‘Romagna solatia’ di Paolo Toschi, un libro raro e fragile.

‘Romagna solatia’ di  Paolo Toschi, un libro raro e fragile.
copertina romagna solatiadef.indd

LA SCHEDA DEL LIBRO. L’opera del Toschi è uno dei pochi volumi dedicati esclusivamente alla Romagna all’interno della vasta produzione del celebre professore di Storia delle tradizioni popolari dell’Università della Sapienza di Roma ed è oggi particolarmente raro anche nelle nostre biblioteche e non sempre di facile consultazione a causa della fragilità della carta su cui venne stampato.

Romagna solatia è un lavoro precoce di Toschi, nel quale però sono già ben chiari gli ambiti di ricerca di colui che avrà un ruolo chiave nel determinare la nascita, nel 1956, del Museo nazionale delle arti e tradizioni popolari all’EUR. Cristina Ghirardini che ne ha curato l’introduzione l’ha così commentato:  “Comincia, qui,  a sentirsi l’esigenza di rileggere i testi dei folkloristi non tanto per definirli arretrati e per giustificare il ritardo italiano nell’ambito delle scienze antropologiche, ma per comprendere cosa facciamo noi oggi quando ci occupiamo di antropologia, tradizioni popolari, etnomusicologia e quali effetti essi hanno avuto nella nostra tradizione di studi e infine, per quanto riguarda la Romagna, per capire come pure le posizioni accademiche abbiano contribuito a fare di questo territorio il coacervo di contraddizioni che conosciamo ora”.

 

Romagna solatia

Autore Paolo Toschi
Curatrice Cristina Ghirardini
Pagine 312
Anno di edizione 2011
Formato 170 × 240 mm
Copertina brossura cucita senza bandelle
Prezzo di copertina e 18,00
ISBN 978-88-7586-330-2
Collana Tradizioni popolari e dialetti di Romagna in collaborazione con l’associazione ‘Istituto Friedrich Schürr’.

Ti potrebbe interessare anche...