100 opere dei cittadini contro la violenza sulle donne, in mostra il 25 novembre

100 opere dei cittadini contro la violenza sulle donne, in mostra il 25 novembre
Don't touch my sister

FORLI. Ricorre venerdì 25 novembre la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. La Provincia celebra la ricorrenza con una mostra di elaborati della cittadinanza, raccolti all’interno dell’iniziativa “Partecipa anche tu”, e con un incontro pubblico di presentazione delle opere elaborate dai cittadini, che si tiene venerdì 25 novembre alle 10 in Sala Consiglio (Piazza Morgagni 9, Forlì). Presiedono l’incontro l’assessore provinciale alle Pari opportunità Bruna Baravelli e le consigliere di parità Eva Caronari e Daniela Ciani. Le opere saranno allestite in una mostra temporanea in Provincia, visitabile da venerdì fino al 30 novembre dalle 9 alle 17 e visibili anche sul sito internet delle Pari opportunità della Provincia (www.provincia.fc.it/pariopportunita).

Che cosa ha chiesto la Provincia ai cittadini del territorio con l’iniziativa “Partecipa anche tu”? Di inviare una propria riflessione, mediante un simbolo, un pensiero, un breve racconto, una poesia. Diverse forme espressive per mandare l’unico messaggio di rifiuto della violenza sulle donne. E’ la risoluzione 54/134 dell’Organizzazione delle Nazioni Unite a stabilire che, in tutto il mondo, il 25 novembre sia dedicato ad iniziative di educazione e sensibilizzazione verso questa problematica, al fine di contribuire a superare le condizioni che impediscono alla donne di godere pienamente dei diritti e delle libertà fondamentali. La Provincia di Forlì-Cesena, da parte sua, ha ideato una modalità di partecipazione per affrontare il tema nel modo più personale possibile, senza prevedere alcuna commissione giudicatrice e nessuna classifica con premiazione.

L’assessore Bruna Baravelli è soddisfatta dell’accoglienza che ha avuto l’iniziativa: “Sono arrivati circa un centinaio di elaborati, sia da parte di privati cittadini che di intere scolaresche. Una partecipazione che è anche un segnale di quanto sia sentito questo problema. Gli studenti e i cittadini della provincia hanno presentato anche elaborati molto complessi – disegni, poesie, loghi e video – evidenziando un impegno e una sensibilità di cui li ringrazio”.

Ti potrebbe interessare anche...