Neve a Rimini. La tregua non c’è stata e per la notte è previsto un peggioramento

Neve a Rimini. La tregua non c’è stata e per la notte è previsto un peggioramento
Maltempo a Rimini, ancora nevicate

RIMINI & MALTEMPO. Rimane sul livello “straordinario” il Piano per l’emergenza neve nel Comune di Rimini. E’ la decisione che ha trovato concorde tutti i soggetti che partecipano costantemente al Tavolo operativo di coordinamento che si è riunito questa mattina in Comune, come dal primo giorno dell’emergenza neve, a cui oltre al Sindaco e Giunta, hanno partecipato i responsabili operativi di Polizia municipale, Anthea, Hera e oggi anche Start Romagna.

IN ARRIVO PEGGIORAMENTO. Il giorno di tregua dalle precipitazioni nevose, che secondo le previsioni avrebbe dovuto esserci, non c’è stato e la nevicata è ripresa fin dalle prime ore della giornata. Un quadro che le previsioni confermano in peggioramento nella nottata. Tornano quindi a essere la viabilità principale e i punti nodali della città l’obiettivo prioritario dopo che l’intervento dei 32 spazzaneve, degli 8 spargisale, degli 8 bobcat dedicati alla viabilità secondaria, l’intervento manuale delle squadre d’Anthea rinforzate da una cinquantina di uomini delle cooperative sociali che lavorano per Hera, aveva dato buoni risultati.

CONTINUANO GLI INTERVENTI. Nell’area urbana la scorsa notte è proseguito il lavoro degli spazzaneve e spargisale nella viabilità principale e aggredito con forza la viabilità secondaria dalle ore 13 di domenica con l’ausilio di ulteriori bobcat. La pulizia delle strade secondarie è partita dal centro (zona Marecchiese, Dario Campana) per poi spostarsi a nord alle Celle, verso il mare (Marina centro) e a sud. Un intervento non certo agevolato dalla presenza delle tante auto parcheggiate nelle strade più piccole. Nella notte è stata eseguita anche la pulizia del Centro storico, dove si è reso necessario eliminare mediante trasporto su camion la neve che si era accumulata nei parcheggi di piazza Malatesta. In mattinata, a causa della ripresa delle precipitazioni nevose, si è dovuti nuovamente intervenire sulla viabilità principale, in particolare nella zona di Viserba e Torre Pedrera dove più intenso era il fenomeno. Sta proseguendo comunque in queste ore l’attività di mantenimento delle viabilità principale con lo spargimento del sale e con la pulizia delle secondarie con lame e sale. A tutt’oggi, dall’inizio delle precipitazioni nevose, sono state circa 400 le tonnellate di sale, tra area urbana e forese.

Nel Forese, a monte della statale 16, nella notte si sono evidenziate alcune criticità per accumuli di neve trasportati dal forte vento che ha reso necessario ripassare diverse strade con gli spazzaneve. A questa situazione si è aggiunta la neve che è caduta per tutta la mattina e che ha reso necessario il passaggio delle lame in tutta la viabilità del forese. Proseguiti gli interventi puntuali nelle frazioni come a Corpolò, Santa Giustina, ecc..)

Accanto a quella meccanizzata prosegue sempre l’attività manuale di spargimento del sale e pulizia neve nelle aree pedonali, edifici pubblici e sottopassi e dal pomeriggio è iniziata anche una attività si pulizia neve sui marciapiedi che proseguirà nei prossimi giorni.

Ti potrebbe interessare anche...