Emilia Romagna. Messico: crescono gli scambi. La Regione sui mercati esteri.

Emilia Romagna. Messico: crescono gli scambi. La Regione sui mercati esteri.
Messico (foto di repertorio)

EMILIA ROMAGNA. «La crescita delle relazioni e degli scambi tra Messico e l’Emilia-Romagna ha registrato negli ultimi due anni un importante trend. L’obiettivo è quello di continuare, ciascuno facendo la propria parte, il cammino di crescita e di internazionalizzazione a vantaggio di entrambi i territori, quello emiliano romagnolo e quello messicano». Lo ha detto l’assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli che ha incontrato oggi in Regione l’ambasciatore del Messico in Italia, Miguel Ruiz Caban Izquierdo.

APERTURA AI MERCATI ESTERI. Tra il Messico e L’Emilia-Romagna nel 2010 l’export è cresciuto del 48% e nei primi mesi del 2011 di un ulteriore 11%. Mentre l’import è cresciuto del 76% nel 2010 e del 24% nei primi mesi del 2011. Il Messico è un paese con un Pil aumentato del 4% nel 2011 e con una previsione del +3,2% anche in questo difficile 2012.
La presenza in entrambi i territori di un ricco tessuto di piccole e medie imprese, e lo sforzo per l’aggiornamento tecnologico e l’aggregazione in rete sono elementi che sono stati sottolineati nel corso dell’incontro, rilevando le nuove opportunità a disposizione per chi fa impresa.
«Consideriamo fondamentale – ha concluso Muzzarelli – l’apertura ai mercati esteri, ed il nostro Piano triennale 2009-2011 delle attività di rilievo internazionale parla chiaro in questo senso. Noi siamo al fianco di quelle imprese che reagiscono alla crisi rilanciandosi nei mercati mondiali, sapendo valorizzare i prodotti “made in emilia-romagna” all’estero, puntando su qualità e design d’eccellenza».

Ti potrebbe interessare anche...