Emilia Romagna. Aperto il bando per il ‘Punto ristoro’ nel parco di Casa Panzini a Bellaria.

Emilia Romagna. Aperto il bando per il ‘Punto ristoro’ nel parco di Casa Panzini a Bellaria.
Casa Rossa nel parco Panzini di Bellaria, foto di repertorio

BELLARIA IGEA MARINA. E’ stato pubblicato il bando con il quale il Comune di Bellaria Igea Marina intende concedere il “Punto ristoro” posto all’interno del Parco Panzini a Bellaria per un’attività di ristoranzione che vada a integrare ulteriormente l’offerta per i fruitori della Casa Rossa.

IL FABBRICATO. Il fabbricato in questione, recentemente restaurato al pari delle altre pertinenze della Casa Rossa appartenuta allo scrittore Alfredo Panzini, è anch’esso considerato un “bene culturale di interesse storico”, di circa 34 metri quadri, che si affaccia su via Pisino.
Il fabbricato è composto da due vani più servizi e dovrà essere utilizzato esclusivamente per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande; ferma restando la possibilità di apertura annuale, il concessionario dovrà anzitutto garantire l’apertura in occasione delle manifestazioni organizzate nel sito museale.

OBBLIGHI PER L’AGGIUDICATARIO. Proprio nell’ottica di una relazione stretta tra l’attività di ristorazione e quella culturale portata avanti dalla struttura museale, l’aggiudicatario dovrà anche garantire una somministrazione coerente con il luogo: a titolo esemplificativo, proporre menù a tema, accogliere mostre enogastronomiche, promuovere i prodotti della tradizione. L’aggiudicatario gestirà l’esercizio, la cui denominazione dovrà essere concordata con l’Amministrazione Comunale, per una durata di cinque anni a partire dalla stipula della concessione. Tra gli obblighi richiesti al concessionario, che non corrisponderà alcun canone a favore del Comune, vi è quello ad esempio di provvedere a proprie spese all’acquisto delle attrezzature di cucina e degli arredamenti, e, per tutta la durata della convenzione, eseguire a spese proprie i lavori di manutenzione ordinaria del verde del parco, come lo sfalcio dell’erba o la pulizia dei vialetti.

PER GLI INTERESSATI. Gli interessati hanno tempo fino al 28 maggio per la presentazione delle proposte, in cui l’offerta economica dovrà essere accompagnata da un progetto di gestione contenente gli aspetti tecnici che saranno vagliati dalla Commissione giudicatrice, come la proposta di allestimento del punto ristoro e dell’area esterna, i relativi materiali, le iniziative di marketing, le qualifiche professionali e il curriculum del candidato.
Il bando integrale è consultabile e scaricabile dal sito internet comunale www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it, accedendo alla sezione “bandi”.

“Con la pubblicazione di questo bando, l’Amministrazione ha inteso avviare concretamente un’altra pregevole iniziativa presso il Parco di Casa Panzini, che segue di pochi mesi un’altra prestigiosa soddisfazione fatta registrare dalla Casa Rossa, ovvero il titolo “Museo di Qualità” della Regione Emilia Romagna conferitole dall’Istituto per i Beni artistici, Culturali e naturali della nostra Regione”, commenta il Sindaco di Bellaria Igea Marina Enzo Ceccarelli.

“Il punto di ristorazione andrà ad integrare, in maniera coerente ed armonica, le attività culturali che il complesso museale accoglie”, continua il Sindaco, che poi aggiunge: “Per questo, abbiamo pensato a un’attività che non solo ospiti e valorizzi la cucina tipica romagnola, ma che assecondi e rielabori i vasti riferimenti gastronomici e le ricette della tradizione che Panzini ci ha lasciato in eredità. E’ molto interessante”, specifica Ceccarelli, “l’analisi di questi appunti panziniani sulla cucina, che l’Amministrazione segue con attenzione con l’auspicio di giungere alla creazione di veri e propri “menu panziniani”. Consapevoli di questo piccolo tesoro, una testimonianza dello scrittore pienamente all’altezza della sua produzione letteraria, abbiamo voluto perciò promuovere un luogo di ristorazione che andasse oltre il “solito” chiosco previsto dal progetto originario ereditato dall’Amministrazione. Non a caso”, spiega il primo cittadino, “quest’iniziativa rientra in un processo più ampio avviato al fine di promuovere e far conoscere la Casa Rossa ai nostri turisti come ai cittadini di Bellaria Igea Marina. Siamo soddisfatti di come stia crescendo, in città, la consapevolezza dell’importanza del Parco, il suo ruolo nella nostra cultura e la sua veste di contenitore privilegiato della nostra tradizione letteraria: è proprio questo l’obiettivo con cui abbiamo avviato il progetto Edutour identificando nel Parco di Casa Panzini uno degli snodi principali. Allargando il campo, intendiamo consolidare quel legame tra iniziative culturali e tradizione turistica che è destinato ad avere un valore strategico nel futuro del nostro territorio: rinnovarsi e superare i vecchi schemi significa infatti assecondare le crescenti richieste dei nostri ospiti, i quali sempre di più chiedono e desiderano un’esperienza totalizzante della nostra terra. In quest’ottica, la gastronomia, al pari della nostra natura e della nostra accoglienza, può essere un volano importante per l’affermazione della nostra autenticità. La creazione del punto di ristorazione contribuirà ad offrire al turista un’esperienza a tutto tondo della Casa Rossa, ancor più speciale proprio in virtù del legame forte tra cucina e produzione letteraria del nostro celebre scrittore. Si tratta di un passo in avanti per il Parco, non certo l’ultimo degli interventi di valorizzazione che prevediamo nell’area.”

Ti potrebbe interessare anche...