Commemorazione Unità e Forze armate. Un messaggio di libertà

Commemorazione Unità e Forze armate. Un messaggio di libertà
largo unita italia

RIMINI. Con un omaggio al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, si sono aperte questa mattina le celebrazioni del 4 Novembre, Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.
A scoprire la targa il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il Viceprefetto Vicario Rita Riccio nel corso della cerimonia che ha ufficializzato l’intitolazione il tratto di strada tra via XX Settembre e via Circonvallazione meridionale, nelle vicinanze dell’Arco d’Augusto.

“Una cerimonia – a ricordato il Sindaco Gnassi nel suo intervento – che fa seguito alle numerose e importanti iniziative per celebrare in modo significativo il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, promosse da Comune di Rimini e Prefettura con la collaborazione di tanti enti e cittadini: dalle bellissime giornate di festa del 17 marzo e del 2 giugno, alla commemorazione della Battaglia delle Celle e di Giovanni Venerucci, solo per citarne alcune, alla visita del Presidente della Repubblica, che ha voluto omaggiare personalmente i nostri tre martiri della Resistenza, che possiamo accomunare ai martiri del risorgimento per il desiderio di libertà che gli uni e gli altri hanno perseguito.”

Le celebrazioni sono proseguite in piazza Cavour, con il raduno delle autorità, delle Forze Armate, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’Arma e dei cittadini, a cui ha fatto seguito il corteo per la deposizione di corone ai monumenti in piazza Tre Martiri, nella Cappella Votiva del Tempio Malatestiano e in piazza Ferrari e la S. Messa celebrativa nella chiesa di San Francesco Saverio (Suffragio)

Ti potrebbe interessare anche...