Ausl Rimini. Un ‘plauso’ per il lavoro e la competenza di ‘Riminicuore D’.

Ausl Rimini. Un ‘plauso’ per il lavoro e la competenza di ‘Riminicuore D’.
Dono del defibrillatore.

AUSL RIMINI & DEFIBRILLATORI. Un riconoscimento, concreto, all’impegno dell’Ascor ( l’associazione che sostiene la Cardiologia riminese) e al lavoro e alla competenza di ‘Riminicuore D’ ( il progetto di promozione della defibrillazione precoce condotto dal dottor Antonio Destro, nell’ambito del dipartimento di Malattie cardiovascolari diretto dal dottor Giancarlo Piovaccari), da parte di una importante ditta produttrice di defibrillatori. La quale, in virtù dei contributi scientifici e conoscitivi dei professionisti riminesi per il progresso delle attrezzature, ha ritenuto di sostituire, gratuitamente, il totem per defibrillatore presente all’ospedale ‘Infermi’ di Rimini. Più precisamente, nel 2005 venne consegnato all’ Infermi ed installato in portineria il prototipo del ‘totem salvavita’, allora di recente progettazione e realizzazione, e innovativo soprattutto nelle modalità di allarme, e di ‘guida’ al soccorritore (spesso non sanitario) per l’utilizzo. Fu, già allora, un contributo all’impegno ideativo dei professionisti riminesi, e il medesimo modello fu poi adottato un po’ in tutt’ Italia.

A sei anni di distanza il totem necessitava di una costosa manutenzione: la ditta ha allora ritenuto di fornirne gratuitamente un nuovo esemplare all’Ascor, che lo ha donato all’Azienda USL di Rimini. Il nuovo totem, tra l’altro, è ancor più innovativo e fa scattare, una volta attivato, un allarme automatico. E’ stato collocato, pochi giorni fa, nella stessa posizione del precedente.

Nella immagine, da sinistra, tre volontari dell’Ascor, il dottor Destro, il dottor Ferdinando Rossi, già direttore della Cardiologia riminese ora presidente dell’Ascor, Luca Berardi (operatore progetto ‘Riminicuore D’).

 

 

 

 

Rimini, 2 gennaio 2011

 

Ti potrebbe interessare anche...