Riciclare un hotel si può? Sensibilizzare al riciclo con il progetto ‘Pietra carta forbice’.

Riciclare un hotel si può? Sensibilizzare al riciclo con il progetto ‘Pietra carta forbice’.
Pietra carta forbice

TURISMO & RICICLO. La Masseria Torre Coccaro di Savelletri di Fasano in provincia di Brindisi, in occasione del proprio decennale, si è fatta promotrice di un progetto pilota di sensibilizzazione del territorio e del suo comparto turistico, volto al tema del riciclo e del recupero dei materiali di scarto che si producono quotidianamente durante la normale attività di una struttura alberghiera.

PIETRA CARTA FORBICE. Il progetto “Pietra carta forbice” viene lanciato nel 2012 con due momenti significativi: una mostra, che avrà la sua prima edizione in aprile durante il Salone del Mobile di Milano e, nei mesi di luglio e agosto, una operazione di sensibilizzazione indirizzata ai turisti e ai cittadini sul territorio pugliese.

LA MOSTRA. L’evento–mostra “Pietra carta forbice” dal sottotitolo provocatorio “L’hotel è riciclabile?” verrà proposto nel periodo di massima attenzione da parte del pubblico e degli operatori del settore internazionale che si concentrano nella città di Milano per la settimana del Salone del Mobile 2012 (16 al 22 aprile).
Nella Sala delle Colonne della Biblioteca Umanistica di S.M. Incoronata di Corso Garibaldi 116, saranno esposti prodotti per uso alberghiero e turistico, proposti da un nutrito gruppo di designer, appositamente realizzati per la mostra o già esistenti, e opere di alcuni artisti e fotografi che lavorano sui temi dei materiali di scarto e sul concetto di riuso e riciclo: Gabriella Benedini, Stefania Bertoni, Deni Bianco, Luigi Billi, Francesca Carallo, Paola Carallo, Savino Corvasce, Lorenzo Damiani, Luciano Dell’Orefice, Michele De Lucchi, Anna Deplano, Designtrip, Valentina Downey, Francesco Faccin, Marco Ferreri, Laura Fontanot, Marillina Fortuna, Giacomo Giannini, Alfredo Gioventù, Gral, Johan Peter Hol, Giulio Iacchetti, Mare Kelpman, Giovanna Latis, Michele De Lucchi, Maria Concetta Malorzo, Masquemas, Mario Milana, Tomoko Mizu, Sonia Pedrazzini, Stefano Pirovano, Resign, Setsu e Shinobu Ito, Studio Pixel, Denis Santachiara, Giovanni Scafuro, Carlo Trevisani, Paolo Ulian, Uroborodesign, F.lli Vinaccia.
Completerà l’allestimento una selezione di prodotti già in commercio dai cataloghi di importanti aziende: Alessi, Alulife, Bysteel, Corvasce, Edra, Electrolux, Magis, Ingo Maurer, Mesa, Rapsel, Regenesi, Vitra. Una anticipazione della mostra è stata allestita nella scorsa edizione di Macef, all’interno di “Storie di cose Sostenibili”, mentre la conferenza di presentazione si è tenuta alla scorsa BIT 2012 di Milano nello stand della Regione Puglia.

AZIONI DI SENSIBILIZZAZIONE. La seconda fase prevede l’azione sul territorio pugliese, con il coinvolgimento di albergatori, Comuni e consorzi Comieco, Corepla e Coreve, allo scopo di sensibilizzare turisti e cittadini sul tema del riciclo.
Una serie di strutture alberghiere incentiveranno la raccolta differenziata attraverso la consegna a tutti i clienti di un gadget di cartone, con un codice di lettura QR per scaricare su smartphone e iPad una comunicazione sul progetto e sulle regole ‘del buon turista’, messe a punto con i consorzi Comieco, Corepla e Coreve. I clienti riceveranno anche una comoda sacca, appositamente realizzata, per riportare in hotel, soprattutto dalle spiagge, i propri scarti riciclabili, che potranno poi depositare in appositi contenitori a scomparti, progettati in modo coordinato all’intera operazione.

Con il progetto “Pietra carta forbice” la Masseria Torre Coccaro, che dieci anni fa ha saputo reinventarsi e riproporsi come oasi di benessere e genuinità, intende ora porsi come esempio da seguire non solo per altri albergatori del territorio pugliese, ma anche a livello nazionale.

Salone del Mobile 2012
Biblioteca di S.M. Incoronata di corso Garibaldi 116
martedi 17 aprile – venerdi 20 aprile, ore 16-21
sabato 21 aprile e domenica 22 aprile, ore 10 -21

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale