Forlì-Cesena ‘maestra’ in Architettura per la riqualificazione urbana

Forlì-Cesena ‘maestra’ in Architettura per la riqualificazione urbana
Progetto di architettura (foto di repertorio). Bene la provincia di Forlì-Cesena al concorso regionale

EMILIA ROMAGNA & ARCHITETTURA. Nei giorni scorsi la Regione Emilia-Romagna ha approvato la graduatoria del bando “Concorso di architettura per la riqualificazione urbana”. I Comuni ammissibili a contributo sono stati 91. Quelli che si sono visti assegnare e concedere il contributo sono stati 19 per un totale di 1 ml. di euro. Di questi 8 sono sopra i 15.000 abitanti, mentre 11 sono sotto.

TRE PROGETTI di FORLI-CESENA. «Per la nostra provincia di Forlì-Cesena sono 11 i comuni che hanno partecipato al concorso, mentre sono 3 quelli ammessi e che si portano a casa un contributo complessivo di 170.000 – informa il consigliere regionale Tiziano Alessandrini – Per l’esattezza: Forlì, con il progetto sulla riqualificazione dell’area palestra Campostrino e del parco ex ospedale Morgagni per 70.000 euro; Bagno di Romagna, con il progetto ri-pensare il centro storico, un approccio integrato alla rigenerazione urbana per 50.000 euro; Bertinoro, con il progetto Bertinoro da scoprire per 50.000 euro. Il bando metteva al centro obiettivi di qualità sulla base di alcuni indicatori volti a misurare la qualità architettonica, funzionale e morfologica; dello spazio pubblico; paesaggistica; ambientale; sociale».

«Adesso i 3 comuni della nostra provincia dovranno sottoscrivere protocolli d’intesa con la Regione entro il 31 dicembre 2011 e la durata massima per la conclusione delle attività è di 12 mesi, pena la revoca del contributo assegnato – spiega Alessandrini – I Comuni e la Regione verificheranno in corso d’opera le fasi procedimentali oggetto dell’intesa e dovranno impegnarsi ad un reciproco scambio di informazioni per tutta la durata dell’iniziativa al fine di garantire il raggiungimento dei risultati, nel rispetto degli standard di qualità progettuali». «Anche in questo caso, dunque, la Regione svolge un ruolo di stimolo e di incentivazione – conclude il consigliere Alessandrini – anche economica, per migliorare le nostre città sotto il profilo della riqualificazione urbana».

Ti potrebbe interessare anche...