Poesia e solidarietà. Il libro di Caterina Basevi ‘Alma desnuda’

Poesia e solidarietà. Il libro di Caterina Basevi ‘Alma desnuda’
Illustrazione di Augusta Venturini nel libro di Caterina Basevi

RAVENNA e POESIA. Venerdì prossimo, 18 novembre, alle 20.30 al centro sociale polivalente di via Gramsci 27, verrà presentato il libro di Caterina BaseviAlma desnuda” edito da Claudio Nanni (Ravenna). Si tratta di una raccolta di poesie arricchita dalle illustrazioni della pittrice Renata Venturini.

VENDITA E DONO. Il libro sarà in vendita nelle librerie nei prossimi giorni; il ricavato sarà devoluto in beneficenza per volontà dell’autrice a: Il Re dei Girgenti, Caritas, scuola Media Statale Damiano Novello per realizzare progetti socio – culturali a favore di donne e ragazzi in situazioni di svantaggio economico.
L’iniziativa ha il patrocinio del Comune, Assessorato alla cultura.

Caterina Basevi Parla di sè
Sono nata a Venezia nel 1964, ma sino a 20 anni ho vissuto a Treviso.  Arrivo a Ravenna nel 1984 a 20 anni e ho lavorato per 2 anni in cooperativa di pulizie. Dal 1989 sino al 2007 ho lavorato come Operatore Socio Sanitario, ho sempre pensato che occuparsi degli altri, in modo attivo è importante per l’arricchimento di sé, non solo occuparsi di chi è in difficoltà ma proporre, una società migliore, anche attraverso l’arte.
La politica stava nel DNA della mia vita, mio padre era un segretario della DC di Venezia e il secondo marito di mia madre un ex sindacalista CGIL. Non potevo quindi far altro nella mia vita, pur rimanendo sempre vicina alla gente, “sul campo”.
Il mio impegno politico, maturato con la stessa passione e forza con cui sempre ho fatto nella mia vita, risale al’età di 14 anni, a 16 sono diventata il più giovane responsabile del settore lavoro di un’ organizzazione giovanile Politica.
Nel 1980 mi sono iscritta alla CGIL e come delegato del Sindacato del Turismo (in Veneto) ho lavorato al primo CCNL di settore (1980/84).
Anche a Ravenna ho continuato ad occuparmi di sindacato prima in FILCAMS e poi in FPCGIL ad occuparmi di sociale e lavoro, sia come membro del comitato direttivo sia nella costruzione del comparto socio-sanitario facendo parte delle delegazioni trattanti per il primo e secondo CCNL (1992 e 1997), e del primo e secondo integrativo provinciale (1995/2001).
Inoltre dal 2000 ho acquisito la formazione da mediatore all’inserimento sociale, che ho svolto sino ad oggi anche come dipendente della CGIL con il ruolo di responsabile del Punto d’ascolto sul disagio sociale.
La passione per la scrittura, risale sin dai tempi della scuola media, aiutata in questo da uno dei miei professori, poeta allievo di Commisso. Oggi ho deciso di riprendere quel filo della mia vita, perché spesso la vita ci porta esperienze, che riaccendono passioni sopite.
Grazie a Claudio Nanni, pubblico questa prima raccolta, e spero di poterla legare ad un’ iniziativa di supporto, in favore delle donne. Per coniugare impegno politico e arte, d’altronde ho sempre ritenuto che l’arte non ha colore politico.

L’artista Renata Augusta Venturini, nata a Rimini, vive da molti anni a Ravenna, città in cui si è diplomata in Pittura ed Incisione, presso la locale Accademia di Belle Arti.
Ha fondato la “Bottega dell’Arte” di Sant’Alberto, in cui ha insegnato per sette anni; ha tenuto un corso di formazione professionale per scultori e ceramisti, insegnando, a Ravenna, Anatomia Artistica. Molte le sue mostre in quasi tutti i Paesi europei ed in Libano. Ha realizzato importanti opere scultoree tra cui l’”Angelo della Vita e della Morte”, monumento funebre per la tomba della famiglia Mazzavillani.
Appassionata studiosa di Astrologia, ha scritto diversi testi sull’argomento (Manuale pratico di Astrologia Occidentale, ed. Il Girasole, Pronostici 2010, Pronostici 2012, tutti i Segni). Ha scritto anche diverse biografie tra cui Vita di Galla Placidia, Vita di Teodorico e Vita di San Vitale. Vive e lavora a Mandriole.

Claudio Nanni è nato l’11 novembre 1947 a Ravenna, dove ha la propria residenza in via Tivoli, 24. Ha vissuto alcuni anni in Gran Bretagna, in Scozia a Oban e a Edimburgo e in Inghilterra a Londra. In ruolo presso l’Azienda Sanitaria di Ravenna dall’ottobre 1975, ha svolto la propria attività di Assistente Sanitario presso il Servizio di Salute Mentale fino al pensionamento, avvenuto nel gennaio 2008. Presidente dell’Associazione di Volontariato per la promozione della Salute Mentale e Psicofisica “Leonardo da Vinci” dal 1988 al 1997, ha organizzato e diretto numerose missioni umanitarie (22) nei territori dell’ex Jugoslavia, durante il conflitto nei Balcani fra il 1992 e il 1995; ha diretto numerosi corsi per volontari di area psichiatrica in collaborazione con l’Ente Pubblico e organizzato manifestazioni pubbliche cicli di conferenze, corsi, ecc.
Nel 1969 pubblica per “Gastaldi Editore” il suo primo libro di poesie “Impressioni”. E’ titolare della “Claudio Nanni Editore”, costituita nel 1990 in Ravenna, associazione di volontariato sociale senza scopo di lucro. In ventidue anni ha al proprio attivo oltre ottanta libri di autori prevalentemente ravennati.
Egli stesso scrive per passione e pubblica “Realizzazione in psichiatria di un progetto di Animazione con valenze Terapeutiche, Riabilitative, didattiche e preventive” (1995), poesie ne il “Mosaico di poesie – antologia di autori ravennati” (2009), i racconti noir “Estate 1964: il tesoro di Teodorico”, “Un incontro inconsueto”, “Mostri: la resa dei conti” in “Ravenna in nero, racconti da Ognissanti a San Martino, l’estate fredda dei morti” (2010).
E’ padre di tre figli: Rachele, Tommaso ed Eleonora.

Una poesia di Caterina Basevi:

L’anima si accende
la passione si nutre

Il mondo si ferma
ed in silenzio ascolta

Il respiro degli amanti

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale