Oltre 96 mila riminesi hanno il libretto postale. Miglioramenti in vista?

RIMINI. Un giro d’orizzonte a 360 gradi per individuare le aree di miglioramento e le eccellenze del territorio provinciale. Il ruolo di Poste Italiane in un tessuto socio economico come quello di Rimini resta dunque fondamentale. Oltre 96 mila riminesi sono in possesso di un libretto postale e negli ultimi mesi la richiesta di Buoni Postali ha registrato una crescita dell’82%. E’ quanto emerso nel corso dell’incontro che il Responsabile dell’Area Centro Nord, Doriano Bolletta, ha avuto con il direttore della Filiale di Rimini di Poste Italiane, Nicola Narciso, e con i responsabili delle strutture operative.
"Poste Italiane – ha detto Bollettasi propone oggi come una delle maggiori aziende di servizi del territorio riminese, grazie alla capillarità dei suoi uffici e all’offerta di una gamma di prodotti tradizionali ed innovativi, in continua evoluzione e in grado di soddisfare ogni esigenza". Nuovi scenari che hanno riguardato anche le tecnologie, in particolare quelle collegate agli uffici postali virtuali grazie all’utilizzo della Sim Poste Mobile. La telefonia mobile è la nuova frontiera e oltre 10.000 clienti in tutta la provincia sono in grado di pagare bollettini, pagare bonifici o fare ricariche direttamente dal telefonino.
Ma gli occhi sono stati puntati soprattutto sulle forti oscillazioni dei mercati borsistici che hanno segnato gli scenari macro economici degli ultimi giorni; aspetti sui quali si è concentrata l’attenzione dei dirigenti di Poste Italiane. Sulla tenuta e nello stesso tempo sullo sviluppo dell’impresa locale, Poste sta giocando una partita importante attraverso la sua rete composta da 68 uffici postali dislocati capillarmente nel Riminese. Una struttura cui è affidata la responsabilità dei canali commerciali.
"Poste Italiane - spiega il responsabile dell’Area Centro Nord - offre alle imprese riminesi servizi integrati e consulenze specifiche per migliorarne la competitività, grazie anche all’apertura di uffici postali dedicati esclusivamente agli imprenditori e ai liberi professionisti come quello di Rimini e di Cattolica".

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale