Animali sfruttati nel circo. La Grecia dice ‘no’ con un’iniziativa legislativa

Animali sfruttati nel circo. La Grecia dice ‘no’ con un’iniziativa legislativa
Elefante. Uso degli animali nei circhi (foto di repertorio)

SFRUTTAMENTO ANIMALI NEI CIRCHI. Basta con lo sfruttamento degli animali nei circhi, sembra dire la Grecia. Sì perchè, come riporta anche l’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali, la Grecia potrebbe presto entrare a far parte di quel ‘gruppo’ di Paesi che hanno chiuso con lo sfruttamento degli animali nei circhi.

UN PROGETTO GRECO. L’Enpa informa che il governo greco si è fatto promotore di una iniziativa legislativa che va in questa direzione. Si tratterebbe di un progetto che prevede lo stop non solo per le attività circensi in cui vengono sfruttati gli animali ma anche per fiere, sagre, festival e altre manifestazioni in cui vengono impiegati gli animali.
Se il bando dovesse essere confermato anche nei successivi passaggi legislativi per la Grecia, si tratterebbe di una svolta storica. Tanto più significativa in quanto maturata in un periodo molto travagliato dal punto di vista economico. Ed è sicuramente da lodare il coraggio dimostrato dall’esecutivo ellenico in questa circostanza“, commenta il presidente nazionale dell’Enpa, Carla Rocchi.
Sarebbe bello se anche in Italia si imboccasse questo sentiero che per il momento non è tanto battuto: sono infatti numerose in tutte Italia le feste che mettono al centro gli animali, secondo forme di divertimento legate alla tradizione e alla storia dei luoghi.

Ti potrebbe interessare anche...