Dagli amati Puffi al grande cinema italiano. Le pellicole di Fusignano

Dagli amati Puffi al grande cinema italiano. Le pellicole di Fusignano
Puffi (foto di repertorio)

FUSIGNANO. Doppio appuntamento al cinema teatro Moderno di Fusignano in questa prima settimana di festa in attesa del Natale. Giovedì 8 dicembre, pomeriggio cartoon (doppia proiezione alle 16 e alle 18) con “I Puffi” di Raja Gosnell, il primo film in live action e in 3D dei piccoli mostriciattoli blu creati da Peyo (Pierre Culliford) nel 1958, cari a grandi e piccini grazie alla serie animata Hanna & Barbera andata in onda in Italia dal 1982.

I PUFFI. Tutto scorre tranquillo nel villaggio dei Puffi. Grande Puffo e i suoi figli si preparano per la festa della Luna Blu, mentre Gargamella (Hank Azaria) e Birba cercano un modo per catturarli. Un errore di Puffo Tontolone, però, farà scoprire al mago malvagio l’ubicazione del villaggio e costringerà i Puffi alla fuga. Grande Puffo, Puffetta, Puffo Coraggioso, Brontolone e Tontolone saranno scaraventati attraverso un vortice dimensionale a Manhattan ai giorni nostri, e Gargamella appresso a loro. A New York i piccoli Puffi dovranno trovare la via per tornare nel loro mondo, contando sull’aiuto di una coppia di newyorchesi (Jayma Mays e Neil Patrick Harris) con un bimbo in arrivo, mentre Gargamella ricorrerà alla sua magia per scovarli e catturarli.
Questa la storia del film di Raja Gosnell, che con un lavoro enorme sull’animazione digitale porta i Puffi sul grande schermo. Già dalla trama si capisce che il film è una rivisitazione in chiave assolutamente moderna del cartone animato che già conosciamo. Da vedere: per chi era bambino negli anni Ottanta, e per i bambini di oggi.

CINEMA. Spazio al grande cinema italiano per il fine settimana del Cinema Teatro Moderno, con una commedia fresca e dai toni garbati. Presentato durante lo scorso Festival di Venezia dove ha trionfato nella sezione Controcampo Italiano, sabato 10 e domenica 11 dicembre (in entrambi i giorni proiezione unica alle 21), “Scialla – Stai Sereno”, esordio dietro la macchina da presa di Francesco Bruni, collaboratore storico di Paolo Virzì (“Ovosodo”, “La prima cosa bella”), di Mimmo Calopresti (“La parola amore esiste”) e docente al Centro Sperimentale di Roma. Il titolo si rifà al gergo giovanile romano, un modo divertente di dire “prendila con calma”, “stai tranquillo”: protagonista la strana coppia formata da Fabrizio Bentivoglio e dal giovane Filippo Scicchitano, per la prima volta sullo schermo.

TRAMA. Bruno Beltrame è un professore un po’ stanco, del suo antico talento di scrittore è rimasto quel poco che gli basta per scrivere su commissione biografie di calciatori e personaggi della televisione: si lascia ormai cullare dal tran tran dell’insegnamento e delle ripetizioni a studenti più svogliati di lui, come Luca, irriverente e combinaguai. A scompigliare la vita di Bruno è proprio la madre di Luca, che gli rivela che il ragazzo è suo figlio, figlio del quale lei non può prendersi cura perché in procinto di partire per l’Africa. Senza rivelargli la sua vera identità, Bruno lo accoglie in casa ed inizia tra i due una strana convivenza durante la quale l’uomo inizierà a svegliarsi dal torpore in cui è piombato negli ultimi anni, mentre Luca per la prima volta potrà confrontarsi con la figura paterna che gli è sempre mancata.

Il cinema al Teatro Moderno di Fusignano proseguirà sabato 17 e domenica 18 dicembre con “Il Cuore grande delle ragazze” di Pupi Avati.

Biglietto intero a 5 euro, ridotto a 4 euro.
Il Cinema Teatro Moderno è in Corso Renato Emaldi 32, Fusignano (Ra).
Informazioni: 0545 954194
www.cinemateatrofusignano.it
Nei pressi del Cinema Teatro Moderno sono disponibili sei aree pubbliche di parcheggio per un totale di circa 230 posti auto: via Santa Barbara, Piazza Armandi, Centro sociale in via Vittorio Veneto, piazza Calcagnini, piazza Don Rambelli, centro commerciale Il Faro.

Ti potrebbe interessare anche...