Ravenna & Università: più di mille nuovi iscritti. Giurisprudenza cresce di più.

Ravenna & Università: più di mille nuovi iscritti. Giurisprudenza cresce di più.
Aula all'Università (foto di repertorio)

RAVENNA & UNIVERSITA’. “I dati definitivi delle immatricolazioni alle facoltà universitarie ravennati – dichiara il vicesindaco Giannantonio Mingozzi – ci danno un totale di 1.020 nuovi iscritti su un complesso di 3.600 studenti.
E’ importante notare che le maggiori percentuali di crescita si registrano a Giurisprudenza (250 immatricolazioni pari a un più 14,2 per cento sul precedente anno accademico), Beni culturali (264 immatricolazioni, pari a un più 12,8 per cento), Infermieristica (149 immatricolazioni pari a un più 9,6 per cento); cresce anche Ingegneria (199 matricole, pari a un più 1 per cento); stabili Scienze ambientali (135 matricole) e Chimica industriale (23).
Rispetto al dato totale di ateneo, che cresce del 3,6 per cento, Ravenna incrementa del 7 per cento.

Una conferma che il rapporto tra laureati e possibilità occupazionali a Ravenna è buono e favorisce attenzione e nuovi iscritti.
Ma l’elemento più importante che voglio sottolineare è legato agli ultimi dati relativi alle iscrizioni alle scuole superiori. Nonostante il calo del 7,7 per cento ai licei e l’incremento di iscritti agli istituti tecnici e professionali, gli studenti ravennati, conseguito il diploma, scelgono comunque l’università in percentuale crescente; delle 1.020 matricole oltre 600 sono infatti residenti nella provincia di Ravenna”.

CONVEGNO NAZIONALE. Queste considerazioni il vicesindaco le ribadirà venerdì mattina in apertura del convegno nazionale che la facoltà di Giurisprudenza ha promosso sul diritto penale al centro congressi di largo Firenze, rendendo merito alla stessa facoltà “delle ottime collaborazioni avviate in particolare con gli ordini professionali e che sono una delle ragioni della crescita di iscritti. Il 29 marzo invece nella sede della facoltà di Giurisprudenza ci incontreremo con quindici imprese, tra le quali Techno, Medingegneria, Arpa, Tozzi, Astra, Cassa di Risparmio e Banca Popolare, sul tema ‘Lavoro cerca università’. Le aziende si presenteranno, illustrando in un’ora le loro caratteristiche principali, a studenti e laureati, che potranno a loro volta porre domande”.

Ti potrebbe interessare anche...