Dal presidente della provincia di Forlì-Cesena: ‘Un Primo Maggio dal sapore amaro’.

Dal presidente della provincia di Forlì-Cesena: ‘Un Primo Maggio dal sapore amaro’.
Precariato, proteste, foto di repertorio

FORLI’-CESENA. Un Primo maggio amaro quello di quest’anno, lo dice il presidente della Provincia Massimo Bulbi nel suo messaggio pubblico in occasione della Festa dei lavoratori.

IL MESSAGGIO. 1 maggio 2012Messaggio per la Festa dei Lavoratori: “Avrà un sapore particolarmente amaro, quest’anno, festeggiare il ‘Primo Maggio’. Anche il nostro territorio, infatti, paga da tempo un prezzo molto alto alla grave crisi economica generale e conta fra i suoi abitanti tanti disoccupati, cassintegrati, sottoccupati, saltuari, precari e stagionali. Cosa potranno dunque festeggiare gli esodati, i cinquantenni che hanno perso il lavoro, i giovani che non sanno se un lavoro ce l’avranno mai? Cosa festeggeranno i figli, le madri e le mogli dei morti sul lavoro e di quelli che, vinti dalla disperazione, la vita se la sono tolta? Nel suo discorso di fine anno il Presidente della Repubblica ci ha ricordato le cifre della disoccupazione in Italia e ha affermato che: «Sono dati che debbono diventare l’assillo comune della Nazione». Ha ragione il Presidente Napolitano: i dati della disoccupazione devono essere l’assillo del paese, devono disturbare il sonno di ciascuno di noi affinché, già dal prossimo anno, si possa celebrare davvero questo giorno come una festa. Tutti insieme. Nessuno escluso. Il presidente Massimo Bulbi”.

Ti potrebbe interessare anche...

1 Commento

  • Egregio Presidente Bulbi,
    se le sue belle parole potessero scuotere in profondità il cuore di ciascun membro della nostra classe politica, sarebbe un evento davvero positivo e significativo.
    Ma più passa il tempo e più credo che questo rimanga un sogno…. Almeno sui sogni non sono arrivati con tasse o altro e FORSE questo ci è ancora concesso….
    Cordiali saluti

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale