Scrivi per noi! Contro la violenza, un progetto di Linea Rosa

Scrivi per noi! Contro la violenza, un progetto di Linea Rosa
contro-ogni-forma-di-violenza (foto di repertorio). Linea Rosa a Ravenna compie 20 anni

RAVENNA. L’associazione Linea Rosa, impegnata nella lotta contro la violenza di genere, compie vent’anni. Per l’occasione promuove, sabato 3 dicembre dalle 16.30 nella sala preconsiliare del municipio, un incontro aperto alla cittadinanza, nel quale sarà tra l’altro lanciato il progetto “Scrivi per noi”.

ACCOGLIENZA. La giornata è stata presentata da Alessandra Bagnara, presidente di Linea Rosa, e da Giovanna Piaia, assessore alle Politiche di genere.
L’assessore Piaia ha ricordato l’importante attività di accoglienza delle donne vittime di violenza condotta da Linea Rosa e ha sottolineato come l’associazione sia anche “un centro di promozione di attività sociali e culturali che esaltano e promuovono tutti i saperi femminili. In Linea Rosa – ha aggiunto – operano figure con professionalità alte e specifiche ma vengono espresse anche fondamentali energie legate al volontariato”.
“La violenza di genere – ha detto Alessandra Bagnara – è una tematica complessa, che genera paura, ma alla quale ci si può e ci si deve avvicinare, per comprenderla e contrastarla. E’ un fenomeno del quale ci si deve occupare a diversi livelli, a partire da quello preventivo e di informazione, operando sugli aspetti culturali e sociali che hanno determinato le differenze di genere”.
Sia Piaia che Bagnara hanno sottolineato come Linea Rosa sia nel tempo riuscita a raccogliere contributi e a sviluppare collaborazioni con tantissime realtà ravennati, istituzionali, di volontariato e imprenditoriali. Tra le tante Legambiente, rappresentata nella conferenza stampa di stamattina da Claudio Mattarozzi, che collaborerà alla realizzazione dell’iniziativa di sabato in municipio, così come la Banca Popolare di Ravenna.

Nella giornata di sabato, alle 18 interverranno per un saluto il sindaco Fabrizio Matteucci, l’assessore comunale alle Politiche di genere Giovanna Piaia e l’assessore provinciale alle Pari opportunità Eleonora Proni.
Saranno distribuite gratuitamente le nuove pubblicazioni a cura di Linea Rosa “Educare alle relazioni di genere”, “Sportello lavoro Per-corsi di autonomia” e “Bilancio sociale 2010”. Ci sarà uno spazio per i bambini, con animazione, e sarà offerto un buffet.
Verrà inoltre lanciato il progetto “Scrivi per noi”.

SCRIVI PER NOI. “Vorremmo – spiega Alessandra Bagnara – che i cittadini e le cittadine, in particolare tutti coloro che a qualsiasi titolo hanno in questi vent’anni avuto un contatto con noi – forze dell’ordine, istituzioni, giudici, avvocati, aziende che ci hanno sostenuto, giornalisti, privati cittadini che ci hanno aiutato o mostrato il loro sostegno – esprimessero in forma scritta un pensiero che abbia come tema la violenza di genere; può essere una riflessione di carattere generale o anche, ci piacerebbe, più personale, su come è nato in loro il desiderio di starci vicini, su come la relazione con noi, che può anche essere nata per motivi di lavoro, può averli spinti o spinte a rivedere le loro convinzioni o a riflettere su cose alle quali precedentemente non avevano mai pensato. Ci piacerebbe che ne nascesse una sorta di diario che desse conto dell’importante cammino che in questi anni abbiamo compiuto non tanto da sole quanto a stretto e continuo contatto con la comunità ravennate; e vorremmo che fosse anche uno strumento utile per noi, per farci riflettere sulle reazioni che un tema come la violenza di genere suscita e per farci esplorare strade nuove per combatterla. Il nostro obiettivo è quello di fare uscire la pubblicazione nell’anno 2012”.

REGOLAMENTO
Non è prevista quota di partecipazione.
I testi non dovranno superare le cinque cartelle dattiloscritte (una cartella corrisponde a 30 righe di 60 battute).
Lo scritto deve pervenire entro il 30 marzo 2012.
L’elaborato, riportante l’oggetto “Scrivi per noi”, può essere inviato all’associazione Linea Rosa per posta in via Mazzini 57/A – 48121 Ravenna, mail all’indirizzo linearosa@racine.ra.it, oppure fax allo 0544 216316.
Le autrici e gli autori, per il fatto stesso di partecipare al progetto, cedono il diritto di pubblicazione a Linea Rosa, senza avere nulla a pretendere come diritto di autore.
Insieme al testo vanno inseriti i dati anagrafici completi con indirizzo e numero telefonico e dichiarazione che attesta che lo scritto è frutto dell’ingegno e fantasia dell’autore/trice.
Le autrici e gli autori devono allegare agli elaborati l’autorizzazione al trattamento dei dati personali. E’ sufficiente scrivere in calce al foglio: Il/La sottoscritto/a, acquisite le informazioni del titolare del trattamento ai sensi dell’articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, presta il suo consenso al trattamento da parte di Linea Rosa.
L’Associazione si riserva di effettuare una selezione degli scritti che perverranno.
Gli elaborati pervenuti non verranno restituiti.
Per motivi organizzativi non verranno accettati scritti a mano o privi dei dati sopra richiesti.
La partecipazione al progetto “Scrivi per noi” comporta la piena accettazione del presente regolamento.

www.linearosa.it

Ti potrebbe interessare anche...