Enrico Sangiorgi, direttore di Ingegneria elettronica UniBO.

Enrico Sangiorgi, direttore di Ingegneria elettronica UniBO.
Enrico Sangiorgi, Amministratore Delegato di RInnova Romagna Innovazione

FORLI’ & UNIBO. Enrico Sangiorgi, attuale preside della Seconda Facoltà di Ingegneria dell’Alma Mater e amministratore delegato di RInnova Romagna Innovazione Srl, è stato eletto direttore del nuovo Dipartimento di ingegneria elettronica dell’Università di Bologna, nato in ottemperanza alla legge ‘Gelmini’.
Nome del nuovo Dipartimento è Ingegneria dell’Energia elettronica e dell’informazione ‘Guglielmo Marconi’ (DEI): si tratta del più grande dell’area di Ingegneria per UniBO, risultato dalla fusione dei due Dipartimenti precedenti DEIS e DEI.
Un riconoscimento di straordinario prestigio per Sangiorgi, rafforzato dall’ampio consenso che l’ha accompagnato. L’elezione, avvenuta a Bologna lunedì 23 gennaio, ha visto infatti confluire attorno al suo nome 81 dei 90 voti espressi dai membri del Dipartimento. Durante questa settimana verranno eletti tutti i 33 direttori dei nuovi dipartimenti dell’ UniBO, che ai sensi della Riforma ‘Gelmini’ sostituiranno sia le vecchie Facoltà (erano 23) sia i vecchi Dipartimenti (erano 72).

 LA SCHEDA BIOGRAFICAEnrico Sangiorgi si è laureato in Ingegneria elettronica nel 1979 presso l’Università di Bologna. Nel 1993 è stato nominato Professore Straordinario di Elettronica presso l’Università di Udine, dove ha avviato il corso di Laurea di Elettronica e il gruppo di ricerca di Microelettronica.
Dal 2002 è professore ordinario di Elettronica presso l’Università di Bologna, dove ha la responsabilità del gruppo di Microelettronica presso la II Facoltà di Ingegneria (sedi di Cesena e Forlì), ed è presidente del corso di laurea in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni.

Dal 1985 al 2001 è stato consulente e resident visitor presso i laboratori Bell di Murray Hill, New Jersey, USA, dove ha trascorso complessivamente tre anni. Negli anni  1983-84 e 1991 è stato visiting scientist al Center for integrated systems, Stanford University, California, USA.

È Fellow dell’IEEE e Distinguished Lecturer della Electron Device Society; ha fatto parte dei Comitati scientifici delle principali conferenze internazionali nel settore dei dispositivi elettronici ed ha partecipato in ruoli dirigenziali a importanti progetti europei nel campo delle tecnologie microelettroniche del V, VI (ULIS, SINANO, PULLNANO) e VII Programma Quadro (GOSSAMER, NANOSIL, GRAND, NANOICT). Dal 2005 al 2011 è stato direttore del Consorzio nazionale interuniversitario per la Nanoelettronica (IU.NET). Dal 2006 fa parte del Comitato Scientifico del Gruppo Eurotech, dedicato allo studio e all’individuazione dell’evoluzione degli scenari tecnologici futuri. Dal 2007 fa parte dello Steering Board di AENEAS, il partner privato della piattaforma tecnologica europea sulla nano elettronica ‘ENIAC’.

Dal luglio 2008 è amministratore delegato di RInnova Romagna Innovazione Srl, società strumentale delle Fondazioni Cassa dei Risparmi di Forlì e Cassa di Risparmio di Cesena a cui partecipano l’Università di Bologna e la Camera di Commercio di Forlì-Cesena. Scopo della società è la promozione e la valorizzazione della ricerca e dell’innovazione attraverso il trasferimento tecnologico a favore del sistema delle imprese.

Gli interessi scientifici di Enrico Sangiorgi comprendono la fisica, la caratterizzazione, la modellistica e la fabbricazione di dispositivi elettronici e circuiti integrati a stato solido. In particolare si è occupato di molteplici aspetti legati al processo di riduzione delle dimensioni dei dispositivi, ai suoi limiti tecnologici, fisici e funzionali, e all’affidabilità di transistori MOS e bipolari in silicio. Lo studio e il superamento di tali problemi hanno comportato l’introduzione di concetti e metodi originali sia nel campo della modellistica, sia della caratterizzazione sperimentale dei dispositivi elettronici in silicio a dimensione nanometrica. Enrico Sangiorgi è autore o coautore di oltre centocinquanta pubblicazioni su riviste e congressi internazionali, tra cui l’International Electron Device Meeting (IEDM).

 

Ti potrebbe interessare anche...