Un teatro per i ragazzi. Si alza il sipario sul Teatro di San Leo a Pietracuta

Un teatro per i ragazzi. Si alza il sipario sul Teatro di San Leo a Pietracuta
Bandiera

SAN LEO (RN) & TEATRO. Giunge alla sua terza edizione UN TEATRO PER I RAGAZZI, la rassegna proposta al Teatro di San Leo a Pietracuta che, nonostante la “giovane età”, è già una realtà consolidata e attesa dal pubblico della Valmarecchia.
Organizzata dall’Amministrazione Comunale di San Leo con la collaborazione artistica e culturale di Accademia Perduta/Romagna Teatri, Un Teatro per i Ragazzi afferma e qualifica il Teatro di San Leo come luogo deputato alla rappresentazione dell’eccellenza del Teatro Ragazzi italiano all’interno della Rete Teatrale della Valmarecchia.
Una scelta artistica e stilistica che, fin dalla sua origine, è stata fortemente voluta anche come forma di investimento e offerta per il pubblico più giovane e per le famiglie, creando così un’occasione, oggi rarissima, di condivisione, interazione e crescita culturale. Considerato l’ottimo riscontro di pubblico delle precedenti edizioni, Un Teatro per i Ragazzi propone, per il 2012, un cartellone ancora più ampio senza naturalmente transigere sull’elevata qualità che l’ha sempre caratterizzato: ben sei spettacoli che andranno in scena nei sabati sera di febbraio e marzo. Una scelta logistica, quella della fascia oraria serale per un genere solitamente relegato a quella pomeridiana, di cui il Teatro di San Leo a Pietracuta è stato precursore in Romagna.

CARTELLONE. UN TEATRO PER I RAGAZZI

Il primo appuntamento vedrà protagonisti del palcoscenico Danilo Conti e Antonella Piroli della compagnia Tanti Cosi Progetti con un classico intramontabile: Cappuccetto Rosso. Uno spettacolo che nella sua essenzialità e purezza nella scansione, saprà incantare, con infinite sfumature su cui a lungo si potrebbe riflettere. Cappuccetto Rosso, passata attraverso le tenebre della pancia del lupo, consapevole dei propri impulsi interiori, potrà dominare con più serenità il mondo spesso abitato da lupi in agguato… Lo spettacolo si avvale delle musiche composte da Dustin O’Halloran (sabato 25 febbraio alle ore 21).

La rassegna proseguirà con Di-Segno In-Segno della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro. Perché i bambini devono sempre andare a letto anche se non hanno sonno? Perché esiste la notte e il giorno? Perché non si può parlare sott’acqua? Cos’è l’aria? Cosa c’è oltre il cielo? Tutto inizia da una finestra che si apre per la prima volta di notte. È il pretesto per cercare di gettare uno sguardo sul mondo. E allora si cerca di capire, di “spiegare” questo mondo fin dalla sua nascita, da quando era piccolo “tanto da stare in una mano”. Si spiega il perché del giorno, della notte, delle stelle, del cielo, dell’acqua, dell’aria, della terra…., e diventa quasi raccontare una fiaba, una storia “fantastica” ma allo stesso tempo molto reale (sabato 3 marzo alle ore 21).

Il Baule Volante, già protagonista del palcoscenico di San Leo nelle scorse edizioni, proporrà per la Stagione 2012 Il tenace soldatino di stagno e altre storie, scritto dal regista Roberto Anglisani e Liliana Letterese ed interpretato dalla sua autrice, insieme ad Andrea Lugli. Lo spettacolo rappresenta un percorso, articolato su tre racconti, sul tema della diversità. Si tratta di un argomento complesso ed attuale, che la compagnia ha voluto affrontare attraverso storie che possano mostrarlo sotto molteplici aspetti. Ma soprattutto che possano appassionare e coinvolgere, commuovere e divertire. E alla fine sono stati scelti tre racconti, guarda caso, molto “diversi” tra loro! (sabato 10 marzo alle ore 21).

Dopo il necessario annullamento di sabato 11 febbraio a causa delle avverse condizioni meteo, sarà poi la volta di Ferruccio Filipazzi, interprete oltre che autore dei testi e delle musiche, di Vita da gatto. Le avventure di un cucciolo.
Protagonista della vicenda è Bianco, un gatto. Insieme con il papà, che gli insegna le cose fondamentali della vita come il colore ed il ritmo, vive in un brandello d’orto scampato non si sa come al devastante abbraccio di cemento della città. L’orto è di proprietà di un signore chiamato “il Capitano”, che lo cura con passione. Ma tutte le cose belle, prima o poi, hanno una fine: l’orto del Capitano viene fagocitato ed inglobato nella città e così Bianco si trova senza casa! Deciderà quindi di andarsene solo soletto alla scoperta del mondo e diventare grande… (sabato 17 marzo ore 21)

Accademia Perduta/Romagna Teatri proporrà poi una delle sue produzioni più fortunate e longeve, già rappresentata con successo in importanti vetrine internazionali come il Festival dei 2Mondi di Spoleto: Bandiera. Ballata per una foglia, uno spettacolo tratto dal racconto Bandiera di Mario Lodi, la cui drammaturgia e regia sono state curate da Claudio Casadio. Interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola, Bandiera è una tenera favola musicale sul ciclo delle stagioni che racconta la vita di una foglia di ciliegio, Bandiera appunto, che resiste imperterrita, attaccata al suo ramo, incurante dell’arrivo dell’inverno. Questa lotta impari con la natura vinta da Bandiera, durerà fino al nascere delle nuove foglioline, all’arrivo di una nuova stagione. Tema dello spettacolo è la poesia della vita nella sua gioia e nella sua malinconia in una tenera e delicata accettazione del suo ciclo naturale (sabato 24 marzo alle ore 21).

A chiudere la rassegna, sabato 31 marzo alle ore 21, sarà una nuova produzione di Tanti Cosi Progetti, Cecino e Mignolina, scritto e interpretato da Danilo Conti e Antonella Piroli. Due storie, Cecino nella tradizione italiana e Mignolina in quella del nord Europa, che vedono i loro protagonisti accomunati da origini sorprendenti, dalle dimensioni, dalla comune visione del mondo, che solo ad una lettura superficiale potrebbe sembrare troppo grande e che invece si rivela, grazie al loro agire, alla portata di tutti. Perché l’importante è vivere con la curiosità e il desiderio di scoperta, la purezza e il desiderio di bellezza come qualità per costruire il proprio mondo, compiere le imprese più difficili, realizzare l’armonia del proprio universo.

INFORMAZIONI 

Biglietti: 6 euro (prezzo unico ragazzi e adulti).
La prevendita si effettua presso: Tabaccheria Guerra in Piazza dei Caduti a Pietracuta (tel. 0541 923062) e Tabaccheria “Arte e Fumo” in Piazza Dante a San Leo (tel. 0541 916190). La biglietteria serale presso il Teatro di San Leo a Pietracuta aprirà, nelle sere di spettacolo, alle ore 20.

Informazioni e prenotazioni telefoniche potranno essere effettuate tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18 presso l’Ufficio Turistico di San Leo, Piazza Dante 14,
tel. 0541 926967 (numero verde 800 553 800).
I biglietti prenotati telefonicamente dovranno essere ritirati entro il giorno precedente lo spettacolo.

e-mail: info@sanleo2000.it
www.comune.san-leo.rn.it
www.san-leo.it
www.teatrivalmarecchia.it
www.accademiaperduta.it

Ti potrebbe interessare anche...