Al ‘poeta del ferro’ Bartolotti dedicato lo stradello che collega via San Gaetanino a via Pier Traversari.

Al ‘poeta del ferro’ Bartolotti dedicato lo stradello che collega via San Gaetanino a via Pier Traversari.
Augusto Bartolotti, strada dedicata. Ravenna.

RAVENNA. Questa mattina, nel corso di una breve cerimonia, è stato inaugurato il toponimo per lo stradello che collega via San Gaetanino a via Pier Traversari, intitolato allo scultore Augusto Bartolotti (1909 – 1986) poeta del ferro. Erano presenti tra gli altri, il figlio Mauro Bartolotti e altri famigliari e amici; per l’amministrazione comunale era presente il vicesindaco Giannantonio Mingozzi.

BREVE NOTA BIOGRAFICA DEL POETA. Nato a Barbiano di Ravenna, Bartolotti ha appreso i primi rudimenti della scultura in ferro nell’officina del padre.
“Augusto Bartolotti – ha scritto Felice Nittolo nel catalogo di una mostra che la niArt gallery gli ha dedicato a vent’anni dalla scomparsa – è e rimane un sommo poeta del ferro, tra i pochi artisti del ferro che hanno saputo celebrare la dignità dell’uomo e la universale verità che distingue e nobilita l’esperienza dell’uomo”.
Nel corso della sua carriera Bartolotti ha vinto numerosi premi nazionali e internazionali: si ricordano il primo premio alla Biennale del 1960 per la scultura “San Francesco”, oggi nei chiostri della Fondazione Cassa di Risparmio, e il trofeo nazionale Michelangelo d’Oro (Carrara) del 1973 per l’opera “Ritratto”.

Articoli più letti