Rocca San Casciano. Inaugurata Villa Vela con un convegno.

Rocca San Casciano. Inaugurata Villa Vela con un convegno.
Convegno Sanità di vallata 21 aprile da sin_Adragna_Tassinari_Torsellino_Samorì leggera

ROCCA SAN CASCIANO. E’ stata inaugurata venerdì 21 aprile con un convegno la nascita di Villa Vela a Rocca San Casciano, primo centro medico per prestazioni specialistiche nell’unione di comuni.
Ha moderato i lavori la Sen. Laura Bianconi, membro della 12ª Commissione Igiene e sanità del Senato, che ha commentato: Sono felice di essere qui per dare il via a questa esperienza straordinaria che vuole essere una risposta ai bisogni del territorio, in un’ottica di sinergia tra pubblico, privato e no profit.
Il Prof. Claudio Samorì, Presidente dell’Unione Montana Acquacheta Romagna – Toscana e l’Avv. Rosaria Tassinari, Sindaco di Rocca San Casciano, hanno presentano il progetto.
L’iniziativa che sta nascendo – ha sottolineato Samorì – ha un significato straordinario, in quanto darà in tempo reale un servizio capillare con costi contenuti.
Il progetto risponde ad un bisogno diffuso – ha commentato Tassinari – e costituisce un elemento di tranquillità per la cittadinanza. Sono convinta che stiamo facendo una cosa importante per il nostro territorio.
Il Dr. Fosco Foglietta, figura di spicco della sanità in Emilia Romagna, è intervenuto per evidenziare l’importante legame tra farmacia e territorio. Commentando la nascita degli studi medici specialistici Villa Vela, convenzionati con il servizio sanitario nazionale a disposizione della locale comunità montana, ne ha evidenziato l’importanza: Come possiamo attrezzarci se minori risorse porteranno a una progressiva riduzione dei servizi pubblici? Con l’avvento di servizi privati in grado di garantire condizioni di onerosità concorrenzialmente accettabili. Sono queste le condizioni presenti nell’offerta del progetto che viene presentato oggi. Servizi ad alta fruibilità, più facilmente accessibili, che non costano di più. E’ la rappresentazione visibile di come in una realtà di più difficili condizioni di vita la comunità si organizza e sfrutta le capacità dei propri cittadini imprenditori e riesce a trovare soluzioni convincenti. In un’Italia spaventata in cui tutto va a rilento e tende a regredire, che ci sia qualcuno che invece decide di investire è importante dal punto di vista sociale, culturale e politico in un contesto di valorizzazione della comunità locale.

E’ poi intervenuto il Dr. Simone Santini del centro Villa Vela, che già da diverso tempo sta sperimentando l’applicazione sul campo del concetto di farmacia dei servizi e di telemedicina e ora, insieme ad Andrea Ghetti, porta avanti il nuovo progetto degli studi medici.
Villa Vela rappresenta una sfida necessaria: tra Rocca San Casciano e l’ospedale di Forlì ci sono trenta chilometri – ha spiegato Santini – non sono pochi quando si è costretti a farli troppo spesso. Specie per i pazienti anziani e per i cronici. Da questo disagio nasce la nostra volontà di avvicinare i servizi ai cittadini, in maniera sostenibile, offrendo un punto di equilibrio tra la remunerazione del nostro lavoro e la necessità di offrire un servizio eccellente a un costo di servizio”.
A margine del convegno Andrea Ghetti, che condivide con Santini il progetto, ha commentato: Oggi chi abita vicino a un ospedale ha un certo tipo di servizio, e chi abita lontano ne ha un altro non solo a livello di comodità, ma anche a livello di tempestività nell’accedere alle risposte e alle diagnosi. Noi lavoriamo per diminuire queste disparità.
Nel corso del convegno, il Prof. Dr. Giuseppe Pinelli, Cardiologo e la Dott.ssa Barbara Agnarelli di Telemedico.it, hanno illustrato le loro esperienze nel campo della telemedicina.
Le conclusioni sono state affidate all’On. Sen. e Questore del Senato Dr. Benedetto Adragna, 11ª Commissione Lavoro, previdenza sociale.
Voglio dare un valore istituzionale alla mia presenza – ha dichiarato – e mettere in evidenza il coraggio di stare dentro a un’iniziativa che si cala nelle esigenze del territorio per costituire un intervento di innovazione. La sanità di vallata: il titolo dice tutto. Una sanità fatta di difficoltà, ma dentro alle difficoltà ci sono le opportunità date dalla capacità di dare risposte. Il progetto presentato oggi non dove rimanere un caso isolati ma svilupparsi in brand.
Il Sen. Adragna ha poi invitato ufficialmente il Dr. Santini, fondatore del progetto, a venire in Senato a evidenziarne in un incontro i contenuti, perché diventi un’esperienza da esportare e non solo una brillante iniziativa relegata a un territorio circoscritto.
Al termine del convegno il Senatore ha poi consegnato a Tiziana Trusellino, imprenditrice di Modigliana da anni impegnata in campo sanitario e no profit, un riconoscimento ufficiale del Senato per l’attività svolta, su segnalazione del Sindaco di Modigliana e Presidente dell’Unione Montana Acquacheta Romagna – Toscana Prof. Claudio Samorì. Da una costola dell’attivita di Trusellino, Santini e Ghetti hanno tratto ispirazione per sviluppare il loro progetto, che si concretizza oggi in Villa Vela.

Studi Medici Specialistici Villa Vela – In apertura in piazza Garibaldi 37 a Rocca San Casciano (info e prenotazioni: 331-1364038, 0546 941470) e già attivi a Modigliana presso il centro Glicine, sono convenzionati con il servizio sanitario nazionale e contano di servire l’area della locale comunità montana, bacino d’utenza di circa 15.000 residenti nei Comuni di Modigliana, Tredozio, Portico e San Benedetto, Rocca San Casciano, Dovadola, Castrocaro, Predappio e Premilcuore. Tra i servizi offerti, elettrocardiogramma, telemedicina, prelievi capillari, punto Cup. Gli ambulatori: ecografie, ortopedia, cardiologia, ecodoppler, proctologia, fisiatria, ginecologia, oculistica, reumatologia, dermatologia e medicina estetica.

Ti potrebbe interessare anche...