Santarcangelo di R., approvato il piano (non definitivo) degli investimenti per il triennio 2012 – 2014.

Santarcangelo di R., approvato il piano (non definitivo) degli investimenti per il triennio 2012 – 2014.
Santarcangelo di Romagna.

SANTARCANGELO DI R. Tempo di programmazione. Con occhio alla finanziaria e una ‘mano sul cuore’, le Amministrazioni stanno approvando i comparti di spesa per il successivo triennio (vedi anche Rimini http://www.romagnagazzette.com/2011/10/20/la-provincia-di-rimini-approva-le-linee-guida-per-il-programma-triennale-dei-lavori-pubblici-20122014/)  . La Giunta comunale di Santarcangelo ha adottato il piano triennale dei lavori pubblici, successivamente sottoposto ad autorizzazione definitiva dal Consiglio comunale all’atto dell’approvazione del bilancio di previsione 2012. In base alla normativa vigente, l’adozione dello schema di programma triennale dei lavori deve avvenire entro il 30 settembre da parte della Giunta comunale come atto di programmazione e di indirizzo.

UN PIANO NON DEFINITIVO.  “Abbiamo adottato il piano triennale dei lavori pubblici per gli anni 2012/2014 – dichiara il sindaco di Santarcangelo Mauro Morri – puntando sulle priorità espresse dal territorio tenendo contestualmente conto dei limiti di spesa a cui siamo vincolati. E’ comunque bene sottolineare che non si tratta di un’approvazione definitiva che avverrà solo assieme all’approvazione, da parte del Consiglio comunale, del bilancio 2012. Per una maggiore condivisione con la città abbiamo già programmato, a partire dalla prossima settimana, una serie di incontri pubblici per discutere in merito alle scelte da compiere per i prossimi anni tenendo conto delle gravi difficoltà economiche in cui versano gli enti locali e soprattutto i Comuni. Lo schema del piano triennale delle opere tiene infatti conto dei pesanti tagli nei trasferimenti statali e delle imposizioni che derivano dal rispetto del patto di stabilità che limitano le amministrazioni pubbliche nella possibilità di effettuare investimenti”. “Il piano adottato – conclude il sindaco – prevede investimenti sia nelle frazioni che nel capoluogo ed è stato messo a punto valutando i possibili finanziamenti provenienti da altri enti nonché da introiti derivanti da alienazioni e dall’accensione di mutui”.

 QUALI I PROGETTI PER IL 2012? Per il 2012 il piano triennale degli investimenti ha privilegiato  il completamento della nuova biblioteca con l’acquisto di arredi, impianti speciali e corpi illuminanti (500.000 euro), la costruzione della nuova scuola materna di Canonica (1.850.000 euro finanziati per un milione di euro attraverso l’accensione di mutuo e per la restante parte attraverso alienazioni di beni comunali),  l’ampliamento del cimitero centrale (400.000), il restauro e l’ampliamento del cimitero di Canonica (200.000), la manutenzione di strade e gli interventi sulla pubblica illuminazione (400.000), la sistemazione e la messa in sicurezza di via Tomba (300.000 euro la spesa prevista: il progetto preliminare è già stato presentato alla Giunta), lavori diversi su edifici di proprietà comunale (325.000). L’investimento complessivo previsto per il prossimo anno è pari a 3.975.000 di cui 1.725.000 euro attraverso l’accensione di mutui.

Sempre nel 2012 l’Amministrazione di Santarcangelo ha previsto:
1) la costruzione di 22 alloggi di Edilizia residenziale pubblica (Erp) nelle vie Alessandrini e Di Vittorio (10 appartamenti rientrano nell’ambito di un accordo pubblico-privato, mentre i restanti 12 sono realizzati dall’Acer);
2) il completamento dei lavori (già iniziati) per la costruzione della nuova scuola materna a San Martino dei Mulini nell’ambito di un accordo pubblico-privato (valore dell’opera 1.420.000 euro);
3) la messa in sicurezza della SS. 9 Emilia in località Santa Giustina, sempre nell’ambito di un accordo pubblico-privato;
4) la realizzazione di un intervento sul sistema fognario in zona stazione realizzato da Hera.

 I PROGRAMMI PER IL 2013 – 2014. Per l’annualità 2013 è invece previsto un investimento di 4.275.000 euro (di cui 1.975.000 con mutui) ripartito fra la sistemazione esterna della nuova biblioteca (250.000 euro), la realizzazione della nuova scuola elementare e della palestra a San Bartolo (2 milioni), gli interventi per la messa in sicurezza del Museo Etnografico (300.000), per il secondo stralcio della pista ciclabile a San Vito (400.000), per il primo stralcio di lavori per la realizzazione della pista ciclabile in via Casale a Sant’Ermete (775.000), per la manutenzione delle strade e per la segnaletica (400.000), per interventi di manutenzione su edifici comunali (150.000).

Infine per il 2014 il piano degli investimenti prevede l’ampliamento della scuola media Franchini (2 milioni di euro), la riqualificazione di piazza Marini e dei portici Torlonia (1.500.000), la realizzazione della pista ciclabile lungo la Trasversale Marecchia (520.000), la messa in sicurezza di via Canonica (500.000), interventi per la manutenzione di strade, illuminazione pubblica e segnaletica (400.000) e lavori per la manutenzione di edifici comunali (150.000).

 

L’investimento complessivo a carico dell’Amministrazione comunale per i tre anni considerati, 2012/2014, è pari a 13.320.000 euro.

 

Ti potrebbe interessare anche...