Ebook. Un mercato lento ma con tanti titoli da comprare

Ebook. Un mercato lento ma con tanti titoli da comprare
e-book, foto di repertorio

ITALIA-FRANCOFORTE. Fiera internazionale del Libro di Francoforte: una vetrina anche dell’editoria italiana e della sua evoluzione digitale. Marco Polillo dell’Associazione Italiana Editori (AIE) ha presentato i numeri registrati dal settore in Italia relativamente al 2011.
NUMERI. Gli ebook si attestano solo allo 0,04 per cento del mercato editoriale complessivo: si tratta di un settore che fattura così 1,5 milioni di euro a dicembre 2010 e che si stima arriverà a 3-4 milioni a fine 2011. Una crescita sostanzialmente piatta rispetto alle stime AIE, che contavano di arrivare in Italia allo 0,1 per cento del settore entro la fine del 2010 e che nei prossimi mesi dovrà scontare la maggiorazione dell’IVA al 21 per cento.
La bella notizia è che sono quasi 19mila i titoli a disposizione in versione digitale, contro i 6mila di dicembre 2010. Il resto del settore editoriale digitale è in crescita, in un mercato sempre però dominato da meccanismi tradizionali. Le librerie online hanno registrato un più 24,5 per cento e quelle tradizionali rappresentano ancora il 51 per cento del mercato, per un totale di 1,1 miliardi di euro. Insomma, il digitale avanza, ma non in tutti i settori allo stesso modo. “Tiene botta” il libro “normale” da leggere sfogliando le pagine leccandosi le dita.

Ti potrebbe interessare anche...