L’estate è finita. Ripartono le lezioni, dopo i tanti lavori realizzati nell’estate.

L’estate è finita. Ripartono le lezioni, dopo i tanti lavori realizzati nell’estate.
Rientro-a-scuola. Immagine di repertorio.

SANTARCANGELO. Sono 3.311 gli alunni delle scuole di Santarcangelo che  oggi 19 settembre inizieranno l’anno scolastico 2011/2012. In particolare, i nidi d’infanzia della città contano 138 iscritti, mentre saranno 651 i bambini che frequenteranno le scuole materne. La campanella suonerà anche per 1.006 alunni delle elementari, mentre sono 740 gli iscritti alle scuole medie e 776 gli studenti che frequenteranno l’Istituto Tecnico Commerciale Rino Molari.

BILANCIO L’inizio dell’anno scolastico è anche l’occasione per un bilancio sui lavori svolti nel corso dell’estate per apportare i miglioramenti necessari alle strutture scolastiche del Comune. L’intervento più importante ha riguardato la riqualificazione energetica di 25 edifici comunali, tra cui molte scuole: in tutti gli stabili interessati i generatori di calore sono stati sostituiti con apparecchiature ad alto rendimento. Sono stati inoltre installati pannelli solari-termici per la produzione di acqua calda presso il nido d’infanzia Rosaspina (già dotato di impianto fotovoltaico) e alle scuole materne di San Vito, Sant’Ermete e alle tre del Capoluogo (Margherita, Flora e Drago), oltre che alla palestra della scuola media di via Galilei a Santarcangelo e in quella della elementare di San Vito. Per garantire ulteriormente la riqualificazione energetica degli edifici sono stati realizzati anche cappotti termici sulle strutture murarie esterne delle scuole: i lavori hanno riguardato il nido Mongolfiera, le scuole materne di San Vito, Sant’Ermete e la Margherita di Santarcangelo, nonché le elementari di San Vito, Sant’Ermete e San Martino. Tutti gli interventi realizzati nelle scuole comunali rientrano nell’appalto per la riqualificazione energetica di 25 edifici comunali, dal costo complessivo di 3.114.000 euro comprensivi di spese per la manutenzione e la gestione degli impianti per dieci anni, cui verranno aggiunti dall’Amministrazione comunale circa 600mila euro suddivisi in quote annuali.

ALTRI LAVORI. Nel corso dell’estate, presso la scuola elementare di San Vito, sono stati portati a termine anche i lavori di miglioramento sismico, per una spesa complessiva di circa 400mila euro. L’edificio scolastico è stato migliorato dal punto di vista strutturale con la sostituzione dei solai al piano terra e al primo piano, realizzando nuovi controsoffitti e rimpiazzando i tramezzi presenti in precedenza con murature portanti. L’intervento ha riguardato anche il rinnovamento dell’impianto elettrico e la tinteggiatura interna ed esterna. Presso la scuola elementare Pascucci, invece, sono stati realizzati i lavori per la sostituzione della ghiaia presente nel cortile interno con un nuovo manto di erba sintetica, per una spesa finale pari a 16.260 euro. Tutti gli interventi sugli edifici scolastici santarcangiolesi sono stati realizzati nel periodo estivo, come programmato per non ostacolare il regolare svolgimento dell’anno scolastico.Il sindaco Mauro Morri e l’assessore all’Istruzione Monica Ricci, a nome dell’Amministrazione comunale, augurano un buon anno scolastico a tutti gli studenti di Santarcangelo e alle loro famiglie. Lunedì 19 settembre il sindaco Morri e l’assessore Ricci parteciperanno all’apertura del nuovo anno scolastico presso la scuola elementare Pascucci e presso la scuola elementare di San Vito.

Ti potrebbe interessare anche...