Trasporto pubblico: L’assessore Mirra ringrazia la Regione

Trasporto pubblico: L’assessore Mirra ringrazia la Regione
trasporto pubblico (foto di repertorio)

RIMINI. Con una dichiarazione scritta, l’Assessore alla Mobilità Vincenzo Mirra ringrazia la Regione per non aver fatto tagli al trasporto pubblico locale. Sottolinea l’importanza della realizzazione del Trc e di chiedere uniti maggiore attenzione a Roma verso la mobilità riminese.

“Desidero esprimere pubblicamente il mio ringraziamento nei confronti dell’Amministrazione regionale, la quale- tramite la Vicepresidente Simonetta Saliera- ha annunciato che non vi saranno tagli al Trasporto Pubblico Locale (TPL) da parte della Regione Emilia Romagna. Una scelta coraggiosa e lungimirante che dimostra come la Regione Emilia-Romagna, ancora una volta, riesca a supplire alle mancanze e ai tagli del Governo, su servizi strategici che incidono profondamente sulla vita quotidiana dei cittadini.
Tutto questo ci mette nelle condizioni di poter ragionare in termini più rassicuranti circa le scelte complesse che, comunque, come area riminese saremo chiamati a compiere nei prossimi mesi, anche in vista del rinnovo della gara per l’affidamento del TPL entro il 2012. Tagli o meno, è oramai necessario lavorare per una ottimizzazione del Trasporto Pubblico Locale, con un approccio moderno in grado di superare alcune inefficienze operative e gestionali del passato. Soprattutto la decisione della Regione ci conforta nella decisione di continuare il percorso di realizzazione del Trasporto Rapido Costiero. Opera che, peraltro, risulta essere una delle poche in grado di portare potenzialmente margini operativi di gestione con segno positivo. Si tratta, in questo caso, di analizzare con pacatezza la migliore soluzione in grado di portare beneficio al territorio e a tutta la comunità. Oggi il progetto del TRC ci pone decisamente nelle condizioni di superare anche i deficit dell’attuale sistema di trasporto pubblico, andando verso una decisa modernizzazione e ottimizzazione dello stesso. Per questo ritengo che si debba proseguire spediti sulla strada della realizzazione del Trc e semmai di richiedere uniti, come territorio in tutte le sue componenti, a Roma la giusta attenzione per le opere viarie e di mobilità sulle quali il territorio riminese si gioca gran parte del suo futuro e della sua competitività.

Ti potrebbe interessare anche...