Una piccola rinuncia nello spirito del Natale. Alla scuola Rodari di Verucchio

Una piccola rinuncia nello spirito del Natale. Alla scuola Rodari di Verucchio
Regali di Natale (foto di repertorio)

VERUCCHIO. Il gruppo “I Cantori delle Tradizioni” di Viserba ( Pasqualotti),  su invito dell’assessore alla Scuola e ai Servizi Sociali Giuseppe Malerba,  ha concluso giovedì 22 dicembre nella scuola primaria “Rodari” di Villa Verucchio il progetto “Rinunciare per Donare”.
I cantori hanno prima proposto agli insegnanti il progetto, poi hanno incontrato i bambini nei primi giorni di dicembre per aiutarli a capire  quale fine si prefiggeva  questo progetto e quali potevano essere le eventuali rinunce per ciascuno.

IL FRUTTO DELLE RINUNCE A FIN DI BENE. Bella l’esperienza che i bambini hanno vissuto. Con i cantori hanno colto la possibilità di essere attenti a chi è meno fortunato di loro, imparando con molto entusiasmo quello che i grandi chiamano “la cultura del dare”.
E’ stato realizzato così nella scuola uno spettacolo sul Natale. Questa rappresentazione è diventata l’occasione per pensare ai più poveri, a quelle famiglie che grazie alle “rinunce” degli alunni della scuola “Rodari” avrebbero trascorso un Natale più sereno e gioioso.
Tante sono state le proposte che i bimbi hanno suggerito, pensando prima alle loro cose, poi coinvolgendo i genitori per una raccolta di generi alimentari.
Così, per circa venti giorni, fino al giorno  dello spettacolo, hanno portato a scuola il frutto delle loro rinunce: un gioco, una merendina, un succo di frutta, una penna, un libro … perfino alcuni spiccioli.
Alcuni hanno attivato anche un passaparola  con amici  che non conoscevano l’iniziativa, ed è stato bello constatare come sia rimasto presente in loro  lo slogan del progetto “Rinunciare per Donare”.
I tantissimi generi alimentari che con molta generosità i genitori hanno portato hanno completato il successo dell’iniziativa; essi sono stati distribuiti, sotto forma di consistenti pacchi dono, a diverse famiglie della nostra città che vivono in seria difficoltà.
I piccoli, se aiutati, sanno trascinare in percorsi impensati. Con il poco di tanti si è potuto realizzare tanto. Questo è il vero Natale che Verucchio ha vissuto nel 2011. Un ringraziamento va a tutta la scuola “Rodari”, ai bambini, ai genitori, agli insegnanti, al Comune di Verucchio e, in particolare, al gruppo “I Cantori delle Tradizioni” di Viserba che da trent’anni porta avanti questo progetto nelle scuole dove è invitato … “Rinunciare a qualcosa di nostro per donarlo a chi è più povero”.

Ti potrebbe interessare anche...