Polizia Municipale al lavoro nel weekend. Incidenti e armi a bordo

Polizia Municipale al lavoro nel weekend. Incidenti e armi a bordo
mannaia (foto di repertorio)

RAVENNA PM. Ecco il resoconto del lavoro della Polizia Municipale eseguito durante il weekend.

BICI A TERRA. Verso le 17 di domenica, stava percorrendo la pista ciclabile di via Marche, in sella al proprio velocipede, quando, improvvisamente, perdeva il controllo del mezzo e, dopo aver urtato un palo della segnaletica stradale, cadeva a terra.
Sul posto, in seguito a richiesta pervenuta alla Centrale Operativa della P.M., da parte del 118, allertato da alcuni testimoni, veniva inviata una pattuglia dell’Ufficio Infortunistica della Municipale.
Gli agenti, dopo essersi accertati sulle buone condizioni fisiche del ciclista, 85 anni, che, apparentemente, non aveva riportato lesioni, si accorgevano del forte alito vinoso evidenziato dall’uomo per cui decidevano di sottoporlo alla prova etilometro.
Gli accertamenti confermavano il suo stato di alterazione psicofisica, dovuto all’assunzione di sostanze alcoliche; le prove davano, infatti, esito positivo con un valore, seppur di poco, superiore al consentito.
Inevitabile, a questo punto, per l’anziano ciclista, l’applicazione della prevista sanzione amministrativa pari a 1.000,00 Euro.

INCIDENTE STRADALE. Un altro intervento della Municipale, per incidente stradale, si era reso necessario sabato sera, intorno alle 20.00, nei pressi dell’incrocio di via Galilei con via Calcagnini.
Per il soggetto responsabile del sinistro, un 56enne, ravennate, scattava la denuncia per guida in stato di ebbrezza, in quanto risultato positivo alla prova etilometro con un tasso alcolemico oltre quattro volte il limite stabilito.
Due i veicoli coinvolti: un autocarro Land Rover, alla cui guida si trovava, appunto, il 56enne e una Polo, condotta da un 24enne.
Da una prima ricostruzione effettuata, il conducente del Land Rover percorreva via Galilei, in direzione Rotonda Gran Bretagna, quando, giunto in prossimità dell’intersezione con via Calcagnini perdeva il controllo del mezzo, sbandando e scontrandosi con la Polo ferma al “dare la precedenza”.

DANNI E ARMI. In conseguenza dell’urto, l’autocarro abbatteva anche un palo di segnaletica verticale, terminando la sua folle corsa a ridosso di un albero. Per l’uomo, oltre alla denuncia, scattavano anche: ritiro della patente per la successiva sospensione e sequestro del veicolo ai fini della confisca.
I suoi guai, però, non finivano qui; all’interno del veicolo venivano, infatti, recuperati sei coltelli, una mannaia e diverse lame di ricambio per cutter. Da qui un’ulteriore denuncia a suo carico per porto illegale di strumenti atti ad offendere.

Ti potrebbe interessare anche...