Dalla cronaca. Giro di violenza e ricatti tra giovani tunisini.

Dalla cronaca. Giro di violenza e ricatti tra giovani tunisini.
Accoltellamento tra giovani tunisini. immagine di repertorio

RIMINI. Verso le ore 12.30 di sabato scorso, una pattuglia del nucleo ambientale della Polizia municipale di Rimini, mentre percorreva via Dei Mille, ha fermato un giovane tunisino ( W.W. del 1986) che, in piedi sul cofano di una macchina, brandiva un coltello da cucina rivolto ad una quindicina di connazionali. Gli agenti, intervenuti immediatamente, hanno notato che , mentre disarmavano l’uomo, lo stesso era ferito.

Hanno provveduto quindi a chiamare una autoambulanza ed ad accompagnare l’uomo in ospedale. Terminate le medicazioni il giovane ha chiesto di poter sporgere denuncia nei confronti di un connazionale che poco prima lo aveva derubato ed accoltellato in un vicino phone-center. Raccolta la denuncia ed effettuato il riconoscimento fotografico, l’aggressore (M.A. del 1990) è stato rintracciato nel giro di un paio d’ore. Dalle risultanze AFIS risultava che lo stesso, clandestino, entrato in Italia nel marzo del 2011, negli ultimi due mesi era stato già arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato, inoltre per ben tre volte era stato colpito da provvedimento di espulsione.
M.A. veniva sottoposto a fermo che in data odierna è stato convalidato ed è stata disposta la misura cautelare in carcere. Anche W.W. è stato deferito all’Autorità giudiziaria per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Ti potrebbe interessare anche...