Giornata Mondiale del donatore di sangue: ‘Ogni donatore di sangue è un eroe’.

Giornata Mondiale del donatore di sangue: ‘Ogni donatore di sangue è un eroe’.
Dona sangue, foto di repertorio

DONARE SANGUE. Donare sangue è importante, oggi, Giornata Mondiale del donatore di sangue, è un’occasione in più per ricordarlo. Ogni donatore di sangue è un eroe è lo slogan di questa giornata indetta dall’Organizzazione mondiale della sanità.
Oltre a dire ‘grazie’ a chi dona sangue, la giornata di oggi, serve a sensibilizzare le persone verso la donazione. Giornata che arriva proprio all’inizio dell’estate, quando cioè le donazioni tendono a diminuire, si raccomanda quindi ai donatori di donare prima di partire per le vacanze.
Il sangue è indispensabile nei servizi di primo soccorso, negli interventi chirurgici, nei trapianti di organo, nella cura delle malattie oncologiche e delle varie forme di anemia cronica.

BISOGNO. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, in Italia il fabbisogno è di 2.300.000 unità l’anno, e grazie ai donatori abituali attualmente ne sono disponibili 1.300.000. L’Organizzazione mondiale della sanità si muove verso un obiettivo: entro il 2020 tutti i Paesi ‘dovranno’ avere scorte basate titalmente sui donatori volontari. Impossibile? Direi di no, è sufficiente donare con regolarità e, chi ancora non lo fa, iniziare a farlo.

CHI PUO’ DONARE? Chi ha tra i 18 e 65 anni e pesa più di 50 kg. Naturalmente si deve ritenere escluso chi fa uso di droga, abusa di alcool, ha rapporti sessuali ad altro rischio, malattie veneree, l’Hiv e le epatiti B e C.
A causa delle perdite legate alle mestruazioni in età fertile, le donne possono effettuare solo due donazioni di sangue l’anno, mentre g li uomini posso arrivare a 4. Il monitoraggio costante della emoglobina, effettuata prima di ogni donazione e del ferro, tutelano la salute delle donatrici. Inoltre le donne sono adatte alla donazione di plasma in aferesi, cioè si estrae dal sangue un solo componente (plasma, globuli bianchi ecc.) restituendo gli altri al donatore; questo fa in modo che la donazione non che non incida sui globuli rossi e sul ferro.

AVIS. “Tanti colori per un unico dono” è lo slogan scelto da AVIS Nazionale per celebrare la Giornata Mondiale del Donatore 2012.
Il poster è stato ideato dall’Ufficio Stampa di AVIS Nazionale traendo spunto dall’immagine pubblicata sul sito della Croce Rossa della Corea del Sud (http://www.bloodinfo.net/wbdd), Paese che ospiterà le principali manifestazioni in programma quest’anno.

Numerosi gli eventi promossi anche da AVIS, oggi, 14 giugno, nella sede romana del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (Viale Trastevere 76/A, sala della comunicazione del ministro, II° piano) si terrà un convegno promosso da AVIS Nazionale e al quale parteciperà anche il Ministro Francesco Profumo.
(http://www.avis.it/usr_view.php/ID=8511)

Ti potrebbe interessare anche...