Emilia Romagna & Lotta all’evasione. Più chiarezza e più efficienza.

Emilia Romagna & Lotta all’evasione. Più chiarezza e più efficienza.
evasione fiscale (foto di repertorio)

EMILIA ROMAGNA & EVASIONE. Norme più chiare e procedure semplificate per una più efficace lotta all’evasione e tutela contro le eventuali intrusioni e infiltrazioni illecite. Sono alcuni degli obiettivi fissati da regione Emilia Romagna, Agenzia delle Entrate dell’Emilia Romagna e Forum del Terzo settore nel corso del convegno ‘Normativa e sistemi fiscali: diritti e doveri delle organizzazioni non profit’, che si è tenuto a Bologna.

INSIEME PER TROVARE SOLUZIONI. Regione, Agenzia delle Entrate e Forum del Terzo settore a breve inizieranno un percorso comune di attività in un tavolo tecnico che cercherà di trovare soluzioni adeguate per definire i confini (registri e requisiti di iscrizione), certificare l’inclusione (soggetti iscritti e non iscritti), instaurare rapporti privilegiati (convenzioni) con le molteplici organizzazioni no profit, assicurandone la liceità e la regolarità di comportamento, a totale beneficio del Terzo settore in termini di credibilità e fiducia da parte dei cittadini.

“In questo quadro di riconosciuta esigenza di abbinare diritti e doveri, si sono instaurate proficue collaborazioni tra Regione, Agenzia del Terzo Settore, Province, Forum del Terzo Settore e Agenzia delle Entrate – ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali Teresa Marzocchi – Ne sono testimonianza il gruppo di lavoro per la definizione della normativa sui controlli, che ha visto la collaborazione dell’allora Agenzia per le Onlus e la partecipazione costante di esperti designati dal Forum, e il protocollo di collaborazione siglato tra quest’ultimo e l’Agenzia delle Entrate. Un’attività comune che ritengo possa produrre effetti significativi, se sostenuta nella motivazione ed alimentata da una prassi coerente e responsabile”.

UN SERVIZIO SEMPRE PIU UTILE. “La presenza al convegno della regione Emilia Romagna avvia un rapporto circolare tra Regione, Agenzia delle Entrate e Terzo Settore – ha affermato il direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate Emilia Romagna Antonino Gentile – con l’obiettivo comune di rendere un servizio utile alla pluralità di soggetti giuridici che identificano il Terzo Settore. Differenziare ruoli e tipologie delle organizzazioni diventa indispensabile per individuare gli interventi utili a sviluppare e premiare i comportamenti virtuosi e a perseguire le fattispecie di evasione più significative, attraverso una accurata analisi del rischio”.

Anche Riccardo Breveglieri del Forum del Terzo settore ha confermato “la piena disponibilità a cercare nuove strade e forme di collaborazione per ridurre le energie disperse in controlli formali, rasserenare i vari soggetti rispetto al timore di controlli invasivi e ingiustamente punitivi, e garantire pienamente il clima di legalità”.


Ti potrebbe interessare anche...