Nuovo orario Trenitalia. Problemi e difficoltà per il 2012

Nuovo orario Trenitalia. Problemi e difficoltà per il 2012
In treno (foto di repertorio). Il nuovo orario Trenitalia 2012 pare dia problemi alla provincia di Rimini

RIMINI. La provincia lancia l’allarme per un orario dei treni che rende difficoltosi i collegamenti. “L’orario 2012 di prossima emanazione da parte di Trenitalia (valido dal 12/12/2011 all’11/12/2012) penalizzerà ancora una volta pesantemente i collegamenti per le località della Riviera di Rimini dalle stazioni del Nord Italia, Milano e Torino principalmente”: è la denuncia degli assessori provinciali alla Mobilità e al Turismo, Vincenzo Mirra e Fabio Galli.

Stiamo parlando dei bacini turistici di primaria importanza per la nostra Riviera: la Lombardia rappresenta il 26,8% della nostra domanda turistica (1° mercato in assoluto), il Piemonte il 7,5% (3° mercato). Regioni che nel 2010 hanno totalizzato 5.175.000 presenze, risultati ancora migliori nel 2011.
Della dorsale adriatica tagliata fuori dai collegamenti dell’alta velocità già si è detto e, purtroppo, poco ancora si sta vedendo all’orizzonte in termini di impegni da parte di Trenitalia per recuperare un gap in termini di raggiungibilità con le località tirreniche che rischia di influire pesantemente sulla competitività della Riviera di Rimini. Oggi, per percorrere la tratta Milano Napoli si impiegano poco più di 4 ore, con la possibilità di raggiungere immediatamente Caprie e le località della costiera amalfitana, solo per citare un esempio.

A dire il vero i danni sono iniziati qualche anno fa (2009), con la decisione di Trenitalia di spostare gran parte delle coincidenze per le località della Riviera di Rimini dalla stazione di Rimini a quella di Bologna: fino al 2009 i “vecchi” Eurostar provenienti da Milano arrivavano ogni 2 ore alla stazione di Rimini e da questa, con coincidenze nell’arco di 15 minuti, partivano i regionali per le altre località della Riviera (Riccione, Misano Adriatico, Cattolica in una direzione, Bellaria-Igea Marina nell’altra). Poi la decisione di spostare le coincidenze per la Riviera di Rimini alla stazione di Bologna, perché più “servita” e con coincidenze per la nostra Riviera ogni ora. Un servizio solo apparentemente potenziato, perché oltre al fatto di dover cambiare treno a Bologna e non più, eventualmente, a Rimini, con le ovvie difficoltà per famiglie e anziani di dovere spostare bagagli da un treno all’altro, spesso su binari diversi, con il prossimo orario 2012 le cose peggioreranno ulteriormente.

L’intenzione di Trenitalia è infatti quella di far partire i Freccia Rossa con destinazione Bologna 5 minuti in avanti rispetto all’orario attualmente in vigore e di far partire da Bologna i regionali per la costa adriatica 2 minuti in anticipo. Apparentemente solo numeri, ma il risultato di questa “brillante” operazione è che, in questo modo, tutte le coincidenze per la Riviera di Rimini salteranno, perché cadranno sotto la soglia dei 10 minuti (9 minuti per l’esattezza) e perché, per questo motivo, non potranno essere “rilevate” dai sistemi automatici delle agenzie viaggio e della stessa Trenitalia (per convenzione, per essere proposte ai clienti le coincidenze ferroviarie devono superare il limite dei 10 minuti).Ecco gli esempi concreti.

Fino all’11 dicembre 2011, i passeggeri da Milano diretti verso Riccione, Cattolica, Fano, Marotta e Senigallia hanno diverse possibilità di viaggio:

MI 0615-0720 BO 0736 regio x AN
MI 0715-0820 BO 0836 regio x AN
MI 0915-1020 BO 1036 regio x AN
MI 1015-1120 BO 1136 regio x AN
MI 1115-1220 BO 1236 regio x AN
MI 1215-1320 BO 1336 regio x AN
MI 1315-1420 BO 1436 regio x AN
MI 1415-1520 BO 1536 regio x PU
MI 1515-1620 BO 1636 regio x AN
MI 1615-1720 BO 1736 regio x AN
MI 1715-1820 BO 1836 regio x AN
MI 1915-2020 BO 2036 regio x AN

Con l’orario 2012 i treni sovra menzionati verranno modificati come segue:

MI 0620-0725 BO 0734 regio x AN
MI 0720-0825 BO 0834 regio x AN
MI 0920-1025 BO 1034 regio x AN
MI 1020-1125 BO 1134 regio x AN
MI 1120-1225 BO 1234 regio x AN
MI 1220-1325 BO 1334 regio x AN
MI 1320-1425 BO 1434 regio x AN
MI 1420-1525 BO 1534 regio x PU
MI 1520-1625 BO 1634 regio x AN
MI 1620-1725 BO 1734 regio x AN
MI 1720-1825 BO 1834 regio x AN
MI 1920-2025 BO 2034 regio x AN

Lo stesso problema sussisterà anche tra i Frecciarossa e gli Intercity con coincidenza (a Bologna) oggi funzionale in 10 minuti, mentre dal 12 dicembre 2011 impossibile perché gli Intercity verso l’adriatica partiranno al medesimo minuto dell’arrivo del Frecciarossa da Milano.

Gli effetti saranno pesanti anche in termini di impatto ambientale per il nostro territorio, perché , ovviamente, minori collegamenti ferroviari, collegamenti più difficoltosi e più lunghi, significano non solo minore competitività in chiave turistica, ma anche uno spostamento dei turisti fedeli verso l’uso della propria auto con effetti negativi in termini di congestione, traffico, qualità urbana.

Ti potrebbe interessare anche...

2 Commenti

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale