Cesena Forlì, Imu più alta per coprire i danni provocata dalla neve?

Cesena Forlì, Imu più alta per coprire i danni provocata dalla neve?
Cesena, palazzetto dello sport tetto a rischio crollo durante le nevicate dello scorso febbraio..

FORLI’ – CESENA. Nel Consiglio provinciale di Forlì Cesena del 10 aprile, il gruppo consiliare della Lega Nord ha avanzato una proposta di ordine del giorno sui costi della neve, proponendo l’utilizzo della quota Imu spettante allo Stato per coprire le spese da sostenere per la riparazione dei danni. Dice il documento: “Non è dato di sapere a quanto corrisponderanno le risorse provenienti dal Governo destinate alle zone maggiormente colpite dagli eventi meteorologici, ma, in ogni caso, sembra copriranno solo i costi pubblici della prima emergenza”. E ancora si evidenzia “la conclamata situazione di crisi dell’economica regionale e in particolare romagnola che si è notevolmente aggravata dopo l’emergenza neve, che sta mettendo in ginocchio aziende, agricoltura, allevamenti e privati per i danni subiti alle strutture (sia abitative, che commerciali, industriali, serre, stalle, capannoni, ecc.), per la mancata produzione, per la difficoltà dei trasporti, ecc”.

Dal momento che “la metà del gettito relativo agli immobili diversi dalle abitazioni principali spetta allo Stato, secondo il decreto Salva Italia del Governo Monti e che alcuni Comuni della provincia valuterebbero l’ipotesi di aumentare le aliquote IMU per sostenere le ingenti spese provocate dal maltempo, si sollecita il Presidente della Provincia, anche in accordo con gli altri Presidenti delle province romagnole e dei sindaci, a chiedere al Presidente della Giunta Regionale Vasco Errani, nella sua veste di presidente della Conferenza Stato-Regioni, di intervenire presso il Governo nazionale per ottenere che la parte spettante allo Stato dell’IMU rimanga a disposizione dei Comuni interessati per il ripristino dei gravissimi danni subiti, in modo tale da non caricare ulteriormente aggravi agli abitanti con un aumento indiscriminato dell’IMU”.
L’ordine del giorno è stato approvato, senza dibattito, con i voti favorevoli di Lega Nord, Pd, PdL e Gruppo Misto. Astenuti i gruppi Idv, Prc e Udc.

Ti potrebbe interessare anche...