‘AlchimiAlchimie’ : 22-23-24-25-26 agosto

20 agosto 2009 0 commenti
‘AlchimiAlchimie’ : 22-23-24-25-26 agosto
‘AlchimiAlchimie’ : 22-23-24-25-26 agosto

Cinque giornate di festa dove tradizione e nuovi sentieri si incrociano con i massimi esponenti del libero pensiero, la tradizionale cena in piazza e l’atteso gran finale con l’incendio della Fortezza

SAN LEO. A San Leo, sabato 22 agosto, parte l’edizione 2009 di ‘AlchimiAlchimie’. Un evento atteso da molti e per molti aspetti eccezionale.

Intanto cominciamo con uno sguardo all’ incantevole visione millenaria della Capitale del Montefeltro, che torna a ospitare la festa che dal 22 al 26 agosto 2009 trasforma la Città in un ‘crogiolo’ di eventi, feste, danze e cene in piazza, spettacoli, mercatini, incontri, benessere e spiritualità, filosofia e tradizioni, ispirato a quello che fu il più famoso alchimista legato alla città leontina: il conte di Cagliostro.

Saranno il neo-sindaco Mauro Guerra e l’assessore alla Cultura e al Turismo Carla Bonvicini a dare il ‘via’ alla kermesse, che si concluderà il 26 agosto, con lo spettacolare ‘Incendio della Fortezza’ dedicato al dibattuto personaggio che dopo la sua morte, avvenuta nella Fortezza di San Leo nel 1795, divenne icona del libero pensiero e simbolo di una città che si scopre magico e accogliente luogo di incontro di diverse sensibilità e culture.

L’ Alchimia è l’antica filosofia esoterica che combina chimica, fisica, medicina, studio dei simboli, misticismo e religione: ‘AlchimiAlchimie’ è anche la straordinaria convivenza in cinque giornate di incontri, esperienze e confronti, antichi sentieri e nuove filosofie, di storia, rivelazioni e visioni che, in una vera alchimia, uniscono il Centro Storico alla Fortezza in una continua serie di eventi sul filo conduttore della “trasformazione”.
Si trasforma la città, che ogni giorno, dalle ore 11.00 ospiterà per le vie del paese il mercatino alchemico: affascinante percorso fra magie di erbe e di profumi, cristalli e pietre magiche, astrologia e tarocchi, candele, rune e talismani. Presso il Museo della Città, nel Centro Storico, sarà allestita Ben-essere: un’area dedicata al benessere olistico a cura dell’Associazione IMDON e degli Allievi dell’ Istituto Maitri di Rimini, dove ogni giorno si potranno sperimentare trattamenti dolci e naturali per riscoprire il piacere di volersi bene e per il benessere e la qualità della vita, dove comprendere il proprio livello di benessere o stress grazie a test olistici e provando un relax davvero speciale all’interno della sala zen.
Si trasforma la splendida Fortezza di Francesco di Giorgio Martini, che cessa di essere un luogo inespugnabile per diventare il suo opposto: un portale d’accesso ai segreti dello spirito e all’universo delle culture di settore, i cui protagonisti mostreranno al pubblico i propri percorsi, la propria ritualistica e la propria meditazione. Ogni giorno avranno luogo incontri, esposizioni, mostre, editoria, workshop, seminari e incontri individuali e dalle 16.00 alle 20.00, il Forte sarà sede di incontri e conferenze e di un programma di spettacolo permanente: ‘Oltre i confini: contaminazioni e sperimentazioni’ dedicato ai canti tradizionali, ai racconti di viaggio e al teatro di ricerca.
E’ intenso il programma quotidiano di incontri, letture e conferenze dedicato all’evoluzione e promozione della grande famiglia umana, attraverso le interpretazioni e proposte dei massimi testimoni e pensatori come Erwin Laszlo, presidente del Club di Budapest, filosofo della scienza e della teoria dell’evoluzione, Gabriele Mandel, accademico italiano di discendenza turco-afgana e maestro Sufi, Luigi Pruneti, saggista, esoterista e Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro della Gran Loggia d’ Italia degli Alam e Alessandro Meluzzi, medico, filosofo, psicologo e psicoterapeuta di chiara fama, al quale sarà affidato l’impegnativo compito della conferenza di chiusura della festa. Ogni giornata sarà incentrata su un tema e filo conduttore ( il caos, l’alchimia, i simboli, il libero pensiero) per consentire di approfondire esaurientemente diverse tematiche: dalla filosofia all’esoterismo, dalle culture dai Nativi Americani e dei Catari alle tradizioni orientali e alla kabbalah, dai misteri di Templari e Maya alla moderna ecologia e sviluppo sostenibile.

Nella giornata di Domenica 23 agosto, incentrata sulla spiritualità, per la prima volta viene ospitato un Simposio dal titolo “Questioni di Spirito: le ragioni di un’iniziazione”. Si tratterà di un incontro e non confronto, con quattro diverse tavole rotonde nel corso della giornata alle quali siederanno esperti di religione, filosofie, istituzioni laiche, esponenti del libero pensiero nel nome del rispetto nella diversità. Il tavolo che inaugura la giornata alle 10.00 dove tutte le religioni sono invitate, accoglie esponenti religiosi in rappresentanza di Cristianesimo, Buddhismo, Hinduismo, Sufismo, Baha’i, Islam, Ebraismo.
Negli incontri del pomeriggio siederanno le associazioni e istituzioni laiche, selezionate fra le più autorevoli in Italia (alle 15.00) , i liberi pensatori che si sono distinti nel tema della ricerca spirituale (alle 17.00), per concludere alle 19.00 con l’incontro fa i rappresentanti dello ‘spiritual web’ e social network di settore, che rappresentano un vero microcosmo e un sicuro riferimento e ritrovo per gli interessati. La giornata avrà un calendario specifico, consultabile sul sito www.san-leo.it

GLI SPETTACOLI SERALI – Dal tramonto, ‘AlchimiAlchimie’ entra nel vivo con un caleidoscopio di spettacoli emozionanti: per le vie del centro concerti di musica celtica e irlandese con Waltzing Mathilda, parate, fiaccolate, teatro di strada, burattini della tradizione e poesia. Torna la suggestione incantata e sospesa dei mimi barocchi del Silence Teatro, le ‘scorribande’ artistiche di Circa Teatro con un’inedita rilettura di Shakespeare… sui trampoli! I burattini di Arrivano dal Mare di Cervia delizieranno i più piccini mentre le mamme saranno affascinate dalle ‘alchimie’ di Fabiano D’Angelo.

Agli spettacoli itineranti ‘AlchimiAlchimie 2009′ affianca imperdibili eventi unici, nelle serate di sabato 22, martedì 25 e mercoled’ 26:

Sabato 22 agosto la Fortezza di Francesco di Giorgio Martini si ammanta di atmosfere di musica e voce con Tannì e Luz, ma chi resta nel Centro Storico non potrà stare fermo poiché arriva l’indiavolata ‘Notte della Pizzica salentina’ con i Lingatere: nel programma di AlchimiAlchimie non poteva mancare la taranta, il ballo popolare-tribale che ha il potere di esorcizzare il male e liberare l’energia, oltre a quello di…fare ballare tutti!

Martedì 25 agosto è la sera della ‘Cena Alchemica’ in Piazza, il cui menu riprende le vivande che venivano preparate per alleviare la prigionia di Cagliostro: si cena alle 21.00 su prenotazione nell’elegante piazza Dante, il “salotto” di San Leo, con l’accompagnamento di poesie della tradizione catara e danze rituali.

Mercoledì 26 agosto, anniversario della morte di Cagliostro, la festa raggiunge il suo climax con ‘Strix, la macchina dei folli’, spettacolo esoterico-felliniano a cura di Circa Teatro e con l’atteso gran finale: se gli alchimisti tentavano di trasformare il piombo in metallo prezioso, al più controverso alchimista della storia è dedicato lo spettacolare ‘Incendio della Fortezza’, che alle 23.30 concluderà ‘AlchimiAlchimie’, tramutando ‘in oro’ il cielo del Montefeltro: si tratta di uno spettacolo interattivo multimediale di fuochi e musica, dove i fuochi danzano al centesimo di secondo scanditi dal tempo delle maestose colonne sonore appositamente studiate per Cagliostro.

Buone notizie anche per i cultori del ‘libero ristoro’, accanto agli ottimi ristoranti, taverne e osterie tipiche del Centro, è allestita un’ isola gastronomica, con stand a cura del Comitato Turistico Leontino.
Nei giorni di sabato 22, domenica 23 e mercoledì 26 agosto l’ingresso al centro storico sarà a pagamento: il biglietto d’accesso di 4 euro è valido sia per il centro storico che per la Fortezza. Ingresso sempre gratuito per i minori di 10 anni. In serata, un servizio-navetta gratuito condurrà i visitatori dai parcheggi al centro storico. In collaborazione con Bonelli Bus, un servizio bus serale raggiunge AlchimiAlchimie da Gabicce M., Cattolica, Misano, Riccione e Rimini (info: www.bonellibus.com, Tel 0541-662069).

Le prenotazioni per la cena in piazza di martedì 25 si ricevono presso l’Ufficio Turistico – IAT di San Leo Tel. 0541-926967, Numero Verde 800 553800, o sul sito del comune di San Leo www.san-leo.it.

“Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo;
al di fuori del tempo e dello spazio,
il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza…”
(Alessandro Balsamo, Conte di Cagliostro)

Nella immagine, suggestiva veduta notturna del forte di San Leo.

Articoli più letti

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale