Controlli a Rimini. Sequestrati prodotti provenienti dalla Cina e dall’Est Europa.

Controlli a Rimini. Sequestrati prodotti provenienti dalla Cina e dall’Est Europa.
Polizia Municipale (foto di repertorio)

RIMINI & CONTROLLI. Quasi duecento accendini e oltre un centinaio di puntatori laser, importati dalla Cina, sono stati sequestrati nel negozio di giocattoli di “Borgo Marina” durante un controllo degli agenti della Squadra Amministrativa della Polizia Municipale di Rimini. Materiale di cui è vietata la vendita per la loro pericolosità.

Un sequestro a cui ha fatto poi seguito quello eseguito in un negozio di generi alimentari a Miramare dove sono stati trovati e posti sotto sequestro quasi duecento prodotti importati questa volta dall’est Europa. Tra questi alcuni sono risultati scaduti ed altri non conformi alle normative europee per l’immissione in commercio ai fini della vendita.

I controlli, che nascono dall’esigenza di tutelare il consumatore e di garantire la sicurezza negli acquisti, hanno portato a elevare sanzioni per quasi tredicimila euro e alla denuncia a piede libero per il titolare del negozio di giocattoli per aver immesso in commercio prodotti pericolosi.

Ti potrebbe interessare anche...