Emilia Romagna. Trent’anni di Bellaria Film Festival. BFF 2012 ‘doc’, con Toni Servillo.

Emilia Romagna. Trent’anni di Bellaria Film Festival. BFF 2012 ‘doc’, con Toni Servillo.
Toni Servillo, foto di repertorio

BELLARIA FILM FESTIVAL. Al via il BFF 2012, dal 31 maggio al 3 giugno. Correva l’anno 1983 quando il decano della critica cinematografica Morando Morandini, su iniziativa dell’Azienda di Soggiorno del Comune di Bellaria-Igea Marina fondava e dirigeva, “l’Anteprima per il cinema indipendente italiano”, rinominato nel 2005 Bellaria Film Festival. Una manifestazione cresciuta negli anni in autorevolezza e qualità, da sempre votata a ricercare e scoprire i nuovi talenti del cinema italiano, rivolgendosi in particolare a quei nuovi autori non sorretti dai mezzi finanziari delle grandi case di produzione.

I festeggiamenti del trentennale inizieranno con il tributo all’attore Toni Servillo, che riceverà il premio Casa Rossa alla carriera. A ospitare il festival sarà il Cinema Teatro Astra di Bellaria Igea Marina (RN), dove saranno concentrati anche i punti d’accoglienza e di informazione per le iniziative correlate.

‘DOC’ IN PROGRAMMA

Protagonista del BFF sarà, come in ogni edizione, il cinema documentario contemporaneo, con tre sezioni in concorso: “Italia Doc”, “Radio Doc” e “Cortoconiglio”.

La tradizionale “Italia Doc”, dedicata agli inediti italiani, vedrà in competizione 6 produzioni: I morti di Alos, di Daniele Atzeni; Freakbeat, di Luca Pastore; Italy: Love it or Leave it, di Gustav Hofer, Luca Ragazzi; Tahrir, di Stefano Savona; Mare Chiuso, di Stefano Liberti, Andrea Segre; Le vere false teste di Modigliani, di Giovanni Donfrancesco.
Particolarità della manifestazione anche i documentari e i reportage radiofonici. Ecco quindi “Radio Doc, la potenza del suono”, per la prima volta trasformato in concorso. La sezione raccoglie e seleziona produzioni provenienti sia dalle radio, sia da singoli professionisti, o da associazioni e che sono fruibili alla radio o sul web, ed è aperta a produzioni edite nel 2011-2012; molti tra gli audio documentari presentati sono strettamente legati ad avvenimenti di grande attualità.

A grande richiesta, dopo il successo dello scorso anno, ritorna anche “Cortoconiglio”, il concorso della popolarissima trasmissione radiofonica Il Ruggito del Coniglio, dedicato a cortometraggi della durata massima di 3 minuti sul tema “Un pensiero d’amore”. Un gruppo di “esperti in romanticismo”, ascoltando a loop l’omonimo brano di Mal dei Primitives, “Pensiero d’amore”, selezionerà i corti più meritevoli che saranno presentati durante la serata di inaugurazione del Festival, giovedì 31 maggio, nella quale il pubblico assegnerà il premio. Il vincitore verrà pubblicato sulla pagina internet rai.tv.

Corposo il programma delle rassegne “Panorama Internazionale”, “RadioDoc, la potenza del suono: la rassegna” e “Le opere e I giorni”.

Panorama Internazionale, quest’anno sarà realizzata in collaborazione con il Biografilm Festival di Bologna, presentando i più discussi e blasonati documentari esteri, che parleranno di diritti umani, pena di morte, ambiente e cause ed effetti dell’inquinamento. Sei i titoli in programma: Confession of an eco- terrorist, di Jay Brown; Into the abyss, di Werner Herzog; Mama Africa, di Mika Kaurismäki; Sushi: the global catch, di Mark Hall (anteprima nazionale); LoveMEATender, di Manu Coeman; Big boys gone bananas!, di Fredrik Gertten.
RadioDoc, la potenza del suono: la rassegna si concentrerà nei giorni 1 e 2 giugno, con tre appuntamenti di incontro e dialogo con il pubblico: Giorgio Zanchini, conduttore a Radio3 di Tutta la città ne parla presenterà Il vero della radio, dove l’autore parlerà della realizzazione del radio documentario su Falcone e Borsellino attualmente in produzione.

Jonathan Zenti di Audiodoc e Alessia Rapone autrice di Parole in cuffia proporranno L’audio documentarista nella realtà, un laboratorio operativo a cura di Audiodoc, una raccolta di esperienze sul ruolo sociale dell’audio documentario e dell’audio documentarista. L’incontro introdurrà una riflessione sulla specificità dell’audio documentario intervallati da stralci di ascolti provenienti dagli autori soci di Audiodoc.

Produzione virtuosa di audiodocumentari: l’esempio del Canada è il titolo dell’incontro che condurrà la radio documentarista e produttrice canadese Megan Williams con Annamaria Giordano di Radio3mondo.

In occasione dei trenta anni dalla morte del grande musicista Glenn Gould, dal Canada il suo amico e collaboratore David Jaeger presenterà alcuni brani radiofonici inediti e altri mai trasmessi al di fuori del Canada, in cui si potranno ascoltare Gould che parla con John Cage, suona, discorre di Schoenberg con il suo stile inconfondibilmente ironico e brillante.

Due invece gli appuntamenti in programma per la rassegna dedicata alla storia Le opere e I giorni: Murge – Il fronte della guerra fredda, di Fabrizio Galatea, in anteprima, e Quando Olivetti inventò il PC, di Alessandro Bernard e Paolo Ceretto.

Per il secondo anno consecutivo durante il BFF si terrà Bellaria Doc Lab. Cinque workshops rivolti a documentaristi e professionisti del settore e dedicati all’impatto della tecnologia sul cinema documentario. I laboratori saranno tenuti da tecnici ed esperti, tra cui Angelo Miotto, Maurizio Carta, Daria Corrias, Paolo Baccolo. Per informazioni e per partecipare è necessario contattare il festival inviando una mail a info@bellariafilmfestival.org oppure telefonando alla segreteria allo 0541 343891 o al 339 4355515.
ll Bellaria Film Festival è promosso dal Comune di Bellaria Igea Marina, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Rimini. Direttore dell’edizione 2012 l’autore e regista Fabio Toncelli.

Ulteriori Info http://www.bellariafilmfestival.org/

Ti potrebbe interessare anche...