Sant’Emanuele. Affrontò la morte per proclamare la sua fede. Emanuele ‘Dio è con noi’.

Sant’Emanuele. Affrontò la morte per proclamare la sua fede. Emanuele ‘Dio è con noi’.
Sant'Emanuele martire (foto di repertorio)

SANTO DEL GIORNO. Oggi è Sant’Emanuele martire, il cui martirio è legato a quello di San Teodosio e a di San Quadrato. Di loro ne parlano i Sinassari bizantini dei primi secoli del Cristianesimo. Uno di questi riporta che Emanuele e Teodosio si presentarono alle autorità di loro spontanea volontà per proclamare la loro fede di cristiani. La vicenda risale alla fine del III secolo e si svolse in Turchia, all’epoca Anatolia.

MARTIRIO. Prima di loro, gesti altrettanti coraggiosi erano stati compiuti dal altri martiri tra cui il Vescovo Quadrato, già giustiziato. Emanuele e Teodosio andarono consapevoli incontro alla morte e alle atroci torture che all’epoca venivano inferte ai cristiani. Entrambi vennero dunque torturati e poi decapitati.

IL NOME. Il nome Emanuele deriva dall’ebraico Immanuel e significa ‘Dio è con noi’. E’ il nome con cui Isaia chiama il futuro Messia, motivo per cui fu usato come appellativo di Gesù. Il nome Emanuele è diffuso soprattutto in Italia e in Spagna.

Ti potrebbe interessare anche...