I.P.S.I.A. “Marie Curie”: tutti a scuola di moda!

I.P.S.I.A. “Marie Curie”: tutti a scuola di moda!
Progetti da stilista. Immagine di repertorio

SAVIGNANO SUL R. Nella valle del Rubicone, a Savignano, è presente da alcuni anni un polo educativo comprendente Liceo scientifico,Istituto tecnico ed Istituto professionale.
Quest’ultimo è una piccola realtà con caratteristiche che si discostano da tutte le scuole presenti nella provincia.
Inanzitutto , la possibilità di fornire agli studenti una qualifica al terzo anno la rende perfetta per chi pensa ad un corso di studio breve, che dia sbocchi nel mondo lavorativo.
Il ciclo completo di studio di cinque anni offre la possibilità di accedere ad un lavoro più qualificato all’interno di aziende calzaturiere o di abbigliamento.
Ciò è molto è molto interessante in quanto, nonostante la crisi che attanaglia tutte le attività imprenditoriali, il settore calzaturiero e della moda nel distretto di San Mauro Pascoli riesce ad essere ancora competitivo a livello sia nazionale,sia internazionale.
Tutti abbiamo presente noti marchi come Zanotti, Vicini, Grey Mer, Gucci, Rossi , A.Ferretti, P.Frani,Orza studio e l’emergente Jo No Fui per citare i più importanti.
A questi nomi famosi fanno da contorno tutte le attività dell’indotto con migliaia di persone impiegate.
E’ evidente la necessità di reperire personale qualificato proveniente dal territorio.
A questa domanda la scuola professionale “M.Curie”è in grado di rispondere con ragazzi preparati sia sul versante culturale,sia su quello pratico e anche su quello tecnico.
Gli studenti vengono istruiti nelle materie di conoscenza generale, fatti lavorare nelle attività pratiche ed addestrati ad usare programmi informatici di progettazione.
Sono,perciò,in grado di seguire la produzione in ogni sua fase.
Ogni anno, sul monte ore scolastico vengono programmate attività, che consentono di realizzare un prodotto finito e progetti, che si rivolgono al territorio ,come quello dello scorso anno che forniva borsine per la spesa in tela stampata a mano ai comuni del comprensorio.

Per concludere, bisogna anche evidenziare una delle peculiarità della scuola: quella di attingere dal mondo del lavoro “maestri” per insegnare nella pratica reale gli apprendimenti necessari a svolgere con competenza una attività stimolante nel mondo della moda.
In collaborazione con Technè e C.e.r.c.a.l. vengono coinvolti operatori che hanno già svolto tali attività e che sono in grado di preparare i ragazzi “sul campo” e fornirgli la possibilità di inserirsi in un mondo lavorativo con una marcia in più.
Durante il ciclo di studi si svolge anche “l’alternanza scuola-lavoro” ,cioè l’attivazione di stage in azienda che avvicinano i ragazzi al mondo del lavoro, apportando ulteriori apprendimenti che esulano da quelli consueti della scuola e proiettano gli studenti nella loro realtà futura.

Ti potrebbe interessare anche...