Casa di via Limentani, la strada é ancora lunga. Ma il cammino é tracciato.

Casa di via Limentani, la strada é ancora lunga. Ma il cammino é tracciato.
Casa Limentani, Riccione. Rendering

RICCIONE. Aperto solo da poche settimane, il cantiere é giá al primo solaio. E prosegue la raccolta di fondi per completare la casa, che diventerà la sede dell”Associazione Amici del Centro 21 e dei progetti di autonomia per persone con Sindrome di Down e malattie mentali

Il progetto ha un costo preventivato di 564.800 euro. La regione si é impegnata a contribuire per 177.064 euro, pari al 31,35 per cento della spesa. Altri 150.000 euro ce li metterà il Comune di Riccione, che ha giá versato la prima tranche di 50.000 euro

“La strada é ancora lunga – commenta Maria Cristina Codicé, presidente dell”Associazione Amici del Centro 21 – ma tutti possono vedere i lavori e verificare come vengono spesi i denari raccolti”. I fondi raccolti finora ammontano a 51.500 euro. Sono il frutto delle numerose iniziative benefiche messe in atto dalle diverse associazioni del volontariato riccionese, a partire dalla Camminata dei babbi natale, alle ripetuete donazioni provenienti dai Circoli di buon vicinato e da Fameja Arciunesa. La somma complessiva da raccogliere tramite solidarietá e sottoscrizioni ammonta a 237.736 euro.
“Il nostro obiettivo – aggiunge il presidente Cristina Codicé – per ora é quello di arrivare al 40 per cento del costo dell’opera e riuscire a incassare il contributo regionale. Questo ci consentirà di far proseguire i lavori. Poi chiederemo un finanziamento in banca. E speriamo bene.”
Per chi volesse contribuire direttamente alla costruzione di Casa di via Limentanti, l’Associazione Amici del Centro 21 mette a disposizione il conto corrente bancario IT38V0538724101000001963905, presso la Banca Popolare dell’Emilia Romagna, filiale di viale Ceccarini.
A Casa Limentani sará devoluto anche parte del ricavato della prossima edizione della Camminata dei babbi natale, in programma per il pomeriggio di Santo Stefano in viale Ceccarini e nelle vie del centro.
Il progetto é stato realizzato a titolo gratuito dall’Architetto Donatella Fini delo Studio 84 di Tavullia e dallo Studio Associato Polistudio Aes di Riccione, per la parte strutturale e impiantistica.

Ti potrebbe interessare anche...