groppone) i campioni inglesi nella loro dorata tana d'Albione , disastro ( a tutti gli effetti) va considerato quello ottenuto dal Napoli di Sarri. Dapprima unto e celebrato dall'astuto Guardiola, e poi ( sempre da lui) travolto in casa ( 2-4) sotto una coltre di gol, tanti, troppi, sette in due incontri, tali comunque da estrometterlo ( in pratica) dal passaggio del turno. E così mentre il 'guardiolismo' s'aggira ora come spettro per l'Europa, il 'sarrismo' è stato ricondotto alla sua dimensione domestica. Ammonisce il proverbio: di se e ma son piene le fosse. Altre note dolorose giungono dalla solita, anonima, prestazione milanista. Il Berlusca che del declino rossonero è il principale demiurgo, sta infatti mettendo mani e piedi in avanti. ' Tutto sbagliato, tutto da rifare' dice, ripescando il toscanaccio di ponte Ema.
    nov 03, 2017 0
  • Non solo sport. Dovi c’è, vamos a Valencia. Lewis, re per la quarta volta. Chiudiamo nelle Coppe?

    Non solo sport. Dovi c’è, vamos a Valencia. Lewis, re per la quarta volta. Chiudiamo nelle Coppe?

    Tra l'altro, in Liga de Santander, proprio il Real, plurivincitore di Champions, è caduto ( 2-1) in casa della neopromossa Girona accumulando ben otto punti di distacco dal Barca. Un abisso, solitamente incolmabile. Tornando a noi, alla nostra Serie A, poco o nulla è cambiato: Napoli, Juve, Lazio, Roma infatti hanno vinto, con l'Inter che andrà in campo nel serale del lunedì. Qui, invece, tutto è da decidere, all'interno di una sfida tra campanili che ha tutta l'aria di essere tornata alle antiche abitudini. Nel corso della settimana torneranno le Coppe, con le nostre impegnate a cercare di chiudere ( già ora) il rebus qualificazione nei rispettivi gironi. Qualche nota, infine, per i motori. Il Dovi, colta la sesta vittoria, vola a Valencia per l'ultimo appuntamento con ufo Marquez distanziato di 21 punti. Al catalano basterà arrivare con Dovi vincente entro i primi undici. Il nostro Seb, invece, ancora una volta finito nelle spire dell'inarrestabile tulipano nero, ha dovuto riproporre la ( ormai) solita, epica rimonta, giungendo quarto dal fondo gara. Lasciando incoronare Hamilton re di F1 per la quarta volta.
    ott 30, 2017 0
 

Arte & Cultura

Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Franca Panzavolta,fotografa forlivese, venuta a conoscenza di Castelluccio quasi per caso, nel luglio 2016, si è subito infatuata di questo luogo magico, fotografandone la famosa fioritura tra le coltivazioni di lenticchie. Tre mesi dopo, il 30 ottobre 2016, un tremendo terremoto ha quasi raso al suolo l'antico borgo. A tutt'oggi nulla, o quasi, è stato fatto per risollevarne le sorti e il paese è completamente abbandonato a se stesso. Proprio per non dimenticare la Perla dei Sibillini e provare a dare una mano ai suoi abitanti, è stata realizzata questa mostra fotografica i cui proventi, derivati dalle cartoline in vendita, saranno devoluti alla Proloco di Castelluccio.
3 giorni ago 0 Continua...

Eventi

Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Franca Panzavolta,fotografa forlivese, venuta a conoscenza di Castelluccio quasi per caso, nel luglio 2016, si è subito infatuata di questo luogo magico, fotografandone la famosa fioritura tra le coltivazioni di lenticchie. Tre mesi dopo, il 30 ottobre 2016, un tremendo terremoto ha quasi raso al suolo l'antico borgo. A tutt'oggi nulla, o quasi, è stato fatto per risollevarne le sorti e il paese è completamente abbandonato a se stesso. Proprio per non dimenticare la Perla dei Sibillini e provare a dare una mano ai suoi abitanti, è stata realizzata questa mostra fotografica i cui proventi, derivati dalle cartoline in vendita, saranno devoluti alla Proloco di Castelluccio.
3 giorni ago 0 Continua...
 
Massa Lombarda. Il ‘Cammino dei diritti’ nella Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza.

Giovani

Massa Lombarda. Il ‘Cammino dei diritti’ nella Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza.

Sabato 18 novembre 2017 ,alle 10, swap party 'Tante case per un libro' con merenda, angoli gioco e attività per bambine e bambini in Biblioteca. Durante la mattinata, sarà possibile portare e scambiarsi libri già letti con gli altri partecipanti. “Swap” dall'inglese significa “scambio” ed è un modo piacevole per riciclare oggetti utili, fare acquisti a costo zero e allungare la vita delle cose. Uno swap party non è un mercatino, ma un luogo di baratto e di scambio. Ogni oggetto ha lo stesso valore e vale un gettone. Lo swap party è organizzato in collaborazione con il Centro per le famiglie dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, le cooperative sociali 'Il cerchio' e 'Zerocento' e con Sodexo. A seguire, alle 11, l’inaugurazione della mostra 'Il cammino dei diritti', esposizione di immagini ideate da Andrea Rivola.
Ravenna. Mobilità ciclabile: ‘Col casco non ci casco’. E interventi per 2,8 mln: comunali, regionali e statali.

Sanità & Benessere

Ravenna. Mobilità ciclabile: ‘Col casco non ci casco’. E interventi per 2,8 mln: comunali, regionali e statali.

Scopo della campagna è quello di incentivare l’uso della bicicletta e favorire migliori condizioni di sicurezza a vantaggio dell'utenza debole, politica che l'Amministrazione comunale sta perseguendo sia negli atti di pianificazione sia negli interventi destinati al miglioramento delle infrastrutture ciclabili. Il comune di Ravenna vuole infatti dare concretezza alle campagne di promozione con interventi infrastrutturali dedicati ai ciclisti e ai pedoni guardando innanzitutto ai percorsi casa-scuola e casa-lavoro. Alcuni tratti ciclabili saranno realizzati grazie a un cofinanziamento regionale di circa 660mila euro, al quale si aggiungono risorse comunali per 1.090.000 euro: si tratta del secondo stralcio della pista ciclabile tra Ponte nuovo e Madonna dell’albero, lungo lo scolo Arcobologna, da via dell’Ulivo a Ponte nuovo fino a via Pondi a Madonna dell’albero (intervento da 550mila euro, di cui è stato approvato il progetto preliminare e si sta lavorando al definitivo/esecutivo).
Rimini. Anche la capitale del turismo a FICO, il parco agroalimentare più grande del Mondo.

Economia

Rimini. Anche la capitale del turismo a FICO, il parco agroalimentare più grande del Mondo.

Nei 100.000 metri quadratiche la Fabbrica italiana COntadina dedica alla biodiversità e all’eccellenza del cibo italiano, non poteva mancare un desk informativo dedicato alla più grande piattaforma dell’ospitalità della Riviera, con l’obiettivo di integrare FICO nell’ offerta turistica del territorio riminese valorizzando, insieme alle opportunità di tour, eventi, pacchetti legati all’agroalimentare, le tante offerte e servizi che rendono Rimini una meta ancora più fruibile, ricca di opportunità, viva e attraente per i visitatori di tutto il mondo. Situato nell’area eventi della zona Isola Centrale, il desk informativo di Rimini è stato realizzato nell’ambito di un accordo di collaborazione che il comune di Rimini, il comune di Bologna e la fondazione Fico hanno sottoscritto nel marzo scorso e che punta a realizzare attività congiunte negli ambiti legati a cibo, turismo, cultura e - in generale - ambiente e stili di vita, anche tramite una serie di azioni di reciproca visibilità in termini di comunicazione, con l’obiettivo di favorire il turismo ‘incoming’, soprattutto nell’ambito dei prodotti enogastronomici lungo la Via Emilia.
Rimini. Anche la capitale del turismo a FICO, il parco agroalimentare più grande del Mondo.

Gusto & Cucina

Rimini. Anche la capitale del turismo a FICO, il parco agroalimentare più grande del Mondo.

Nei 100.000 metri quadratiche la Fabbrica italiana COntadina dedica alla biodiversità e all’eccellenza del cibo italiano, non poteva mancare un desk informativo dedicato alla più grande piattaforma dell’ospitalità della Riviera, con l’obiettivo di integrare FICO nell’ offerta turistica del territorio riminese valorizzando, insieme alle opportunità di tour, eventi, pacchetti legati all’agroalimentare, le tante offerte e servizi che rendono Rimini una meta ancora più fruibile, ricca di opportunità, viva e attraente per i visitatori di tutto il mondo. Situato nell’area eventi della zona Isola Centrale, il desk informativo di Rimini è stato realizzato nell’ambito di un accordo di collaborazione che il comune di Rimini, il comune di Bologna e la fondazione Fico hanno sottoscritto nel marzo scorso e che punta a realizzare attività congiunte negli ambiti legati a cibo, turismo, cultura e - in generale - ambiente e stili di vita, anche tramite una serie di azioni di reciproca visibilità in termini di comunicazione, con l’obiettivo di favorire il turismo ‘incoming’, soprattutto nell’ambito dei prodotti enogastronomici lungo la Via Emilia.
Barbiano. ‘Dal museo al paesaggio’: raccontare  la storia del territorio attraverso i murales.

Moda & Bellezza

Barbiano. ‘Dal museo al paesaggio’: raccontare la storia del territorio attraverso i murales.

Martedì 14 e mercoledì 15 novembre gli street artists del Collettivo Fx faranno tappa a Barbiano con il progetto 'La Madonna dell'Adesso', opera che si aggiunge alla 'Madonna già pronta' realizzata lo scorso aprile a Budrio di Cotignola (via Gaggio 5) nell’ambito dello stesso progetto: un viaggio su e giù per l’Italia con lo scopo di raccogliere le storie della Beata Vergine e dipingerle con una declinazione attuale, in collaborazione con il territorio. Si tratta di un viaggio che parte da Tunisi per arrivare a Bolzano durante il quale il gruppo reggiano di street artists incontra comunità, gruppi o contesti che hanno un legame con la storia di una Madonna. La Vergine è infatti figura popolare che accomuna storie e situazioni che travalicano il significato religioso della stessa ed entrano direttamente nell'immaginario collettivo. Dall'incontro e confronto con i diversi contesti locali nasce in ogni luogo visitato un murales che ha come obiettivo quello di provocare una riflessione su quale valore, funzione, significato possa avere oggi per quella comunità la ‘propria’ Madonna.
Cotignola. Lavori ancora in corso a Barbiano del Collettivo Fx  per la ‘ Madonna dell’Adesso’.

Turismo & Vacanze

Cotignola. Lavori ancora in corso a Barbiano del Collettivo Fx per la ‘ Madonna dell’Adesso’.

Nello specifico, l'opera barbianese fa parte di un progetto internazionale del Collettivo Fx, intitolato 'La Madonna dell'Adesso' e che ha fatto tappa anche a Budrio di Cotignola: un viaggio su e giù per l’Italia con lo scopo di raccogliere le storie della Beata Vergine e dipingerle con una declinazione attuale, in collaborazione con il territorio. La Madonna che sarà ultimata a breve si trova a Barbiano in via Antica Pieve 9, nell’area cortilizia della parrocchia.
Non solo sport. Stanno uccidendo il calcio italiano? Marquez ‘ sei’ volte, Dovi un eroe. Ma la ‘rossa’ c’è.

Sport

Non solo sport. Stanno uccidendo il calcio italiano? Marquez ‘ sei’ volte, Dovi un eroe. Ma la ‘rossa’ c’è.

E così, dopo sessant'anni, non ci iscriveremo al Mondiale. Una tragedia. E non tanto per l'aspetto agonistico quanto per quella sua funzione di traino economico-sociale che il calcio ha assunto negli anni. Non abbiamo ospitato l'Olimpiade, restiamo fuori dal Mondiale di calcio. Competizioni top, come si dice oggi, capaci di ricadute enormi sull'intero movimento sportivo nazionale. E adesso a chi presentare il conto di così tanta sprovvedutezza? Solo a Tavecchio-Ventura, chiaramente inadeguati a riscoprire i ruoli ai quali si sono ambiziosamente aggrappati, o a qualche altro? Sì, perchè qui non è più il caso di andare a cercare capri espiatori, con tanto di pro e contro, ma arrivare al cuore della situazione. Complessa. Potenzialmente ricca di prospettive. Ma sempre più disattesa e dai contorni umani non all'altezza dei compiti che dovrebbero essere assolti. Infatti ( sia pure da osservatori sul divano) non ci pare faccia più la sua parte la cosiddetta stampa, con addetti ai lavori sempre più modesti e scarsamente illuminati. E qui ci risparmiamo i nomi. Non ci hanno mai convinto più di tanto il Coni, ma anche la Lega ( continuamente persa nelle sue faide senza soluzioni ) e la Federazione, in mano ad un uomo che ( non ce voglia) non ne mostra i requisiti. Davanti a cotanta tragedia dovrebbero essere loro stessi ad abbandonare il timone d'una nave che non sanno guidare. Aspettiamo gli eventi. Intanto però ci stiamo chiedendo chi ( e cosa) potrà risollevare un contesto tanto deprezzato e mortificato? Su chi e cosa puntare, insomma, in un futuro immediato, per ritrovare ( quanto prima) la perduta grandezza?
Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Ambiente & Animali

Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Franca Panzavolta,fotografa forlivese, venuta a conoscenza di Castelluccio quasi per caso, nel luglio 2016, si è subito infatuata di questo luogo magico, fotografandone la famosa fioritura tra le coltivazioni di lenticchie. Tre mesi dopo, il 30 ottobre 2016, un tremendo terremoto ha quasi raso al suolo l'antico borgo. A tutt'oggi nulla, o quasi, è stato fatto per risollevarne le sorti e il paese è completamente abbandonato a se stesso. Proprio per non dimenticare la Perla dei Sibillini e provare a dare una mano ai suoi abitanti, è stata realizzata questa mostra fotografica i cui proventi, derivati dalle cartoline in vendita, saranno devoluti alla Proloco di Castelluccio.
Massa Lombarda. Il ‘Cammino dei diritti’ nella Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza.

Diritto

Massa Lombarda. Il ‘Cammino dei diritti’ nella Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza.

Sabato 18 novembre 2017 ,alle 10, swap party 'Tante case per un libro' con merenda, angoli gioco e attività per bambine e bambini in Biblioteca. Durante la mattinata, sarà possibile portare e scambiarsi libri già letti con gli altri partecipanti. “Swap” dall'inglese significa “scambio” ed è un modo piacevole per riciclare oggetti utili, fare acquisti a costo zero e allungare la vita delle cose. Uno swap party non è un mercatino, ma un luogo di baratto e di scambio. Ogni oggetto ha lo stesso valore e vale un gettone. Lo swap party è organizzato in collaborazione con il Centro per le famiglie dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, le cooperative sociali 'Il cerchio' e 'Zerocento' e con Sodexo. A seguire, alle 11, l’inaugurazione della mostra 'Il cammino dei diritti', esposizione di immagini ideate da Andrea Rivola.
Cesena. Sportelli automatici di nuova generazione in tre uffici postali. Con lo schermo touch screen.

Web & Tech

Cesena. Sportelli automatici di nuova generazione in tre uffici postali. Con lo schermo touch screen.

Velocità, semplicità e sicurezza. Sono le caratteristiche degli sportelli automatici di nuova generazione attivati presso gli uffici postali di Cesena 2 (via Fellini), Cesena 3 (via F.lli Spazzoli) e San Vittore. Dotati di monitor con schermo tattile a elevata luminosità e dispensatore innovativo, i nuovi Atm Postamat dispongono di moderni dispositivi di sicurezza, tra cui il macchiatore di banconote, che impedisce la sottrazione del denaro in caso di atto vandalico. A maggior tutela della clientela è presente anche un nuovo sistema elettronico 'antiskimming' per impedire la clonazione delle carte di credito. Disponibili tutti i giorni della settimana, e in funzione 24 ore su 24, gli Atm Postamat consentono di effettuare operazioni di prelievo contanti, interrogazioni su saldo e lista movimenti, ricaricare tutti i telefoni cellulari, pagare le principali utenze.
Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Volontariato

Forlì. Come foglie d’autunno. Foto di Franca Panzavolta: mostra solidale pro Castelluccio di Norcia.

Franca Panzavolta,fotografa forlivese, venuta a conoscenza di Castelluccio quasi per caso, nel luglio 2016, si è subito infatuata di questo luogo magico, fotografandone la famosa fioritura tra le coltivazioni di lenticchie. Tre mesi dopo, il 30 ottobre 2016, un tremendo terremoto ha quasi raso al suolo l'antico borgo. A tutt'oggi nulla, o quasi, è stato fatto per risollevarne le sorti e il paese è completamente abbandonato a se stesso. Proprio per non dimenticare la Perla dei Sibillini e provare a dare una mano ai suoi abitanti, è stata realizzata questa mostra fotografica i cui proventi, derivati dalle cartoline in vendita, saranno devoluti alla Proloco di Castelluccio.