Riaperto il ponte del Gatto. Priorità per le esigenze turistiche.

2 agosto 2011 0 commenti
Riaperto il ponte del Gatto. Priorità per le esigenze turistiche.
Riaperto il ponte del Gatto. Priorità per le esigenze turistiche.

Ripristinato il traffico e risolto il problema della balneazione a Zadina. I lavori torneranno soltanto a fine agosto.

CESENATICO. Da pochi giorni è stato riaperto il ponte del Gatto con un duplice beneficio: è stato ripristinato l’accesso principale a Cesenatico in entrambi i sensi di marcia e si è risolto il problema della balneazione a Zadina.
“Siamo riusciti a dare la priorità alle esigenze turistiche della nostra Città – riferisce l’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Tavani – accelerando il più possibile la riapertura del ponte che da molti mesi provocava notevoli disagi e problemi ai cittadini proprio nel picco della stagione estiva. Entro venerdì prossimo ci sarà l’apertura di metà del canale (lato Rimini) e dopo una sospensione di alcuni giorni, i lavori (di cui è responsabile il Consorzio di bonifica) riprenderanno a fine agosto per terminare definitivamente nei primi mesi del 2012: ma voglio rassicurare tutti che non ci saranno ulteriori deviazioni del traffico”.
Questa riapertura è un forte segnale anche per tutti i cittadini e i titolari di attività a Zadina, che ora vedono tutelata la balneazione in quel tratto di costa. “Le acque dallo scorso 29 luglio sono tornate a confluire al mare attraverso i moli del Porto canale di Cesenatico, senza alcun ostacolo, ad un’altezza di 200 metri oltre la spiaggia – spiega l’assessore –. Questo ci dà la garanzia che i limiti dei parametri di balneazione non saranno superati. Zadina in questo modo è stata alleggerita dal carico di acque e “sollevata” dal rischio di superamento dei limiti dei parametri”.
Le buone notizie sono anche altre: dal 1° ottobre si dragherà tutto il porto canale fino al Museo della Marineria, grazie ad un contributo regionale già previsto (di cui si è chiesta, e ottenuta, l’accelerazione dei tempi di realizzo). Il Consorzio di bonifica, invece, si occuperà della pulizia di tutti i canali a monte della città, cosa che non veniva effettuata da diversi anni.
“Pensiamo che la sicurezza dei territorio e la tutela del patrimonio turistico siano assolutamente prioritarie – conclude Tavani –. Pertanto occorre dare risposte in tempi rapidi e attaccando i problemi a 360° gradi. Questi interventi dovrebbero dare risposte positive anche al problema annoso e spinosissimo della puzza che emana dal Porto canale nelle serate estive. Stiamo premendo su Hera per ulteriori lavori al depuratore che dovrebbero migliorare l’intero sistema di depurazione e di smaltimento delle acque e dei fanghi”.
Nella immagine ( di repertorio), ponte del Gatto prima dei lavori.

Articoli più letti