Casa di Miriam. Porte aperte alle mamme e ai loro figli, oltre le difficoltà

Casa di Miriam. Porte aperte alle mamme e ai loro figli, oltre le difficoltà
A Casa di Miriam - Savignano sul Rubicone

SAVIGNANO & ACCOGLIENZA. Una nuova realtà, a metà strada tra la comunità e la casa di tutti i giorni, si chiama ‘Casa di Miriam’. E’ il frutto del progetto messo in piedi dalle Maestre Pie di Savignano, già presenti nella comunità educativa A. Merlara dal 1851.

PRO GENITORI. La Casa di Miriam nasce come struttura residenziale di tutela sociale e sostegno alla genitorialità che accoglie nuclei con un solo genitore con figli minori o in gestazione. La casa accoglie, naturalmente, quelle situazioni di difficoltà, spesso caratterizzate dal tribunale dei minori. E’ un semplice appartamento inserito in un condominio in cui la madre viene sostenuta da un’operatrice nel suo percorso verso una vita autonoma. La casa infatti accoglie un solo genitore alla volta e per il tempo necessario alla sua “crescita” come genitore indipendente. “Una realtà di cui andiamo orgogliosi – ha detto il sindaco Elena Battistini – perchè utile alla società e al territorio. Il valore di queste iniziative di accoglienza è sempre un bel messaggio da diffondere”.

DOVE? La Casa di Miriam si trova a Savignano sul Rubicone in Via Torricelli. Al momento c’è Silvana, mamma di 8 figli, che vive nella casa con i quattro più piccoli, insieme all’operatrice Giovanna. Responsabili della casa sono Suor Mirella e Andrea Bacchini, i quali ci tengono a ringraziare la proprietaria della casa da cui hanno affittato l’appartamento. La Casa di Miriam è infatti un appartamento in affitto per 4 anni (per ora) in una zona residenziale di Savignano. Un contesto “normale” in cui accompagnare persone in difficoltà verso una vita “normale”.
In bocca al lupo di cuore.

Ti potrebbe interessare anche...