Cesena. La tre giorni di Agrofer dove ‘vedere’, ‘informarsi’ e ‘provare’ il futuro.

Cesena. La tre giorni di Agrofer dove ‘vedere’, ‘informarsi’ e ‘provare’ il futuro.
Agrofer Cesena ( immagine di repertorio) (1)

CESENA & VII EDIZIONE AGROFER. La settima edizione di AGROFER, organizzata da Cesena Fiera, in programma a Cesena venerdì 30, sabato 31 marzo e domenica 1 aprile ore 9/19 – ingresso gratuito e parcheggio libero). La rassegna vuole essere un grande spazio dove tutti (dal singolo cittadino alla famiglia, dall’azienda all’Ente) possano vedere, informarsi, entrare in rapporto e, soprattutto, capire come le FER, (Fonti energetiche rinnovabili) rappresentino una importante opportunità di risparmio energetico, di salvaguardia dell’ambiente ed anche economica (si pensi al riutilizzo o a tutta la ‘green economy‘).

E sin dall’ingresso si presenta con alcune innovazioni. Ad esempio, si sarà ‘accolti’ dalla Protezione Civile di Cesena che presenterà mezzi di forte impatto visivo con le barriere galleggianti di contenimento, pompe, e un modulo antincendio boschivo aasieme all’insaccatrice per i sacchetti antiesondazione. Oltre a materiale audiovisivo ci sarà ‘Sicuri insieme‘ un gigantesco gioco dell’oca per i ragazzini concepito allo scopo. La particolare attenzione verso i più giovani è molto presente nell’edizione 2012 di AGROFER con vari Laboratori Didattici e Pratici cui parteciperanno venerdì e sabato le scuole elementari (‘Alice nel Paese dell’Energia‘) e medie (‘Laboratorio di Archimede’). Ma non solo, perché l’Istituto Comprensivo di Savignano porterà i propri plastici, mentre il concorso ‘Uniamo le Energie’, rivolto alle Superiori consentirà di ammirare progetti e proposte.

IL LABORATORIO BLUE PAPER. Da segnalare anche il laboratorio sul riciclo ‘Blu Papier’ dove Giuseppe Bagattoni insegna a creare abiti (e altro) con carta riciclata e materiali vari. Un altro apporto da studenti –in questo caso gli universitari dell’associazione S.P.R.I.TE.- rende bene il concetto di RIUTILIZZO: sarà possibile portare direttamente in fiera o prenotarsi per donare il proprio computer . Di rilievo la parte espositiva dove si troveranno tecnologie e attrezzature che consentono l’impianto e l’uso dei vari metodi per avere energia dalle ‘Rinnovabili’, con parecchie proposte innovative e brevetti futuribili. E a proposito di novità, la Hi Tecnology, unica azienda in Emilia Romagna a produrre moduli fotovoltaici, organizza nei tre giorni di rassegna un servizio gratuito di bus navetta (ore 10 e 12; 15 e 17) per far visitare la nuova sede a chiunque lo voglia.

LA CONVEGNISTICA. Sin da venerdì 30 marzo ha aperto  la parte convegnistica che ha un notevole spessore e che vede, assieme a Cesena Fiera, anche l’impegno di imprese, associazioni e del comune di Cesena. In Sala Verde, alle 9:30, si è avuto con il convegno ‘Cogenerazione e micro cogenerazione ad alta efficienza, quali concrete opportunità per il risparmio energetico’, organizzato da Cesena Fiera e CRPV, in Sala Agricoltura (ore 11) incontro su ‘Biogas: standard di riferimento e pratiche europee. La nuova UNI 10458:2011 sugli impianti a Biogas. Buone pratiche di impianti dal progetto europeo BIOMAP-LoCaRe- Intereg IVC’ del CISE. In Sala Verde (ore 15-17) il comune di Cesena, assessorato alle Politiche energetiche e Progetti europei, ha organizzato ‘La sfida energetica per gli enti locali. Patto dei Sindaci, finanziamenti europei ed efficienza energetica degli edifici pubblici’. In Sala Gialla, ore 15:30 ACCER è stato proposto ‘Innovazioni in Agricoltura’ e, alle ore 16, in Sala Verde, la Confartigianato di Cesena ha parlato de ‘Il fotovoltaico si rinnova: nuove prospettive di sviluppo’.

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...