La Carta di Matera a difesa dell’agricoltura. Un patto per un futuro più agricolo.

La Carta di Matera a difesa dell’agricoltura. Un patto per un futuro più agricolo.
Firma della Carta di Matera

RAVENNA. Matteucci e Cameliani sottoscrivono la “Carta di Matera" dopo l'incontro svoltosi a Palazzo Merlato fra il sindaco Fabrizio Matteucci, l’assessore alle Attività produttive Massimo Cameliani, il vice Presidente della Confederazione Italiana Agricoltori di Ravenna Mauro Testa e il presidente di zona Andrea Graziani.

LA CARTA DI MATERA. Elaborat dalla Cia nazionale è un manifesto programmatico proposto ai comuni italiani con l’obiettivo di coinvolgere le amministrazioni locali nella costruzione di un futuro “con più agricoltura”.
Partendo dal presupposto che l’agricoltura e gli agricoltori sono una risorsa straordinaria per il nostro Paese, il documento impegna i Comuni “a sostenere e difendere in tutte le sedi i benefici economici, sociali e territoriali che l’agricoltura porta con sé”.
L’agricoltura – commentano Matteucci e Cameliani è uno dei settori tradizionali dell’economia ravennate ed è un settore che ha grandi potenzialità. La sottoscrizione di questo ‘patto’ a sostegno del mondo agricolo va anch’esso in direzione degli interventi messi in campo per rimettere in moto il motore della nostra economia. L’agricoltura deve riappropriarsi del suo ruolo centrale nel sistema economico italiano e pertanto l’Amministrazione comunale si impegnerà perché ciò avvenga”.

Ti potrebbe interessare anche...