Isola dei famosi 9,sbarcano Lehotska e Casella, fuori Apicella. Tutti contro Nina? Gli eletti da divini a terreni.

Isola dei famosi 9,sbarcano Lehotska e Casella, fuori Apicella. Tutti contro Nina? Gli eletti da divini a terreni.
Isola dei famosi 9, Valeria Marini vs Nina Moric. Immagine di repertorio

ISOLA DEI FAMOSI 9. Dopo la pausa sanremese, riparte la ‘carovana’ di eletti ed eroi che popolano le magiche spiagge dell’ Honduras. Con qualche nuovo arrivo  Andrea Lehotska tra gli eletti e Manuel Casella sull’isola degli eroi.  Una settimana difficile a causa dei morsi della fame.

DA CAYO DEGLI ELETTI. Sull’ isola degli eletti, le notti passano tra party e balli, il cibo non manca e i dormitori sono comodi. Ma la ‘casta’ continua a non accorgersi di tutti questi privilegi e vive nel continuo litigio.

ORE CONTATE PER LA CASTA. “I ricchi , nel passato, non ostentavano per non offendere i poveri” sentenzia Cecchi Paone. Ma c’è chi sembra non ricordare, nè apprezzare, la condizione di favore cui  (ancora per poco, però) godono il Divino Otelma, Guendalina, Jivago, Paone , Apicella e Andrea.
Sarà necessario far perdere loro questi privilegi perchè escano dal torpore e (finalmente) gli scontri verbali siano fondati su argomenti veri piuttosto che futilità? Lo scopriremo nei prossimi giorni, ma per il momento, a fine puntata, i naufraghi sono costretti a fare le valigie ed approdare in una nuova location, Playa Uva, l’isola meno ospitale dell’Honduras. Eletti tremate,è arrivata la rivoluzione

LA DIVINA PROFEZIA: ‘ BRUTTA BEFANA, LADRA!‘.  Protagonisti dei più accesi ( e soprattutto inutili) diverbi ci sono il Divino Otelma e la regina delle vipere, Guendalina.

I due non litigano non litigano per il cibo, ma anche per un solo rotolo di carta igienica.  ”Mago fai una magia vera: sparisci!“, Guendalina provoca il mago risponde: ” Per noi è un incubo stare vicino ad un siffatto soggetto che arriva a mangiarsi la pasta cruda di nascosto piuttosto che condividerla con gli altri“.

Insomma, la Tavassi continua a mettere in atto la su strategia di ‘provocatrice’ che sorride con dubbia innocenza per far perdere le staffe agli altri concorrenti e  metterli in cattiva luce. Tra cui sicuramente Otelma che , come fa notare Savino, in sole tre settimane ha perso le sue fattezze divine per assumere vesti terrene: ” Sei una brutta befana sclerotica.. Stro(biiiip)… Ladra!

E’ l’amico è , è l’amico è… Le note che avevano riappacificato i cuori nelle scorse puntate non trovano concilio con il confronto – scontro tra la ‘regina delle vipere’ e il (ex?) divino Otelma.
Quest’ultimo , poi, se la prende ( un po’ troppo, forse) con Barbara de Rossi  ( (intervenuta a sostituzione di  Laura Barriales che si è lamentata per la poca considerazioneche dallo  studio gli fa notare che non tutti sono perfetti. “Ma vai a scuola di italiano.. solo questo mi sai dire?” risponde lui, piccato.

JIVAGO, ANDREA E GUENDALINA: UN TRIANGOLO AMOROSO? Se si può intuire che il botta e risposta tra Otelma e Guendalina assuma anche la forma di uno scontro generazionale, acuito dai morsi della fame, tra il lato ‘giovane‘ degli eletti che sta succedendo? Ma soprattutto come si evolverà la situazione?
Con l’atteso arrivo del modello brasiliano, gli ormoni sono in fermento, soprattutto quelli della Tavassi che però , come precisa Otelma “ dorme nella stessa capanna di Javago, ma non con Javago“. Se tra i due sembrava quasi ‘fatta’, l’arrivo di Andrea Lehotska rimescola tutte le carte in gioco. La ex gieffina sembra davvero non gradire la nuova presenza ( ma da quando gradisce una presenza femminile?), tanto che dichiara apertamente: ” Non è neanche bellissima“.

Andrea tuttavia, che dorme con un coltello allacciato ad una gamba e sul piede ha tatuato il verso latino ‘Saziati del sangue del quale assetato fosti, si difende per le rime: ” Guendalina ci prova fisicamente, ma allora perchè Jivago viene da me?

Mentre troppe api ruotano attorno allo stesso fiore, Jivago, l’oggetto del desiderio, tace e rimane ‘Ji-vago’: il mio tipo ideale è una donna intelligente“. Dove troverà la sua anima gemella?

Intanto, tra scontri generazionali e ormoni in subbuglio, Cecchi Paone è un ‘cucciolo in cerca di casa‘ che gli altri faticano a sopportare , soprattutto la notte a causa del suo ‘dolce russare’ e dei monologhi sonnambuli.

DA PLAYA DEGLI EROI. Dalle ‘vipere’ ai polipone di Vladimr. La ‘mise‘ di Vladi stasera sfoggia una collana di perle con attaccato un polipo di plastica che per la scontentezza di Enzo Paolo Turchi ‘non è commestibile’.

COPPIA ENZO – CARMEN: MONOPOLIO O BUSSOLA? La vita degli eroi è davvero ‘eroica‘: il cibo, al contrario che a Playa degli eletti, scarseggia, il fuoco deve rimanere sempre acceso e pochi sono gli oggetti a disposizione per procacciare le risorse.  Enzo paolo Turchi e Carmen Russo, fin dall’inizio, si sono mostrati molto attivi nel ‘dirigere’ le operazioni tanto che i malumori serpeggiati dalla scorsa puntata riaffiorano. C’è chi li accusa di monopolizzare la situazione (‘Per avere un coltellino, devi fare una domanda in carta bollata’) , in particolare Enzo, “il ministro delle risorse‘”- come lo apostrofa Savino – ” che si fa custode di tutti gli utensili”. La coppia, tuttavia, sempre molto unita, si difende (soprattutto da Nina Moric) dicendo tutte le decisioni sono prese in comune e che serve qualcuno che coordini per non creare confusione.

La domanda (di Savino), sorge spontanea: a casa, chi tra i due è il vero leader?

‘MAX’ RISPETTO PER TUTTI. Il gladiatore Bertolani sta giocando la sua partita e lo fa discretamente bene: non si risparmia, partecipa, si da da fare. Ma soprattutto resiste alle nomination.

UN NUOVO NAUFRAGO: MANUEL CASELLA. Una nuova bocca da sfamare arriva tra gli eroi. E’ Manuel Casella, già concorrente di una passata edizione, uscito dopo il ballottaggio con Albano Carrisi: ” Riprendo da dove ho lasciato, per arrivare, questa volta, fino in fondo”. Nel governo ‘tecnico’ in cui Turchi cede la leadership a Valeria Marini, il nuovo ingresso romperà l’equilibrio che si è creato nel grippo, specialmente tra Enzo paolo e Max Bertolani?

Il nuovo concorrente è subito sottoposto ad un rito di iniziazione: come ‘bonus‘ d’ingresso, potrà presentarsi agli altri con una vassoio di cannoli, che attrae più di tutto il resto. Ma prima dei piaceri, Casella deve decidere chi mandare direttamente alla nomination assieme a Nina (votata dagli eroi). “Solamente perché voi due, anche se bravissimi, non siete andati in nomination”. Nomina Carmen Russo.

DALLO STUDIO DI MILANO:LA ‘REGINA’, MALGIOGLIO. Ha mangiato erba come fosse una capra, ha ingoiato teste di pesce per sfamarsi, ma Malgioglio, già in crisi da qualche puntata, la scorsa settimana ha deciso di abbandonare gli altri concorrenti e fare ritorno a casa. “Si può vincere l’isola in tanti modi“- dichiara ” perchè l’isola è sofferenza, è prrivazione. Ed io penso che l’eleganza con cui ho affrontato tutto questo sia la mia personale vittoria“. Vero, ed elegante è anche nel suo stile eccentrico: occhiali e giacca rosa, maglietta con i visi di Vladimir e Savino, piedi nudi.

Malgiolio è vipera, ma è anche ramoscello“, ammette . E proprio questa sua sensibilità non gli ha permesso di continuare il percorso sull’Isola, dopo le offese ricevute (in particolare) da Apicella. “Ma se non ci fosse stato questo episodio” – chiede Nicola - “tu ci saresti rimasto in Honduras?”

Forse“, risponde lui.. E tutti e due sorridono ammiccando. Che ci riserverà l’isola? Il bello di questa edizione è proprio il fatto che le regole vengono definite da sè, di volta in volta…

PROVE E NOMINATION. Per la conquista del titolo di leader, gli eroi devono affrontare una prova di resistenza sott’acqua e, dato che vincerà chi rimane più a lungo sotto, come commenta Vladimir ” è la prima volta che dei personaggi della televisione dovranno fare a gara per non emergere“. Dopo la sfida a coppie, la finale vede Enzo paolo  contro Valeria. Con grande stupore, dopo quattro settimane di ‘governo Turchi’, si instaura il ‘governo tecnico‘ della Marini.

In studio comunque Savino lancia il seme della discordia su Carmen. C’è il dubbio che Carmen abbia lasciato il tronco di proposito, sarà vero?

Nella sobrietà del ‘post- governo’, Savino chiude il televoto della settimana scorsa e tra Ayda, Max e Apicella, esce quest’ultimo. Stavolta per sempre.
Al nuovo televoto, invece, vanno: Carmen Russo, ( nominata dal nuovo entrato Manuel Casella),  Aida Yespica ( nominata dal leader Valeria Marini, ma la  brasiliana anche questa volta sembra non aver preso bene la notizia) e Nina Moric ( scelta dagli eroi).

Secondo gli opinionisti, Nina è un personaggio scomodo (‘mette troppa zizzania’) : questo potrebbe giustificare la nomination quasi unanime? Quel che è certo, è che i dissapori tra Aida, Valeria e Nina sono  per nulla assopiti. E Nina si sente vittima di una congiura.

Arriva anche in questa quinta puntata il gioco delle casse, ormai un cult. Il Divino deve inviare il numero vincente a Max Bertolani per poi raggiungere lo studio di Milano. Ma Guendalina parla troppo, rovinando la concentrazione del Divino. In una cassa c’è un pollo per gli eletti, in un’altra per gli eroi; nella terza mezzo pollo per gli eletti e mezzo per gli eroi. Il numero suggerito dal Divino è il tre. La scatola conteneva mezzo pollo per entrambi i gruppi. Che saggio e buono il divino. Per Barbara De Rossi è un comico inconsapevole.

Ultima sfida: la prova ricompensa. Enzo Paolo, Carmen e Nina contro Guenda, Andrea e Jivago. Due canestri per gli eletti. Accorcia le distanza Nina Moric. Qualcuno cerca di affondare Guendalina. Carmen segna e risponde Guenda con un altro canestro. Ancora Nina; nel frattempo Vladimir colpisce con la palla la testa di Enzo Paolo Turchi. E’ k.o. Entra in scena il medico per sincerarsi delle condizioni di Enzo Paolo e poi Savino rassicura che è tutto a posto. Per l’imprevisto, la ricompensa è divisa a metà.

 LE PERLE DI SAGGEZZA. Tra le ‘migliori frasi’ che abbiamo selazionato per voi in questa puntata ce ne sono alcune propri divertenti, come, ad esempio, il commento della bravissima Vladimir ( sempre ‘sul pezzo‘) sul vestito di pailettes di Nina: “Hai un vestito pazzesco, un vero richiamo per i barracuda” o sul legame Bertolani – Turchi: “Max, ubbidiscimi e infila questa tunica. Fai finta che sia Enzo Paolo“.

C’è anche la precisazione di Savino che , nello spiegare il gioco delle tre casse, ironizza: ” Parlo come una denuncia dei carabinieri“.

ed infine, per tutti quelli che sono in crisi d’astinenza da ‘perle di saggezza’, c’è l’ultimo slogandi max Bertolani: ” Ogni giorno è come un libro, è necessario svoltare pagina per iniziarie un nuovo capitolo“.

Arrivederci, dunque alla prossima puntata!

 



Ti potrebbe interessare anche...