Santarcangelo di R. Ammontano a 140mila euro i fondi raccolti per la nuova Tac.

Santarcangelo di R. Ammontano a 140mila euro i fondi raccolti per la nuova Tac.
Raccolta fondi per la nuova Tac di Santarcangelo.

SANTARCANGELO DI R. È ormai in dirittura d’arrivo la raccolta fondi per la nuova tac dell’ospedale Franchini di Santarcangelo, ma è necessario un ultimo sforzo per arrivare alla meta. Ad annunciarlo è l’assessore ai Servizi Sociali e alla Sanità Stefano Coveri, che fa il punto sui contributi raccolti grazie alla generosità dei cittadini, delle associazioni, delle istituzioni pubbliche e degli enti privati della città. Ammonta infatti a 140mila euro la cifra finora raccolta, risultato raggiunto attraverso le numerose iniziative promosse a Santarcangelo ma anche a Verucchio, Poggio Berni, Torriana e Bellaria-Igea Marina. Il grande impegno delle associazioni santarcangiolesi, a cominciare dalla Consulta del Volontariato, ha permesso di raccogliere 25mila euro, di cui 10mila provenienti dalle tombole organizzate in occasione delle festività 2010 e 2011 alla Casa del Natale. La Pro Loco clementina ha raccolto 15mila euro promuovendo oltre 20 iniziative anche in collaborazione con altre realtà del territorio, come Città Viva in occasione di Calici di Stelle. I cittadini di Santarcangelo si sono dimostrati una volta di più molto attenti alla solidarietà, donando alla raccolta fondi per la nuova tac 20mila euro con 200 versamenti volontari in banca o alle poste. Una sensibilità confermata dai 10mila euro raccolti durante le Fiere cittadine (in primo piano naturalmente San Michele e San Martino) e con le donazioni effettuate in occasione dei funerali. Un ringraziamento sentito da parte dell’Amministrazione comunale va anche alle banche. Due dei tre istituti di credito cooperativo di Santarcangelo (Banca Malatestiana e Romagna Est) hanno già donato un totale di 55mila euro, mentre si è in attesa di una conferma da parte della Banca di credito cooperativo Valmarecchia.. Da altri enti del territorio sono arrivati circa 6mila euro, mentre gli operatori economici hanno contribuito con 9mila euro.

Proprio dalle realtà economiche di Santarcangelo è atteso il contributo decisivo per il raggiungimento dell’obiettivo finale, che oggi è vicino come mai prima d’ora. A fronte dei 140mila euro raccolti, infatti, la spesa prevista per l’acquisto della tac è calata sensibilmente fino a dimezzarsi: dai 400mila euro previsti inizialmente, il costo stimato è attualmente pari a 200mila euro. Questo drastico ridimensionamento è dovuto a tre fattori: in primo luogo, il coordinamento della raccolta fondi da parte della onlus “Paolo Onofri” permetterà l’acquisto della tac senza il pagamento dell’Iva, dal momento che l’associazione è senza fini di lucro. In secondo luogo, il costo di mercato del macchinario stesso si è ridotto sensibilmente a causa della crisi economica, permettendo di acquistare con una cifra inferiore lo stesso dispositivo scelto in partenza. Da ultimo, l’acquisizione da parte dell’Asl di Rimini di due macchinari (uno per Santarcangelo e uno per Novafeltria) permetterà un ulteriore risparmio.

“Il ringraziamento dell’Amministrazione comunale va a tutti coloro che si sono adoperati per contribuire alla raccolta fondi per la nuova tac dell’ospedale Franchini”, dichiara l’assessore Coveri. “Visti i risultati raggiunti finora – aggiunge l’assessore – ci auguriamo che anche dagli operatori economici possa arrivare un significativo contributo all’iniziativa, che per la sua importanza merita la massima attenzione di tutte le forze economiche della città. L’auspicio è che l’incontro in programma lunedì 16 aprile in Municipio tra il direttore generale dell’Asl Marcello Tonini e gli imprenditori e i professionisti dell’artigianato e del commercio – oltre che alla presenza del sindaco Morri e mia – possa risultare decisivo per reperire i fondi ancora mancanti”.

Ti potrebbe interessare anche...