Sanità Emilia Romagna. Cisl: ‘ Sulle vestizioni sì, ma senza rinunciare alla contrattazione’.

Sanità Emilia Romagna. Cisl: ‘ Sulle vestizioni sì, ma senza rinunciare alla contrattazione’.
Rimini, ospedale Infermi

AUSL RIMINI & SINDACATI. Ausl Rimini. In atto un contenzioso che pone sindacati e direzione dell’azienda sanitaria riminese. In questo senso accogliamo con favore l’intervento di Roberto Pezzani, responsabile della Cisl Funzione Pubblica di Rimini, nel dibattito sul riconoscimento del tempo di vestizione dei dipendenti dell’Asl, materia su cui la Uil di Rimini ha minacciando una class action di 300 lavoratori.

I TERMINI DELLA QUESTIONE.  “La questione è molto più delicata e complessa di come vuole farla apparire la Uil – afferma Pezzani -. E’ talmente delicata che è oggetto di un confronto con la regione Emilia Romagna che è tuttora in corso, confronto di cui fa parte anche la stessa Uil tramite i propri vertici regionali, e ne condivide il percorso. Infatti è vero che sull’argomento ci sono stati diversi pronunciamenti emessi da alcuni giudici, ma sempre gli stessi giudici – pur riconoscendo la legittimità di alcune richieste – hanno rinviato la soluzione del problema alla contrattazione decentrata.Ed è proprio la strada della contrattazione quella che stiamo percorrendo a tutti i livelli – regionale e locale – perché questa è l’unica maniera per ottenere risultati concreti e per evitare di lanciare campagne che rischiano di rimanere fini a se stesse e di non produrre nulla per i lavoratori che rappresentiamo. Considerate le ricadute complessive che si possono avere sul Servizio sanitario regionale in termini di costi non è innescando un meccanismo di vertenzialità legale – soprattutto quando non si è ancora concluso il confronto con la Regione – che si ottiene questo riconoscimento per i lavoratori, ma facendo accordi aziendali sia sui tempi di vestizione che su quelli di consegna. Come del resto la stessa Uil ha sottoscritto in altre realtà di questa regione (vedi Parma), sempre a firma di alti esponenti regionali. Ormai è evidente che la Uil di Rimini vuole fare sindacato tramite i giornali. Ma la Cisl non rinuncerà mai alla contrattazione. Continueremo il nostro percorso, quello dei fatti e dei risultati”.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...