Per non dimenticare. Lunedì si celebra l’eccidio Baffè-Foletti

Per non dimenticare. Lunedì si celebra l’eccidio Baffè-Foletti
baffe foletti

MASSA LOMBARDA. Il Comune di Massa Lombarda e l’Anpi, in collaborazione con l’Istituto comprensivo D’Este e il Comitato Unitario Permanente Antifascista, organizzano le celebrazioni per il 67° anniversario dell’eccidio alle case Baffè-Foletti, avvenuto il 17 ottobre 1944 a Massa Lombarda. La strage, che costò la vita a 23 persone fra membri delle famiglie Baffè e Foletti, amici, ospiti, vicini e dipendenti, fu un atto di rappresaglia dei nazifascisti contro civili inermi. Il tragico evento sarà ricordato lunedì 17 ottobre a partire dalle 18 con la deposizione di fiori nei luoghi dell’eccidio. Alle 20.30 si terrà una fiaccolata per la pace e la giustizia, con partenza da piazza Matteotti in corteo e deposizione delle corone al monumento ai caduti in piazza Ricci. Nella sala del Carmine seguirà il saluto del sindaco e presidente del Comitato Unitario Permanente Antifascista Linda Errani e l’inaugurazione della mostra documentaria Antonio Gramsci e i fratelli Rosselli, martiri antifascisti, presentata dal professore Mauro Remondini, presidente della sezione Anpi di Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno intitolata a Giuseppe Baffè. Le ragazze e i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di Massa Lombarda e Fruges presenteranno invece Ti consegno la pace nello spirito dell’accoglienza e della solidarietà, pensieri degli alunni.
La mostra Antonio Gramsci e i fratelli Rosselli, martiri antifascisti sarà visitabile fino al 31 ottobre nei seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 19, martedì e giovedì dalle 9 alle 12, sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19. La sala del Carmine è in via Rustici.

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale