Consiglio Comunale a Santarcangelo. Presentata l’attività della Pro Loco con calici di stelle & Co.

Consiglio Comunale a Santarcangelo. Presentata l’attività della Pro Loco con calici di stelle & Co.
Pro Loco Iat Santarcangelo

SANTARCANGELO DI R .Il Consiglio comunale di Santarcangelo si è riunito lunedì 30 gennaio per discutere numerose mozioni e ordini del giorno e assistere alla presentazione dell’attività 2011 della Pro Loco. In apertura dei lavori, il sindaco Mauro Morri ha ricordato l’ex Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, scomparso il 29 gennaio scorso, chiedendo all’assemblea un minuto di raccoglimento in sua memoria. A seguire l’assessore ai Lavori Pubblici e Gestione del Territorio Roberto Moretti ha annunciato il ripristino dei rintocchi della Torre Civica in occasione di ogni consiglio comunale, come chiesto dal consigliere Trezza (Psi) con un’interrogazione precedente.

I consiglieri hanno poi presentato quattro nuove interrogazioni: Trezza (Psi) ha chiesto il ritorno della vendita dei libri in piazza Ganganelli, mentre la capogruppo del Pd Pazzini ha domandato chiarimenti sulla prossima sostituzione del primario di chirurgia all’ospedale Franchini di Santarcangelo. In conclusione di questa prima fase dei lavori dell’assemblea, il capogruppo Pdl Macrelli ha chiesto informazioni sullo stato dell’approvvigionamento idrico della città, ricevendo immediata risposta dall’assessore Moretti. Infine il consigliere Vicario (Pdl) ha interrogato la Giunta per avere notizie sulla manutenzione del cimitero di Canonica.

In anticipo rispetto all’ordine del giorno, il primo punto della discussione ha riguardato l’odg proposto dalla Federazione Provinciale della Coldiretti di Rimini a sostegno dell’agricoltura “made in Italy” (relatrice l’assessore alle Attività Economiche e Turismo Simona Lombardini). Ampio il dibattito cui hanno dato vita i consiglieri Trezza (Psi), Rinaldi (Pd), Novelli (Una Mano per Santarcangelo), Bertipagani (Idv), Vicario e Apolloni (Pdl). Dopo le conclusioni del sindaco Morri, l’assemblea ha votato l’ordine del giorno, che è stato approvato all’unanimità.

I DATI DELLA PRO LOCO DI SANTARCANGELO. Con il successivo punto all’odg, l’assessore Lombardini ha introdotto il presidente della Pro Loco Giuseppe Zangoli e il vicepresidente Giorgio Pecci, che hanno presentato l’attività dell’associazione per l’anno 2011. Il presidente Zangoli ha ricordato la scelta della Pro Loco di collaborare con l’Amministrazione, che da circa dieci anni ha permesso una sinergia vantaggiosa per entrambe le parti. In seguito ha elencato i dati relativi all’attività 2011 dell’associazione: 665 iscritti (cui si aggiungono le 319 “Unpli Card”); oltre 17mila contatti registrati all’ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica e altrettante visite guidate alla città e alle grotte tufacee; il grande successo del presepe animato nella grotta pubblica e la crescita del sito internet della Pro Loco. Il bilancio dell’ente ammonta a oltre di 63mila euro, di cui circa 39mila ricavati dalle iniziative e 19mila ricevuti da Comune di Santarcangelo e Provincia di Rimini (il restante è frutto di tesseramenti e donazioni). Il presidente Zangoli ha poi ricordato che l’attività della Pro Loco, tra cui rientra la gestione dello Iat (aperto tutto l’anno), è di natura totalmente volontaria e sostenuta dall’impegno degli iscritti che dedicano il loro tempo libero all’associazione. Il rapporto tra Comune e Pro Loco è regolato dalla convenzione tra gli enti, che permette un controllo costante dell’Amministrazione sull’attività dell’associazione. In seguito Zangoli ha ricordato le collaborazioni con altri enti o associazioni, da quelle di altri Comuni (Pro Loco dei Comuni dell’Unione della Valmarecchia), a quelle del territorio di Santarcangelo, come le associazioni di categoria e Città Viva, con cui la Pro Loco organizza ogni anno “Calici di stelle”. Proficua anche la sinergia con la biblioteca Baldini per “Cibo come Cultura” e altre iniziative, nonché quella con tutte le altre associazioni della città.

TURISMO IN VALMARECCHIA: QUALI I POSSIBILI SCENARI FUTURI? Il Consiglio ha ringraziato con un lungo applauso l’intervento del presidente Zangoli, per poi dare vita a un dibattito in cui sono intervenuti i consiglieri Apolloni e Macrelli (Pdl), Novelli (Una Mano per Santarcangelo), Trezza (Psi) e Pazzini (Pd). Il vicepresidente della Pro Loco Giorgio Pecci ha poi risposto alle domande dei consiglieri e tracciato i possibili scenari futuri per il turismo in Valmarecchia. A conclusione del dibattito, il sindaco Morri ha ricordato i ruoli distinti tra Amministrazione e Pro Loco pur nel quadro della collaborazione proficua per entrambi i soggetti inaugurata con la nuova gestione. Il sindaco ha poi annunciato che la Conferenza provinciale dell’entroterra sul turismo si terrà il 30 marzo 2012 a Santarcangelo: una scelta non casuale per provare a individuare i migliori strumenti per il futuro del turismo in Provincia di Rimini. Come richiesto nel dibattito consiliare, il sindaco Morri ha ricordato l’accordo con i Comuni di Bellaria-Igea Marina e San Mauro Pascoli per la messa in sicurezza dell’Uso con la creazione di un percorso storico-turistico sul tracciato del fiume, e ha precisato che la creazione di un’area destinata ai camper è già stata prevista con l’adozione degli strumenti urbanistici recentemente approvati.

Da ultimo, il sindaco ha ringraziato la Pro Loco per il senso di comunità che essa contribuisce a rafforzare, garantendo un impegno costante e prezioso su base completamente volontaria.
Il dibattito dell’assemblea è proseguito con l’ordine del giorno proposto dall’Associazione Nazionale Comuni d’Italia (Anci) per richiedere la modifica del Patto di Stabilità a sostegno dei Comuni alluvionati (presentato dal sindaco Morri). Tre gli emendamenti proposti all’odg dai consiglieri Bertipagani (Idv), Novelli (Una Mano per Santarcangelo) e Berardi (Pdl). Dopo il dibattito, in cui sono intervenuti anche i consiglieri Zangoli (Pd), Trezza (Psi), Apolloni e Vicario (Pdl), l’assemblea ha approvato l’ordine del giorno, con il solo emendamento del consigliere Novelli, con i voti favorevoli di tutto il Consiglio ad eccezione dei consiglieri Bertipagani e Novelli, che si sono astenuti.

UN’UNIONE DELLA VALMARECCHIA? A seguire la consigliera Venturini (Pd) ha presentato l’ordine del giorno “Per un governo della Valmarecchia”, con il fine di promuovere un tavolo di discussione e verifica sulla possibilità di un’Unione tra gli 11 Comuni dell’alta e bassa Valmarecchia. Al dibattito hanno preso parte i consiglieri Macrelli e Berardi (Pdl), Novelli (Una Mano per Santarcangelo), Bertipagani (Idv), Trezza (Psi), Venturini e Pazzini (Pd). Prima della votazione, con il suo intervento il sindaco Morri ha precisato che il tavolo rappresenta un tentativo di delineare gli scenari futuri per la Valmarecchia prima dell’ormai prossima legge regionale di riordino territoriale. L’odg è stato quindi approvato con i voti favorevoli di Pd e Psi, l’astensione della Lega Nord e il voto contrario di Pdl, Idv e Una Mano per Santarcangelo.

RIDUZIONE INDENNITA’ AMMINISTRATORI BOCCIATA. La mozione seguente, relativa alla riduzione dell’indennità degli amministratori, è stata proposta dal consigliere Triolo (Lega Nord). Dopo il dibattito e l’approvazione dell’emendamento proposto dal consigliere Novelli (Una Mano per Santarcangelo), la mozione è stata con i voti contrari di Psi e Pd e i voti favorevoli della minoranza (Pdl, Lega Nord, Idv e Una Mano per Santarcangelo).

FRANCHIGIA FRONTALIERI. L’ordine del giorno relativo alla proroga della franchigia fiscale per i lavoratori frontalieri da parte della Repubblica di San Marino (relatore il sindaco Morri) è stato approvato dopo gli interventi del consigliere Apolloni (Pdl) e del capogruppo Pazzini (Pd). Ha votato a favore dell’odg tutto il Consiglio ad eccezione del consigliere Apolloni, che ha espresso parere contrario.

Ti potrebbe interessare anche...