L’ Osservatorio sismologo di Faenza entra nella ‘storia’. Il riconoscimento alla Casa Museo Bendandi.

L’ Osservatorio sismologo di Faenza entra nella ‘storia’. Il riconoscimento alla Casa Museo Bendandi.
Goffredo Gaeta. Immagine di repertorio.

FAENZA E ARTE. Sabato 17 settembre, alle ore 18.00, all’ingresso della Casa Museo Bendandi (via Manara, 17) sarà inaugurata una targa in ceramica, realizzata dal maestro Goffredo Gaeta, per celebrare l’entrata dell’Osservatorio sismologico faentino nel gruppo degli Osservatori storici nazionali (Sismos).Questo momento celebrativo rappresenta la conclusione di un percorso, iniziato molto tempo fa, che ha visto la collaborazione tra il Comune di Faenza, la Casa Museo Raffaele Bendandi e l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

LA CERIMONIA. Alla cerimonia interverranno il sindaco Giovanni Malpezzi, l’assessore provinciale Paolo Valenti, la presidente dell’Associazione Bendandiana Paola Pescerelli Lagorio, l’artista Goffredo Gaeta, il direttore Sismos Graziano Ferrari, Teodoro Georgiadis, consigliere della Federazione italiana Scienze della Terra e Franco Ricci Lucci, geologo dell’Università di Bologna.In occasione della manifestazione è stata inoltre emessa un’ordinanza che vieta, dalle ore 17.30 alle 19.00, la circolazione dei veicoli su tutta la via Manara e la sosta nel tratto di fronte al civico 17, per circa 20 metri.

Ti potrebbe interessare anche...