Ravenna& Rete imprese. Le imprese crescono in rete. Tre nuovi contratti sottoscritti di recente.

Ravenna& Rete imprese. Le imprese crescono in rete. Tre nuovi contratti sottoscritti di recente.
I referenti delle tre reti di impresa e la Camera di Ravenna

RAVENNA& CAMERA DI COMMERCIO. Sono stati presentati alla Camera di commercio di Ravenna i tre nuovi contratti di rete Safety Network, Energia & Habitat, Alunetwork, firmati nell’ultimo mese, nell’ambito di uno strutturato percorso di accompagnamento messo a punto da Unioncamere Emilia Romagna in collaborazione con Universitas Mercatorum, che ha visto la forte e convinta adesione delle imprese e delle associazioni territoriali di categoria.

LE RETI DI IMPRESA. “Le reti d’impresa costituiscono uno strumento teso a rispondere alle esigenze gestionali e di mercato delle aziende e a favorire il loro posizionamento competitivo – così il vice presidente della Camera di commercio e presidente dell’Eurosportello, Natalino Gigante che aggiunge – La recessione sta mettendo a dura prova il sistema produttivo. Dobbiamo, quindi, cercare di dare risposte che favoriscano la collaborazione tra piccole e medie imprese per dar loro la possibilità di accedere a maggiori informazioni e conoscenze nel campo della competitività e dell’innovazione”.

La rete di imprese si basa su un contratto tra aziende che mettono in comune attività e risorse, al fine di essere più innovative e competitive nel mercato in cui operano. Lo scambio di informazioni tra le associazioni di Categoria e l’azienda speciale SIDI Eurosportello della Camera di commercio di Ravenna è alla base dei risultati del progetto ‘La creazione e lo sviluppo delle reti di impresa come fattore di elevamento della competitività e come chiave di successo per l’internazionalizzazione’. Il progetto si concluderà con il workshop ‘Crescere e competere con il contratto di rete’ lunedì 28 maggio nella sede di Unioncamere Emilia Romagna a Bologna.

ALTRI COMMENTI. “Il progetto per la promozione dei contratti di rete in via di completamento da parte del sistema camerale regionale ha trovato positivo riscontro tra le imprese e rientra – come sottolinea il segretario generale di Unioncamere Emilia Romagna, Ugo Girardi – nell’ambito di un Accordo di Programma a livello nazionale stipulato tra il Ministero dello Sviluppo economico e l’Unioncamere. Lo strumento dei contratti di rete ha fatto registrare un notevole sviluppo: alla metà di marzo 2012 – osserva Girardi – i contratti di rete registrati presso le Camere di commercio ammontano a 305 per oltre 1.600 imprese coinvolte in 19 diverse regioni italiane. Nella graduatoria per regione, l’Emilia Romagna è al secondo posto dopo la Lombardia, con 49 contratti di rete stipulati e 184 imprese coinvolte. L’esempio dei contratti di rete impostati a Ravenna attesta – conclude Girardi - che non si deve guardare solo alla quantità, ma soprattutto alla qualità e strategicità delle aggregazioni che si vanno a costituire”.

Ti potrebbe interessare anche...