Avis. Nell’Area vasta romagna, raccolta del sangue più 4,5%.

9 dicembre 2011 0 commenti
Avis. Nell’Area vasta romagna, raccolta del sangue più 4,5%.
Donazione sangue. Immagine di repertorio

REGIONE&RACCOLTA SANGUE. «E’ partita da pochi giorni la nuova campagna della Regione per la raccolta del sangue, insieme ad Avis e Fidas, supportata da un messaggio molto efficace: “Al cuore si comanda. Dona sangue, mostra la tua vena migliore” ed è quindi il tempo per fare il bilancio dello scorso anno». A dirlo è il consigliere regionale Tiziano Alessandrini (PD) che esprime soddisfazione per l’aumento nel territorio delle donazioni e la diminuzione dei casi che ne necessitano l’utilizzo.

«Le città delle Romagna danno un grande contributo alla raccolta di sangue della nostra Regione. Basta dire che nel territorio dell’Area Vasta Romagna la raccolta è stata migliorata del 4,5% (253.500 raccolte) nel 2010 rispetto al 2009, mentre i consumi, fortunatamente, sono diminuiti dell’1% (246.995 consumi) – aggiunge  il consigliere Alessandrini – L’obiettivo è stato raggiunto: sensibilizzare le comunità ed avere nuovi donatori e nuove donatrici, è certamente un risultato di cui andare fieri. Il sangue, infatti, non si produce artificialmente ed i progressi della nostra sanità fa si che di sangue ce ne sia sempre maggiore bisogno. «E’ anche un’occasione di solidarietà alle persone che si trovano in difficoltà. Invito quindi, chi ancora non dona sangue, a farlo».
La campagna si avvale del sostegno di un testimonial di straordinaria importanza come Samuele Bersani e del supporto di opuscoli informativi, il radio comunicato con la voce del musicista che andrà in onda sulle principali emittenti radiofoniche della Regione, tre videoclip sul web. Ci sarà anche un tour di due camper e di due stand mobili allestiti con le immagini della campagna, gestiti dai volontari di Avis e Fidas, opportunamente formati allo scopo. La campagna riserverà particolare attenzione al target giovanile, anche per favorire il turn over dei donatori. Ci sarà anche un concorso di idee rivolto ai ragazzi ed alle ragazze delle ultime due classi degli istituti scolastici secondari di secondo grado: ‘Globuli attivi. A scuola di idee‘. Il tema con il quale dovranno cimentarsi riguarda il video giornalismo. Le candidature dovranno pervenire dal 1° febbraio al 31 marzo 2012. I migliori lavori (nove in tutto, uno per provincia) saranno selezionati da una giuria popolare in rete e da una giuria di esperti. Uno risulterà il vincitore assoluto.

Articoli più letti